Gates of Hell

I russi sono più forti - Moderatore  

  By: Moderatore on Domenica 02 Marzo 2014 21:05

I russi (ukraini e bielorussi) sono più forti! Qui da noi abbiamo le soldatesse per cui anche l'addestramento deve tenere conto delle loro esigenze in termini di forza fisica e pericoli, ma nel "profondo Est" si preparano a combattere veramente, sono gli unici "diversi" rimasti nell'era della globalizzazione che omogeneizza tutti trasformando le masse in un insieme indistinto di deboli consumatori (nell'Est sono persino cristiani!) Tra parentesi lo spettacolo delle olimpiadi di Sochi era incredibile, nonostante la campagna di stampa made in USA che parlava solo di cessi rotti, pericoli di terrorismo e repressione di gay è stato un successo e le coreografie bellissime (nella foto forze speciali bielorusse in addestramento)

 

  By: GZ on Giovedì 27 Settembre 2007 22:18

oggi: Mais, Soya e Frumento +3%, il frumento è aumentato del 100% Petrolio + 2.8% l'inflazione tedesca tocca il 2.7%, tasso più alto dal 2001

 

  By: defilstrok on Giovedì 27 Settembre 2007 21:56

Toc, toc! Scusate! Vedo il greggio battere nuovi record, o sbaglio? E se non sbaglio che cacchio ci fanno 'sti indici quassù?

 

  By: gianlini on Mercoledì 26 Settembre 2007 21:07

è tutto sconcertante se non sembra un teatrino ditemi voi cosa sembra.... qui hai Ahmaminejad che, a parte quanto va dicendo e propagando (e a parte come va vestito ;)), mi sembra fosse anche indiziato di essere uno dei sequestratori degli americani nella vicenda dell'ambasciata USA a Teheran agli inizi degli anni '80. Inoltre mi pare che sia indiziato di appoggiare vari gruppi terroristici nel mondo che attaccano obiettivi occidentali e statunitensi. E gli USA cosa fanno? Lo fanno andare ad un'università di NY per tenere una conferenza o incontro con gli studenti!! e questo sarebbe il nemico nr. 1 degli USA???? immagino che a questo punto Chavez possa aver fatto speculazioni finanziarie in Florida e Castro forse essere curato da medici di Washington....tanto...l'importante è che gli hedge non perdano soldi

 

  By: GZ on Mercoledì 26 Settembre 2007 13:03

una volta nei paesi anglo-sassoni non eri nemmeno obbligato ad avere la carta di identità ora la sorveglianza elettronico è ovunque, ogni strada di londra ha una telecamera, gli aereporti non ne parliamo, la carta di credito è ovunque e in america per entrare al ristorante devi far passare allo scanner un documento di identificazione ------------ “I Am Not a Number — I Am a Free Man!” from James Wisdom September 24, 2007 About three years ago a group of friends and I were out at the local Bowling Palace for some strikes and drinks. Upon entering the bar, the bouncer grabbed my driver's license and swiped it through a card-reader before returning it to me and allowing entry. Three weeks later, I started recieving junk-mail from the Bowling Palace. Fast-forward to a year later. Again with a group of friends, entering a local restaurant for drinks and dining. Inside, a pimply kid is taking IDs and swiping them through a similar reader that is generating paper receipts. Below his chair is a pile of dozens of receipts. I pick one up and observe it contains, among other things, the name and driver's license number of the person being scanned. When my turn comes to be scanned, I refuse. The kid says everyone gets scanned, even my 36-year-old self (my friends say I don't look a day over 40). I refuse again, as do several others in my party. I allow him to carefully examine my ID but not to scan it. He calls the manager. I tell the manager I won't be scanned because of the 1) lack of security for my personal information (reciepts everywhere) and 2) I don't consent to be entered into their database. Manager says that the information isn't being recorded, the scanner is only for verification. I ask her how she can prove that. Manager says the information won't be used and I won't get mail. I continue to protest, she verifies my ID manually and allows entry. I follow this with a series of emails to the manager of the restaurant. He tells me the Pennsylvania LCB mandates the scanner and he has no choice in the matter. I say, fine, I'll take it up with them and ask him to provide me with the appropriate contact information at LCB. He does not provide this information. Research with the LCB is futile (typical bureaucracy). I observe that no other local restaurants or bars utilize these scanners. Fast-forward again to this weekend. Attending a popular restaurant festival in the same town, we connect via cell with a number of friends and agree to meet in the festival's beer garden. As you surely expect by now, entry was barred by bouncers (of the same restaurant), wielding ID scanners attached to PDA's. I refuse to have my ID scanned and am told that "everyone gets scanned." I ask him why. I'm clearly of age and am willing to have my ID examined by a nearby police officer. He refuses, reiterating that "everyone gets scanned". Since my party is inside, I ask the officer if I can enter temporarily to get my wife. He agrees. Once inside, I schnooker the bracelet guy to get an entry bracelet and stay inside. Everyone did not get scanned (nor did another in my party who followed my lead). Are we as a society now comfortable providing identification for electronic entry into a database that contains, at a minumum, name, address, and driver's license numbers,for a transaction as simple as entry into a dining establishment? Are we willing to unwittingly "opt-in" to vendors' marketing when compelled to do so under the presumption of verifying our age? Considering the cost of identity theft ($56.6b in 2006), is the officers' reaction justified or naive? Is this simply the beginning of the completion of the marketing circle where RFID tracks what you do, when you do it, how and with whom, and the messages that you receive all along the way? Have you "been scanned" and how was it positioned to you by staff — and was your visit followed by marketing materials? Or am I just paranoid? Should I be setting up an appointment for a tin-foil hat fitting? I imagine a world where I have complete control of how my identity is used, and I am appropriately compensated for its use. I am fine with letting marketers track my behavior, tastes and preferences, but I want to be compensated for it. I would happily be the "boy in the bubble" and have every purchase, TV show, radio program, mp3, shopping trip, restaurant selection, web site visit, download, whatever, tracked. But, I know there's value to this and I want control. Crazy or forward-thinking?

