Uscire dall'Euro

 

  By: lmwillys5S on Sabato 26 Settembre 2015 20:12

hai visto Morphy che VW sapeva da aprile ? aggiungo la 'preveggenza' di Giugiaro http://www.lettera43.it/economia/industria/caso-volkswagen-quali-rischi-corre-l-industria-italiana_43675216636.htm bisogna fare un pò di spazio a google e apple ...

 

  By: Gano di Maganza on Sabato 26 Settembre 2015 19:44

@Morphy - ^Anatomy of a cheat: Here’s what Volkswagen did and how they got caught#http://business.financialpost.com/business-insider/anatomy-of-a-cheat-heres-what-volkswagen-did-and-how-they-get-caught^ - ^Volkswagen Emissions Scandal: What Is A ‘Defeat Device,’ How Does It Work, And Why Can’t You See It?#http://www.ibtimes.com/volkswagen-emissions-scandal-what-defeat-device-how-does-it-work-why-cant-you-see-it-2112350^ - ^“the switch”#https://www.youtube.com/watch?v=DY2a7r0D_hM^

 

  By: Morphy on Sabato 26 Settembre 2015 19:31

Anti qui si parla quasi solo di cag.ate e quando hai un argomento serio di politica aziendale (VW) dici che ci devi pensare se raccontarlo? ^Automoto...#http://www.automoto.it/news/vw-e-i-trucchi-delle-emissioni-ma-quale-scandalo.html^

 

  By: Gano di Maganza on Sabato 26 Settembre 2015 18:27

#i#

 

  By: Bullfin on Sabato 26 Settembre 2015 18:26

Zio bel Lelik!!!.....

 

  By: Lelik on Sabato 26 Settembre 2015 18:17

Hai ragione Gano, TTIP e TISA ci distruggeranno ciò che rimane. Fai attenzione che, accordi a parte già in fase di analisi e parziale sottoscrizione, ora ho l'impressione che inizi la fase mediatica. Guarda l'affaire Volkswagen... i controlli Euro(pei) hanno fallito, abbiamo bisogno della maestra americana che è più attenta e si è accorta del trucco del ragazzino cattivo. Quindi cosa c'è di meglio se non affidarsi a lei, sottoscrivendo il contratto che ci propone così generosamente?

 

  By: Gano di Maganza on Sabato 26 Settembre 2015 16:09

#i#"Anche perché una volta approvato il TTIP l'Euro (come vado dicendo inascoltato) di fatto non sarà più necessario e quindi forse potrebbero persino concedere una uscita "ordinata".#/i# Non so se sarà peggio l' Euro o il TTIP... Visto il bel tempo sono stato fuori a correre e vedo solo ora come è proceduta la discussione. Ne faccio un breve riassunto, Lelik sostiene, a seguito di un post di Melchior, che l' Euro ha danneggiato l' economia italiana, Gianlini posta un grafico che come fa osservare Lelik compara le crescita del PIL italiano con quello giapponese non tenendo conto della crescita della popolazione italiana. Gano osserva come le uniche economie sviluppate a rischio default siano quelle dell' eurozona e non UK, USA e nemmeno Giappone che con il suo 236% debito/PIL ha un rating AA- (Italia è BBB-) e gli viene il sospetto che una volta scomposto in PIL pro capite si vede che l' economia italiana dal 2001 si è in realtà contratta e che quindi l' euro è stato disastroso per l' Italia. Anti, che sembra non aver capito una beata mazza di quello di cui si stava parlando, posta proprio una tabella di PIL pro capite dal 2001, traendone conclusioni che lasciano basito il povero Lelik #i##b#"Anti posta dei dati per mostrare come #u#nel periodo Euro#/u# l'Italia è quella che ci ha perso di più. Ma guarda un po', davvero? E poi li interpreta al contrario, dando la colpa alla genetica..."#/i##/b#. Anti farfuglia qualcosa d' incomprensibile a difesa della sua tabella e divaga dicendo di sapere l' arcano dietro le taroccature di Volkswagen #i##b#"sono dimostrazione di alta tecnologia" (sic!)#/i##/b# e conclude che comunque #b##i#"anche se ci avessi capito poco, meno male che la Merkel c'è"#/i##/b# (questo l' ho aggiunto io ma ci stava bene). Gianlini allora elenca tutti i mali dell' Italia oltre all' euro, creando perfino neologismi #i##b#"storno appropriativo"#/b##/i#, dimenticandosi che in Italia lo "storno appropriativo" (in realtà quello che in Italia ha consumato più risorse è stato il "clientelarismo") c'è sempre stato anche quando l' economia cresceva (cioè prima dell' euro). A Gano sembra che questo discorso confonda solo le acque per evitare di parlare di euro. MR osserva infatti che #i##b#"NESSUNO (nemmeno Borghi o Barnard, per dire) ha mai sostenuto che basta uscire dall'Euro e stop"#/i##/b#. Gianlini allora conclude sapientemente che #i##b#"ergo (senza euro) si vivrà felici e contenti!"#/b##/i#. Bullfin a questa uscita gli dà del sempliciotto e sottolinea come il ritorno ai benefici di una valuta sovrana non sia una procedura così elementare e che in ogni caso abbiamo già perso un decennio. NelloManga alle ore 12:12 osserva (a giudicare dal tono suppongo con una certa preoccupazione) la stessa cosa che ha osservato Gano e prima ancora Lelik, che cioè #i##b#"dal 2002 al 2015 gli immigrati hanno fatto aumentare la popolazione italiana del 7% (immigrati: da 1 a 5 milioni; popolazione totale: da 57 a 61 milioni), mentre il PIL odierno è pressoché uguale a quello del 2002?"#/i##/b#. Il resto poi è negli ultimi post qui sotto.

