W l'Italia...l'Italia che lavora (De Gregori)

Re: W l'Italia...l'Italia che lavora (De Gregori)  

  By: lmwillys1 on Giovedì 17 Ottobre 2019 11:17

ora vedo che c'è la whirlpool che fa come je pare dopo aver preso soldi pubblici ?

restituisce ogni singolo centesimo intascato dallo stato e poi può andare a fanculo dove vuole, se non restituisce sequestro immediato di ogni avere sul territorio italiano, nessun italiano deve più comprare un qualsiasi prodotto whirlpool, ecc. ecc.

 

la vita deve essere semplice, normale

Re: W l'Italia...l'Italia che lavora (De Gregori)  

  By: lmwillys1 on Giovedì 17 Ottobre 2019 10:49

Anti, è semplice, lo stato interviene nella definizione del costo del pos per un esercente, la banca vuole tot? dato che lo stato presume l'esercente rubi (il 99% lo fa) il tot lo paga lo stato azzerando il costo per l'esercente, quanto darà lo stato alle banche sarà sempre e comunque meno di quanto prenderà dall'esercente che paga tutte le tasse dovute

 

non è compllicato

basta volerlo

dato che tutti i politici sono ladri ovviamente MAI si è voluto

ora c'è il M5S

rivoluzione

 

si continua a parlare dei minuscoli, ma ovviamente il culo che si vuole sfondare per primo è quello dei maiuscoli, trump rompe i coglioni ? con finalmente gli inglisc cacacazzi che bloccavano sempre ogni passo verso l'unificazione fuori si fa gli Stati Uniti d'Europa a guida italiana, si armonizza il fisco internamente (quindi fanculo al lussemburgo di juncker) e si stangano le multinazionali come qualunque contribuente

tramite il M5S ora al governo è il popolo tutto, non ci sono più pochi politici corrotti comprabili dalle multinazionali, le multinazionali non possono comprare tutto il popolo


 Last edited by: lmwillys1 on Giovedì 17 Ottobre 2019 10:55, edited 2 times in total.

Re: W l'Italia...l'Italia che lavora (De Gregori)  

  By: Morphy on Giovedì 17 Ottobre 2019 10:32

Anti, parlavo con una signora che viaggia spesso all'estero (così pure le figlie (questi hanno i soldi)), che nel nord Europa, sempre più supermercati, negozi etc... se fai una spesa inferiore ai 25 euro (circa) non accettano carte. Io ho un amico che gestisce un distributore di benzina che non mi accetta alcune carte come pagamento, regola imposta dalla società. Io che sono uno che paga esclusivamente con carta di credito, sotto i 10 euro uso contanti, anche perchè la mia è una carta senza costi ma poi la banca di manda l'sms da 16 centesimi (che non è poco).

Re: W l'Italia...l'Italia che lavora (De Gregori)  

  By: antitrader on Giovedì 17 Ottobre 2019 10:22

" quei cartelli 'no bancomat no carte' "


Esperimenti con carta di credito: val dal tabaccaio italiano, tiri fuori il bankomat e quello ti fa:

per pagare con carta devi comprare almeno due pacchetti, evidentemente con uno si magna

tutto il gestore del pos.

Vai da quello cinese e la soluzione e' ancora piu' sofisticata: se vuoi pagare con carta devi

comprare anche un accendino.

Sui prodotti dell'assessore quali appunto sigarette, carburanti, biglietti del tram etc.... i

ricarichi sono minimi per cui si magna tutto il bankomat.

Sulla benzina il benzinaio ha 3 cent/litro di ricarico mentre il vero ladro (l'assessore) si piglia

il 70% e poi fa il talebano ai danni del pizzicagnolo.

P.S. ma il barbiere di montecitorio (che piglia piu' di Mattarella) lo prende il bankomat?

Ah, saperlo!

 

 

Re: W l'Italia...l'Italia che lavora (De Gregori)  

  By: Morphy on Giovedì 17 Ottobre 2019 10:19

Nel mentre a roma come al solito si fanno chiacchiere, al Nord siamo tornati come al solito alla piena occupazione e sempre come al solito il resto delle regioni viaggia al traino. Dato che la stellona della fortuna ci ha arriso (sembravamo pacciati pure noi), secondo me sarebbe meglio che i politici del Nord si dessero una benedetta mossa e capissero che la fortuna, quando passa, la devi prendere per i capelli.

