Black out (Fusione Fredda, Andrea Rossi....)

 

  By: polipolio on Lunedì 04 Aprile 2011 10:09

Beh, Andrea, mi pare che fossero esposte in forma dubitativa. Ad es se la massa di Anti si trasformasse istantaneamente in energia, la terra verrebbe completamente distrutta: l'ipotesi, per quanto improbabile non è impossibile. Magari le ipotesi che mettono 'i ragazzi' sono in relazione con un'oscillazione quantistica, di cui non han precisato la probabilità.

 

  By: toto on Lunedì 04 Aprile 2011 09:41

Caro Antitrader, sono uno di quei ragazzi che cura il blog unico-lab che sta seguendo l'emergenza nucleare in Giappone. Ti pregherei di non metterci in bocca, parole e scritti che non abbiamo detto. Potresti per piacere indicare dove abbiamo scritto quanto tu hai riportato? Visto che non ne sarai in grado, ti chiedo gentilmente di togliere il link al nostro sito. Non abbiamo bisogno di pubblicità, specie quando si basa su fatti non veri. Mi spiace, ma ho dovuto segnalare il tuo post agli amministratori. Non capisco perché uno dovrebbe buttare letame addosso ad altre persone. Grazie per l'attenzione di tutti. toto

 

  By: Andrea on Lunedì 04 Aprile 2011 03:54

Antitrader > Forse i ragazzi che hanno scritto queste cose esagerano un po... Togli il forse e, se sei intellettualmente onesto come pretendi che siano gli altri, elenca, anche brevemente, le ENORMI stronzate che hanno scritto, partendo dalle esplosioni...

 

  By: antitrader on Lunedì 04 Aprile 2011 02:46

Forse i ragazzi che hanno scritto queste cose esagerano un po, ma si tratta comunque di un'evoluzione possibile. Se pensi che quattro somari di politici erano riusciti a convincere mezza italia di quanto fosse bella l'enegia nucleare allora si capisce che la democrazia e' ridotta a mo' di un ferro vecchio. La cosa tragicomica e' che la decisione di rientrare nel nucleare era stata presa da illustri scienziati del calibro di scaiola (noto esperto in casino'), il cavaliere (noto barzellettiere), casini (azzurro in caltagirone), frattini (noto maestro di sci), bossi (gli concediamo le attenuanti dell'ictus), veronesi (un 85enne che dice che ha passato la vita in mezzo alle radiazioni) e perfino la gelmini, la prestigiacomo, la carfagna, la meloni, fitto, larussa si cimentavano in dotte discussione su quanto sono belle le centrali atomiche. ECCO QUANTO SONO BELLE! (non e' tutto vero al 100% ma al 90% si). --------------- [dal blog di Grillo] dopo FUKUSHIMA la TERRA CAMBIERA' RADICALMENTE. in PEGGIO... 1. l'incidente va verso la catastrofe; per vari motivi e il principale è che non ci sono i 600.000 "liquidatori" che andarono a ripulire dai detriti l'area del reattore di CHERNOBYL permettendo così la costruzione del sarcofago. i primi a intervenire furono 50.000 soldati dell'armata rossa, comandati al suicidio dalle gerarchie dell'ex Unione Sovietica. il 70% di loro di ammalarono nei 20 anni successivi di leucemie e altre gravissime forme tumorali. 2. non è stato lo tsunami a causare la perdita di controllo dei reattori. questa è la versione interessata, che serve ai potentati nucleari per mantenere viva la speranza di fare affari. dando la colpa allo tsunami potranno incantare il popolo bue dicendo che le centrali sono antisismiche al mille per cento, e dopo l'insegnamento di fukushima nessuna centrale verrà mai costruita in prossimità di zone a richio tsunami. STRONZATE. lo tsunami non li ha nemmeno sfiorati gli impianti di raffreddamento. il fatto è che le enormi scosse hanno provocato linee di frattura nelle strutture della centrale di fukushima, e inoltre il forte scuotimento dei reattori ha causato la rottura delle sedi delle barre di moderazione e la successiva perdita di controllo nella reazione. NON ESISTE RIMEDIO a meno di reperire con urgenta qualche migliaio di KAMIKAZE votati al suicidio. 3. se i reattori sprofonderanno, alla prima falda verrà rilasciata una tale quantità di vapore radioattivo da contaminare gli strati alti della STRATOSFERA con conseguente ricaduta planetaria. le possibili esplosioni NUCLEARI in profondità produrranno mutamenti simili all'asteroide che estinse i DINOSAURI. basta il meltdown di UN SOLO REATTORE. la NATURA HA FINALMENTE DECISO CHE SIAMO DINOSAURI e abbiamo fatto TROPPI DANNI.

