Letture consigliate per la salute

 

  By: shabib on Martedì 15 Febbraio 2011 15:39

http://ilporticodipinto.it/content/andrew-wakefield-e-le-frodi-sul-vaccino-mmr sono talmente tanti e sacrosanti i siti che si occupano di questa vergogna che posso solo fare da rimbalzo alla tua news... approfittano della buona fede e dell'ignoranza altrui per spacciare vaccini a spese della collettivita' che se e' vero che hanno salvato vite , come l'antipolio o altri, e' anche vero che TANTISSIMI ALTRI hanno dentro veleni veri e propri per farli assimilare all'organismo che hanno portato alla demenza migliaia di poveri figli.... E NON CREDO CHE NON CI SIANO ALTERNATIVE AL MERCURIO O ALTRI VELENI PER AIUTARE L'ASSORBIMENTO DEI VACCINI E RENDERLI INNOQUI... http://www.mednat.org/vaccini/vaccini_base.htm http://www.macrolibrarsi.it/speciali/sistema-immunitario-vaccinazioni.php

 

  By: prg80t on Martedì 15 Febbraio 2011 14:43

dedicato a tutti coloro che hanno figli, e che potrebbero diventare autistici............ http://ilporticodipinto.it/content/andrew-wakefield-e-le-frodi-sul-vaccino-mmr leggere e visionare.

 

  By: shabib on Martedì 01 Febbraio 2011 14:41

qui c'e' chi e' piu' bravo di me e ne sa di piu' , ma devo dire 2 cose : 1- i morti di oggi , poveretti , sono i contagiati da almeno 5-20 anni, perche' lunga e' l'incubazione... 2- e' vero che non se parla : ho intimi amici medici primari e vi assicuro che vi sono ricoverati per questo morbo in italia e ci sono stati sempre durasnte gli ultimi 10 anni..... le iniziative italiane sono state le migliori sulla tracciabilita' , infatti non e' una pandemia, ma ogni tanto sfugge qualche cosa...

 

  By: pana on Martedì 01 Febbraio 2011 13:18

ma sta mucca pazza nn l avevano debellata ? gia 3 casi nel 2011 http://palermo.repubblica.it/cronaca/2011/01/31/news/sospetto_caso_di_mucca_pazza_muore_donna_nel_trapanese-11895029/

 

  By: Esteban. on Domenica 23 Gennaio 2011 23:35

Su rai 3 stanno spiegando quello che da una vita allego in questo sito ...

 

  By: julien3 on Venerdì 21 Gennaio 2011 12:11

127 ore ...per chi volesse vederlo... è gratis online all'indirizzo: http://www.videoweed.com/file/677vv19mdbl2x J3

 

  By: pana on Martedì 18 Gennaio 2011 10:57

ho guardato tutti i tg ed infatti , tutti zitti, tutti muti su questa vergogna del cibo adulterato e dire che all estero siamo famosi per la buona tavola sempre peggio http://www.repubblica.it/cronaca/2011/01/15/news/la_taglialeggi_cancella_la_legge_che_punisce_le_adulterazioni_alimentari-11262073/

