Black out (Fusione Fredda, Andrea Rossi....)

 

  By: duca on Mercoledì 06 Aprile 2011 22:27

Anti....... guarisci dalla tua fissazione...... non sai nemmeno scherzare? E' tipico dei fissati tornare sempre lì.....stavamo parlando d'altro.

 

  By: duca on Mercoledì 06 Aprile 2011 22:27

Anti....... guarisci dalla tua fissazione...... non sai nemmeno scherzare? E' tipico dei fissati tornare sempre lì.....stavamo parlando d'altro.

 

  By: antitrader on Mercoledì 06 Aprile 2011 21:38

"Il Berlusca che le capacità le avrebbe" ma mi facci il piacere te e i somari che ancora credono!

 

  By: Cures on Mercoledì 06 Aprile 2011 21:25

Era fantapolitca energetica, per l'appunto. Torniamo alla realtà. Mi serve un caffè

 

  By: duca on Mercoledì 06 Aprile 2011 20:54

Cures sei grande Questa dovrebbe essere una sfida che piace a Berlusconi. E' lui l'imprenditore ehehe e la tua idea sarebbe tipica di uno stato che diventa imprenditore..... Ciò che dici sarebbe bellissimo. Temo che le cose invece andranno diversamente, più o meno così (e io sono tendenzialmente più CDX) I nostri al ministero dell'industria non si accorgono di nulla. Il Berlusca che le capacità le avrebbe è impegnato su tutt'altro e i suoi si guardano bene dall'informarlo. Rossi è incazzato con i legulei italiani che l'hanno già fregato una volta e va a costruire gli impianti in USA e Grecia e altri paesi In Italia si pagheranno a peso d'oro le royalties Gli Italiani si consoleranno con un premio Nobel a Rossi e con la solita trasmissione di Bruno Vespa a magnificare il genio italico e di Santoro troverà un'altro capro espiatorio da bastonare al posto del Berlusca che nel frattempo avrà cambiato mestiere. Non che, se ci sarà Luca Cordero le cose funzioneranno meglio......Fiat riusci nella bella impresa di vendere il brevetto del motore Common rail ai tedeschi.......ergo se non sono capaci di fare nemmeno gli affari loro.....figurarsi se fanno in modo disinteressato gli affari dell'Italia....ma questa è un'altra storia. Per ora mi accontenterei che il sistema funzionasse e che fosse prodotto in grande scala......in 10 anni il mondo cambierebbe e si riaprirebbero grandi prospettive per le nuove generazioni.

 

  By: antitrader on Mercoledì 06 Aprile 2011 19:27

"Quante batterie ci vogliono per mandare un forno e una lavatrice un paio d'ore la sera quando non c'e' il sole???... a spanne credo almeno una cinquantina di batterie da Trattore ( grosso )..." un forno da 3 Kw ti assorbe 250 ampere a 12 volt. Quindi per far andare il forno per un'ora ti ci vogliono 4 batterie da 65 amperora, facciamo 100 amperora cadauna tanto per non farle friggere troppo. L'idea comunque non ha motivazioni economiche, diciamo che ha motivazioni da radical Chic. Quando mi ritirero' a mo' di Cincinnato lo faro', pero' non mi allaccio alla rete, la burocrazia e le regole mi fanno venire l'orticaria. Voi mettere la chiccheria di vivere un'abitazione utenze-free??? E poi lo sfizio e' quello di realizzare tutto da solo, martello, cacciavite, amperometro e chiave inglese e via! Se non ti allacci alla rete va bene anche un inverter di quelli che trovi al supermercato, gli inverter per allacciarti alla rete sono complicati perche' devono infilare l'energia nella rete e quindi ci sono tutti i problemi di messa in fase e quant'altro. La soluzione da me proposta dovrebbe essere musica per le orecchie dei padanari della serie: padroni a casa nostra!

 

  By: Cures on Mercoledì 06 Aprile 2011 19:03

X Duca Personalmente i dubbi che avevo sono spariti da tempo. E adesso faccio un poco di fantapolitica energetica modello Cobraf Supponiamo che lo stato italiano (rigorosamente minuscolo) chieda a Rossi di formare una company energetica (pagando) che abbia due compiti principali Il primo sia quello di commercializzare i prodotti di Rossi in tutto il mondo assicurando la copertura dei brevetti con tutto il peso dello stato per evitare il furto della tecnologia da parte di altri stati (minuscoli anche questi) o privati. Proventi tutti a favore di Rossi. Niente azionisti Il secondo con il compito di sviluppare entro tre anni una centrale prototipica da 1 Gw con il concorso tecnologico dell’ENEA, delle università collegate e dell’industria nucleare italiana precettata allo scopo. Lo Stato paga lo sviluppo della centrale, si riserva il diritto di mettere la targa Italia sul prodotto, chiede le royalties sul venduto e offre, a pagamento, le centrali di serie a compagnie e stati interessati in modo. I proventi devono essere tassabili solo in Italia. Niente giochetti off-shore. In laterale, avvio di un vasto programma di studio per verificare se sia possibile creare altre reazioni con altri materiali altrettanto poveri del nichel e dell’idrogeno con copyright Italia In anticipo a tutto ciò, si batte forte la grancassa mediatica con l’annuncio che il nostro paese ha risolto un problema cruciale per l’umanità, ma che, essendo notoriamente generoso, è pronto a fornire i propri prodotti al resto del mondo ad un prezzo ragionevole, francia esclusa per la quale vale il doppio Prova a immaginare le conseguenze sui mercati energetici

 

