LE MISTIFICAZIONI DELLA STAMPA

Giornalisti finanziari al servizio dei gestori - gz  

  By: GZ on Martedì 25 Novembre 2003 01:50

Una volta al mese per i nuovi lettori del sito aggiorniamo il capitolo: "Mistificazioni della stampa finanziaria italiana". Tesi. il compito della maggioranza dei giornalisti finanziari sembra quello di indottrinare il popolo per mantenerne la fiducia in chi gli gestisce i soldi. Dimostrazione. L'inserto del lunedì del corriere non è certo il peggio che si può leggere anzi, ma è di intento puramente celebrativo : ^Ecco i Gestori con Un Tocco In Più: "...successo su tutti i fronti....risultati di tutto interesse...soddisfazione per i clienti "#http://www.corriere.it/edicola/economia.jsp?path=TUTTI_GLI_ARTICOLI&doc=SGR15^) Cosa suscita tanto entusiasmo ? I migliori gruppi di fondi italiani. Bene vediamoli. In tutto il panorama dei circa 1.200 fondi che si vendono in italia il Corriere presenta oggi quattro società piccole che hanno reso il 13% nell'ultimo anno. Dato che la media dei fondi in Italia è sull'8% per gli azionari (stando a quanto pubblicava sempre il corriere) e l'insieme dei fondi ha reso sul +4% (includendo il reddito fisso) ecco allora che il Corriere ha trovato "...i gestori con un tocco in più...". Che hanno fatto un grasso +13% nell'ultimo anno. Peccato che l'indice delle borsa mondiali (ad es misurato dal "Morgan Stanley World Index") un anno fa fosse a quota 790 e ora sia a 966: quindi in base all'aritmetica sia salito del +20% (più un 2% circa di dividendi). Questo è il rendimento che nel 2003 fa da pietra di paragone nel mondo (il "benchmark"), cioè questo è quello che un gestore diversificato dovrebbe OTTENERE COME MINIMO. Senza contare che il +20% medio lo hanno fatto gli indici pesati, ma la media dei titoli è salita molto di più (in america il titolo medio è salito del +50% ecc....). Diciamo che uno che avesse comprato un paniere di azioni a casaccio in diversi paesi in media un +30% lo faceva negli ultimi 12 mesi. Ma il miglior gestore italiano trovato dal Corriere, quello che batte tutti gli altri evidentemente sotto sotto teme il problema perchè a metà intervista mette le mani avanti "....Uno dei grandi vantaggi su cui il nostro team di gestione può contare è l'assoluta indipendenza operativa dal benchmark nelle scelte di portafoglio - dice Paolo Bosani , responsabile fondi di Kairos Partners -. Il confronto con il benchmark si esaurisce a livello di volatilità ...." Lo credo bene: le borse del mondo sono salite dal +22% in su in media. Questo dovrebbe essere il gruppo di fondi migliore di tutte le centinaia di fondi esistenti in italia e ha fatto il +13%. Ovvio che: "...il confronto con il benchmark .." lo evita come la peste. Ma la giornalista è di animo troppo delicato per accennare a un confronto così spigoloso e quindi si glissa e si passa a celebrare la creme della creme del risparmio gestito nostrano: "...brillanti, in particolare, i risultati del fondo hi tech, più 28%...". Peccato che il Nasdaq sia salito del +60% in un anno..... "...come fondo azionario Paesi emergenti (+19% in un anno...". Sfortunatamente le borse dei paesi Emergenti in media sono salite più del +50%. E così via..

Il recesso anticipato dai piani finanziari - Kurtinaitis  

  By: Kurtinaitis on Mercoledì 02 Luglio 2003 12:16

Effettivamente la penalità di questi piani finanziari non funziona così come descritta da Franco. Il recesso anticipato dai piani comporta una specie di liquidazione forzata della posizione del cliente: all'attivo ci sono gli asset rappresentati dalle quota del fondo e dall'obbligazione zero coupon, che vengono valorizzati. Al passivo ci sono le rate del piano ancora da rimborsare, che vengono attualizzate usando la curva swap dei tassi di interesse sull'euro. Se Att>Pass, il cliente riceve la differenza (da confrontare con le rate regolarmente pagate per calcolare se c'è stato un guadagno o una perdita) Ma se Att<Pass, il cliente non solo perde tutto ciò che ha versato, ma per potere risolvere il contratto deve ancora versare la differenza alla banca, altrimenti in teoria potrebbe essere fatto oggetto di pignoramento (infatti i suoi asset, dati in pegno, non sono sufficienti a coprire il valore corrente del debito residuo). Qui sta la grande anomalia di un piano finanziario che dovrebbe servire a mettere soldi da parte e che invece, sotto determinate condizioni, si può trasformare in una trappola dove il risparmiatore perde più di quello che ha "investito" (considerando con questo termine le rate versate prima della risoluzione). Tra l'altro è interessante notare che l'elemento imprevedibile che ha reso drammatica la posizione di tanti investitori non è stato tanto il calo delle borse, quanto l'abbassamento che si è verificato per quanto riguarda la curva dei tassi swap. Infatti valutando a tassi così bassi il debito residuo, questo non viene abbattuto in modo sufficiente dall'operazione di attualizzazione, e si presenta come un macigno a fronte di asset in difficoltà.

