Black out (Fusione Fredda, Andrea Rossi....)

Re: Black out (Fusione Fredda, Andrea Rossi....)  

  By: ptorr on Martedì 16 Aprile 2019 14:47

@ Veronica:

se mi stai spiegando che la strategia commerciale di Rossi è "strana", trovi una porta aperta.

Ma nè tu nè io  siamo nei panni di Rossi, nè abbiamo la capacità e il diritto di giudicare. Non conosciamo realmente i fatti suoi nè la sua psicologia.

Solo che tu arrivi alla conclusione che siccome è strana, vuol dire che è tutto un imbroglio.

Io invece mi limito a pensare che sono scelte sue, basate su fatti e decisioni che non conosco.

Camillo che non scrive più. Magari tornerà prima o poi. A parlare dei suoi, come dici tu "elettroni telepatici".? Ah no, è solo ironia, come dici tu...

Io continuo a credera all'esperienza concreta ed alla testimonianza di Camillo sull'Ecat. Non c'entra niente il resto, alchimia ecc. ecc. Non ho mai messo bocca su questi argomenti (non ne ho le formazione culturale o la forma mentis) e continuo a rispettarlo come persona e come Fisico. 

E continuo a credere che la sua esperienza sia stata veramente reale, preziosa ed importante, e che ha portato una certezza all'interno della nebbia creata da Rossi.

La giunzione Josephson è da considerare assurda, una balla, una cosa inesistente dato che l'inventore premio Nobel credeva alla telepatia e alla telecinesi?

Conosci l'ing. Mario Massa? E' uno tra i maggiori scettici e critici su Rossi.  Lui è praticamente certo che tutta la storia di Rossi sia basata su cose, diciamo "non vere". Ad ogni test fatto da Rossi ha sempre analizzato possibili trucchi ed ipotizzato il modo in cui potesse essere stato fatto l'imbroglio. Eppure Mario Massa è molto apprezzato da tutti, a partire dai cosiddetti believers. E' una persona estremamente capace e onesta, e ciò che afferma è sempre detto con pacatezza, senza ironie, senza sfottò. Ha i suoi argomenti scientifici, logici e razionali, e non ha bisogno di rafforzare ciò che dice con altre esternazioni. Ed è ascoltato, e piace anche per questo.

Bene, Camillo aveva raccontato a Mario Massa della sua esperianza su quell'Ecat. Mario Massa ha analizzato razionalmente e pacatamete il resoconto e anzichè mettere in dubbio la parole di Camillo ha cercato una spiegazione razionale, scientifica e logica.

In particolare ipotizzava che il corpo del cilindro potesse conservare una grande quantità di calore residuo tale da giustificare l'alta temperatura prolungata nel tempo senza alimentazione elettrica.

Successivamente, Camillo racconta che l'Ecat è stato sezionato, ma all'interno non è stato trovato niente di strano che potesse giustificare tale fenomeno.

Il fenomenno dell'autosostentamento era quindi realmente accaduto.

 

Orbene, come è stato invece trattato qui Camillo? E' inutile che lo racconti, lo sappiamo bene, in modo assolutamente ingiusto, con l'alibi dell'ironia.

Ecco la differenza tra uno scettico come l'ing. Mario Massa, un vero signore, ed altri scettici frequentatori di queste pagine.

La presenza di Camillo aveva portato un notevole valore aggiunto a queste pagine, finchè è durato. Spero che torni presto.

Io ho intenzione di scrivere qui molto di meno, tranne che accadano fatti importanti.

Penso che continuerò a leggere i vari messaggi, mi piacciono soprattutto quelli di lmwillys con le sue tesla e le previsioni catastrifistiche prossime-future.

Re: Black out (Fusione Fredda, Andrea Rossi....)  

  By: Veronica_Nica on Martedì 16 Aprile 2019 12:16

@ptorr

Può essere :)

Certo che parlare di un fantomatico dispositivo free-energy e concludere con un ' "Stranamente" non ne hanno più parlato... ' non è esattamente una conclusione anti-complottista... ma vabbè, evidentemente l'ho interpretata male io allora.... comunque nel tuo messaggio non mi pare ci fosse nessuna posizione sul fatto che è "una cagata pazzesca":

ma vabbè dai, l'hai cancellato, sorvoliamo.

 

Tornando all'E-cat, ma non ti rendi conto che nel giro di un mese Rossi è passato dall'SK (per il quale aspettiamo ancora che i "clienti" si facciano vivi...) ad un NUOVO E FANTASTICO modello elettrico che, "inaspettatamente", sta già funzionando (se produce elettricità vuol dire che funziona)? Esattamente come tutti i precedenti modelli mai entrati in commercio negli ultimi 10 anni.