 

  By: pigreco-san on Domenica 03 Aprile 2011 18:03

Ma se bloccano i BTP pagano ancora il fotovoltaico? 4 anni fa ho fatto un analisi di mercato se era conveniente investire nel fotovoltaico piùttosto che investire in BTP trentennali. Il BTP trentennale batte il fotovoltaico ancora 2 a 1 dopo 4 anni.Nel nord e centro non conviene. Al sud forse....da vedere. Ieri ho rifatto un analisi di mercato e siamo sempre fermi dopo 4 anni. Tutte le previsioni di arrivare ad un efficienza migliore dei pannelli ancora sono sulla carta. la dimensione dei pannelli è sempre la stessa. le ciofeghe di pannelli che ancora ti vendono sono oltre che anti economici molto constosi come smaltimento di rifiuti a fine ciclo. Installare un impianto fotovoltaico oggi è come girare con quei trattori sportivi che vedi ancora per le strade di nome SUV. Chiaro se hai soldi e poi ti danno anche i contributi perchè no? per una ragione etica.(punto non vado oltre chi capisce capisce) Ma veniamo al Fotovoltaico nuovo a concentrazione. Finalmente sembra maturo per partire ma anche qua tante promesse ma ancora nulla. nessun prezzo in internet di un pannello a concentrazione. Solo chiacchere e tanta volontà pèrima di smaltire i vecchi pannelli con questi nuovi contributi. Quando invece ha veramente senso installare un impianto fotovoltaico? Se uno non pensa al puro investimento finanziario sempre battuto dal BTP ma invece pensa all'autosufficienza e indipendenza dall'enel allora scopre che per installare un fotovoltaico autosufficiente a casa propria che sia in grado per esempio di sopperire ad un consumo medio giornaliero di 10Kili dovrebbe installare 100 metri quadri di pannelli. ma d'inverno rischierebbe di non avere copertura e allora per sicurezza ne servirebbero 200 metri quadri così nelle giornate invernali posso riuscire a gestire una vita normale. Ma chi ha un tetto di 200 metri quadrati efficiente poi? quasi nessuno. Dunque allo stato attuale non esiste la possibilità di installare tanti pannelli per essere autosuffcienti perchè servono troppi metri quadrati.. Si aspetteranno dunque le promesse del fotovoltaico a concentrazione per il quale poi ora NON CI SONO INCENTIVI ahhahah. Anche questo però dalle stime che si leggono su internet forse su 100 metri quadri si arriverà a 15 kili ma non sono ancora sufficienti. Finchè su 100 metri quadrati non produci almeno 30Kili in grado di mandare avanti totalmente una casa e 2 macchine elettriche non ha senso costruirsi un impianto dal mio punto di vista. Poi servono le batterie mentre adesso uno produce per l'ENEL e se l'ENEL chiude il rubinetto ahahahhaah rimani a secco. Lo studio delle batterie che sto facendo ora mi induce ad aspettare ancora perchè solo fra due anni usciranno batterie grandi come un frigorifero e in grado di mantenete un flusso constante di corrente da 5.5Kili per 10 ore adatto al fotovoltaico cioè con un numero di ricariche che arrivi almeno a 10 anni. Dunque mettendo in serie un 4 di queste batterie potresti quasi affermare che l'autossuficienza da enel e gas e pellet sarebbe raggiunta per una normale famiglia di 5 persone con le apparecchiature elettriche che usa ora. e a che prezzo? batterie così costeranno almeno 5mila euri l'una. Dunque un autossuffienza totale dall'enel gas OIL costerà fra tre anni costerà 50 mila euri circa. e avresti così una copertura totale per 20 anni dallo stress di pagare le bollette. ahahahah

 

