Black out (Fusione Fredda, Andrea Rossi....)

ResearchGate non è peer reviewed magazine  

  By: Alpha on Domenica 06 Ottobre 2019 10:17

Is Researchgate a peer reviewed magazine ?

 

Assolutamente no. In sostanza ResearchGate è un “social networking” utilizzato come “self-archiving repository”.

Chi afferma il contrario non ha la minima idea di cosa voglia dire una peer reviewed scientific publication.

https://en.m.wikipedia.org/wiki/ResearchGate

New York Times

 

Is Researchgate a peer reviewed magazine ?  

  By: ptorr on Giovedì 26 Settembre 2019 12:12

Roberto September 26, 2019 at 12:10 AM 

Dr Rossi, Is Researchgate a peer reviewed magazine ? 

 

Andrea Rossi September 26, 2019 at 3:46 AM 

Roberto: 

Surely it is the most peer reviewed scientific publication in the world: all the other magazines are peer reviewed from 1 or maximum 2 scientists, while a publication on Researchgate is peer reviewed by thousands of scientists and when a scientist makes a recommendation, automatically he makes a positive peer reviewing; another big difference, is that when a scientist makes a recommendation of a publication he puts voluntarily his face on it, because he has to put his name in the recommendation, while in all the other magazines the peer reviewer remains anonymous, so if he – as many times happens- makes mistakes because does not have sufficient knowledge of the matter, his face is saved. See the comments of the New York Times about Researchgate. 

Warm Regards, A.R.


 Last edited by: ptorr on Giovedì 26 Settembre 2019 12:17, edited 2 times in total.

Re: Black out (Fusione Fredda, Andrea Rossi....)  

  By: AleD on Giovedì 12 Settembre 2019 21:27

Ricorderei che recentissimamente, lo stesso solista ha dichiarato che la fusione fredda non esiste! Ma il suo effetto omonimo c'è ed è altro? Altro... Ma Camillo, il prof in pensione mentalista è sparito sparito? Impressioni sull'ultima uscita del solista? NIente? Gennaio sta arrivando, manca poco ormai, ho già pianificato come spendere gli euro che incasserò! :-D


 Last edited by: AleD on Giovedì 12 Settembre 2019 21:28, edited 1 time in total.

Re: Black out (Fusione Fredda, Andrea Rossi....)  

  By: Veronica_Nica on Lunedì 12 Agosto 2019 01:32

A proposito di giompete:

 

Alba Ruddell
August 10, 2019

Dear Dr Andrea Rossi,
Will your company go public?
Congratulations for the strong progress you made with your important paper
http://www.researchgate.net/publication/330601653_E-Cat_SK_and_long_range_particle_publication

 

Andrea Rossi
August 10, 2019

not before our Ecats will be well diffused and operating in the market. Our investors will have to be protected by a consolidated business. I will never put at risk the money of our investors. I hate the fraudsters that sell toilet paper disguised by “long shot tremendous opportunities”.

Warm Regards,
A.R.

 

...quindi si odia da solo? Ci sorprende ogni giorno di più...

Luigi Acerbi: "In the years when Rossi was working here, he didn't produce a single drop of oil... he persuaded technicians of the field, scientists and the region of Lombardia that he was able to do magic."

Re: Black out (Fusione Fredda, Andrea Rossi....)  

  By: shera on Sabato 10 Agosto 2019 10:15

dobbiamo aspettare che il trottolone egizio venga installato di serie su tutte le auto, a quel punto gli scettici dovranno ricredersi

hanno fermato il motore ad aria compressa ma la fisica quantica è a prova di umbèoni

Re: Black out (Fusione Fredda, Andrea Rossi....)  

  By: Veronica_Nica on Giovedì 08 Agosto 2019 20:23

Inutile, non c'è possibilità di replica sul suo blog, come hai constatato. Rossi ci scrive e fa pubblicare solo quello che vuole lui, ovviamente. Lo conferma il fatto che non vi si trova nessun messaggio minimamente critico neanche a pagarlo oro.

 

Pensa che quando gli ho chiesto se poteva applicare al nuovo gatto ibrido le fantasmagoriche celle termoelettriche (mai) sviluppate da lui in USA fino al 2000, mi rispose che i suoi prototipi funzionavano perfettamente (fonte unica: Rossi) ma poi aveva avuto qualche "problemino" all'atto pratico, concludendo addirittura definendo il tutto come un successo dal punto di vista scientifico! (fonte unica: Rossi) In realtà, dei 27 dispositivi forniti, 19 non andavano proprio ed i restanti dispositivi generavano 1W contro i 1000W dichiarati da Rossi. Fonte: esercito USA. Un successone dal punto di vista scientifico!!!! A conferma della "veridicità" di questa versione molto personale dei fatti, come in tutte le sue avventure energetiche, c'è l'inconfutabile realtà che a distanza di 20 anni tutto il mondo usa le celle termoelettriche Rossi©, nevvero?!?! Parimenti, è notoriamente diffusissimo in tutto il mondo l'uso del petrolio ottenuto dai rifiuti con i procedimenti Rossi© (sono passati 40 anni) e degli e-cat Rossi© (dalla storia ormai decennale). Giri l'angolo e ne trovi uno, vero?!?!