 

Come strategia commerciale è proprio l'OPPOSTO di quello che è ritenuto essere l'approccio più indicato per nuove imprese innovative: non puntare al prodotto perfetto in un colpo solo (che richiederebbe tempo ed investimenti ingenti, nel frattempo rischio pure di fallire) ma entrare gradatamente sul mercato con prodotti anche "imperfetti" ma che possano comunque soddisfare le richieste di una certa quota, seppur piccola, di mercato, che consente all'impresa di sopravvivere e di ampliarsi col tempo.

 

Esempio pratico: non puntare ad un E-cat elettrico dalle dimensioni di una scatola di scarpe, che può fornire 1MW con COP di 100,000 (che a distanza di 10 anni ancora non c'è, comunque), bensì entrare sul mercato un decennio fa con il primo E-cat da pochissimi kW, magari anche poco affidabile e con COP di 1.5, magari venderne inizialmente solo 100, ma che almeno ti permettono di avere un minimo di utile per procedere.

Visto che citasti il caso della Apple, ti risulta forse che Steve Jobs abbia macinato per 10 anni nel suo garage nel tentativo di mettere a punto il computer perfetto senza nel frattempo venderne uno? Oppure, ti risulta forse che i primi modelli di computer Apple siano stati venduti a clienti "segreti" e "muti" per "non destabilizzare il mercato"?

Eh, mi sa che non è andata assolutamente così... ah no ok, l'E-cat è diverso... Rossi è diverso... è tutto qua l'errore.

 

Rossi che fa invece? Punta all'E-cat dei miracoli parlando pure di catene di montaggio in serie (che dovevano già esserci coi primi modelli se non erro...) senza aver ancora piazzato nulla di nulla sul mercato.

 

Quindi tutta la storia è inconsistente anche da un punto di vista commerciale oltre che tecnico.

 

Ma no, giusto, tu credi a Camillo ed ai suoi elettroni telepatici... (che nel frattempo latitano? Che fine ha fatto Camillo?)

 

Ma un minimo dubbio non ti viene mai?

Luigi Acerbi: "In the years when Rossi was working here, he didn't produce a single drop of oil... he persuaded technicians of the field, scientists and the region of Lombardia that he was able to do magic."


 Last edited by: Veronica_Nica on Martedì 16 Aprile 2019 12:43, edited 2 times in total.

Re: Black out (Fusione Fredda, Andrea Rossi....)  

  By: ptorr on Martedì 16 Aprile 2019 11:18

@ Veronica:

Rossi sta già tirando fuori elettricità dall'E-Cat SK. Così dice. Si può affermare che funziona? Si e no. Non è ancora pronto, non è sufficientemente efficiente, ci sta ancora lavorando. Ha detto che a giugno farà sapere. Mi pare inutile spaccare il capello in 4 sul definire se funziona o non funziona, la situazione è quella.

 

Questo blog ha il pregio di consentire la correzione/cancellazione dei propri messaggi, funzione che tutti noi qui usiamo, più o meno spesso.

Avevo scritto in un recente passato un breve messaggio su quell'apparecchiatura "free energy" del Brasile. Poi l'ho cancellato in quanto messaggio non significativo. Non avevo link nè ialtre informazioni da inserire, solo qualche ricordo di cosa letta (probabilmente qualcuno di voi riuscirà a trovare con google qualche link). Avevo solo la convinzione che fosse, come diceva il buon Paolo Villaggio, "Una cagata pazzesca", e l'avevo anche scritto.  

Cosa c'entrano i complotti? O pensavi forse che io pensassi che fosse una cosa autentica???? In tal caso mi hai giudicato in maniera errata e precipitosa. Ce l'hai con me?

 

Re: Black out (Fusione Fredda, Andrea Rossi....)  

  By: Veronica_Nica on Martedì 16 Aprile 2019 10:12

No no ptorr, Rossi ha detto che l'E-cat elettrico è già funzionante. Leggiti il blog.

 

Morale? Ennesimo annuncio in stile Rossi, al quale non seguirà nulla, esattamente come per i passati 40 anni. Ah no, ma stavolta è diverso... si si...

 

PS: ptorr, perché ti sei autocensurato quando parlavi del megamarchingegno pieno di ingranaggi in Brasile (o dov'era) che poi non funzionava?

Forse perché ti sei reso conto pure tu che non c'entra nessun complotto bensì la fisica ben nota da secoli?

Luigi Acerbi: "In the years when Rossi was working here, he didn't produce a single drop of oil... he persuaded technicians of the field, scientists and the region of Lombardia that he was able to do magic."

