Clima, Riscaldamento Globale

Re: Clima, Riscaldamento Globale  

  By: pana on Mercoledì 29 Gennaio 2020 12:33

shhhhh gian che pi ti sente xtol e gli viene lo sciopon

quando iniziano le olimpiadi in giappone? no perche

NIENTE NEVE

Japan’s ski resorts are suffering through one of the worst snow seasons on record, disappointing locals and foreign tourists, and jeopardizing the country’s budding reputation as an international ski destination.

In Hokkaido to the north, where resorts like Niseko are known for reliable, fresh powder, the snow failed to fall in December and remains scant in the new year. In Sapporo, ski competitions have been canceled and the city is trucking in snow for its annual snow festival. December’s snowfall there was the lowest since the Meteorological Agency began keeping records in 1961

 

SDEEENG

MAI COSI MALE DAL 1961

 

Re: Clima, Riscaldamento Globale  

  By: gianlini on Mercoledì 29 Gennaio 2020 11:51

a Mosca sono ad occhio 20 gradi sopra la media di stagione

Re: Clima, Riscaldamento Globale  

  By: antitrader on Mercoledì 29 Gennaio 2020 11:39

Gian,

a sud fra un paio di settimane si va in giro in maglietta. Se continua cosi' da giugno so' cazzzz

tra lo sconcerto di quelli che "il pianeta e' in fase di raffreddamento" (e' bello fresco fresco).

Ciao ragazzi !

 

Re: Clima, Riscaldamento Globale  

  By: gianlini on Mercoledì 29 Gennaio 2020 11:15

Xtol, tu che sei un grande esperto di clima, ma questi non dovrebbero essere i giorni della merla??

 

Re: Clima, Riscaldamento Globale  

  By: XTOL on Sabato 25 Gennaio 2020 10:02

Alberto Mingardi

 

I pregiudizi ambientalisti e la ricetta verde di Trump

È umano temere il peggio. Ma questo continuo immaginare l'imminente arrivo dell'Apocalisse tradisce un pregiudizio ideologico

Cinque anni fa Donald Trump scalava il Partito repubblicano profetizzando marginalità e declino della potenza americana. A Davos ha sfoderato un vocabolario per lui nuovo, quello dell'ottimismo e della speranza.

Come hanno reagito le classi dirigenti europee? Come fanno sempre: sottovalutando Trump. Invece i suoi argomenti andrebbero presi sul serio. Sono essenzialmente tre.

Il primo è che l'innovazione tecnologica è la migliore risposta ai problemi ambientali, il secondo è che gli ambientalisti hanno una storia di predizioni risultate errate, il terzo è che da questi errori di previsione si può dedurre qualcosa circa i loro pregiudizi ideologici.

Da cinquant'anni i livelli di concentrazione di sostanze inquinanti nell'aria, nei Paesi occidentali, sono in costante calo.

Ciò si deve senz'altro allo sviluppo di una sensibilità ambientale ma anche all'innovazione che ha portato a migliorare i carburanti e a rendere più efficiente il consumo di energia. A livello globale, solo l'angustia del nostro punto di vista ci impedisce di cogliere segnali di miglioramento straordinari nella salubrità delle condizioni di vita: che si riflettono in primis sulla popolazione (raddoppiata in cinquant'anni), nella disponibilità di cibo (siamo passati da meno di 2400 chilocalorie al giorno a 3000), nella speranza di vita media (raddoppiata da fine Ottocento).

Quando Trump ricorda che le Cassandre prevedevano una crisi da sovrappopolazione negli anni 60, la fame di massa negli anni 70 e la fine del petrolio negli anni 90 non s'inventa nulla. Ciascuno di questi pericoli è stato sventato proprio perché esse tradiscono una mentalità che sottovaluta costantemente l'apporto creativo degli esseri umani: il fatto che con la moltiplicazione delle teste c'è anche la moltiplicazione delle idee. Più teste dovrebbero aiutare anche a trovare modi nuovi per affrontare la sfida dei cambiamenti climatici.

È umano temere il peggio. Ma questo continuo immaginare l'imminente arrivo dell'Apocalisse tradisce un pregiudizio ideologico. Gli «allarmisti» «chiedono sempre la stessa cosa: il potere assoluto per dominare, trasformare e controllare ogni aspetto della nostra vita».