Stop loss ovvero: Primo, rimanere vivi - alberta  

  By: alberta on Lunedì 17 Gennaio 2011 01:04

Ripropongo puramente e semplicemente questo mio articolo-post del 16 09 2009 perchè incredibilmente di attualità.... e perchè ne hanno appena tratto un film, candidato ai Golden globe di questa notte ed estremamente istruttivo per qualunque trader. http://filmup.leonardo.it/trailers/127hours.shtml 16 07 2009 Il Timing degli investimenti e gli stop-loss L' uscita delle trimestrali che, si era detto, avrebbero mostrato il reale stato pre-comatoso dell' economia USA.....non ha coinciso con nessuna correzione dei mercati azionari mondiali. Infatti, per adesso: SETTIMA seduta consecutiva di rialzo, oggi, dopo che ieri il DJ ha fatto il maggior rialzo giornaliero, mi sembra, dai minimi di marzo o giù di lì, cioè dal periodo in cui DOVEVA rimbalzare, ed è rimbalzato, eccome, perchè spaventosamente ipervenduto..... E qui veniamo all' unico punto dolente, di questa come delle tante corrette analisi fatte nel 2007 (crollerà tutto,mentre il Mercato faceva nuovi massimi), all’inizio del 2009 ( non siamo prossimi alla fine del Mondo, mentre il Mercato ha continuato a scendere sino a Marzo) ... IL TIMING... questo è l' aspetto ESIZIALE.... Le analisi sono una cosa, fare trading, trading eh!, non quello che fa Warren Buffett, è tutto altro discorso. Chi è davanti al monitor e non necessariamente si muove in ambito intraday o comunque di breve, se sbaglia il timing, SA CHE SBAGLIA 2 VOLTE 2. 1. Incassa delle perdite, che possono essere piccole o grandi in base al proprio TS, orizzonte temporale, stile di trading, livelli di stop e di drawdown etc. (Primo errore) 2. Non realizza o, peggio, non concretizza dei profitti, sicuro che il "MERCATO" si stia sbagliando (secondo e più grave errore)... Il Timing.... Il Trading è come essere in IRAQ per un addestratissimo Marine, la pallottola non ti deve colpire perchè ne basta una, fra le milioni che hai evitato, per mettere fine a tutte le tue qualità, ma non sai se e quando arriverà, perchè non puoi controllare TUTTE le variabili. Il Trader non muore (a volte ti sembra), ma si può fare male, molto male, oppure malissimo.... Rammento un esempio, reale ed un pò raccapricciante di Stop Loss "fisico", per rendere l’ idea. Un giovane ma già espertissimo scalatore estremo scendeva per una stretta gola di non so quale canyon desertico in Utah. Esperto com’era, aveva previsto tutto ed aveva con se di tutto, quindi non riteneva fosse necessario aver avvertito qualcuno di dove stesse andando (lo aveva fatto centinaia di volte…). Ma quel giorno arrivò la “pallottola” che ti può cambiare la vita, sotto forma di una roccia che, oltre a sbriciolarsi, imprigionò una mano dello scalatore trekker. Esperto ed attrezzato com’ era, l’ uomo non si perse d’ animo, tutt’ altro: sperimentò ogni sorta di acrobazia fisica e di attrezzo di sopravvivenza che aveva con sé, nello zaino, per sopravvivere in quella “scomoda” posizione e liberarsi, ma i tentativi, non solo non furono produttivi, ma finirono per imprigionare definitivamente braccio e mano in quella maledetta roccia (non conosco i dettagli tecnici dell’ episodio, ma se fate una trasposizione sul trading, pensateci un attimo, qualche volta vi sarete trovati in una posizione analoga…..). Passavano vanamente i giorni ( mi sembra quattro o cinque ) ed, ad un certo punto, la razionalità estrema prese il sopravvento e lo scalatore capì che, oltre al dolore, stava solo sprecando energia, tempo e risorse (aveva un semplice zaino, molto meno fornito rispetto a prima e si trovava in pieno deserto) e gli toccava prendere una decisione, da solo, non potendo contare sull’ aiuto di nessuno, perchè forse nessuno lo stava ancora cercando. Poteva, anzi doveva decidere di “chiudere” quell’ uscita nata male e proseguita peggio, con uno “stop loss” ed aveva ancora tutti gli strumenti necessari nello zaino. Si avete capito bene: DOVEVA AMPUTARSI LA MANO CHE LO TENEVA PRIGIONIERO su quella parete e, in più, lo doveva fare in fretta e con “criterio” perché, esperto com’era, sapeva che il rischio peggiore non era l’ orrore di tagliarsi una mano, ma quello di morire dissanguato nel deserto, avendo stimato di avere davanti a sé circa DUE ORE di nulla prima di raggiungere il primo centro abitato dove poteva essere soccorso….. L’ alternativa era diventata semplicemente quella fra MORIRE su quella parete, con tutte e due le mani, oppure provare a tagliarsene una, con criterio, ed avere le due ore di autonomia fisica per risalire ed uscire dal deserto “abbastanza incolume”. Iniziò quindi, con criterio, l’ operazione di “stop loss”, lasciando per ultimi i tendini del braccio e le due arterie, sapendo che, oltre ad essere la parte che gli avrebbe provocato più “dolore” (posto che il resto non ne provochi, si fa per dire), le seconde rappresentavano il “rischio” maggiore dopo, cioè nel rientro alla base, perché provocano la maggiore fuoriuscita di sangue dal corpo. Ve la faccio breve: il tizio è ancora in vita, il braccio buono è rimasto uno, sull’altro ha una protesi che, comunque, non gli impedisce di continuare a coltivare la sua passione…. Ho fatto ampi riferimenti al trading raccontando l’ evolversi di questa storia, assolutamente autentica: le analogie, enormi, le lascio a Voi. ___________________________ P.S.. Già, il timing ovvero non sai, per quanto esperto ed informato, in quale trade la roccia ti incastrerà la mano, quanto sei forte per resistere, quando e se deve intervenire lo “stop loss” (infatti qualcuno, in quei cinque giorni, poteva anche cercarlo, trovarlo e lui avrebbe avuto ancora entrambi gli arti integri), se quando decidi è presto (vedi sopra), oppure è troppo tardi ( e quindi puoi anche morire dissanguato mentre aspetti…..) Certo lo stop ti salva la vita, ma troppi ti possono lasciare piuttosto malconcio, e solo perché il Timing è sbagliato, non perché non eri capace o avevi torto, era solo il posto oppure il momento sbagliato. PUNTO

