W l'Italia...l'Italia che lavora (De Gregori)

Re: W l'Italia...l'Italia che lavora (De Gregori)  

  By: traderosca on Lunedì 14 Gennaio 2019 09:30

"Pil, Di Maio: possibile nuovo boom economico come negli Anni Sessanta"

 

e vai giggino!!!!!

Re: W l'Italia...l'Italia che lavora (De Gregori)  

  By: gianlini on Lunedì 14 Gennaio 2019 09:15

Non sarebbe un governo che mi dispiacerebbe.

Long FIB, se fosse vero.

 

 

Re: W l'Italia...l'Italia che lavora (De Gregori)  

  By: Gano di Maganza on Lunedì 14 Gennaio 2019 09:11

No, no, il PD. Macché Sala.

 

Il PD non esisterà più fra i votanti, ma continuerà ad esistere in Parlamento fino a nuove elezioni. Non andare ad elezioni ma al governo col M5S in un Conte bis, potrebbe essere la sua unica àncora di salvezza e essendo la sparizione l'unica altra alternativa, questo potrebbe fare persino cambiare idea a Renzi.

Re: W l'Italia...l'Italia che lavora (De Gregori)  

  By: gianlini on Lunedì 14 Gennaio 2019 09:01

Fra 6 mesi il PD nemmeno esisterà più. Come fa ad essere al governo?

Intendevi la Nuova Sinistra di Beppe Sala?

 

Re: W l'Italia...l'Italia che lavora (De Gregori)  

  By: Gano di Maganza on Lunedì 14 Gennaio 2019 02:55

Disclaimer: Ipotesi più probabile ad oggi 14 gennaio ma non immutabile verità scolpita nel bronzo.

 

Eureka! Subito dopo le elezioni europee, né  governo tecnico né elezioni anticipate ma --> govrerno Conte bis con rimpasto di ministri e Tria e Moavero che restano. 

 

Fuori Lega e dentro PD.


 Last edited by: Gano di Maganza on Lunedì 14 Gennaio 2019 08:05, edited 1 time in total.

Re: W l'Italia...l'Italia che lavora (De Gregori)  

  By: Gano di Maganza on Domenica 13 Gennaio 2019 23:43

Tuco> "Ultima considerazione poi scappo: un residente all’estero è come un proprietario di casa che non ci abita, ma magari tiene inquilini ( immigrati ). Ovvio che dica la sua sui lavori di ristrutturazione, meno su quelli di gestione ordinaria ( che paga l’inquilino )."

 

Tuco, infatti il residente all' estero vota alle politiche (grandi lavori di ristrutturazione), ma non alle amministrative (gestione ordinaria).

 

Io voto alle amministrative del paese dove sono residente (non voto perché tanto non ci capisco niente, ma se volessi farlo potrei, ricevo infatti puntualmente il certificato elettorale).

Re: W l'Italia...l'Italia che lavora (De Gregori)  

  By: DOTT JOSE on Domenica 13 Gennaio 2019 23:35

Bene, ancora una volta quando i lavoratori si compattano la lotta paga , e si rende difficile la vita agli schiavisti . _______________________________________________________________________________________________________________________ I fattorini in bicicletta di Foodora hanno vinto. I giudici della Corte d’Appello di Torino hanno parzialmente ribaltato la sentenza di primo grado riconoscendo loro il diritto di parità economica rispetto ai lavoratori subordinati della logistica: tredicesima, ferie e malattie pagate. Non possono essere reintegrati, ma ai cinque dovrà essere corrisposto un conguaglio per il periodo di lavoro svolto per la società. Bene, ma da chi? Foodora Italia è in liquidazione. Lo scorso luglio ha annunciato di cessare le attività e di cercare un compratore. Il motivo, spiegavano, è che il mercato italiano non è redditizio. Per effetto, da qualche mese non è più possibile ordinare cibo tramite la sua app. Anche perché poi il compratore è arrivato il 31 ottobre 2018. Si tratta dell’altro gigante del food delivery, la spagnola Glovo, partecipata, proprio come Foodora, dalla holding tedesca Delivery Hero.

Re: W l'Italia...l'Italia che lavora (De Gregori)  

  By: Tuco on Venerdì 11 Gennaio 2019 14:01

Ultima considerazione poi scappo: un residente all’estero è come un proprietario di casa che non ci abita, ma magari tiene inquilini ( immigrati ).

Ovvio che dica la sua sui lavori di ristrutturazione, meno su quelli di gestione ordinaria ( che paga l’inquilino ).

Hasta la Vista

Re: W l'Italia...l'Italia che lavora (De Gregori)  

  By: Peavey on Venerdì 11 Gennaio 2019 12:39

Se parliamo di voto e non di trucchi elettorali. Io credo di si.

Non vedo perche' non si dovrebbe. In fondo se son cittadino Italiano  Vengo coinvolto in ogni aspetto.

Faccio un esempio..  nonostante residenza e permesso di lavoro un Italiano in Sizzera ha comunque passaporto Italiano.

Servono 12 anni di buona condotta, un esame di Storia Svizzera ed altre formalita' per ottenere (se sei baciato in fronte) passaporto Svizzero e cittadinanza.

 

Mettiamo il caso che per politiche di governo si interrompano i rapporti tra i due stati. Gli Italiani residenti estero possono incorrere in problemi serissimi.

Insomma. Un cittadino straniero e' logico che non possa votare in Italia.  Ma ogni cittadino italiano deve poterlo fare.

 

 

 

Re: W l'Italia...l'Italia che lavora (De Gregori)  

  By: gianlini on Venerdì 11 Gennaio 2019 11:28

Peavey, secondo te è giusto che il frontaliero italiano voti alle elezioin italiane?