 

Non mi stupirei affatto (anzi ne sono convinta) che buona parte dei messaggi se li scriva da solo, dopo gli ultimi sviluppi della storia ormai veramente nessuno lo considera minimamente più (basta cercare "e-cat" su google trends per capire che Rossi effettivamente non se lo fila più nessuno, se non quel ristrettissimissimo gruppettino di irriducibili, i.e., laureati all'università di YouTube.)

In merito a questi soggetti sono tuttavia curiosa di sapere se i loro tempi di babbeizzazione si sono già allungati a distanza di soli 6 mesi dai fantasmagorici annunci (per ora neanche minimamente rispettati) conseguenti all'SK, seguiti dai poco fantasmagorici annunci di slittamento causa i soliti problemi.

 

Credenti irriducibili, comunicate le vostre date di babbeizzazione che le aggiorniamo!

 

Luigi Acerbi: "In the years when Rossi was working here, he didn't produce a single drop of oil... he persuaded technicians of the field, scientists and the region of Lombardia that he was able to do magic."

Re: Black out (Fusione Fredda, Andrea Rossi....)  

  By: lmwillys1 on Giovedì 08 Agosto 2019 20:14

fa caldo Sergé, troppo caldo, dev'essere colpa dei mici qua e la, scaldano troppo


 Last edited by: lmwillys1 on Giovedì 08 Agosto 2019 20:15, edited 1 time in total.

Re: Black out (Fusione Fredda, Andrea Rossi....)  

  By: Sergente on Giovedì 08 Agosto 2019 20:11

AleD, Spero abbia una vaga idea di cosa significhi chiedere sul Giompete (Giurnal Indipenend Or Mozzarell Partenuppee Enginnerring Topping Enterprise ). 

First bisogna passare lo strettissimo filtro che cassa le malelingue e i curiosoni. Quindi directly nel monnezzaio.

Second, se la question può essere in qualche modo strumentale al "bisnez" e il nostro ha ancora quelche residuo di sbatta avanzata dal tennis, ci si può aspettare un filotto di yes, no, maybe, soon, reserved riempiti in modo più o meno casuale.

Re: Black out (Fusione Fredda, Andrea Rossi....)  

  By: AleD on Martedì 06 Agosto 2019 22:34

Ma qualcuno non gli può chiedere sul jonp che fine hanno fatto le repliche annunciate da Levi dell'uni di Bologna e da quell'altro di cui non ricordo il nome dell'uni di Uppsala? Scommettiamo che risponde che non ne sa nulla? Non chiedo io perché ai tempi (anni fa...) avevo postato delle domande che mi sono state cassate...

Re: Black out (Fusione Fredda, Andrea Rossi....)  

  By: Veronica_Nica on Lunedì 05 Agosto 2019 12:23

ptorr

 

anche se lei non è l'autore del messaggio ma l'ha solo tradotto e riportato qua, la invito comunque a informarsi sui concetti di "pubblicazione scientifica" e "peer-review" in ambito accademico, poichè le faccio notare che nel caso di Rossi sono entrambe totalmente assenti.

 

Con riferimento al mondo delle pubblicazioni scientifiche, le faccio un esempio banale e lapalissiano: se io "pubblico" un post su facebook, quella non è da considerarsi una pubblicazione scientifica (anche se nel post scrivo E=mc^2), il "controllo" da parte degli amici del mio profilo non è da considerarsi "peer-review" (anche se ho 5000 amici "importantissimi"), il numero di likes e di visualizzazioni non sono da considerarsi indicatori della rilevanza scientifica del post, il numero di cuori e di faccine sorridenti non sono da considerarsi indicatori della elevata qualità scientifica del post. Altrimenti qualsiasi str***ata pubblicata dai vari influencer di tendenza dovrebbe essere riportata nei libri di testo oggetto di studio per ricercatori e generazioni future. E' ovvio che così non può essere e non è. La scienza non è democratica, lo dice pure Piero Angela, che di followers televisivi ne ha accumulati parecchi, più di Rossi sicuramente, nel corso degli anni :).