 

  By: Gano* on Domenica 16 Gennaio 2011 15:27

Qui state a discutere se l' acqua calda e' acqua tiepida un po' riscaldata o acqua a bollore raffreddata, mentre intanto se ne va giu' perche' il tappo e' aperto. Tutto questo e' frutto della globalizzazione. Qui non c'entra niente ne' Marchionne, ne' il Governo, ne' la FIOM. O chiudi le frontiere e fai del sano protezionismo, o di casi come questi ne troverai a centinaia. Ho sentito pochi giorni fa alla radio un imprenditore che diceva: in Italia non metterei piu' nemmeno una fabbrica di accendini. Vado a metterle all' estero la' dove trovo condizioni piu' convenienti. E' ovvio, e' la teoria dei vasi comunicanti. Soltanto che al popolo bove non indicano il vero nemico, la globalizzazione selvaggia che hanno voluto a tutti i costi, ma solo quelli che non sono altro che delle pedine all' interno del sistema del mercato globale: Marchionne, il Governo, Bersani e Fassino, i sindacati... In fondo ^Debenedetti#http://www.corriere.it/notizie-ultima-ora/Cronache_e_politica/Benedetti-Marchionne/16-01-2011/1-A_000166212.shtml^, da quel grandissimo globalizzatore che e', ha parlato onestamente: ha detto che Marchionne ha fatto bene, lasciando sottintendere "anch' io avrei fatto cosi'; che altro avrei potuto/dovuto fare?". In fondo e' proprio questo che Debenedetti voleva dalla globalizzazione. Poi pensate davvero che questo mercato avrebbe lasciato altra scelta all' AD della Fiat? Guardate al dito che la indica e non vedete la luna. Guardate a Marchionne e non vedete la globalizzazione. Probabilmente anche perche' non vogliono farvela vedere.