Working in progress  

  By: ptorr on Martedì 16 Aprile 2019 09:54

@ Veronica

"...Ma non era lo stesso Rossi che nel 2010 diceva di avere un prototipo che stava funzionando continuativamente da 2 anni (scaldando una fabbrica)? Insomma in 11 anni è riuscito solo a peggiorare le cose?..."

 

Questa è un'altra delle tue "visioni" del mondo. L'Ecat di allora era dello steeso tipo, più o meno, di quello analizzato da Camillo. E che funzionava. Nonostante i pareri vostri contrari.

L'Ecat di oggi al plasma ha (avuto) i normali difetti di crescita di un prodotto nuovo. Superati.

Anche la Boeing ha aerei che volano benissimo da molti decenni e, guarda un po', l'ultimo tipo ha il difetto di precipitare....

 

"...Ah be certo, almeno fino a quando non dirà che ha avuto altri 'several problems' provvidenziali. Per l'ennesima volta...."

Può succedere. Embè? Niente di strano se dovesse ancora accadere. Qualsiasi prodotto è sempre migliorabile.

 

"...Ma questo è passato ed è inutile discuterne (...). Ora c'è l'E-cat elettrico che già funziona, quindi dobbiamo concentrarci su quello, visto che sta trascurando l'SK termico (ha detto lui stesso che è concentrato al 100% sul solo E-cat elettrico) e per il quale non c'è notizia di alcun "cliente"...."

 

Correzioni su altre tue "libere interpretazioni della realtà".

- l'ecat elettrico NON funziona, fino ad ora. I lavori sono in corso. Rossi prevede di tirare fuori qualche risultato intorno a giugno di quest'anno.

- l'Ecat termico non è affatto abbandonato (vedi i "several problems" di prima). E' vero comunque che non ci sono ancora notizie di clienti. Embè?

 

"...Dal momento che più dell'elettricità non si può fare, quale sarà la sua prossima mossa?..."

 

E dici niente? Un Ecat puramente elettrico, senza parti mobili (turbine ecc.), semplice ed economico nella costruzione, con COP sicuramente grandissimo, utilizzabile ovunque in autosostentamento, non inquinante, non radioattivo, niente CO2 emessa ecc. ecc.  Ma vuoi qualcosa di più? 

Sogni? Fantasie? Non ci vorrà molto...

 

Concludendo:

Cosa hai detto quindi? Assoltamente niente di nuovo e di significativo.

Quando si scrive qualcosa bisognerebbe inserire anche del valore aggiunto, non fare, come al solito, soltanto della vuota ironia...

 

Re: Black out (Fusione Fredda, Andrea Rossi....)  

  By: mrTiZ on Lunedì 15 Aprile 2019 19:01

Ah ah! Scacco matto patoscettici!

Con l'e-cat elettrico e COP > 1 finalmente nella prossima demo vedremo il mamozio per ore e ore e ore in autosostentamento staccato dall'alimentazione...

ahahah, si si, come no.

Re: Black out (Fusione Fredda, Andrea Rossi....)  

  By: Veronica_Nica on Lunedì 15 Aprile 2019 18:31

@ptorr

"Rossi dice che ha avuto 'several problems' sul primo impianto SK"

Quindi quest'anno. Ma non era lo stesso Rossi che nel 2010 diceva di avere un prototipo che stava funzionando continuativamente da 2 anni (scaldando una fabbrica)? Insomma in 11 anni è riuscito solo a peggiorare le cose?

 

"E che comunque ha già risolto tutti i problemi e che è soddisfatto di come stanno procedendo le cose"

Ah be certo, almeno fino a quando non dirà che ha avuto altri 'several problems' provvidenziali. Per l'ennesima volta.

 

Ma questo è passato ed è inutile discuterne (...). Ora c'è l'E-cat elettrico che già funziona, quindi dobbiamo concentrarci su quello, visto che sta trascurando l'SK termico (ha detto lui stesso che è concentrato al 100% sul solo E-cat elettrico) e per il quale non c'è notizia di alcun "cliente".

 

Dal momento che più dell'elettricità non si può fare, quale sarà la sua prossima mossa?

Luigi Acerbi: "In the years when Rossi was working here, he didn't produce a single drop of oil... he persuaded technicians of the field, scientists and the region of Lombardia that he was able to do magic."

Problemi seri per IH?  

  By: ptorr on Lunedì 15 Aprile 2019 18:01

E' Industrial Heat un pallone da 4 miliardi di $ pronto per esplodere?

Secondo sifferkoll sembra che IH sia in brutte acque finanziarie dopo eesere stato abbandonato da Ross, e non sanno che pesci prendere.

http://www.sifferkoll.se/sifferkoll/is-industrial-heat-a-4-billion-balloon-about-to-explode-will-cherokeedarden-use-chapter-11-again-to-save-their-asses-having-woodford-taking-the-blow/

 

Re: Black out (Fusione Fredda, Andrea Rossi....)  