 

("Ammiro" tuttavia la tua incrollabile fede in Rossi nonostante tutto. Curiosità: quanto ci vorrà ancora per farti demordere? No, perchè ormai sono passati più di 11 anni ed infiniti annunci giga-rivoluzionari, ma di risultati (veri) nemmeno l'ombra, manco una virgola, neanche su invenzioni/studi collaterali, il vuoto pneumatico. Ormai sono passati pure 6 mesi dalla presentazione dell'SK alla quale erano seguiti i soliti annunci di "imminenti accordi/contratti importantissimi entro settimane". Ebbene? Il nulla. Si sono invece avverate perfettamente le (prevedibilissime) previsioni che davano Rossi alle prese con lo sviluppo di un nuovissimo modellissimo di e-cat, nonostante nessuno dei modelli precedenti abbia mai dato il benchè minimo segnale di vita (credibile): nemmeno un mese dopo la presentazione dell'SK (visto solo in video: un frigo blu)..... taaaaaaaac!!!! il nuovissimo e-cat ibrido che scalda e fa corrente con un'efficienza mostruosa, che ovviamente sta risucchiando tutte le risorse di Rossi che lavora ininterrottamente, da solo, per 16 ore al giorno per ottenere risultati entro l'anno (ma trova tuttavia il tempo di giocare regolarmente a tennis e bullarsene sul blog). Ed ovviamente si sono perfettamente avverate pure le (prevedibilissime) previsioni per cui il nuovo modello di e-cat presenterebbe problemi sempre più insormontabili, difficili da risolvere e con tempi di sviluppo biblici. Mica scemo Rossi! E l'SK? Ah boh, roba vecchia ormai... ptorr dai, su, l'hanno capito anche i sassi: magie come energia e lavoro gratis non esistono)

Luigi Acerbi: "In the years when Rossi was working here, he didn't produce a single drop of oil... he persuaded technicians of the field, scientists and the region of Lombardia that he was able to do magic."

Re: Black out (Fusione Fredda, Andrea Rossi....)  

  By: ptorr on Domenica 04 Agosto 2019 21:47

Tratto da JoNP e tradotto dall'inglese:

"prof

3 agosto 2019 alle 18:01

Dott. Rossi,

Ecco un aggiornamento delle statistiche della pubblicazione di Andrea Rossi su Researchgate: questi numeri non sono solo sbalorditivi, sono incredibili. Nessuno ha mai raggiunto questi numeri in 6 mesi, pochi professori di altissimo livello hanno raggiunto questi numeri in tutta la loro vita professionale:

Letture complete dopo 6 mesi: oltre 30.000 (trentamila !!!) e oltre. La media è di 50 dopo anni.

Indice di interesse di ricerca: 851,0 e oltre. La media è di 10 dopo anni.

Raccomandazioni: 2599 e oltre. La media è di 10 dopo anni e, a proposito, si tratta di peer reviewing!

Ogni commento è inutile. Il mondo aspetta fiduciosamente che il tuo Ecat SK sia in grado di autoalimentarsi con parte dell'energia che produce, questa è l'unica cosa che può spiegare questi numeri.

Ad majora,

prof"

Re: Black out (Fusione Fredda, Andrea Rossi....)  

  By: Veronica_Nica on Venerdì 02 Agosto 2019 13:58

Non serve andare in campagna per fare carburante ecologico, si può comodamente rimanere in città:

 

http://www.22passi.it/downloads/RifiutiDalPetrolio.pdf

ma, dannazione, anche qua i poteri forti hanno prontamente provveduto a modificare tutti i libri di chimica del mondo affinchè non si potesse più fare. Povero Rossi, ce l'hanno tutti con lui.

(da notare che al nome del file pdf è stato dato il titolo del libro con i termini invertiti, ma che è involontariamente più fedele alla realtà)

Luigi Acerbi: "In the years when Rossi was working here, he didn't produce a single drop of oil... he persuaded technicians of the field, scientists and the region of Lombardia that he was able to do magic."


 Last edited by: Veronica_Nica on Venerdì 02 Agosto 2019 14:01, edited 1 time in total.

Re: Black out (Fusione Fredda, Andrea Rossi....)  

  By: shera on Venerdì 02 Agosto 2019 10:41

La terra dei fuochi in campagna è sotto il controllo delle sette sorelle, probabilmente ci sono giacimenti enormi di carburante ecologico e nessuno vuole che li scopriamo

ah è vero, i poteri forti...

 

Re: Black out (Fusione Fredda, Andrea Rossi....)  

  By: Veronica_Nica on Mercoledì 31 Luglio 2019 11:13

AleD

 

Eh ma sai, i poteri forti/petroliferi/cattivoni pagano bene/convincono bene/ammazzano bene, ecco che fine hanno fatto :)

 

Rossi, al contrario, è refrattario a tutto ciò in quanto onesto, filantropo e disinteressato: vuole realizzare unicamente il benessere ecologico, economico e tecnologico dell'umanità senza nessun interesse personale. Per raggiungere tale obiettivo, è riuscito nell'ardua impresa di non produrre il benché minimo risultato scientifico nè teorico nè pratico in 11 anni di gatti sempre nuovi. Lodevole!

Luigi Acerbi: "In the years when Rossi was working here, he didn't produce a single drop of oil... he persuaded technicians of the field, scientists and the region of Lombardia that he was able to do magic."

Re: Black out (Fusione Fredda, Andrea Rossi....)  

  By: AleD on Lunedì 29 Luglio 2019 08:51

Ai creduloni veramente storditi: ma le repliche dichiarate da "esponenti" delle università di Uppsala e Bologna dove sono finite???

Rispondere prego, una risposta tipo: "loro hanno il senso della vergogna, noi no" andrebbe benissimo!