 

  By: Andrea on Mercoledì 21 Febbraio 2007 13:13

Guardate che a Modena, per iscrivere i figli alle scuole e asili comunali, tocca compilare un modulo con, tra gli altri, i dati relativi al nucleo famigliare (come se non li conoscessero, l'anagrafe ce l'ho io o loro in gestione?). Ebbene, ti chiedono: padre: nome e cognome, luogo e data di nascita, sesso madre: nome e cognome, luogo e data di nascita, sesso ora ... se lasciammo che la natura facesse il suo corso, il sesso del padre e della madre sarebbero predeterminati ... ma mi dicono che qui, sempre all'avanguardia, siamo pronti per delle novità imminenti...

 

  By: defilstrok on Martedì 20 Febbraio 2007 17:28

E come la metteranno con "La festa della Mamma"?

"Genitore A" e "Genitore B" - gz  

  By: GZ on Martedì 20 Febbraio 2007 17:24

in Spagna nei nuovi documenti che rilascia il comune non scrivono più "padre" e "madre", ma "Genitore A" e "Genitore B" (ovviamente come premessa all'adozione da parte di coppie gay che si sentirebbero discriminate nell'essere indicate in modo che non comprende anche la loro situazione, per i progressisti è sempre la regola che va addattata all'eccezione e non viceversa) finiranno che all'asilo la maestra avrà l'obbligo di rivolgersi al bimbo dicendo :" ...allora cosa di ha dato il tuo Genitore B per il tuo compleanno ?... e il Genitore A ? "

 

  By: MMM on Martedì 20 Febbraio 2007 16:51

Ogni volta che mi lucido i mocassini ci penso... certo che se la passano bene in brasile con tutti quei lustascarpe!!!! Per fortuna da alcune settimane, con l'allargamento dell'Europa alla romania&co, si stanno formando delle favelas lungo il tevere (cfr. tg4)

 

  By: marco on Lunedì 19 Febbraio 2007 01:42

Che speranze abbiamo se: ^"Mamma e Papà PAROLE OMOFOBICHE!?!!#http://americansfortruth.com/news/scottish-nurses-directed-not-to-use-mum-or-dad-too-homophobic.html^ ^

 

  By: marco on Lunedì 19 Febbraio 2007 01:40

Che speranze abbiamo se: ^"Mamma e Papà PAROLE OMOFOBICHE!?!!#http://americansfortruth.com/news/scottish-nurses-directed-not-to-use-mum-or-dad-too-homophobic.html^ ^

 

  By: gianlini on Domenica 18 Febbraio 2007 13:06

sento ora per radio che i notiziari partono più o meno tutti con la notizia che abu omar non può per il momento tornare in italia perchè l'egitto (cattivi! ma dietro ci sono sicuramente gli amerikani) non glielo permette non so come farà questa città a sopravvivere fino a stasera senza il suo imamino!

