Tarek Tarok

 

  By: Moderatore on Martedì 24 Maggio 2011 00:38

Lo Strauss-Kahn è stato incriminato di sette reati, che messi insieme ti mandano all'ergastolo o almeno a 20-25 anni di carcere in USA 1) "criminal sexual act in the first degree" ...atto sessuale criminale di primo grado...(per il sesso orale) 2) "criminal sexual act in the first degree" ...un secondo atto sessuale criminale di primo grado... (per il sesso anale... cioè il reato si moltiplica per quante cose fai, un superdotato ne becca anche cinque o sei ?... ) 3) "sexual abuse in the third degree" ... abuso sessuale di terzo grado.. (... questo lo aggiungono per fare numero ?? ... sembrerebbe già compreso se hai commesso i primi due......) 4) "sexual abuse in the first degree" ... un altro abuso sessuale di primo grado.. (.. lo aggiungono per fare numero evidentemente....avendo "segmentato" la mezzora di performance di Stauss Kahn in due fasi (orale e anale ?), per ogni fase ci sono due reati, totale 2 + 2 = 4...) 5) "unlawful imprisonment in the second degree" ...imprigionamento di secondo grado... (cioè la teneva ferma per fare le cose che precedono...non si capisce perchè non sia compreso...è come dire che condannano per "lesioni gravi" uno e poi aggiungono il reato di "aver messo le mani addosso".) 6) "attempt to commit rape in the first degree" ....tentativo di stupro di primo grado... (questo è il più bizzarro visto se lo incrimini di aver fatto le cose di cui sopra non ha ..."tentato".....La logica è che al primo colpo non ce l'ha fatta, per cui gli danno qualche anno di carcere per il primo tentativo fallito di infilare il coso e poi altri 20 anni per quando è riuscito ad infilarlo del tutto) 7) "forcible touching" ..toccamenti forzati... (...in Occidente ora questo è un reato a sè e lo sappiamo.. però se hai commesso tutti i reati precedenti che senso ha aggiungere che ha toccato senza consenso il sedere...) Una volta c'era il reato di "stupro", con l'aggravante delle lesioni se picchi la donna o al massimo dell'uso di coltello o armi se l'hai minacciata con quelli. Ora un episodio di sesso in cui non c'è stata sembra violenza, cioè la donna non è stata medicata e il tizio non aveva la forma fisica forse per farlo neanche volendo, diventano sette crimini consecutivi che si sommano. Ovvio che è un terreno scivoloso, ma se leggi la descrizione che fa Madonna (la star) di quando è arrivata a NY e l'hanno stuprata, il tizio le ha puntato il coltello alla gola e l'ha trascinata nei granai dove non la sentivano ed era uno giovane ed atletico. Lo Strauss-Kahn è un panzone di 62 anni che fa vita d'ufficio, la donna è robusta, sono in una camera d'albergo dove tutti lo conoscono... Quello che è presumibilmente successo è che lo Strauss-Kahn ha offerto soldi per del sesso come succede in alberghi di lusso, la tizia sulle prime forse ha dato segno di accettare per una cosa diciamo "alla Clinton" che come aveva detto il Presidente non è veramente sesso... poi lo Strauss-Khan invece si è allargato troppo e questa si è ricordata che denunciando per stupro uno che paga 5mila dollari al giorno al Sofitel non hai molto da perdere e qualche cosa da guadagnare...

 

  By: Maurizio on Lunedì 23 Maggio 2011 16:43

Allora quello che provava ad entrare nel sedere della tizia era il dito di Sarko e non il coso di Kahn... ah ho capito. Mo tutto quadra. Delle due l'una: o la ragazza mente spudoratamente oppure no. Nel secondo caso mi pare che qualunque dietrologia lasci il tempo che trova.

