Rame, Alluminio, Nickel...minerali

 

  By: Tuco on Martedì 04 Gennaio 2011 19:16

Grossa asfaltata sulle MP ( temporanea pero')

 

  By: pana on Lunedì 03 Gennaio 2011 10:46

eh ma zibo e pure un po jellato, ogni volta che chiama uno short sul rame arriva il terremoto in Cile che lo fa decollare.

 

  By: fcoa on Martedì 13 Febbraio 2007 13:11

http://www.safehaven.com/article-6904.htm

 

  By: Esteban on Lunedì 12 Febbraio 2007 09:52

Pare che diventeremo orchidee ... Nel senso che produrremmo solo per carburante non per cibo. L'inizio di una nuova isola di pasqua ? Esco e porto dentro le piante non si sa mai .. ^Ethanol's Boom Holds Hidden Costs#http://www.bloomberg.com/apps/news?pid=20601109&sid=aIjDGdgGmmMs&refer=home^

 

  By: Moderator on Lunedì 12 Febbraio 2007 09:01

TINY Closed-End Fund - Harris & Harris Group, Inc. is a public investment firm that operates as a venture capital firm investing in tiny-technology-enabled companies. It primarily invests in tiny technology which includes nanotechnology, microsystems, and microelectromechanical systems technology. ^Portfolio...#http://www.tinytechvc.com/newsite/portfolio.html^

 

  By: beppe on Lunedì 12 Febbraio 2007 04:44

Grazie Esteban! Tiny è quotata? non la trovo....

 

  By: Esteban on Lunedì 12 Febbraio 2007 01:47

Mah ... Fa ridere ma alla TV parlando di energie alternative hanno detto che il future sulla soya cresce del 30% ogni ...(+ -dormivo) Un tipo ha affittato non so quanti ettari e pare che in 5 anni il costo di produzione scenderà di 1/5 . Lo stanno già facendo,son convintissimi di diventare milionari (già lo producono) e la soya sale ... Solo in questo modo diminuirà la coltivazione di grano etc... alimentando la rivolta delle tortillas ? parlavano pure di nanosolar (film tipo pellicola per pannelli solari 1/10 costi, c'è dentro google con inv e non è quotata). Ma pure Tiny (che sviluppa roba simile ma a nanotubi). Tini è interessante perchè è un incubatore di varie aziende.

 

  By: cisha on Mercoledì 07 Dicembre 2005 10:45

Come avevo scritto alcuni giorni fa a proposito del CHF e della sua correlazione diretta con la ripresa della tecnologia (chip, elettronica ecc.) leggiamo infatti che i pirati (Merryl, JPMORG ecc) stanno spingendo in su il settore, ho letto anche che qualcuno ri-consiglia STM...era l'ora. Infatti di controcanto abbiamo che il CHF si sta svegliando. Siccome ora contro dollaro sul grafico ad 1anno è sui minimi forse per una operazione di medio lungo termine si potrebbero comprare dei FRANCHI? Il bello è che anche le materie prime non mollano. Del resto i CINESI e gli indiani hanno bisogno di quello e di quell'altro....non si costruiscono apparecchiature seppe di elettronica senza le macchine per realizzarle, la plastica per contenerle, il metallo nobile di certi contatti ed i trasporti per distribuirle. I "torni contano"...come diceva il mio prof. di meccanica.

 

  By: GZ on Lunedì 05 Dicembre 2005 16:05

vedi oggi qui Bollard tipped to lift rates to cool economy 05.12.05 By Brian Fallow Reserve Bank Governor Alan Bollard is all but certain to raise interest rates again on Thursday and leave the door open to yet another rise. Fourteen out of 15 banks and brokerages surveyed by Reuters expect him to lift the official cash rate 25 basis points to 7.25 per cent when he releases the bank's December monetary policy statement - with a one-in-five chance of a 50 basis points rise. "One could not rule out a 0.5 per cent move," said Bank of New Zealand chief economist Tony Alexander, "but the Reserve Bank would have to weigh the kick in the head of the consumer factor - good for ^fighting inflation - against the risk of putting the economy into recession next year."#www.nzherald.co.nz/section/story.cfm?c_id=3&ObjectID=10358405^