 

  By: deltazero on Domenica 16 Gennaio 2011 14:00

"Ancora una volta un evento importante e' stato deciso dal peggio del peggio della societa' italiana (la chiamano classe media)" 1 tale tempo fa disse "divide et impera"

 

  By: Gano* on Domenica 16 Gennaio 2011 13:41

"Ancora una volta un evento importante e' stato deciso dal peggio del peggio della societa' italiana (la chiamano classe media)." Contrordine compagni!!! Il capitalista illuminato, l' imprenditore proletario, l' industriale amico della Rivoluzione, l' Editore in Capo della Sinistra ha detto: ^"grazie a Marchionne... 'ha preso la Fiat in un momento di baratro e l'ha salvata'"#http://www.corriere.it/notizie-ultima-ora/Cronache_e_politica/Benedetti-Marchionne/16-01-2011/1-A_000166212.shtml^ Ipse dixit! E a chi dar retta ora? Qualcuno mi sa che rischia di fare come l' asino, che messo tra due balle di fieno non sapendo quale mangiare mori' di fame... ;-)

 

  By: mauco on Domenica 16 Gennaio 2011 13:28

Antitrader: Ancora una volta un evento importante e' stato deciso dal peggio del peggio della societa' italiana (la chiamano classe media). quelli (gli operai) li riducono a mo' di schiavi dell'antico Egitto. quelli (gli impiegati) non son capaci a fare un c....!!! La manovalanza impegatizia ormai e' formata da morti che camminano ------------------------------------------------------------------ Questo linguaggio bilioso e vomitevole,volgare e infantile descrive drammaticamente bene la psicologia di questi avanzi di comunismo delirante e rende l'idea del livello a cui sono ridotti dall'odio e dal livore,incapaci di vedere e comprendere la realtà e le persone ma solo di darne una rappresentazione deformata,grottesca,direi persino ridicola se non fosse che le conseguenze sono potenzialmente drammatiche. Ogni volta che leggo i deliri di questo qua penso infatti sgomento cosa potrebbe essere la nostra vita governata da simili fanatici idioti.

 

  By: Maurizio on Domenica 16 Gennaio 2011 12:06

Vergognoso e vile intervento tipico.

 

  By: antitrader on Domenica 16 Gennaio 2011 00:41

Marchionne ha vinto. ^viva Marchionne!#http://www.youtube.com/watch?v=6FhNpG2oimM^ Ancora una volta un evento importante e' stato deciso dal peggio del peggio della societa' italiana (la chiamano classe media). Nel seggio dove hanno votato gli impiegati i NO sono stati solo 20 su 441 votanti, come dire, son c.... degli operai, a noi che stiamo (a rincoglionirci) dietro una scrivania non ce ne puo' fregar di meno se quelli (gli operai) li riducono a mo' di schiavi dell'antico Egitto. Gli impiegati (cretini come sono) non hanno ancora capito che stavolta la campana suona per loro, da questa crisi si uscira' (IN ITALIA NON SE NE USCIRA') con la classe impiegatizia decimata e ridotta molto peggio degli operai. La manovalanza impegatizia ormai e' formata da morti che camminano, gente che non ha alcuna pssibilita' di riciclarsi o di ricollocarsi nel momento in cui la dottrina marchionne verra' applicata proprio a loro, per il semplice motivo che quelli (gli impiegati) non son capaci a fare un c....!!! Intanto in Tunisia il presidente scappa inseguito dal popolo inferocito. Il nostro invece (PER IL MOMENTO) viene inseguito solo da legioni di mignotte. Quando si dice la differenza!

 

  By: peavey on Sabato 15 Gennaio 2011 20:56

@Pana l'Italia agricola e' in controtendenza rispetto all'Europa.... Mi perdoni ma e un po' la scoperta dell'acqua calda... l'80% delle superfici aziendali e' condotta in affitto (lg 203/82 e succ.mod)ed e' soggetta ai canoni piu cari d'europa ,non c'e' la possibilita di delocalizzare le aziende con un carico di nitrati importanti.Penso soprattutto a quelle slegate dalla terra( conigli , polli da carne , e suini ) che non possono spostarsi in zone meno care e con meno vincoli.Insomma,non e' solo una questione di soldi a fondo perduto , ma c'e' tutta una burocrazia arrugginita da rifare, di un organizzazione dei controlli che cede da tutte le parti. Basta pensare al bene piu importante, l'acqua del rubinetto. I controlli ci sarebbero pure, ma quando si sfora vengono alzati per legge i livelli (es. limite massimo Nitrati).