 

  By: Poli on Lunedì 23 Maggio 2011 12:46

ottima ricerca Zibordi, adesso si capisce cos'è questa storia di strauss kahn, si diceva fin dall'elezioene di Sarkozy che fosse un'uomo della cia, dopo lo storico rifiuto di Chirac di partecipare all'invasione dell'iraq e anche (e questa è ancora più grossa) alla costruzione dello scudo spaziale che contederà la supremazia militare ai cinesi per tutto il nuovo secolo...gli americani erano imbestialiti ricordate e la guerra slittò di parecchie settimane solo per tentare di convincere i francesi, negli usa in tv si mormmorava prima "l'iraq poi la francia" e per sdegno si versavano a terra bottiglie di dom perignon, addirittura le french fries furono rinominate "freedom fries", roba da matti...evidentemente hanno risolto la facenda riuscendo a far eleggere Sarkozy ed adesso anche annientando il futuro avversario.... Sarkozy ha addirittura riportato subito appena eletto la francia nella Nato che era fuori dai tempi di De Gaulle e solo qualche settimana fà gli è stato dato l'assenso ad attaccare la Libia per primi, chiara mossa mediatica, facendo entrare la francia dalla prota priciple nel progetto geopolitico del "new american century", la costruzione del grande medio oriente democratico e i media americani sono tornati a idolatrare l'alleato francese come non mai...

Qui l'ultimo problema è il sesso - GZ  

  By: GZ on Lunedì 23 Maggio 2011 03:10

La vicenda di Strauss-Kahn la capisci se guardi alla ^sua formidabile moglie, la miliardaria Anne Sinclair che è arrivata a New York come un carro armato#http://www.newser.com/story/119084/anne-sinclair-dominique-strauss-kahns-wife-is-a-formidable-force-standing-by-her-man.html^ e senza dire mezza parola ai giornalisti gli ha trovato subito 6 milioni di dollari per la cauzione, ha arrangiato il suo nuovo appartamento di lusso in cui aspettare il processo e tra le altre cose gli ha messo un servizio privato di guardie del corpo da 240 mila dollari al mese e ha solo dichiarato "sono sicura che la sua innocenza verrà provata..". Con i soldi della sua famiglia ha sostenuto la sua carriera politica e ha diverse volte detto che non le importava che non fosse fedele, l'unica cosa che contava era l'ambizione di portarlo alla Presidenza. Il povero Schwarzenegger di cui è venuto fuori un tradimento di 15 anni prima (la domestica colombiana gli saltava addosso e lui fesso le dava corda) si è dovuto umiliare in TV e ha finito la sua carriera politica in USA, sua moglie la Kennedy ha fatto il dramma di quanto è devastata in diretta TV assieme alla figlia, del genere soap opera. Come cavolo fa uno a puntare ad una carriera politica importante in un ambiente del genere ? Gli Strauss-Kahn invece sono di un altra pasta, neanche mezza parola di soddisfazione ai media e solidarietà compatta della famiglia inclusi i figli. Cosa vuoi che sia una domestica africana trombata in albergo quando vieni da delle famiglie di sangue importante che puntano alla Presidenza della Francia ? Questa Anne Sinclair viene da una famiglia ricca di mercanti d'arte ebrei, lei stessa una potenza nei media francesi, si era ritirata un poco nell'ombra quando Strauss-Kahn stava per diventare candidato alla Presidenza anni fa e si aspettava di diventare la First Lady francese perchè alle elezioni del prossimo anno Strauss-Kahn doveva essere il candidato alla Presidenza socialista. Ma siamo matti, i Sinclair e Strauss-Kahn sono l'equivalente dei duchi del 1500, da quando in qua una domestica si mette sulla loro strada ? Questa è gente diversa da me e te. Gli Strauss Kahn se ne fottono della fedeltà, è gente adulta, pensano invece al magistrato (^Manhattan District Attorney) che ha incriminato Dominque Strauss Kahn, perchè si chiama Cyrus Vance Jr.