 

SALVINI, invece di pensare sempre alle salamelle e ai barconi, datti una mossa...

 

Re: W l'Italia...l'Italia che lavora (De Gregori)  

  By: lmwillys1 on Giovedì 17 Ottobre 2019 09:57

nell'attesa che i ladri si adeguino (io preferirei fuori dai coglioni privati di ogni avere invece di rimanere adeguati perché il pregresso RUBATO rimarrebbe nelle loro SCHIFOSE tasche) metto l'intervista oggi su ilfattoquotidiano di Marco a Giuseppe ... piccolo stralcio ... 'All’inizio dell’anno daremo un bonus tra il 10 e il 19% delle spese a chi paga con la carta il ristorante, il meccanico, l’idraulico, l’elettricista, il parrucchiere, il bar e altre categorie in via di definizione. Il superbonus ‘della Befana’ partirà da 200 euro per persona all’anno e potrà salire. In più ci saranno 50 milioni di premi con la lotteria degli scontrini.'

voglio vedere quanto tempo rimangono quei cartelli 'no bancomat no carte'

https://infosannio.wordpress.com/2019/10/17/intervista-a-giuseppe-conte-di-marco-travaglio/

 

 

cominciamo a stroncare gli schiavisti del cazzo ... https://www.ilfattoquotidiano.it/2019/10/17/manovra-la-mossa-del-governo-contro-le-finte-coop-della-logistica-e-dellalimentare-che-sfruttano-i-lavoratori-e-frodano-il-fisco/5518616/

 

questo non è un governo nanoporco-lega, questo è l'opposto, questo è un governo M5S-unoqualunque

:-)


 Last edited by: lmwillys1 on Giovedì 17 Ottobre 2019 10:09, edited 3 times in total.

Re: W l'Italia...l'Italia che lavora (De Gregori)  

  By: lmwillys1 on Giovedì 17 Ottobre 2019 08:56

einaudi o non einaudi in uno stato di diritto regolato da leggi o le rispetti o vai in galera o stermini il governo e assumi il potere o vai fuori dai coglioni

la questione è semplice

 

Anti , la guerra all'evasione è roba seria stavolta, al governo c'è il M5S, il M5S è RIVOLUZIONE, col M5S al governo si passa da un paese che premia i ladri ad un paese che MASSACRA i ladri

chi vuole continuare ad essere un ladro deve andare a fanculo fuori dai coglioni perché qui in Italia lo sbattiamo in galera e gli togliamo ogni avere

è semplice


 Last edited by: lmwillys1 on Giovedì 17 Ottobre 2019 09:05, edited 3 times in total.

Re: W l'Italia...l'Italia che lavora (De Gregori)  

  By: Morphy on Giovedì 17 Ottobre 2019 08:30

Le due frasi di Einaudi mi sembrano contraddittorie e quella riportata da Oscar poi non molto profonda. Non so come fosse l'Italia a quel tempo ma ora si deve considerare che i 5/6 dell'economia sono in mano allo stato, in pratica tutti dipendenti dello stato o fornitori privilegiati. Il dipendente è sicuramente una cattegoria che non può evader tasse, ma considerare tasse pagate quelle del dipendente pubblico sarebbe una cretinata in termini (con tutto il rispetto per chi nel pubblico lavora anche duramente ma purtroppo il luogo rimane principalmente un covo di imboscati privilegiati). Ci sono alcuni conduttori televisivi (quelli strapagati) che nei propri tolksciò contro l'evasione, che sostengono che loro le tasse le pagano per intero, per cui pagare le tasse è giusto. Sono in malafede.

 

Quanto la tassa è vessatoria, l'evasione è da considerasi GIUSTA: non lo dico io, lo dicono millenni di storia fatta dai popoli che si ribellavano ad esse. E chi non capisce questo non solo è un somaro ma è pure un po' stupido...

 

Uno Stato giusto, dovrebbe essere uno Stato che assicura i servizi essenziali (dove il bisognoso non ha costi aggiunti), che distribusce pensioni uguali per tutti (mille euro è il giusto perche ci sono già i servizi) e che non porti la pressione fiscale oltre il 15% in totale. Purtroppo il nostro è uno Stato iniquo, squilibrato e campo di scorribande per i disonesti. Disonesti che in gran parte portano giacca e cravatta...