 

  By: MR on Sabato 26 Settembre 2015 15:26

Questa volta non sono d'accordo con Bull: l'uscita deve essere necessariamente unilaterale, deflagrante e possibilmente condurre ad una guerra commerciale (che qualche fesso ritiene simile ad una guerra vera). Questo per poter smantellare l'intera impalcature unionista e farla deflagrare. Una uscita concordata si potrà risolvere solo in una inculata mascherata. Come nel caso della costituzione europea, bocciata per Referendum e riproposta come trattato di Lisbona. Anche perché una volta approvato il TTIP l'Euro (come vado dicendo inascoltato) di fatto non sarà più necessario e quindi forse potrebbero persino concedere una uscita "ordinata". Non è il tempo dell'ordine, è il tempo di tornare alle basi della politica: amico e nemico.

 

  By: Bullfin on Sabato 26 Settembre 2015 15:19

meno male....

 

  By: gianlini on Sabato 26 Settembre 2015 15:03

Bullfin! ohhh! finalmente un discorso sensato ed equilibrato! ottimo! PS uno dei problemi di questa discussione è che si fonda spesso su parametri qualitativi e non facilmente quantificabili...ad esempio scrivi "molto meglio" che bisogna anche poi mettersi d'accordo che cosa voglia dire....

 

  By: Bullfin on Sabato 26 Settembre 2015 14:45

se qualcuno scrive che l'euro è la causa dei nostri mali, io penso che rimossa la causa (l'euro) vengano rimossi anche i mali...ergo si vivrà felici e contenti! Questo è un discorso da sempliciotto... Di certo la presenza della lira invece che l'euro sarebbe benefica. Ora inserendola nel contesto attuale non è così elementare avere i benefici della lira tout court. Questo è ovvio. Se si rimaneva con la lira quello che è accaduto nell'ultimo decennio non sarebbe avvenuto e si starebbe molto meglio. Il problema è che ora che ci sei dentro tirarsi fuori genera dei movimenti di reazione. Quindi ci si allea con altri paesi (Francia, Spagna, etc) e si dice si scioglie l'euro consapevolmente o si fa andare fuori la Germania e si rimane in buona amicizia, bene. Se invece vi è un'uscita forzata e unilaterale è ovvio che possono generarsi movimenti di controreazione che sono negativi.

 

  By: MR on Sabato 26 Settembre 2015 14:18

Gianlini, lo so che sei abituato a non leggere, ma NESSUNO (nemmeno Borghi o Barnard, per dire) ha mai sostenuto che basta uscire dall'Euro e stop. Tutte le cause delle nostre difficoltà economiche, comunque, hanno una causa comune, ma non sto a rispiegare il già detto, dato che se l'interlocutore non accetta il punto di partenza, è inutile andare oltre.

 

  By: gianlini on Sabato 26 Settembre 2015 14:11

MR, quali allucinazioni? se qualcuno scrive che l'euro è la causa dei nostri mali, io penso che rimossa la causa (l'euro) vengano rimossi anche i mali...ergo si vivrà felici e contenti!

 

  By: MR on Sabato 26 Settembre 2015 14:08

Ma basta con sta mania di attribuire agli altri allucinazioni proprie. Trova qualcuno che l'abbia detto altrimenti astieniti.

 

  By: gianlini on Sabato 26 Settembre 2015 14:07

Mi arrendo. non vedo l'ora che si torni alla lira, così ogni nostro problema evaporerà e vivremo felici e contenti Faccio solo notare (forse è l'effetto del sabato, dopo una settimana lavorativa intensa) che questa frase è sconnessa: "Ma Gian! Perchè noi commerciamo prevalentemente nella zona Euro, e mi sembra logico che si scambino (sia in import che in export) valori maggiori coi paesi vicini." cosa c'entri questo con il boom dell'export dovuto al calo dell'euro è un mistero....