W l'Italia...l'Italia che lavora (De Gregori)

Re: W l'Italia...l'Italia che lavora (De Gregori)  

  By: gianlini on Domenica 17 Novembre 2019 12:22

Gano: "Direi comunque proporzionali sul reddito, un contributo di solidarietà."

Quindi anche tu sei d'accordo con me che il post di Xtol, che ce l'aveva con le imposte dirette, è una cazzata!

 

Bull, ma cosa c'entra l'addebito non corretto di una spesa da parte dell'amministratore ad un singolo condomino con il discorso che si faceva?? Anche il cittadino, se l'Agenzia delle Entrate gli chiede di pagare una cifra non conforme alla legge, fa ricorso e tale cifra non gli viene richiesta.

 

Gano, hai scritto una cretinata. Se l'amministratore di condominio ha fatto la cresta sui lavori, ma entro le cifre deliberate in assemblea nel bilancio consuntivo e preliminare  non recuperi un bel niente! E nemmeno puoi fargli causa.

 

 


 Last edited by: gianlini on Domenica 17 Novembre 2019 12:26, edited 4 times in total.

Re: W l'Italia...l'Italia che lavora (De Gregori)  

  By: Gano di Maganza on Domenica 17 Novembre 2019 12:21

Il discorso di Bullfin è semplice e non ci vuole tanto per capirlo. Se l'amministratore di condominio i tuoi soldi li ha rubati ci metti l'avvocato e non paghi (o te li fai rendere). Se lo stato li ha rubati invece quelli che hai pagato li hai persi.

 

Io lo avevo detto da subito che era un esempio del menga.


 Last edited by: Gano di Maganza on Domenica 17 Novembre 2019 12:22, edited 1 time in total.

Re: W l'Italia...l'Italia che lavora (De Gregori)  

  By: Bullfin on Domenica 17 Novembre 2019 12:18

E te sei capace di esprimerti in italiano invece che in turco??

FULTRA 10 MARZO 2020: Qui sotto la fotocopia dal vero "cialtrone medio italico" : Antitrader. Fatene una copia del pensiero per i posteri e quando tra 50 anni vorranno capire perchè l' talia sia finita miseramente

Re: W l'Italia...l'Italia che lavora (De Gregori)  

  By: gianlini on Domenica 17 Novembre 2019 12:17

Bull, ma capisci l'italiano o sei fermo al ladino?

 

Re: W l'Italia...l'Italia che lavora (De Gregori)  

  By: Gano di Maganza on Domenica 17 Novembre 2019 12:16

Gianlini> "Gano, ma nello schema di pensione massima 1500 euro, i contributi continueresti a farli pagare proporzionali al reddito come ora?"

 

Massima 1.200 euro, non 1.500 euro.

 

Per risponderti bisogna fare un po' di calcoli che ora non ho voglia di fare. Direi comunque sì, proporzionali al reddito, un contributo di solidarietà. Tanto chi guadagna tanto ha avuto modo di metterli da parte in investimenti, immobili, pensioni private, pensioni di categoria etc... Abbasserei semmai l'IMU, visto che l'immobile non dà reddito (lo dà se lo affitti, ma allora lo paghi sull'affitto) e può essere uno degli investimenti per la vecchiaia dei ricchi.


 Last edited by: Gano di Maganza on Domenica 17 Novembre 2019 12:19, edited 1 time in total.

Re: W l'Italia...l'Italia che lavora (De Gregori)  

  By: antitrader on Domenica 17 Novembre 2019 12:15

Esatto,

nei piccoli esercizi commerciali lo scontrno non lo voglio, l'esercente comunque paga l'irpef

e i contributi per i dipendenti e mi sembra che possa bastare coi tempi che corrono e con

i negozi che finiscono tutti in mani cinesi.

 

Re: W l'Italia...l'Italia che lavora (De Gregori)  

  By: Bullfin on Domenica 17 Novembre 2019 12:12

Finchè il condominio non abbatte le spese condominiali per effetto della energica azione di un nuovo amministratore, i condomini sono tenuti al pagamento di tutte le rate stabilite. Anche se non sono d'accordo.

Altrimenti non sono "nel giusto". Checchè ne dica il post di Xtol.

 

 

non è vero, recentemente l'amministratore ha addebitato un costo inesistente e o me lo toglie o metto l'avvocato e ci troviamo in tribunale...ALTRO CHE GIUSTO...MA VA CAGHER...

FULTRA 10 MARZO 2020: Qui sotto la fotocopia dal vero "cialtrone medio italico" : Antitrader. Fatene una copia del pensiero per i posteri e quando tra 50 anni vorranno capire perchè l' talia sia finita miseramente

Re: W l'Italia...l'Italia che lavora (De Gregori)  

  By: gianlini on Domenica 17 Novembre 2019 12:09

Gano, ma nello schema di pensione massima 1500 euro, i contributi continueresti a farli pagare proporzionali al reddito come ora?

diminuendo magari il cap max sopra il quale non vengono pagati?

 

Anti, sulle pensioni sopra i 1500 euro, ho già postato li relativo grafico. Riguardano il 30 % dei pensionati uomini e qualche pensionato donna.

A tagliarle quindi ci potrebbe pensare una donna, la Meloni, magari?


 Last edited by: gianlini on Domenica 17 Novembre 2019 12:11, edited 1 time in total.