 


 Last edited by: Morphy on Giovedì 17 Ottobre 2019 08:32, edited 1 time in total.

Re: W l'Italia...l'Italia che lavora (De Gregori)  

  By: antitrader on Giovedì 17 Ottobre 2019 00:24

Questa finanziaria fa schifo (come tutte le altre) ma non per quello che credono i somari,

vale a dire che mettono troppe tasse, la caciara sulla "lotta all'evasione" serve appunto a

non aumentare le tasse, Bruxelles fara' finta di cerderci e cosi' si compra un altro anno

di tempo.

Allo stato attuale, per porre fine a questa cagnara che si ripete ogni anno, serve una

patrmoniale da 500 miliardi, due anni fa ne bastavano 400 e fra due anni il conto salira'

a 600 tra lo sconcerto di quelli che "ma allora il Giappone?".

Uscire dall'euro e' impossibile come ha dovuto riconoscere anche il vostro profeta che

vi ha infinocchiati (di cazzate) per anni.

Come andra' a finire? Una mattina, al primo accenno di crisi finanziaria, vi ritroverete

il CC saccheggiato, quello potrebbe essere il punto di svolta da cui ripartire, ma se

prima non si neutralizzi i ladri non serve a niente manco quello.

 

 

 

Re: W l'Italia...l'Italia che lavora (De Gregori)  

  By: traderosca on Mercoledì 16 Ottobre 2019 23:58

Bullfin,sono numerosissime le pubblicazioni di Luigi Einaudi,ma bisogna leggere e capire l'opera completa non estrapolare alcune frasi fuori dal contesto..........

" È nobile impedire che alcuno si sottragga al suo debito tributario, in quanto la frode degli uni, immiserendo l'erario, lo costringe a gravare la mano su

quelli che frodare non possono .."

Re: W l'Italia...l'Italia che lavora (De Gregori)  

  By: Bullfin on Mercoledì 16 Ottobre 2019 21:49

dedicata a qualcuno sul forum che usa tanto le parole di Einaudi

 

 

FULTRA 10 MARZO 2020: Qui sotto la fotocopia dal vero "cialtrone medio italico" : Antitrader. Fatene una copia del pensiero per i posteri e quando tra 50 anni vorranno capire perchè l' talia sia finita miseramente

Re: W l'Italia...l'Italia che lavora (De Gregori)  

  By: muschio on Mercoledì 16 Ottobre 2019 16:20

Del resto.....vuole mettere uno spinello con un "Billecart-Salmon"?

Re: W l'Italia...l'Italia che lavora (De Gregori)  

  By: lmwillys1 on Mercoledì 16 Ottobre 2019 16:18

altri tempi Anti, il '68 era troppo in anticipo rispetto alla tecnologia

certo liguori passare da 'straccio' con pecore in centro a Roma a leccare il nanoporco è stato un bel cambiamento , superiore pure al comunista padano del leoncavallo che ora vuole dar fuoco ai centri sociali

 

con le paghe da fame che gli offrono pensa i giovani 'working poor' di oggi quanto pensano all'auto di proprietà ....


 Last edited by: lmwillys1 on Mercoledì 16 Ottobre 2019 16:22, edited 2 times in total.

Re: W l'Italia...l'Italia che lavora (De Gregori)  

  By: muschio on Mercoledì 16 Ottobre 2019 16:15

Cosa vuole Signora mia, con l'età si matura.

Re: W l'Italia...l'Italia che lavora (De Gregori)  

  By: antitrader on Mercoledì 16 Ottobre 2019 16:11

"tu ragioni da anta, devi parlare con gli enta e gli enti "


Will,

vuoi sapere come ragioneranno gli enta quando raggiungeranno la "maggiore eta'".

Ti ricordi i figli dei fiori, potere operaio, prima linea, democrazia proletaria, lotta continua etc... etc... etc..

ecco, ragioneranno come quelli quando diventarono "anta". Hai presente paolo mieli

mughini, liguori, ferrara etc.. etc...?

provengono tutti da li'.