 


 Last edited by: gianlini on Venerdì 11 Gennaio 2019 11:29, edited 1 time in total.

Re: W l'Italia...l'Italia che lavora (De Gregori)  

  By: Peavey on Venerdì 11 Gennaio 2019 09:57

 Guarda..tanto per ridere, ho una societa di importexport in Svizzera.

Partecipiamo ac irca dieci saloni internazionali ogni anno.

L'annoscorso,per ils aloneaPALAEXPOdiGinevraerocortodistandisti.

Hochiestoalfigliograndesemitrovavaunpaiodistudentitraisuoiamici.Offrivo250franchialgiornopiu'tasse. Sapevochesonpochi..infattinonhaaccettatonessuno.

LaSvizzerae'unpaesedoveuncaffe'costatreeuro Unlavapiattiquaprende2500franchialmese... 

 

 

EDIT:

E' molto probabile che ,visti gli stipendi offerti ai FRONTALIERI dagli impresari locali, gli stessi ragazzotti che hanno rifiutato il lavoro dall'Italiano siano poi venuti qui direttamente a lavorare a cifre corrette.    

Io abito qui e di Italiani emigrati ne vedo a bizzeffe... Anzi gli Svizzeri mal sopportano la concorrenza degli Italiani-Francesi, che si fa sempre piu pesante.

L'articolo mi pare una buona base per ammanire la solita pappa del "reddito di cittadinanza per i fagnani" e quattro considerazioni politiche in linea con il colore del giornale.

 

non so come mai ma aggiornando il forum si e' mangiato gli spazi.. scusate

 

 


 Last edited by: Peavey on Venerdì 11 Gennaio 2019 10:53, edited 2 times in total.

Re: W l'Italia...l'Italia che lavora (De Gregori)  

  By: Tuco on Venerdì 11 Gennaio 2019 09:50

Ma se è tanto esperto ( Pana ), che cazz ci sta a fare su un forum di poveri arricchiti e poi ri-impoveriti???

Re: W l'Italia...l'Italia che lavora (De Gregori)  

  By: pana on Venerdì 11 Gennaio 2019 09:49

trasferte massimo in austria o svizzera..

 

ma sicuratemente inostri peavey e gano hanno creato grandi realta aziendali da piu di 100 posti

mica come questoparisotto..veroooooooo????

http://www.ilgiornale.it/news/politica/operaio-1800-euro-no-grazie-1627070.html

Re: W l'Italia...l'Italia che lavora (De Gregori)  

  By: gianlini on Venerdì 11 Gennaio 2019 09:46

Quelle notizie lì sono montate ad arte da una parte dall'azienda per ricevere CV e dall'altra dal giornale per attirare i lettori, perchè una notizia così la leggono tutti.

Costa molto meno all'azienda che incaricare una società di ricerca di personale.

Ma Pana le sa benissimo queste cose, si capisce lontano un miglio che è molto più esperto di quanto voglia sembrare.


 Last edited by: gianlini on Venerdì 11 Gennaio 2019 09:47, edited 1 time in total.

Re: W l'Italia...l'Italia che lavora (De Gregori)  

  By: Peavey on Venerdì 11 Gennaio 2019 09:31

Poi leggi bene.. e scopri.." tra premi mazzi e bubbole ARRIVI A PERCEPIRE QUASI 2000 AL MESE"  che tradotto... parti, con contratto a termine da 1000 euro e FORSE  se sti ammazzi di lavoro arrivi a 1600 euro al mese....

 

A questo punto, io costringerei quel tizio (evidentemente in cerca di pubblicita' gratuita) a cacciare per due anni DAVVERO  120mila euro al mese per trenta stipendi  

Pana, permettimi...  non ti conosco  per poter giudicare... ma se abbocchi a queste stronzate, davvero non hai idea di cosa sia il mercato del lavoro.

 

meno di 2000 euro al mese per lavorare in trasferta. Trasferta dove?...  un qualsiasi edile semianalfabeta a cui venga offerto un contratto biennale, per andare nel deserto a costruire un grattacielo, sa che non sono sufficienti. Che tornera' sfatto e piu povero di prima.

Fa prima a piastrellare bagni a 2000 euro a SETTIMANA in nero...  

Tanto per dire...  se ti proponessi di andare in Cina a fare il venditore per 5 anni a 2000 euro al mese, ci andresti?  No perche' di offerte di questo tipo (dai 1500 ai 2500 euro mese)

da parte di societa cinesi e' pieno.  E neppure loro trovano...  si e' sparsa la voce di una certa tendenza a "trattenere" i passaporti :)

 

su che son stronzate....buone per far incazzare gli umarell, quando la mattina leggono il giornale al bar davanti al caffe'..  :)

 

 

Edit:   che poi..  su sti contratti in trasferta  ci son montate su delle bazziche mica da ridere.   Andiamo poi a vedere dei 1600 euro in busta quanti ne vengono davvero erogati e quanti restano appiccicati al datore. 

No perche' , uno che perde unmilione di appalti internazionali,  (nell'edilizia e' una cifra ridicola anche solo per lamentarsi con la segretaria,  che fai hai perso l'appalto per la villetta bifamiliare?)  solo perche no ha trovato 30 persone da dislocare chissadove  e', a mio avviso , poco credibile.  Il mercato internazionale pullula di persone desiderose di lavorare.

Non ci sono solo gli Italiani...  evidentemente il contratto che proponi non va bene neppure per l'ultimo dei paki...

 

onestamente, a leggere cosa e come si propone, non sprecherei neppure una telefonata per verificare se il numero di telefono e' attivo.

Meglio piuttosto telefonare al nigeriano che deve trasferire in Italia una eredita non ritirata...

 

 


 Last edited by: Peavey on Venerdì 11 Gennaio 2019 09:51, edited 3 times in total.