La risposta del professor Beppe Scienza - gz  

  By: GZ on Mercoledì 02 Luglio 2003 01:45

Abbiamo segnalato al professor Beppe Scienza (vedi i post precedenti che citavano i suoi lavori sul risparmio gestito) le obiezioni che sono state pubblicate sul forum qui sotto. Pubblichiamo qui la sua gentile risposta ricevuta per mail e colgo l'occasione per raccomandare il suo libro appena pubblicato: "il Risparmio Tradito", molto migliore degli altri che trattano di investimenti che trovi in italiano. L'impressione è che, senza entrare ora nel dettaglio, non convenga criticare il professor Scienza senza un adeguata preparazione nel merito chi ha scritto non sarebbe passato l'esame con il 18. Ovviamente si è aperti ad altri contributi sul tema ------------------------------ mail del professor Beppe Scienza -------------------- QUANDO SI SCRIVE SUI GIORNALI E SI VUOLE FAR COLPO SPESSO SI OMETTONO DI DIRE ASPETTI CHE RENDEREBBERO MENO APPARISCENTE L'ARTICOLO. MI RIFERISCO ALLA NOTA DI QUEL TAL SCIENZA...... 1- Per quanto riguarda il fondo NM (Nuovi Mercati) è partito nella metà del 2000 poco più in basso del top del nasdaq avuto a marzo a 5000 e investiva in società hight tech sui nuovi mercati europei. Sbagliato: è nato il 25-10-1999. Nel novembre 2002 ha cambiato denominazione e tipologia ed è stata offerta ai sottoscrittori la possibilità di fare degli switch nel fondo Set Tecnologia o Geo Eu Alto Potenziale. Sbagliato: a parte possibili switch, il fondo ha cambiato nome e non politica d'investimento. Chi era in Spazio Euro NM s'è trovato automaticamente in Ducato Geo Europa Alto Potenziale. Chi ha mantenuto l'investimento iniziale si trova adesso (fine Giugno 2003) con una perdita tra il 72% e il 75% Sbagliato: come è riportato nella stessa mia pagina, la perdita in tre anni è stata superioe all'89%. Chi nello stesso periodo avesso comprato Tiscali, E-Biscom, Datamat, Biochearch, Aisoftware, Digital Bros, ed altri cugini europei avrebbe avuto la stessa perdita e in alcuni casi ben maggiore !!!!!! Sbagliato: il Nasdaq o il Nuovo Mercato italiano hanno perso di meno. 2- Per quanto riguarda l'esempio del piano finanziario Four You dando per scontato l'abbattimento al 100% delle penali in uscita se il cliente decide di interromperla Ma che idiozia! Le penali in uscita ci sono e non vengono affatto abbttute del 100%... Col che mi sono stufato di correggere gli strafalcioni ....

 

