Creare una Moneta Fiscale (parallela all'Euro) in Italia

Re: Creare una moneta parallela all'Euro in Italia  

  By: Acmen on Giovedì 24 Novembre 2016 23:26

Poveretto...! ormai è patetico .

cosa vuoi tirar fuori con 135 % Debt/Pil ci mancherebbe la moneta parallela.


 Last edited by: Acmen on Giovedì 24 Novembre 2016 23:28, edited 1 time in total.

Re: Creare una moneta parallela all'Euro in Italia  

  By: G.Zibordi on Giovedì 24 Novembre 2016 18:13

Berlusconi da Vespa ieri l'altro dovendo spiegare la soluzione alternativa a Renzi e l'austerità tira fuori un foglio, "il programma del centro-destra su cui Salvini e Meloni sono al 95% d'accordo" e sull'economia dice che la soluzione è stampare moneta come in Giappone, USA o UK e il sistema per farlo è CREARE UNA SECONDA MONETA (dal minuto 29)  




Berlusconi non fornisce dettagli e Vespa lo guarda senza capire e torna a chiedere di politica perchè la moneta non gli interessa. Però i tre minuti in cui Berlusconi parla del creare moneta per ridurre le tasse INTRODUCENDO UNA SECONDA MONETA sembrano presi da questo sito. Inoltre risponde a Vespa che subito dice che la lira si svaluterà dicendo:
a) creare moneta è la soluzione adottata per uscire dalla crisi da USA,UK,Giappone e se lo fa il Giappone lo possiamo fare anche noi,
b) in ogni caso puoi creare una seconda moneta a fianco all'Euro (e cita correttamente l'esempio delle AM-Lire del dopoguerra.
Ottimo anche quando spiega che la Deflazione è molto peggio dell'Inflazione come quella che aveva l'Italia e un 3% di inflazione non farebbe male. Lodevole anche quando dice: creando moneta oggi generi solo un poco di inflazione, ma per il resto non succede niente di male e ci puoi ridurre le tasse.

In pratica Berlusca ha sintetizzato piuttosto bene i concetti essenziali dei due libri in cui è spiegata la soluzione per l''austerità. Finora non abbiamo avuto molto seguito, ma almeno un "follower" rilevante sembra che ci sia...
(vedi ad es qui se lo vuoi scaricare http://temi.repubblica.it/micromega-online/%E2%80%9Cper-una-moneta-fiscale-gratuita-come-uscire-dallausterita-senza-spaccare-leuro%E2%80%9D-online-il-nuovo-ebook-gratuito-di-micromega/ (leggi il mio capitolo se hai poco tempo))
 


 Last edited by: G.Zibordi on Lunedì 28 Novembre 2016 15:53, edited 15 times in total.

 

  By: DOTT JOSE on Lunedì 24 Ottobre 2016 22:15

e' dura pescare e zappare la terra quando ti sparano addosso http://www.infopal.it/87744-2/

 

  By: shera on Mercoledì 05 Ottobre 2016 14:52

Poli tu sei un pezzo grosso dei servizi segreti italiani, sai tanto...

 

  By: Poli on Mercoledì 05 Ottobre 2016 12:39

I servizi italiani fanno tutto questo perché riguarda la sicurezza nazionale. Dipendiamo dalla Libia per petrolio e ancor di più per gas oltre al fatto che essendo nostri vicini ed ex colonia quello che succede li ci influenza volente o nolente la nostra sicurezza dipende da quel che succede da quelle parti e non solo la Libia. Gli uomini operativi in Libia saranno centinaia e non controllano solo la Libia ma anche la Tunisia (Ben Ali fu messo al potere con un colpo di stato dal sismi) ma non si trovano li da poco sono li da cento anni. Gheddaffi era figlio di un carabiniere ausiliario i nostri servizi l'hanno aiutato a prendere il potere e a mantenerlo, per 40 anni è stato protetto e coccolato da tutti i governo italiani nessuno escluso, addirittura quando gli americani cercarono di ucciderlo gli salvarono la vita fregando l'alleato americano. Di cose da dire ce ne sarebbero parecchie...

 

  By: shera on Lunedì 03 Ottobre 2016 20:29

Poli ok, mi sembra strano che l'aise faccia tutto quello che dici/ti hanno raccontato o che avresti letto su decine di link........ fonti molto vicine mi hanno detto che sono pochi, male addestrati con attrezzature risalenti alla guerra fredda se va bene qualche notebook olivetti preso con il consip fra l'altro molti pensano poco a servire lo stato e tantomeno ad andare in zona di guerra quindi quello che sostieni mi sembra poco credibile, sei sicuro di quello che stai scrivendo? potresti essere più specifico e spiegare perchè l'aise fa tutto questo e quanti uomini hanno operativi in libia per gestire la baracca, da quello che dici sembra una cosa grossa

 

  By: Poli on Lunedì 03 Ottobre 2016 19:56

mi chiamo Poli e non Pana, non ho link da mostrarti cercateli da solo, sono decine. Le cose che sò provengono da tutto ciò che leggo e sento dire in giro. In Libia sono più di cento anni che gli italiani controllano il tutto, anche durante il quarantennio di Gheddaffi l'Italia di fatto controllava la Libia e proteggeva il dittatore. In più c'è da dire che in Libia ci siamo stati solo ed esclusivamente noi cosa unica sul panorama mondiale, la Cia in Libia si basa sulle conoscenze dell'aise.