  By: lmwillys on Sabato 02 Aprile 2011 11:37

per fortuna a volte si leggono cose che tirano su di morale come ^questa#http://www.corriere.it/scienze_e_tecnologie/energia_e_ambiente/11_marzo_29/foglia-artificiale-energia-francesco-tortora_c20e2f38-59f5-11e0-b755-6c1c80e280c5.shtml^ La Tepco ha reso noto di aver individuato la perdita al reattore 2 della centrale di Fukushima dalla quale c'è la fuoriuscita di acqua radioattiva che si riversa poi in mare

 

  By: lmwillys on Venerdì 01 Aprile 2011 13:28

che le devo dire Giovanni-bg anche lei a quanto pare deve essere sfortunato ... fornitori che offrono SEMPRE cose difformi pessima qualità in ciò che arriva, da lei la campionatura preventiva non esiste suppongo pagamenti integrali prima della consegna con fornitori esteri ? azz forse c'è qualche problemino sa com'è, qualche gara è capitata anche a me ... grazie del consiglio Prg80t, cercherò di ricordarmelo

 

  By: Giovanni-bg on Venerdì 01 Aprile 2011 12:57

@Lmwillys No Lei non capito o io non mi sono spiegato. Nelle grandi aziende funziona così 1) si richiede che i fornitori per entrare nella vendor list abbiano le qualifiche ISO 9001, ecc.. ecc.. e piuù ne hai di carta meglio è. 2) poi ci sono i capitolati che specificano che il prodotto X da acquistare deve avere certe caratteristichen Y L'ufficio acquisti quindi manda le specifiche a tutti i fornitori qualificati e gli fa firmare che quanto loro offrono è conforme senza verificare alcunchè dato che non è compito suo. Se il fornitore scrive sull'offerta che ha delle deviazioni rispetto alla specifica l'offerta viene scartata (dato che l'ufficio acquisti non si assume mai la responsabilità di approvare delle deviazioni) Primo risultato: se il fornitore offre qualcosa di leggermente difforme (cosa che succede sempre) non lo dice mai. Secondo risultato: una volta ricevute le offerte l'ufficio acqusiti decide solo in base al prezzo (e qualche volta ma raramente alla cosnegna) Responsabilizzazione dell'ufficio acquisti sulla qualità di ciò che acquista = zero. Se poi ciò che arriva è di pessima qualità sono cavoli della produzione e della manutenzione. In ogni caso il lavoro dell'uffico acquisti è inattaccabile perchè ha acquistato al miglior prezzo da fornitore qualificato che ha firmato che il prodotto è conforme alle sepcifiche. Punto. Se poi il prodotto è di scarsa qualità non sono cavoli suoi. Se poi il motore disel si ferma e la centrale atomica si surriscalda e si ha il melt down, l'ufficio acquisti non è responsabile di nulla (secondo quest'ottica bacata ovvimente) Il massimo che succede è che a posteriori il fornitore finisce in black list per problemi di qualità e non può più fornire per un certo periodo (che in genere termina quando l'ufficio acquisti ha bisogno di risparmiare su un grosso progetto) Nei casi peggiori ovviamente ci può essere un'azione di rivalsa sul fornitore che non riceve i pagamenti o (in rari casi) si richeidono i danni in tribunale (procedura lunghissima e che raramente porta a qualcosa) Se poi il fornitore è cinese o russo o coreano o vattelapesca al di fuori dell'europa ti puoi scordare qualunque azione di rivalsa e probabilmente hai già saldato tutto prima della consegna della merce. E intanto il reattore è fuso. Cordialissimi saluti.

 

  By: prg80t on Venerdì 01 Aprile 2011 12:56

lmwyllis quando metti i link dovresti lasciare delle righe vuote tra uno e l'altro altrimenti cliccandoci sopra si vede sempre un solo link, grazie.

 

  By: pana on Venerdì 01 Aprile 2011 11:13

e' veramente un disastro, su Repubblica, Moccaldi del CNR, anche lui ha detto che senza interventi ,il reattore 2 puo' esplodere come a chernobyl, e ti dicono " la situazione si stabilizza !!!!!!" seeeee un giorno radiazioni nel mare 1000 volte il limite legale...il giorno dopo 2000 volte il giorno dopo ancora a 3000 !!!