  By: Omar on Domenica 29 Giugno 2003 14:27

Recenti strafalcioni, confronti sbilenchi, gravi omissioni, lodi immotivate ecc. del Sole 24 Ore, del Mondo, del Corriere della Sera, di MF e altre testate. 23-05-2003: ^Al Mondo la musica non cambia mai... neanche coi titoli reali#www.dm.unito.it/personalpages/scienza/citaz/Mondo-2003-05-23.htm^ 10-05-2003: Mastodontico ^errore di Andrea Beltratti su Plus del 24 Ore#www.dm.unito.it/personalpages/scienza/citaz/Mondo-2003-05-23.htm^ 25-01-2003: ^Confronti sbilenchi fondi-mercati di Marco Liera su Plus#www.dm.unito.it/personalpages/scienza/citaz/Sole24Ore-2003-01-25.htm^ 13-01-2002: ^Confronti sbilenchi di Isabella Della Valle sui fondi (24 Ore)#www.dm.unito.it/personalpages/scienza/citaz/Sole24Ore-2002-01-13.htm^ 12-12-2002: ^Confronti sbagliati Bot-inflazione di Morya Longo sul Sole 24 Ore#www.dm.unito.it/personalpages/scienza/citaz/Sole24Ore-2002-12-12.htm^ 07-12-2002: ^Autogol di Fabio Pavesi su Plus e altri errori sul Sole 24 Ore#www.dm.unito.it/personalpages/scienza/citaz/Sole24Ore-2002-12-07.htm^ 25-11-2002: ^G.Palladino s'inventa regali del fisco inesistenti (CorrierEconomia)#www.dm.unito.it/personalpages/scienza/citaz/Corsera-2002-11-25.htm^ 25-11-2002: ^Errori a catinelle del Sole 24 Ore sugl'investimenti immobiliari #www.dm.unito.it/personalpages/scienza/citaz/Sole24Ore-2002-11-25.htm^ 02-11-2002: ^Consigli deleteri del Sole 24 Ore agli azionisti#www.dm.unito.it/personalpages/scienza/citaz/Sole24Ore-2002-11-02.htm^ 07-09-2002: ^Risposta sballata di Marco Liera ai lettori del Sole 24 Ore #www.dm.unito.it/personalpages/scienza/citaz/Sole24Ore-2002-09-07.htm^ 01-09-2002: ^Il Sole 24 Ore (ed Evelina Marchesini) non si smentiscono#www.dm.unito.it/personalpages/scienza/citaz/Sole24Ore-2002-09-01.htm^ 23-08-2002: ^Lo stile del Mondo, purtroppo, non è cambiato di una virgola#www.dm.unito.it/personalpages/scienza/citaz/Mondo-2002-08-23.htm^

 

  By: franco on Domenica 29 Giugno 2003 12:13

QUANDO SI SCRIVE SUI GIORNALI E SI VUOLE FAR COLPO SPESSO SI OMETTONO DI DIRE ASPETTI CHE RENDEREBBERO MENO APPARISCENTE L'ARTICOLO. IN QUESTO ZIBORDI HA PERFETTAMENTE RAGIONE QUANDO PARLA DELLA SARS E DELLA PESSIMA FIGURA FATTA DALLA STAMPA E DAI MASS MEDIA. MI RIFERISCO ALLA NOTA DI QUEL TAL SCIENZA......SU REPUBBLICA...... Come perdere sino al 330% con un prodotto finanziario----------- da : www.repubblica.it/supplementi/af/2003/06/23/finanza/ 032trabiccolo.html 1- Per quanto riguarda il fondo NM (Nuovi Mercati) è partito nella metà del 2000 poco più in basso del top del nasdaq avuto a marzo a 5000 e investiva in società hight tech sui nuovi mercati europei. Nel novembre 2002 ha cambiato denominazione e tipologia ed è stata offerta ai sottoscrittori la possibilità di fare degli switch nel fondo Set Tecnologia o Geo Eu Alto Potenziale. Chi ha mantenuto l'investimento iniziale si trova adesso (fine Giugno 2003) con una perdita tra il 72% e il 75% Chi nello stesso periodo avesso comprato Tiscali, E-Biscom, Datamat, Biochearch, Aisoftware, Digital Bros, ed altri cugini europei avrebbe avuto la stessa perdita e in alcuni casi ben maggiore !!!!!! 2- Per quanto riguarda l'esempio del piano finanziario Four You dando per scontato l'abbattimento al 100% delle penali in uscita se il cliente decide di interromperla vendendo l'obbligazione con valore di partenza di Lire 54.000.000 oggi considerando il favorevole andamento del mercato obbligazionario si può ricavare circa 65.000.000. Il finanziamento risulterebbe adesso dopo due anni circa 82.000.000. Perciò vendendo l'obbligazione e pagando subito o a rate lire 17.000.000 il risparmiatore si trova un fondo azionario acquistati ai prezzi correnti dell'aprile 2001, del valore inizile di lire 36.000.000 e di cui ha pagato la somma di lire 32.000.000 (15.000.000 di rate + 17.000.000 a saldo). Attualmente il valore di acquisto iniziale di 36.000.000 sarà certamente inferiore di un 30% a seconda del tipo di investimento azionario. Se avesse comprato nell'Aprile del 2001 titoli del mib 30 (Generali, Telecom e altri) avrebbe avuto circa la medesima perdita. Perciò uno paga Lire 32.000.000, ha un fondo azionario pagato ai valori correnti del 2001 di lire 36.000.000, non ha pagato comm. di sottoscrizione, quando arriverà il giorno che il MIB 30 sarà a 50.000 lo venderà se vuol mettere in tasca il guadagno. Questa non vuole essere una strenua difesa delle banche o del risparmio gestito. In questi anni le banche e le finanziarie hanno commesso molti sbagli e il riparmio gestito non è certo la soluzione a tutte le esigenze di investimento, ma spesso vuoi per tempo o per cultura non sempre è possibile seguire in proprio gli investimenti. Grazie.