#http://en.wikipedia.org/wiki/Cyrus_Vance,_Jr.^ ed è il figlio di Cyrus Vance il Secretary of State sotto Carter. Questo magistrato lo ha accusato di sette capi d'accusa per la storia della donna delle pulizie, che sembra un poco esagerato, così come negargli la cauzione per una settimana. Anche il fatto che lo abbiano prelevato al volo dall'aereo mentre stava per partire... Ora ^il patrigno di Nicholas Sarkozy era Frank Wisner II, un importante dirigente della CIA degli anni '70 diventato Deputy Executive Secretary of State sotto Cyrus Vance, cioè era il braccio destrlo, del padre di Cyrus Vance Jr#http://thirteenthmonkey.blogspot.com/2011/05/strauss-kahn-connexions-cia.html^... Le famiglie di Vance e Wisner hanno legami strettissimi e Nicholas Sarkozy aveva come patrigno Frank Wisner, che lavorava come sottosegretario con Cyrus Vance, il ministro degli esteri. Per coincidenza ora suo figlio incastra il nemico mortale di Sarkozy, cioè Dominique Strauss-Kahn. Che famiglia sono questi Wisner ? Frank Wisner a sua volta era figlio di uno dei capi dei servizi di intelligence USA, Frank Gardiner Wisner ( 1909 - 1965 ), considerato l'autore del colpo di stato contro Mohammed Mossaddegh in Iran nel 1953.. Frank Wisner è anche trustee del Rockefeller Trust ora. Frank Wisner è stato inviato speciale di Obama in Egitto quest'anno. In sintesi il magistrato che è andato così pesante su Strauss Kahn è amico di famiglia di Sarkozy (che temeva Strauss Kahn come il favorito all'elezione del prossimo anno in Francia) e viene da una famiglia di dirigenti di intelligence CIA --------------- ^Behind Strauss-Kahn, a Formidable Wife#http://www.newser.com/story/119084/anne-sinclair-dominique-strauss-kahns-wife-is-a-formidable-force-standing-by-her-man.html^ (Newser) – She's a former journalistic powerhouse, the dazzling daughter of a renowned and moneyed family, and the driving force behind her husband's political career who is now mired in his staggering downfall: And she's not Maria Shriver. Anne Sinclair was all but French royalty when she married Dominque Strauss-Kahn in 1991, a "combination of Charlie Rose and Barbara Walters" who interviewed everyone from Gorbachev to Madonna and named her son for close pal Elie Wiesel. The New York Times profiles the formidable woman now embedded in Strauss-Kahn's defense. Sinclair's family were Jews who fled the Nazis, and her grandfather, the art dealer Paul Rosenberg who hobnobbed with Picasso, left enough cash to bankroll a lavish lifestyle for her and Strauss-Kahn. She left her career in 1997 to avoid conflicts of interest with Strauss-Kahn's rising star, and was widely expected to become France's first lady next year. “She always wanted to prove that, 75 years after Léon Blum, the French were capable of electing a Jew," a friend says. And she apparently didn't mind her husband's womanizing, telling a reporter in 2006, "I’m even proud of it. It’s important to seduce, for a politician. As long as he is still attracted to me, and I to him, it is sufficient." For now, she's in New York bankrolling Strauss-Kahn's $1 million bail and finding him an apartment. As she puts it: “I am certain his innocence will be proven.”

