Black out (Fusione Fredda, Andrea Rossi....)

Re: Black out (Fusione Fredda, Andrea Rossi....)  

  By: Fred on Venerdì 01 Novembre 2019 17:57

 

Caro Moderatore,

Di sicuro qualcosa è andato storto, e questo qualcosa non è sicuramente l'argomento del blog, visto che sono numerosi i siti in lingua inglese che trattano gli stessi argomenti. Continuare a dare spazio a personaggi che sanno soltanto riempire il blog con battutine da caserma,  impedisce di fatto a chiunque di postare informazioni di qualche interesse.

Saluti.

Per avere una idea di quanto sia scaduto il livello del blog, posto di seguito un commento del 2013.

http://cobraf.com/forum/forum/scienza-tecnologia-229/topic/black-out-fusione-fredda-andrea-rossi-20889/?page=1818

By: Nevanlinna on Mercoledì 22 Maggio 2013 11:17

@Umbibaldo Potrebbe essere - e spiegherebbe diverse cose [il lavoro di Rossi costituisce la mia Settimana Enigmistica, ogni sabato il Bartezzaghi da risolvere, ad es. da Wiki; "As a metal, beryllium is transparent to most wavelengths of X-rays and gamma rays"]. Invece che "depositata" direi "inclusa", termine che è più generico e non rimanda obbligatoriamente a superfici. Per la conversione in calore dei gamma ricordo come DaRallo abbia suggerito una ceramica baritata, concentrica e interna al tubo di acciaio [sempre da Wiki: "In x-ray facilities, walls surrounding the room with the x-ray generator may contain lead sheets, or the plaster may contain barium sulfate"]. Considerando qualcosa di più avanzato viene naturale pensare al carburo di boro, che potrebbe costituire direttamente il cilindro esterno del reattore; si tratta di materiale utilizzato nei reattori nucleari e commercialmente disponibile anche con miglioramenti termici: "http://sandblastingabrasives.com/nuclear-grade-boron-carbide-24-micron-enhanced-heat-transfer-65.html" In questo giro d'idee la verniciatura a corpo nero appare non essere un dettaglio, perché il reattore deve irraggiare da matti, in modo che l'andamento della curva termica radiale sia favorevole [cioè la temperatura lungo l'asse centrale sia la più bassa possibile]. Il reattore Penon, in un certo senso, era geniale: il buco risolveva un sacco di problemi. Chissà perché l'hanno tolto. Una nota a latere: chi ha detto che l'emissione dei gamma sia continua? Potrebbe trattarsi di burst - magari in corrispondenza di certi passaggi d'onda della stimolazione.

 

Re: Black out (Fusione Fredda, Andrea Rossi....)  

  By: Moderatore. on Venerdì 01 Novembre 2019 09:38

@fred

finchè sono idiozie mi limito solamente a constatare il livello di intelligenza degli autori. Se si travalica l'idiozia sono sempre qui. Ho già alzato un cartellino giallo.

 

Saluti

Regolamento del thread

 

 

Re: Black out (Fusione Fredda, Andrea Rossi....)  

  By: lmwillys1 on Giovedì 31 Ottobre 2019 23:12

se ti manca Nevanlinna puoi seguirlo altrove ... https://www.lenr-forum.com/user/2391-ahlfors/

Giancarlone è sparito

Caro Moderatore  

  By: Fred on Giovedì 31 Ottobre 2019 22:04

Cobraf

Black out (Fusione Fredda, Andrea Rossi....)

Si è passati dai post seri e competenti  dei tempi di Nevanlinna e Raman alle emerite idiozie di oggi.

Chiedo al moderatore di porsi, almeno tardivamente, qualche domanda

 

Re: Black out (Fusione Fredda, Andrea Rossi....)  

  By: shera on Mercoledì 30 Ottobre 2019 23:00

bisognerebbe ammirare chi riesce a prendere in giro migliaia di palloni gonfiati ed elettrotecnici per anni

 

invece sempre a buttare in cagnare

massimo rispetto per il rocco siffredi della fusione fredda

Re: Black out (Fusione Fredda, Andrea Rossi....)  