 

  By: shera on Lunedì 03 Ottobre 2016 19:46

Pana su cosa basi le tue informazioni, hai dei link da mostrare o te lo hanno detto amici che lavorano all'aise? o forse tu lavori all'aise ed "eterodirigi" tutte le fazioni? aproposito cosa ne pensi della nuova playstation?

 

  By: Poli on Lunedì 03 Ottobre 2016 19:35

In Libia tutte le fazioni, Haftar compreso, sono controllate ed eterodirette dal nostro Aise in collaborazione con i servizi americani britannici francesi tedeschi qatarioti egiziani e sauditi.

 

  By: shera on Lunedì 03 Ottobre 2016 18:38

Ma qualcuno mi sa dire Haftar da che parte sta, vicino al pentagono? sono un suo grande ammiratore e in tempi non sospetti avevo scritto che era l'unico in grado di mettere tutto a posto in Libia, ma non si capisce con chi è alleato in occidente Di certo ci sono buoni rapporti con l'egitto e difficili con la francia (le guardie petrolifere erano mercenari pagati dalle compagnie petrolifere francesi) Se si stabilizza la libia il petrolio dovrebbe tornare verso 40$

 

  By: shera on Giovedì 18 Agosto 2016 17:22

Pana che stai a dire? l'argentina ha appena finito di ripagare i titoli di stato emessi in dollari, se avevano la sovranità monetaria non vendevano il debito alle banche e tantomeno in moneta straniera (che poi le banche li hanno piazzati ai loro clienti quando si è messa male ai tempi di tanzi e company) ..e comunque sono un paese di corrotti che in confronto i napoletani sono tonti e onesti il perù.. pure loro .....quelli avevano il premier giapponese tanto erano sovrani e le materie prime che hanno e sono tante gliele grattano via le multinazionali

 

  By: pana on Giovedì 18 Agosto 2016 16:15

ma come ? come? possibile' eppure sono tornati alla sovranita monetaria e valutaria , inflazione al 45 %%? ma dovrebbero essere felici che non sono in deflazione come noi attendiamo risposte dai neuros Bistecche a rate e blackout: l’Argentina di Macri si scopre di nuovo povera Dopo anni di peronismo il costo di cibo e bollette è alle stelle. Il governo: dobbiamo risanare i conti ereditati dalla Kirchner Il costo dei servizi domestici sull’area di Buenos Aires è aumentato improvvisamente, in proporzioni che arrivano alle dieci volte. Qui, vive il 40% di una popolazione in cui ci sono 13 milioni di poveri. Li ha contati qualche giorno fa l’Universidad Catolica Argentina, quella in cui insegnava Papa Francesco. Sono il 32%, un milione e mezzo in più che l’anno scorso, quando il presidente liberale Macri è entrato in carica, ponendo fine a tre mandati di peronismo di sinistra.

 

  By: pana on Martedì 16 Agosto 2016 20:35

oi oi oi tegolini per Salvini !! ma come ? sicurezza sicurezza e poi tagliavano i fondi alla polizia ???7 oi oi oi tegolon Sindacati di polizia contro Salvini: "Giù le mani dalla divisa. Pensi a tagli fatti da Lega al governo

 

  By: pana on Mercoledì 10 Agosto 2016 12:21

ma come '?? impossibile i peruviani hanno sovranita monetaria e valutaria e si fanno comprare dai francesi che non hanno sovranita ?? come ? (Il Sole 24 Ore Radiocor Plus) - Roma, 08 ago - Vinci, multinazionale francese attiva nei settori delle costruzioni e delle concessioni autostradali, ha rilevato la societa' di concessioni autostradali peruviana Lamsac e la sua controllata specializzata in sistemi di peadaggio Pex: l'operazione ha un valore di circa 1,5 miliardi di dollari. La Lamsac, controllata dal gruppo brasiliano Invepar, gestisce l'autostrada peruviana Linea Amarilla e la Pex. Nei mesi scorsi si era vociferato insistentemente in merito a un interesse di Abertis per gli asset peruviani di Invepar.

 

  By: pana on Lunedì 01 Agosto 2016 13:01

e dopo il boom del 2015 si profila una ESTATE DA TUTTO ESAURITO PER IL 2016 IN SARDEGNA si riparte alla grande con sommo scorno dei gufos, and portajellas, and menagramos Si profila un’altra estate da tutto esaurito in Sardegna, dopo il boom di agosto 2015 con oltre un milione di passeggeri negli scali sardi di Cagliari, Olbia e Alghero (leggi qui). Per la stagione 2016 “la Sardegna è sopra la media nazionale http://www.sardiniapost.it/economia/estate-2016-per-la-sardegna-si-profila-unestate-da-tutto-esaurito-ecco-i-numeri/