Re: W l'Italia...l'Italia che lavora (De Gregori)  

  By: antitrader on Domenica 17 Novembre 2019 12:08

Gian,

il 22% e' una boiata da libertari (fa ridere solo il termine) pero' quando si dice che la pressione fiscale e'

del 42% si bara. Nel calcolo del pil si somma un'una tantum del 17% che e' la stima del sommerso che,

ovviamnte, non paga tasse, ergo la pressione fiscale effettiva e':

42/0.83=50.60%

Diciamo che una decina di punti si potrebbero togliere limitando le ruberie, ma questo e' impossibile in

unn paese in cui la corruzione e' un fenomeno socialmente accettato, anzi, dai destraioli viene addirittura

osannato.

Che bisognerebbe dare anche una feroce falcidiata alle pensioni non c'e' alcun dubbio, le pensioni prese

dai quotacentisti e' di oltre 2k/mese, e, siccome son pensioni ancora interamente retributive, facendo un

calcolo con la panza viene che la copertura contributiva sara' al max de 40/50%.

Per "coprire" una pensione di 2k/mese netti a 62 anni ci vogliono 7/800.000 eur di contributi, e quando

mai li hanno versati?

 

 

 

Re: W l'Italia...l'Italia che lavora (De Gregori)  

  By: Gano di Maganza on Domenica 17 Novembre 2019 11:57

Antitrader> "Se poi qualcuno propone soluzione "fai da te" al grido di "io le tasse non le pago!" allora e' un somaro che non merita commenti."

 

Potrei sbagliarmi, ma mi pare di ricordare che eri te che giustificavi i ristoranti che non danno gli scontrini, e se ben ricordo aggiungesti che te comunque generalmente non li chiedi, perché sono meglio i soldi che restano nell'economia reale che quelli che finiscono allo stato in ruberie. È così o sono io che ricordo male? E nel caso ricordassi bene, come giustifichi questo tuo cambiamento di idee? 


 Last edited by: Gano di Maganza on Domenica 17 Novembre 2019 11:59, edited 2 times in total.

Re: W l'Italia...l'Italia che lavora (De Gregori)  

  By: gianlini on Domenica 17 Novembre 2019 11:55

Finchè il condominio non abbatte le spese condominiali per effetto della energica azione di un nuovo amministratore, i condomini sono tenuti al pagamento di tutte le rate stabilite. Anche se non sono d'accordo.

Altrimenti non sono "nel giusto". Checchè ne dica il post di Xtol.

 

 

 


 Last edited by: gianlini on Domenica 17 Novembre 2019 11:58, edited 1 time in total.

Re: W l'Italia...l'Italia che lavora (De Gregori)  

  By: muschio on Domenica 17 Novembre 2019 11:47

Non prendetevela con i palloni gonfiati!: essi sono gonfiati dall'alito dell'anelito dei palloni ancora sgonfi :) 

 

Re: W l'Italia...l'Italia che lavora (De Gregori)  

  By: Bullfin on Domenica 17 Novembre 2019 11:46

(i babbi di Gano, Gianlini, Xtol, Bullfin) ) abbiano pagato TROPPO POCHE TASSE (dove includo anche i contributi pensionistici), non il contrario!!

 

 

 

testa di c. parla per te e per i tuoi defunti che mio padre ha pagato in abbondanza oltre che aver lavorato all'estero e percepito pensioni estere.! ignorante.!.

FULTRA 10 MARZO 2020: Qui sotto la fotocopia dal vero "cialtrone medio italico" : Antitrader. Fatene una copia del pensiero per i posteri e quando tra 50 anni vorranno capire perchè l' talia sia finita miseramente


 Last edited by: Bullfin on Domenica 17 Novembre 2019 12:13, edited 2 times in total.

Re: W l'Italia...l'Italia che lavora (De Gregori)  

  By: Gano di Maganza on Domenica 17 Novembre 2019 11:44

Ad occhio...

 

Tav: in Italia costa 61 milioni al chilometro, in Spagna 10, e in Giappone 9

 

Alcune considerazioni in tema di investimenti in infrastrutture in Italia e all’estero

 

Perché in Italia realizzare le Autostrade costa di piú?

 

Perché tanto paga Pantalone (Antitrader, Gianlini, Bullfin, XTOL, Gano...) in due comode rate (IRPEF).

 

Ma l'avete visto o no l'assessore con la Stelvio che non vi siete potuti comprare? :)))))


 Last edited by: Gano di Maganza on Domenica 17 Novembre 2019 11:49, edited 4 times in total.

Re: W l'Italia...l'Italia che lavora (De Gregori)  

  By: gianlini on Domenica 17 Novembre 2019 11:43

a me stupisce l'ignoranza di certi dettagli di molti partecipanti al forum, visto che dovrebbero averne esperienza diretta.

Quando ho iniziato 20 anni fa a lavorare da libero professionista, l'aliquota contributiva inps era del 15 %. Adesso è del 33 %.

In vent'anni è lievitata del 120 %.

Ma a parte questo, è palese che il 15 % era troppo poco e che la generazione dei nostri genitori (i babbi di Gano, Gianlini, Xtol, Bullfin) abbiano pagato TROPPO POCHE TASSE (dove includo anche i contributi pensionistici), non il contrario!!

Sento di colleghi che non hanno pagato per anni nemmeno una lira di contributi inps e poi si lamentano di prendere SOLO 1000 euro al mese. Che sembreranno anche pochi ma se li prendi, come avviene in media, per 25 anni (includendo la porzione di probabile reversibilità), vuol dire 300.000 euro!!  A fronte dei quali solo negli ultimi anni si è riusciti a fargliene pagare 6-7000 l'anno . Il saldo a loro favore è ancora ampiamente positivo.


 

 

 

 


 Last edited by: gianlini on Domenica 17 Novembre 2019 11:44, edited 1 time in total.