  By: shera on Lunedì 15 Aprile 2019 14:28

il sistema di teleriscaldamento remoto in una fusione fredda può essere attivato con la forza del cervello quantico, non c'è nulla di strano... così sia se vis paria dicevano i romani

Working in progress  

  By: ptorr on Lunedì 15 Aprile 2019 13:44

Rossi dice che ha avuto "several problems" sul primo impianto SK.

In particolare riferisce di problemi sul reattore stesso, sullo scambiatore di calore, e sul sistema di controllo remoto. Insomma su quasi tutto. L'alimentatore invece ha sempre funzionato bene.

Dice comunque che queste anomalie sono normali in un sistema totalmente nuovo. E che comunque ha già risolto tutti i problemi e che è soddisfatto di come stanno procedendo le cose.


 Last edited by: ptorr on Lunedì 15 Aprile 2019 13:46, edited 1 time in total.

Re: Black out (Fusione Fredda, Andrea Rossi....)  

  By: lmwillys1 on Lunedì 15 Aprile 2019 11:46

a me non piace parlare da solo, comunque i gusti sò gusti

 

metto qui qualche articolo, sento sempre parlare di 'lavoro' e mi cascano le braccia (e qualcos'altro) ...

arrivano i robot controllati dall'intelligenza artificiale

http://rll.berkeley.edu/blue/

https://drive.google.com/file/d/1IIJE8LaXqsBkqYoe7xZxhNppKoo9f9eV/view

https://www.youtube.com/watch?v=KZ88hPgrZzs

 

i libri che pubblicano gli editori ora li scrivono le macchine, questo è sul progresso delle batterie

https://link.springer.com/book/10.1007/978-3-030-16800-1#toc

 

ed infine il mio buon Elon intervistato da un ricercatore sul come indirizzare l'intelligenza artificiale ai bisogni dell'uomo del MIT, si parla della guida autonoma di tesla che Elon presenterà lunedì prossimo, è molto ottimista, dal primo maggio aumenterà il prezzo del pacchetto guida autonoma delle sue auto, d'altronde la prospettiva di guadagnare un sacco di euro l'anno con la tua macchina che porta a spasso la gente mentre dormi non è male, la sua model 3 dice che è costruita per durare minimo un milione di miglia, le batterie da 300.000 a 500.000 miglia (tolte con almeno l'80% di capacità residua le usi per alimentare casa) e sostituibili con una cifra tra i 5.000 e i 7.000 dollari ... il tassista del futuro dorme a casa tutto il giorno :-)

https://www.youtube.com/watch?v=dEv99vxKjVI


 Last edited by: lmwillys1 on Lunedì 15 Aprile 2019 11:48, edited 1 time in total.

Re: Black out (Fusione Fredda, Andrea Rossi....)  

  By: Veronica_Nica on Domenica 14 Aprile 2019 22:51

Ironia, questa sconosciuta...

Degli elettroni telecomandati col pensiero non ne sente nessuno la mancanza.

Luigi Acerbi: "In the years when Rossi was working here, he didn't produce a single drop of oil... he persuaded technicians of the field, scientists and the region of Lombardia that he was able to do magic."

Re: Black out (Fusione Fredda, Andrea Rossi....)  

  By: lmwillys1 on Domenica 14 Aprile 2019 22:33

colpa sua Veronica

Re: Black out (Fusione Fredda, Andrea Rossi....)  

  By: Veronica_Nica on Domenica 14 Aprile 2019 20:53

Spero vivamente che Camillo ritorni a farsi vivo su questo 3d, anche se ormai ho quasi perso ogni speranza.

Luigi Acerbi: "In the years when Rossi was working here, he didn't produce a single drop of oil... he persuaded technicians of the field, scientists and the region of Lombardia that he was able to do magic."

Re: Black out (Fusione Fredda, Andrea Rossi....)  

  By: ptorr on Domenica 14 Aprile 2019 16:32

@ Veronica: Correzione:

E' vero che Rossi aveva parlato della crezione di un nuovo tipo di cella fotovoltaica, ma credo che abbia saltato e abbandonato tale soluzione.

Attualmente sta lavorando all'estrazione diretta di elettricità dal reattore, senza celle PV.

Infatti un utente gli aveva prposto di usare ANCHE celle PV per recuperare l'energia dalla luce residua, ma lui ha detto che perderebbe in efficienza globale.

Vabbè, questi sono ancora "Rossi says", quindi prendili per come sono....

Warm Regards,