il dollaro neozelandese offre più di tutti - gz  

  By: GZ on Lunedì 05 Dicembre 2005 13:05

la Nuova Zelanda è un paese piccolino, come PIL come la Lombardia, ma è molto ambito in tutto il mondo perchè ha i tassi di interesse più alti del mondo industriale. Cosa bizzarra offre rendimenti ormai più alti anche di paesi ormai come Russia, Cina o India Inoltre la Banca centrale neozelandese un mese fa nell'alzare di nuovo i tassi (mi sembra allo 7.5% per i loro Bot in pratica) ha detto testualmente: "... continueremo ad alzarli fino a che non faranno male..." (...until it hurts..) pur di fermare la speculazione immobiliare mi sembra che il dollaro neozelandese salga ancora, anche graficamente, sul dollaro USA e sull'euro dato il trend ancora di più. Bisogna tenere presente che una volta c'era il "carry trade" sullo Yen, poi sul Dollaro USA e oggi sull'Euro. Cioè la speculazione si indebita in euro a 3 mesi visto che costa meno di tutti o quasi (2.5%) e poi investe in dollari canadesi, australiani e neozelandesi nonchè dollaro USA perchè rendono tutti dal 4.5% al 7.5%

 

  By: cisha on Lunedì 05 Dicembre 2005 11:57

Avendo da tempo una posizione in obbligazioni in dollari neozelandesi mi chiedevo se il conto dei massimi e dei minimi sul grafico contro euro non fosse arrivato ad un picco massimo. Mi sempra di intravedere uno "stornicchio"; scusate il termine da licenza poetica ma fa capire ai più esperti che non me ne intendo molto di curve (quelle dei grafici...si intende). Ne qual caso portere a casa il guadagno e magari mi posizionerei su un franco svizzero e resterei in attesa.

Record su Record delle materie prime - gz  

  By: GZ on Sabato 03 Dicembre 2005 16:34

Questa settimana: Rame, massimo della sua storia, Oro che tocca il massimo degli ultimi 22 (ventidue!) anni, Argento, massimo degli ultimi 18 anni, Alluminio, massimo degli ultimi 16 anni, Zinco, massimo degli ultimi 15 anni, Zucchero, massimo degli ultimi 10 anni Carne di vitello, massimo degli ultimi 2 anni ... Indice delle Materie Prime : +39% negli ultimi 12 mesi Che ci sia un boom economico in corso ? ------------- December 1 – Bloomberg (Peter McGill): “Sugar prices rose to a 10-year high in New York, capping a 52 percent rally since April, on concern that exports will decline from Europe and Brazil, the world’s largest producer. Brazil is diverting more sugar cane to make ethanol, a crop-based fuel, after a surge in gasoline prices spurred an increase in alternative-fuel cars.” December 1 – Bloomberg (Xiao Yu and Danielle Rossingh): “Aluminum prices rose to their highest in 16 years after 23 smelting companies in China, the biggest producer of the metal, agreed to cut production by 10 percent. The smelters, which produce more than 60 percent of China’s aluminum, will reduce output to lower demand for the raw material alumina and force suppliers to lower prices… Rising raw-material costs have caused losses at 80 percent of the smelters.” It was another interesting week in the commodities markets. Copper traded to a record high, gold to a 22-year high, silver an 18-year high, aluminum a 16-year high, zinc a 15-year high, sugar 10-year high and cattle a 2-year high. January crude oil rose 61 cents to $59.32. January Unleaded Gasoline rose 5.5%, and January Natural Gas surged almost 16% to $13.93. For the week, the CRB index rose 2.8%, increasing y-t-d gains to 13.9%. The Goldman Sachs Commodities index jumped 4.3%, with 2005 gains rising to 39.9%.

 

  By: polipolio on Venerdì 18 Novembre 2005 17:51

Scusate, ma 200k T valgono circa 800M$. Le perdite potranno essere al più nell'ordine 150-200M. La metà su 100k T

 

  By: Mr.Fog on Venerdì 18 Novembre 2005 13:32

Per ora ne sono esposte il circuito di banche che fanno parte della clearing house, queste poi si rifaranno sul trader o direttamente al governo cinese --------------------------------------- OK, grazie!

 

  By: ditropan on Venerdì 18 Novembre 2005 12:51

100-200 mila tonnellate ------- un buco nero di 356 miliardi di euro ------------------------------------ quindi? nessuno verra' pagato? fallira' il LME? quali le conseguenze? ************************************ no, non fallisce nessuno, l'unica a trovarsi in difficolta per ora è la clearing house (in pratica la cassa di compensazione e garanzia) che deve garantire alle controparti ... chi compra e chi vende ... la validità delle contrattazioni eseguite. Per ora ne sono esposte il circuito di banche che fanno parte della clearing house, queste poi si rifaranno sul trader o direttamente al governo cinese per la compensazione del debito o la consegna della merce.