 

  By: Trucco on Lunedì 11 Aprile 2011 22:00

il governo sta riprendendo contatto, tardivamente, con il suo elettorato un pò scandalizzato direi. L'Europa ci ha dato un messaggio subliminale chiaro: cosa ce li volete dare a noi i clandestini? rimpatriateli voi come è ovvio che vada fatto. il problema ora però è andare a convincere questi giovani sfortunati e disperati, che magari si sono indebitati per pagarsi il viaggio, che è ora di tornare in Tunisia. Forse si sarebbe potuto ragionare su come accoglierne 5000, ma 25000 sono al di sopra delle possibilità italiane. cosa vorrebbe dire poi accoglierli? mantenerli nelle strutture di accoglienza con cibo e sigarette a tempo indeterminato? trovare loro una casa e un lavoro? è difficile vedere una soluzione meno che drammatica e problematicissima della questione. in Tunisia non li vedono i TG italiani prima di imbarcxarsi? non lo sapevano che qui siamo già disperati per conto nostro?

 

  By: gianlini on Martedì 22 Marzo 2011 14:04

fortuna che questo è un governo leghista... ----------------------- L'ultimo barcone con a bordo 164 persone tra cui un minore è arrivato in porto poco dopo le 8 di mattina. Durante la notte, invece, sono state scortate sull'isola due imbarcazioni in precarie condizioni con rispettivamente 22 e 105 persone a bordo. La situazione dell'isola è esplosiva e ci sono ancora più di 5 mila stranieri. Il numero dei migranti ha praticamente raggiunto il numero dei residenti e questo, con la stagione turistica alle porte, esaspera ulteriormente gli animi degli abitanti, che temono un crollo delle prenotazioni alberghiere su cui si regge l'intera economia dell'isola. L'intervento di MaroniIL PIANO DEL GOVERNO - Il governo sta cercando di affrontare la situazione insistendo su una ripartizione del numero dei migranti tra diversi Paesi europei. A Lampedusa, intanto, è in arrivo la nave San marco della Marina militare su cui saranno ospitati temporaneamente molti degli immigrati sbarcati a Lampedusa. Potrebbero essere un migliaio le persone alloggiate a bordo. Il ministro della Difesa, Ignazio La Russa, ha parlato di una situazione solo temporanea, in attesa di individuare per loro una nuova collocazione, «perché le nostre navi non sono alberghi». Intanto il Viminale ha convocato i rappresentanti delle Regioni per cercare di attuare un piano di solidarietà che consenta di «spalmare su tutta la penisola i 14.918 stranieri arrivati in Italia con i 190 sbarchi registrati dall'inizio di gennaio e di cui fanno parte anche gli oltre cinquemila di Lampedusa. Da regioni, provincie e comuni c'è stata adesione alla richiesta di accogliere fino a 50mila migranti, «un numero molto realistico» ha detto il ministro dell'Interno, Roberto Maroni, al termine di un incontro con i presidenti di regioni, Anci ed Upi. Il piano, ha aggiunto Maroni, «lo stiamo mettendo appunto e sarà presentato nei prossimi giorni. Nella distribuzione dei migranti terremo conto del numero di abitanti per ciascuna regione».

 

  By: shabib on Martedì 22 Marzo 2011 11:19

OTTIMO FERRARA , che risulta a tanti indigesto: ma che stiamo a fare ? una guerra perche' l'ha voluta la francia ? http://www.rai.tv/dl/RaiTV/programmi/media/ContentItem-c5661dc1-c676-4fd6-a450-eee9fab35320.html

 

  By: Gano* on Martedì 22 Marzo 2011 09:56

Tutti, Germania compresa, temono che la Libia possa diventare un feudo (o una colonia de facto) della Francia, che e' bravissima a muoversi nel Nord Africa. Purtroppo quella che doveva essere stata una guerra di liberazione e' divenuta, in modo tipicamente europeo, una guerra di influenza economica e militare.

 

  By: pana on Martedì 22 Marzo 2011 09:47

guarda caso che tempismo, la Germania si rifiuta di bombardare la Libia e su SPIEGEL (in grande per il max rispetto )pubblicano le foto dei marines che uccidevano civili per noia e poi si facevano le foto ricordo, http://www.spiegel.de/fotostrecke/fotostrecke-65976.html

 

  By: Gano* on Martedì 15 Febbraio 2011 12:28

Grillo e' intelligente ed anche divertente. E penso anche che a differenza di quasi tutti i politici italiani, abbia un certo suo idealismo, come ce l' hanno tutti i comici. Devo dire che mi piace e lo ascolto volentieri. Solo che Grillo deve sempre "vendere". E per poterlo fare ogni tanto piscia di fuori.

 