 

  By: gianlini on Domenica 18 Febbraio 2007 11:12

non so se preferisco che queste notizie non vengano passate tout court, oppure che vengano passate con lo scontato commento che in Brasile ci sono forti sacche di povertà dovute allo sfruttamento selvaggio delle sue risorse naturali da parte delle multinazionali americane che ne impediscono uno sviluppo organico e sostenibile

sarebbe meglio NON finire come il Brasile - gz  

  By: GZ on Domenica 18 Febbraio 2007 02:55

Il motivo per cui sarebbe meglio NON finire come il Brasile è illustrato questo mese ^da questa storia##http://br.noticias.yahoo.com/fotos/ss/events/ts/20071002_joaohelio^ che ha ora paralizzato il Brasile (ignorata invece dai media italiani) A Rio De Janeiro (città di 8 milioni di abitanti dove ci sono 6 omicidi l'anno, quando tutta l'italia non arriva a 1.500...) una madre in auto con i figli è stato aggredita da cinque ragazzi tra i 16 e i 18 anni armati che l'hanno gettata fuori dall'auto per rubargliela, un tipo di crimine molto comune in sudamerica e nei paesi del terzo mondo. Il figlio di sei anni, João Hélio Fernandes, è rimastro intrappolato nella cintura di sicurezza, ma i delinquenti sono partiti lo stesso e hanno guidato per cinque chilometri alla massima velocità trascinando il bambino legato, con la gente che cercava di fermarli. Qualcuno li ha anche affiancati in moto ma loro hanno minaccaiato con la pistola e il capo del gruppo è stato sentito urlare che il bimbo era la loro "bambola di giuda" che è una tradizione brasiliana di fare esplodere un bambolotto (questo per dire che si erano ben accorti che lo stavano maciullando vivo). Alla fine il corpo del bimbo, è stato recuperato senza testa, senza mani e senza gambe e centinaia di testimoni per le strade lo hanno visto mentre veniva in pratica squartato sull'asfalto. Ora in Brasile si discute se sia giusto limitare a tre anni la prigione per i criminali sotto i 18 anni e se cambiare leggi introdotte negli ultimi anni che li fanno uscire facilmente se giovani. La storia è dappertutto su reuters, bloomberg, herald tribune ma è ignorata dai media italiani per i quali nel resto del mondo una vicenda deve rientrare in un clichè. Non so perchè ma mi viene in mente Saddam, (forse perchè faceva torturare i bambini per far cedere i genitori nelle sue prigioni). Da noi si spende molto spazio e persino ci si mobilita contro la pena di morte applicata a Saddam, ma quando nel mondo non civilizzato (non lo metto tra virgolette) gang di minorenni maciullano vivo un bimbo i giornalisti evidentemente non sanno come "inquadrare" la storia e passano al lancio di agenzia successivo sulla palestina (..in brasile sono dei barbari ?... è solo colpa della disoccupazione e della povertà...?.... l'importante è che sull'onda dell'emozione non mettano la pena di morte come negli USA che dopo ci tocca dimostrare anche contro di loro e non c'è gusto..... e se noi finissimo con una minoranza di bianchi circondata da gente povera di tutte le altre razze proveniente da paesi dove si comportano così...)?

 

  By: michelino di notredame on Lunedì 08 Marzo 2004 14:06

andrea, sono mesi che billgates parla di spam, sistemi anti-spam eccetera. e mi domandavo, sentendolo, ma questo qui e' fissato con lo spam , che gliene frega? invece gliene frega, e all'improvviso capisci perche'. poi guardo i primi sondaggi (www.cnn.com) e il 90% degli americani sono incavolati come me. ho la casella piena di gente che mi offre il viagra (non ho la ragazza) mi manda gli ALERT sul nasdaq (frega zero) e mi spiega come perdere peso in 4 giorni (ma dai, mi avete visto?). pero' sai cosa ti dico, preferisco questi qui al signor billgates, guarda un po'. e grazie x mailblocks.