  By: MisterTiZ on Lunedì 28 Ottobre 2019 18:26

"Saranno impegnati a curare l'infiammazione alle emorroidi"

 

Ma figurati, avranno sicuramente un dispositivo Quantum Freebiopiles che le cura... sempre che non arrivi prima il seguace di Hamer a spiegare che le emorroidi in realtà sono solo un conflitto psichico aperto col proprio ano...


 Last edited by: MisterTiZ on Lunedì 28 Ottobre 2019 18:26, edited 1 time in total.

Re: Black out (Fusione Fredda, Andrea Rossi....)  

  By: Alpha on Lunedì 28 Ottobre 2019 08:40

@ Sergente

"Dopo che al passerodromo non se ne parla più o fan finta che non sia mai esistito"

Saranno impegnati a curare l'infiammazione alle emorroidi conseguenza dello star seduti da dieci anni sulla riva del fiume aspettando sempre il prossimo capolavoro.

Re: Black out (Fusione Fredda, Andrea Rossi....)  

  By: shera on Domenica 13 Ottobre 2019 13:38

Ma i baroni dell'università di Bologna si sono tirati indietro o non ci sono mai stati?

Re: Black out (Fusione Fredda, Andrea Rossi....)  

  By: Alpha on Sabato 12 Ottobre 2019 21:17

@ vince-to

"spesso gli dicono i suoi collaboratori. "Andrea sii umile!""

Non mi risulta che il concetto di umiltà (o di non umiltà) contempli anche il comportamento sistematicamente ingannevole ed illusorio.

 

"Il "coso" è una rogna difficile da decifrare e domare percorrendo strade in genere inuove e ignote"

Questa tesi stava in piedi forse anni e anni fa, adesso a fine 2019 con un bel colpo di spugna cancelli e dimentichi ad esempio tutto un anno di funzionamento del "coso" che a suo dire si è concluso con un grande successo (il famoso "sigma 5"), ma soprattutto la presentazione al mondo intero in pompa magna del suo prodotto bello e che pronto che (sempre a suo dire) genererebbe tanti bei kW di energia termica, un prodotto di cui un esemplare sarebbe (garantisce sempre lui) da almeno un anno già in funzione, persino controllato e gestito da remoto, consentendogli di vendere "heat" ad almeno un suo (presunto) cliente.

Ammesso e non concesso che possa essere come sostieni, non essendo certo lui la quintessenza di tutto lo scibile umano, allora è pure gravemente colpevole di avarizia e presunzione nell'aver perso e nel perdere tempo prezioso non affidandosi a chi davvero, nei vari ambiti tecnici, industriali, è certamente più capace di lui nel risolvere bene e in fretta tutti gli eventuali problemi.

 

"Il tempo ci dirà se sono un illuso o se ho ragione"

Al solito ho già sentito decine e decine di volte frasi di questo genere, infatti è la scappatoia tipica utilizzata dai credenti, lo è da almeno un decennio, per rimandare di anno in anno, di promessa in promessa, a piacere e senza limiti, un doveroso esame e presa d'atto della realtà per trarre le conclusioni.

Ti suggerisco di argomentare con qualcosa di più plausibile per rendere credibile ciò che sostieni.


 Last edited by: Alpha on Sabato 12 Ottobre 2019 21:20, edited 1 time in total.

Re: Black out (Fusione Fredda, Andrea Rossi....)  

  By: AleD on Sabato 12 Ottobre 2019 19:29

@vince-to: "Il tempo ci dirà se sono un illuso" Quanti anni ancora? Dai, metti li un numero, scommetto anche con te, ti va? Facciamo 2030 e un 100.000 euro? O intendevi dire che puoi aspettare ad oltranza, e quante generazioni ti senti di poter aspettare? Ma ROTFL!!!

 


 Last edited by: AleD on Sabato 12 Ottobre 2019 19:30, edited 1 time in total.

Re: Black out (Fusione Fredda, Andrea Rossi....)  

