Musica

Re: Musica  

  By: traderosca on Giovedì 14 Febbraio 2019 17:42

un grande autore ed una grande interprete,ecco il risultato.....

 

https://www.youtube.com/watch?v=8sjhBDSZuLg

 

https://www.youtube.com/watch?v=lavNSOO0-lg

Re: Musica  

  By: pana on Martedì 12 Febbraio 2019 08:21

qualcuno sa dove si possa ascoltare la quinta sinfonia di Schubert completata dall intelligenza artificiale di HUAWWEI ??

Huawei helps Schubert tackle some unfinished business with AI composer

 
  • Huawei to release its first foldable 5G smartphone and showcase 5G achievements at four-day event in Spain

 

pzzesco, di sto passo i musicisti del futuro saranno solo dei computer..

 

Re: Musica  

  By: pana on Martedì 12 Febbraio 2019 08:17

restiamo in topic please

moderatoreeeeeeeeeeeee

Re: Musica  

  By: Gano di Maganza on Lunedì 11 Febbraio 2019 09:47

Pana, ma te cosa facevi a 28 anni? Ancora non hai risposto.

Re: Musica  

  By: pana on Lunedì 11 Febbraio 2019 09:32

ripuliamoco le orecchie con

vera musica

https://www.youtube.com/watch?v=MKCyUe4syc4

Re: Musica  

  By: Bullfin on Lunedì 11 Febbraio 2019 08:13

ricorda molto quelli che dicono che dietro il voto Grillino c'è Putin.

 

ma no dai!...impossibile... :).

 

 

Re: Musica  

  By: Gano di Maganza on Lunedì 11 Febbraio 2019 02:31

Tradeosca, leggere da parte di un militante 5S che il voto del popolo è manipolabile a seconda di determinati interessi mi fa in un certo senso specie.

 

Oltre ad andare contro tutto quello che il Movimento ha detto fino ad oggi, mi ricorda molto quelli che dicono che dietro il voto Grillino c'è Putin.

Re: Musica  

  By: traderosca on Lunedì 11 Febbraio 2019 00:08

"La seconda che esiste uno scollamento tra giornalisti (la giuria) e il popolo comune (il voto popolare)."

 

Gano, giusto, però senza alimentare rettiliane sentenze,Nlle manifestazioni canore o artistiche,vi sono sempre stati problemi per

decretare i vincitori,sia con il voto popolare o con il voto di una giuria di competenti perchè entrambi manipolabili a secondo di determinati interessi.

Il voto popolare proprio a Sanremo ha decretato successi a brani insignificanti e decretato insuccessi rilegandoli a volte tra le ultime posizioni ad artisti come:

Vasco Rossi,Lucio Dalla,Battisti,Stadio,ecc.. Le criiche al voto popolare erano notevoli,si diceva che non rappresentava il gusto del popolo,ma vi erano

sotto notevoli interessi delle case discografiche in grado di indirizzare il voto oppure semplicemente i votanti del sud votavano un loro conterraneo,ecc.ecc.

Allora cambiarono diverse volt il sistima di votazione,ma sempre contestazioni ed irregolarità,vere o presunte.

Ma poi alla fine il popolo avrà ragione,ma non quello che vota,quello che ascolta e acquista............è lì che verrà decretato il successo di un brano.........

Re: Musica  

  By: lutrom on Domenica 10 Febbraio 2019 21:29

Ottimo, Gano (mi piace anche Tuco).

Però questo scolamento sempre più forte tra élite e popolo o si risolverà in maniera, diciamo così, parlamentare, oppure si andrà verso una sorta di dittatura (certo non come quelle del passato, la storia cambia, insomma un nuovo tipo di dittatura che ancora non immagino: voi la immaginate?...): troppe le analaogie con il passato, con gli anni Venti e Trenta (forse mi sbaglio, però...).

Re: Musica  

  By: Tuco on Domenica 10 Febbraio 2019 21:24

Prima cosa, Mamhood mi fa simpatia, mi piace come persona, ok.

La seconda tua considerazione mi interessa abbastanza, visto che ritengo i media tutti siano in mano ad una lobby ( chiamiamola così per non offendere gli animi sensibili ).

Carrol Quigley fu il primo negli USA a parlare esplicitamente di uno stato ombra occulto e mondialista.

Lo abbiamo anche qui...


 Last edited by: Tuco on Domenica 10 Febbraio 2019 21:26, edited 1 time in total.

Re: Musica  

  By: Gano di Maganza on Domenica 10 Febbraio 2019 21:11

Scherzi a parte, perché in certi circoli (soprattutto dei media) dilaga ancora il buonismo e il politically correct "by default".

 

Detto questo noto due cose: la prima che non si tratta di una canzone "buonista pro immigrati", anzi, direi che rispecchia in un certo qual senso il sentire populista del padroni a casa nostra, che cioè gli immigrati sono benvenuti (Mamhood ne è un figlio ed è perfettamente integrato, un ottimo esempio per tutti e ci tiene infatti a dire che è 100% italiano) ma devono comportarsi a modino e come gli italiani altrimenti fanno solo danno (come suo padre) e allora è meglio che se ne stiano a casa loro.

 

Mamhood, che come persona mi piace, mi ha un ricordato un po' Tony Iwobi, che ho in avatar. Quella è un'immigrazione seria, integrata, desiderabile, 100% italiana. Ma guarda qual è il simbolo del partito in sottofondo...

 

La seconda che esiste uno scollamento tra giornalisti (la giuria) e il popolo comune (il voto popolare). Oramai quello che si legge sui giornali non è assolutamente rispecchiato nel cittadino comune, che se ne frega del buonismo e della miss Italia trans ed obesa. E questo scollamento può essere trasferito a tutti i livelli, anche della politica, come nella bagarre su Bankitalia dove i giornali difendono a spada tratta Visco, ma gli italiani (e soprattutto i truffati dalle banche) non credo.


 Last edited by: Gano di Maganza on Domenica 10 Febbraio 2019 21:51, edited 10 times in total.

Re: Musica  

  By: Tuco on Domenica 10 Febbraio 2019 21:10

E allora... Ubbidiamo con muta rassegnazione!

 

Re: Musica  

  By: Gano di Maganza on Domenica 10 Febbraio 2019 21:02

Ordini Superiori, Tuco. E con questo ho detto tutto.

Re: Musica  

  By: Tuco on Domenica 10 Febbraio 2019 20:32

Ma noi, Gano, vorremmo capire come mai ha vinto un brano bocciato dalla giuria popolare,

in un festival della canzone popolare...

Evidentemente è politica no?

Quando arriveremo a veder vincere una trans sovrappeso a Miss Italia,

forse apriremo gli occhi...


 Last edited by: Tuco on Domenica 10 Febbraio 2019 20:33, edited 1 time in total.

Re: Musica  

  By: Gano di Maganza on Domenica 10 Febbraio 2019 20:11

A furia di sentir parlare della canzone vincitrice di Sanremo, ne ho letto il testo (non ho potuta ascoltarla perché non ho visto il Festival). Non so perché giornalisti e giuria abbiano rivoltato il voto popolare, ma è un atto d'accusa contro il padre, immigrato egiziano, che pensa solo ai soldi a bere e divertirsi, senza prendersi nessuna responsabilità ed abbandonando lui e la madre (che mi hanno detto aver ringraziato alla fine).

 

Tutto meno che la vulgata buonista del "bovero immigrato".