Toni eccessivi? Se per raggiungere ambiziosi target di riduzione delle emissioni l'unico strumento è la regolamentazione, questa dovrà essere stringente e dovrà incidere in profondità sugli stili di vita. Pensate a un mondo nel quale la decisione circa quale mezzo di trasporto utilizzare, la mattina, per recarci al lavoro dipende da scelte collettive, cioè da scelte fatte da altri. Sarebbe o no una pesante limitazione della libertà individuale? Lo stesso si può dire per tutta una serie di altri consumi, che richiedono, come tutto del resto, l'impiego di energia.

Non sono questioni sulle quali ce la si possa cavare dando a Trump del matto. Qualsiasi medaglia ha il suo rovescio: decisioni magari giuste e nobili hanno dei costi e non si può far finta che non sia così. E neppure si può continuare a parlare di energia pulita senza nemmeno citare quel nucleare di nuova generazione al quale il Presidente americano riconosce un ruolo centrale. Per non parlare dei possibili sviluppi delle tecnologie di carbon capture, che potrebbero rendere sostenibile l'utilizzo dei combustibili fossili.

In Europa, quando si parla di ambiente, all'impresa si cuce addosso l'abito del cattivo, si annunciano grandi piani, se ne occultano i costi. Se il populismo è prima di tutto semplificazione del linguaggio, viene da chiedersi chi sia, sull'ambiente, il vero populista.

Da La Stampa, 24 gennaio 2020

 

VIVA TRUMP! (quando si parla di clima)


 Last edited by: XTOL on Sabato 25 Gennaio 2020 10:02, edited 1 time in total.

Re: Clima, Riscaldamento Globale  

  By: XTOL on Sabato 25 Gennaio 2020 09:56

secondo te in liechtenstein come fanno?

Re: Clima, Riscaldamento Globale  

  By: antitrader on Sabato 25 Gennaio 2020 09:37

Xtol,

ma nella tua piccola comunita' di tamarri, villici, periferici e libertari come ci si comporta

quando c'e' il virus? ognuno, libertariamente parlando, ha facolta' di infettare chi cazzzz

vuole lui?

Ma rob de matt !

 

 

Re: Clima, Riscaldamento Globale  

  By: XTOL on Sabato 25 Gennaio 2020 09:15

ehi! postare in questo thread le notizie sul virus potrebbe far credere ai deboli di mente (di spampine in giro ce ne sono a bizzeffe) che è tutta colpa del riscaldamento globale...

 

Re: Clima, Riscaldamento Globale  

  By: Tuco on Sabato 25 Gennaio 2020 08:47

Le misure imponenti son dovute al fatto che questa volta la Cina non ha intenzione di perder tempo ( SARS ) e vuole comportarsi seriamente.

La mortalità è del 10/15% ,( come la SARS e stronca pure i giovani ) e quel che è peggio molto contagiosa.

un solo paziente in una sala operatoria ha contagiato tutta l’equipe chirurgica ( 15 persone ).

 


 Last edited by: Tuco on Sabato 25 Gennaio 2020 08:48, edited 1 time in total.

Re: Clima, Riscaldamento Globale  

  By: antitrader on Sabato 25 Gennaio 2020 00:51

Considerando che i contagiati sono ancora solo 900, queste misure imponenti lasciano

immaginare che le autorita' sappiano che la faccenda e' molto seria.

Insomma, non metti 40 milioni di individui in quarantena perche' 900 si pigliano il raffreddore.

Tra le altre cose, il su e giu' del DOW di oggi era sicuramente guidato da notizie riservate

provenienti dalla Cina.

Se la faccenda si fa seria il primo titolo a schiantarsi sara' AAPL, seguito da TSLA.

 


 Last edited by: antitrader on Sabato 25 Gennaio 2020 00:53, edited 1 time in total.

Re: Clima, Riscaldamento Globale  

  By: Gano di Maganza on Sabato 25 Gennaio 2020 00:39

O cazzo...

 

 

 

 

Re: Clima, Riscaldamento Globale  

  By: XTOL on Venerdì 24 Gennaio 2020 13:14

!

Re: Clima, Riscaldamento Globale  

  By: gianlini on Giovedì 23 Gennaio 2020 21:39

Più deficienti di quelli  che dicevano che con Trump le borse sarebbero scese non è possibile Xtol, e da quell'onda sono stato purtroppo già sommerso

 

Re: Clima, Riscaldamento Globale  

  By: XTOL on Giovedì 23 Gennaio 2020 20:27

dovresti, perchè l'onda dei deficienti sommergerà anche te

Re: Clima, Riscaldamento Globale  

  By: gianlini on Giovedì 23 Gennaio 2020 20:03

Non ne avverto proprio l'esigenza, sinceramente.