  By: lmwillys on Mercoledì 06 Aprile 2011 18:38

questo thread è per tutti spero, non vorrei che tutte queste intestazioni private inibissero potenziali partecipanti Cures, azz, buon divertimento, spero non le venga cammin facendo qualche idea balzana tipo una centralina nucleare privata nell'orto, sa com'è, l'appetito vien mangiando :-) io ora seguo anche questa storia della foglia artificiale, l'uomo che copia il Creatore, bello, la fotosintesi, avevo riportato la notizia qualche giorno fa, rimetto ^lo stesso articolo#http://www.corriere.it/scienze_e_tecnologie/energia_e_ambiente/11_marzo_29/foglia-artificiale-energia-francesco-tortora_c20e2f38-59f5-11e0-b755-6c1c80e280c5.shtml^ e per non essere troppo pedante anche un altro articolo dove si mette questa innovazione tra le 50 più interessanti http://www.newscientist.com/article/mg20827815.800-50-ideas-to-change-science-artificial-life.html i torinesi (o chi può andare a Torino domani) sono fortunati, inaugura un tipo importante ... ^Sarà James Barber, il padre della fotosintesi artificiale, scoperta destinata a rivoluzionare la produzione di energia, a inaugurare Energethica 2011, mostra convegno su fonti rinnovabili e sostenibilità, che si svolgerà a Torino dal 7 al 9 aprile. #http://www.alternativasostenibile.it/articolo/energethica-2011-al-lingotto-di-torino-0604.html^ col sole si possono fare tante cose, anche ^provare a scaldarsi meglio senza dover prima produrre energia elettrica #http://www.ecorete.it/commerce.php?codicecategoria=*riscaldamento-solare-abitazioni*^ ... c'è anche qualcuno ancor più tirchio :-) http://reybozblog.it/2011/02/riscaldamento-solare-tramite-pannelli-a-lattine/

 

  By: duca on Mercoledì 06 Aprile 2011 17:48

X Cures altro esperimento con l'Energy Cat fatto a Bologna il 29 Marzo con 2 fisici svedesi. http://www.facebook.com/note.php?note_id=215255678491232 Il sistema ha funzionato per 6 ore e i due fisici escludono che da un cubo di 50cm possa essere prodotta così tanta energia se non c'è una reazione di tipo nucleare...... Più si va avanti e più ci sono conferme!

 

  By: Cures on Mercoledì 06 Aprile 2011 15:53

x Lmwillys letture interessanti per tecnici masochisti (come il sottoscritto...) http://www-pub.iaea.org/MTCD/publications/PDF/te_1594_web.pdf http://www-pub.iaea.org/MTCD/publications/PDF/TE_1578_web.pdf http://www-pub.iaea.org/MTCD/publications/PDF/te_1539_web.pdf http://www-pub.iaea.org/MTCD/publications/PDF/TE_1454_web.pdf

 

  By: Tuco on Mercoledì 06 Aprile 2011 15:43

Anti, sai che ti stimo e quindi prendo in considerazione il tuo consiglio, ma quando si arriva a fare i conti con la realta', le cose divengono molto piu' difficili sai... Le batterie ci vogliono buone e nuove, gli inverter pure, se vuoi fare l'interconnessione alla rete, ti finisci meta' Budget in burocrati e fancazzisti che ti appongono il loro geroglifico sul pezzo di carta, se invece vuoi fare l'autosussistenza, devi consumare forte quando c'e' il sole e smettere quando non c'e', altrimenti devi fare Enel ancora. Quante batterie ci vogliono per mandare un forno e una lavatrice un paio d'ore la sera quando non c'e' il sole???... a spanne credo almeno una cinquantina di batterie da Trattore ( grosso )...

 

  By: Cures on Mercoledì 06 Aprile 2011 15:29

x Duca Storms ha ragione a proposito dei cinesi che sono affamati di energia a basso costo. Io ci metterei anche i giapponesi che sono molto avanti nel settore, in particolare l'università di Osaka e la Mitsubishi Heavy Industries Secondo me il segreto sui catalizzatori reggerà poco causa intelligence industriale

 

  By: antitrader on Mercoledì 06 Aprile 2011 15:13

Tuco, te che hai spazio sufficiente (presumo), metti un bel 60 mq di pannelli (9Kw tanto per esagerare), poi ti compri un bel pacco di batterie (un rottamaio te le regala), poi ti compri un'auto elettrica, un'inverter da poche centinaia di euro ed elimini anche il gas (fai tutto a corrente). Vuoi mettere la soddisfazione di mandare afff... eni ed enel???

 

  By: Tuco on Mercoledì 06 Aprile 2011 15:00

Io oramai non voglio piu' esprtimermi a proposito di rinnovabili... Ad una persona accorta ed intelligente basterebbe ascoltare l'opinione di scienziati non di destra, per concludere che non si puo' prescindere dal nucleare civile a parita' di consumi ( figuriamoci con un aumento...). Visto che questa sensibilita' dettata dal Buonsenso manca totalmente, mi divertiro' a vedere le conseguenze future di questi compostamenti da gregge pauroso che affliggono il 90% del popolo bue ( ...e vi faccio presente che Io mi ritengo uno del Popolo bue, solo leggeremente piu' accorto e informato della media...).

 

  By: Gano* on Mercoledì 06 Aprile 2011 13:32

^Appello SOS rinnovabili#http://www.sosrinnovabili.it/appello.htm^ Ragazzi, è importante. Leggete e firmate l' appello. E se avete tempo fate pure il sit-in. Se il nuovo decreto viene approvato significherà infatti la fine del fotovoltaico in Italia.