  By: SpiderMars on Martedì 15 Febbraio 2011 12:13

Tra i due sicuramente il Bischero è Vendola, Grillo mi è simpatico e a parte gli ecessi verbali era partito bene poi quando il gioco si è fatto più grande di lui gli è scappata di mano la situazione con alleanze che lo hanno inquinato e fatto fare delle retromarce clamorose tra i due prendo Grillo perchè anche se non condivido molte posizioni lo reputo in Buonafede al contrario di Vendola di seguito un ritratto di Paragone che dice : “Pure Nichi è un capetto con la data di scadenza appiccicata all’orecchino. Gli concederanno un giro di giostra, niente di più”. Ma vediamo nei dettagli questa “faccia cattiva di Vendola” che viene descritta da Paragone. Punto primo, scrive il giornalista, “chi conosce il governatore pugliese sa che dietro la faccia pulita e la lingua da letterato si nasconde un uomo che da buon comunista doc (perché questo è Nichi Vendola) non guarda in faccia a nessuno. E’ ambizioso, è calcolatore, è arrivista. (…) Al di là delle parole di plastica e dei ragionamenti degni del più raffinato buonismo letterario, l’ex rifondarolo monta e smonta amicizie, alleanze e intese, col solo obiettivo di far carriera”. E qui veniamo al secondo punto: il giustizialismo che, per Paragone, àncora Vendola alla “vecchia sinistra”. Per il giornalista, infatti, una di queste “alleanze strette da Vendola per far carriera” è quella con “Giggino De Magistris (Luigi De Magistris, eurodeputato dell’Idv, ndr) il quale approfitterà sempre più delle debolezze di Tonino Di Pietro per radicalizzare il dibattito interno all’Idv, per fargli una bella fronda allo scopo di portar via militanti e voti dall’Italia dei Valori alla co0rte di Vendola”. Altro punto della “faccia oscura” di Vendola è poi, per Paragone, quello della comunicazione. Dopo aver sottolineato che ì più hanno riconosciuto l’abilità comunicatoria di Silvio Berlusconi, Paragone parla di quella,k a suo dire fasulla, di Nichi Vendola: “Il limite di Vendola – scrive il giornalista su Libero – è che tira soltanto quando si trova in uno studio amico, in un’arena che è arena solo per gli avversari e il conduttore è amico. Altrimenti nisba, non ci va, ha impegni. Al pifferaio magico se levi le battute finali l’incanto non riesce più”.

 

  By: Gano* on Martedì 15 Febbraio 2011 11:35

> Tu dici? Direi di si'. A me non fa quell' effetto. Se vai sul sito RAI ritrovi la puntata di Annozero "vieni via con me". Guardati la parte con Grillo e quando parla Vendola. Il resto puoi saltarlo. Grillo devo dire che non e' stato male. E' il Grillo di sempre, che puo' piacere o no e con cui si puo' essere in disaccordo, ma e' tutt'altro che un bischero. Alcune le azzecca ed e' ficcante, su altre piscia di fuori. Puoi pero' scegliere quello che ti piace, e comunque ti diverte. Vendola ha fatto solo gargarismi. Prova ad ascoltarlo, poi mi dici che effetto ti ha fatto e magari anche se ti e' sembrato intelligente o no. A me sembrava che parlasse del nulla. Discorsi che ti entrano da un orecchio e ti escono dall' altro. > I servi dei padroni ne parlano bene per lo stesso motivo per cui parlavano > bene di bertinotti. C'e' un po' di paranoia, eh... Un filino appena. ;-)

 

  By: antitrader on Martedì 15 Febbraio 2011 11:33

I servi dei padroni ne parlano bene per lo stesso motivo per cui parlavano bene di bertinotti. Se l'Italia ha potuto essere devastata materialmente e moralmente da orde di ladri e lestofanti lo dobbiamo anche a bertinotti. Se non fossi certo che non e' vero oserei pensare che fini' anche lui a libro paga. Ad ogni modo la liberazione e' vicina, la parte ancora sana del popolo si sta svegliano anche sull'onda della rivoluzione che dilaga in tutto il nord africa. I ladri verranno cacciati via (mo' sbarak) ma poi dovra' iniziare l'opera di rieducazione dei ladruncoli, orde di ladri di polli che infestano il paese in ogni dove e che lo hanno reso un posto puzzolente e maleodorante. La rieducazione sara' un processo lungo e duro, ma se si adottano gli antichi metodi avra' pieno successo.

 

  By: gianlini on Martedì 15 Febbraio 2011 10:52

tu dici?

 

  By: Gano* on Martedì 15 Febbraio 2011 10:46

> ha un aspetto talmente inquietante... Ha un aspetto inquietante per TE. Ad altri magari piace.