 

  By: duca on Venerdì 01 Aprile 2011 11:12

Sono giorni che sul mio blog spiego che i Giap non raccontano la verità e l'articolo sulla qualità totale parte proprio dall'esperienza drammatica del Giappone. Drammatica e causata dal terremoto, ma dove l'uomo ha contribuito non poco con una serie di errori immensi. Per me il Giappone è finito.... è solo questione di tempo. (anche poco tempo)

 

  By: lmwillys on Venerdì 01 Aprile 2011 10:57

un altro paio di link allucinanti http://www.luogocomune.net/site/modules/news/article.php?storyid=3713 http://www.luogocomune.net/site/modules/news/article.php?storyid=3714

 

  By: lmwillys on Venerdì 01 Aprile 2011 10:22

che tragedia pazzesca, pare addirittura peggio di Chernobyl http://www.ilfattoquotidiano.it/2011/03/31/%E2%80%9Cconosco-quei-reattori-si-rischia-la-catastrofe%E2%80%9D/101198/ 'I tecnici che abbiamo visto in tv al lavoro nella centrale hanno ancora pochi giorni da vivere.' ... come non ammirare l'estremo sacrificio di questi moderni kamikaze per l'umanità, uomini immensi, grazie di cuore mentre leggo di risarcimenti (come quantificare un risarcimento per la morte ? ancora non riesco a concepirlo, è talmente assurdo), di milioni di sfollati da zone morte inabitabili per minimo decenni, di danni all'ambiente al mare ecc. impossibili da quantificare incalcolabili, radioattività nei vegetali nella carne e nei pesci che mangiano e mangiamo (voglio vedere quanti coltivatori pescatori o allevatori eviteranno di nascondere le magagne della loro merce), ecc. ecc. ... cominciano a spuntare voci vendicative ... è tutta roba scadente GE quindi dopo i kamikaze jap qualche suggerimento su come tentare di risolvere http://www.thiscantbehappening.net/node/534 ... immelt, quello che un deludente Obama ha messo a capo del 'President’s Council on Jobs and Competitiveness', il capo di una GE che riesce a non cacciare un solo cent di tasse in USA dopo pure aver licenziato migliaia di dipendenti statunitensi http://www.nytimes.com/2011/03/25/business/economy/25tax.html?_r=2

 

  By: lmwillys on Giovedì 31 Marzo 2011 19:29

ovvio che il confronto aiuta, un forum serve come aiuto, si partecipa su basi paritarie quando penso di aver qualche punto per indagare il professore di turno a volte mi lascio andare alle indagini, indagini poi su punti che l'interlocutore dichiara suoi forti, sono un debole a me urta leggere continuamente io sono un dirigente, noi dirigenti, ecc. ecc. ... dalle mie parti, Roma, si dice sticazzi Giovanni-bg, mi perdoni, non ho capito lei si occupa di acquisti, immagino lei sia tenuto all'acquisto di qualcosa con precise caratteristiche che qualcun altro ha deciso serva ... erro ? se lei compra qualcosa non perfettamente confacente lei andrebbe rimosso, concorda ? ora lei mi dice che in grandi aziende un responsabile acquisti può uscire dal capitolato predisposto ? ho capito bene ?

 

  By: Giovanni-bg on Giovedì 31 Marzo 2011 19:21

Va bene Giovanni-bg, lei ora introduce altra roba condivisibile non posso, anzi mi rifiuto di pensare che nell'azienda in cui lei opera il responsabile acquisti compri quello che gli pare -------------------------- Direi prprio di no perchè gli acquisti li faccio io! Quello che ho detto l'ho detto con molta cognizione di causa ciò che succede nelle aziende di grandi dimensioni se vuole le faccio anchi i nomi. La differenza tra ciò che succede da me e cioà che succede ad esempio in fiat è che se i compro una materiale scadente poi il responsabile produzione vine qua e pesa i pugni sulla scrivania. In una grande azienda ciò non succede. Il responsabile acquisti vine valuato essenzialmente su quanto fa risparmiare sui costi di acquisto e scarica la responsabilità sulla qualità semplicemente scegliendo nelle vendor list. E per entrare nella vendor list sa bene che essenzialmente è una faccneda di mole di carte che si rieesce a produrre tra cui appunto la ISO 9001.