W l'Italia...l'Italia che lavora (De Gregori)

 

  By: DOTT JOSE on Mercoledì 14 Maggio 2003 12:39

mica male l 'idea, si potrebbe fare una cosa tipo Wanna Marchi( l hanno prosciolta del tutto ? addirittura?) tanto poi mica si restituisce tutti i soldi...

 

  By: giuseppe cuneo on Martedì 13 Maggio 2003 22:05

Ma perchè lavorare ? Ma perchè perdere tempo e soldi in borsa ? Ecco l'idea vincente: Si ruba una bella cifra, almeno un milione di euro meglio due o tre, senza ferire o uccidere nessuno. Si passano sei mesi nei caraibi a godersela. Si torna e con un buon penalista (non facco nomi ma penso pensiate agli stessi che penso io) e ci si costituisce. Qualche mese di arresti domiciliari (cercheremo la nonna che ha una bella casa in campagna, così abbiamo il giardino ), daltronte siamo scappati no?, e poi un bel patteggiamento di 20 mesi. Se siamo incensurati salutiamo il giudice e via, liberi. I soldi ? Ma via ... ce li hanno rubati, e gli immobili che avevamo già li abbiamo intestati a qualcun'altro ( al gatto si può?) E poi il nostro problema era il garantismo e il giusto processo !! saluti gCuneo PS ...ma se a Milano quando quel pazzo a cominciato a spare e a ferire/uccidere le persone qualcuno fosse intervenuto con una pistola uccidendolo lo avrebbero accusato di omicidio volontario? E poi ci si lamenta che quando uno vede un reato gira la testa.... Andrea Bellani, 32 anni, ex guardia giurata, aveva trafugato i soldi dal caveau della sua ditta. Arrestato in Spagna, era ai domiciliari Patteggia 20 mesi di carcere Rubò 1 milione e mezzo di euro Del bottino nessuna traccia: "Mi hanno rapinato dopo il furto" MANTOVA - Ha rubato un milione e mezzo di euro dal caveau della ditta per cui lavorava come guardia giurata ed era scappato in Spagna. Preso dalla polizia iberica ed estradato in Italia, è finito in carcere, poi agli arresti domiciliari. Oggi, dopo meno di un anno, ha patteggiato una pena di 20 mesi di reclusione. I soldi? Spariti. L'uomo, subito dopo l'arresto alla periferia di Madrid, aveva raccontato di essere stato rapinato.