  By: vince-to on Sabato 12 Ottobre 2019 18:42

@Alpha

Ho una valutazione completamente diversa dalla tua sul conto di Andrea Rossi. Credo nel suo lavoro , anche se troppo spesso si lascia trascinare dall'entusiasmo eccessivo, come spesso gli dicono i suoi collaboratori. "Andrea sii umile!" gli dicono. Da questo derivano le varie promesse di traguardi poi rilevatisi non esatti in toto oppure prodotti non sufficientemente testati e sicuri industrialmente. Il "coso" è una rogna difficile da decifrare e domare percorrendo strade in genere inuove e ignote.

Il tempo ci dirà se sono un illuso o se ho ragione studiando sia il personaggio Rossi come i vari indizi che ha lasciato nel tempo..

Personalmente sono sicuro al 98% che Rossi ci stupirà e tanti si cospergeranno di cenere per la poca capacità di analisi e per alcuni per le cattivarie dette. In primis la signora ocasapiens.

 

Re: Black out (Fusione Fredda, Andrea Rossi....)  

  By: Alpha on Venerdì 11 Ottobre 2019 15:23

@ antitrader

"il gatto che raffredda"

"MI permetto di suggerire anche il marchio: E-Penguin."

Non si può escludere che il suggerimento possa essere preso come spunto per un prossimo prodotto da promettere al mondo, un altro esemplare della lunga saga pseudo-felina i cui esemplari si sono estinti man mano, ancor prima di fare la loro comparsa sul pianeta. Forse nella sua mente un nuovo capolavoro potrebbe essere già in fase avanzata di studio cosicchè possa tirare avanti per altri dieci anni.

 


 Last edited by: Alpha on Venerdì 11 Ottobre 2019 19:10, edited 1 time in total.

Re: Black out (Fusione Fredda, Andrea Rossi....)  

  By: Alpha on Venerdì 11 Ottobre 2019 09:10

@ vince-to

"E' dal gennaio 2011 che seguo costantemente il blog di Rossi...

Mente superiore?"

No una mente normale, che a differenza della tua non si sogna di correre dietro e di incensare per 9 anni un finto ingegnere, dal passato a dir poco inquietante, che promette ogni anno un suo nuovo "masterpiece" in vendita sul mercato, che da anni si attribuisce clienti inesistenti (ma poi smascherato in tribunale come unico cliente di se stesso) e che periodicammente blatera dell'esistenza di fabbriche robotizzate (fantasma), riproponendo sempre il medesimo schema come un disco rotto. Non ci vogliono doti superiori per rendersi conto della situazione, è sufficiente un minimo di memoria e di perspicacia.

 

"Ho capito che è temo perso discutere con te."

La cosa è decisamente reciproca e lo sarà finchè non porti dei fatti concreti e delle prove solide, al posto delle solite chiacchiere e promesse.

Re: Black out (Fusione Fredda, Andrea Rossi....)  

  By: antitrader on Giovedì 10 Ottobre 2019 23:49

Visto che il gatto in calore e' rimasto un gatto fantasma (ed ha pure stufato) direi che,

dopo 10 anni di inutili "avvistamenti", si potrebbe pensare a una nuova "invenzione":

il gatto che raffredda.

Un gatto fresco fresco che lo metti in salotto e ti rinfresca il bilocale senza consumo

di corrente, anzi, se proprio vogliamo esagerare, ti accende pure la luce (e il frigo).

Un siffatto gatto avrebbe il vento in poppa in tempi di riscaldamento globale.

MI permetto di suggerire anche il marchio: E-Penguin.

 

 

Re: Black out (Fusione Fredda, Andrea Rossi....)  

  By: vince-to on Giovedì 10 Ottobre 2019 23:44

@Alpha

"Pensala pure come ti pare, ma il mondo scientifico e della ricerca continua a lavorare "sudandosi" le citazioni e le pubblicazioni peer."

Unica frase condivisibile almeno in parte.

E' dal gennaio 2011 che seguo costantemente il blog di Rossi. Un certo numero di chi scrive è noto oppure ho fatto ricerche sulle loro attivita, oltre al fatto che alcuni si presentano brevemente.. Non occorre essere tecnici per capire  chi è valido o no. Una tua osservazione piuttosto  superficiale e boriosa.

Ho capito che è temo perso discutere con te. Mente superiore? .