Lettura in inglese un po lunga

 

  By: Mr.Fog on Giovedì 25 Marzo 2004 13:19

Michelino...SEI TROPPO FORTE!!! Ciao Alex :-)))

 

  By: Bardamu on Giovedì 25 Marzo 2004 12:36

amen!!!

 

  By: Bardamu on Giovedì 25 Marzo 2004 12:36

amen!!!

 

  By: michelino di notredame on Giovedì 25 Marzo 2004 12:29

"Ritardato forse, scemo non del tutto." --------------------------------------- "Che strano, le telecamere erano gia' la'." ------------------------------------------- Strano infatti. I posti di blocco teoricamente sono i punti della Palestina in cui tenere una telecamera e' piu' difficile (eserciti e telecamere non vanno daccordissimo). Mia opinione - Questi 2 popoli sono delle merde. Sanno ragionare solo in termini bambineschi di odio vendetta faida muri io t'ammazzo tu m'ammazzi e io ti riammazzo. Ma andate tutti affanculo. Nessuno dei 2 merita di star lì, e' ora di dirlo. Gli ebrei andrebbero deportati in massa su qualche spiaggia australiana, gli dai 100 km di costa sabbiosa loro si piantano gli eucalipti si costruiscono il Terzo Tempio di Salomone dove ***** vogliono e se sono stressati tirano i boomerang, così meritatamente gli ritornano in testa. Viceversa i palestinesi andrebbero deportati a Tonga, o meglio ancora in qualche Atollo Vulcanico nel bel mezzo dell'oceano, così forse capiscono che le esplosioni non sono del tutto augurabili, in determinati casi. Che poi la Palestina ovviamente rimarrebbe vuota. Embe'? Ci manderemmo Berlusconi solo soletto e guarda un po', ci starebbe da Dio.

 

  By: gianlini on Giovedì 25 Marzo 2004 12:01

Anche delle BR si è sostenuto fosse una creazione del Mossad forse è tutta questione di Monoteismo

 

  By: XTOL on Giovedì 25 Marzo 2004 11:43

La solita vecchia storia: qcn si crede un gran furbone e la storia gli dimostra che è un coglione: ------------------------------------------------ HAMAS E' UNA CREAZIONE DEL MOSSAD Secondo Zeev Sternell, storico all’Università Ebraica di Gerusalemme, “Israele ha ritenuto che fosse opportuno e astuto spingere gli islamici contro l’organizzazione per la liberazione dalla Palestina (OLP)”. ------------------------------------------- per il resto dell'articolo ^cliccaqui...#http://www.wallstreetitalia.com/articolo.asp?ART_ID=206987^ XTOL

 

  By: Andrea on Giovedì 25 Marzo 2004 11:18

La famiglia del ragazzino, al quale è stato riconsegnato dagli israeliani, ha dichiarato che il poverino è un po' ritardato e incapace di capire cosa effettivamente stesse facendo. Non faccio fatica a crederlo e direi che, se possibile, questo mi rende i suoi mandanti ancora più invisi. Però sono riuscito a sorridere ... perché sarà anche ritardato e considerato da tutti coglione e buono solo per saltare in aria ... però intanto è riuscito a fregare 23 dollari agli assassini che lo avevano reclutato (senza però saltare in aria come volevano loro) e a farsi salvare e compatire dagli israeliani. Ritardato forse, scemo non del tutto.

 

  By: pana on Giovedì 25 Marzo 2004 09:54

la cosa strana e che le telecamere erano gia la quando lo hanno fermato a meta strada tra i blocchi di cemento....mmmmmmmm che tempismo ...

il ragazzino che si e' tolto la cintura prima che scoppiasse - gz  

  By: GZ on Giovedì 25 Marzo 2004 02:18

Qualcuno ha visto il filmato stasera del ragazzino palestinese di 14 anni che a un posto di blocco israeliano e' stato convinto a togliersi di dosso la cintura esplosiva che gli avevano messo addosso quelli della Fatah-Tanzim di by Arafat a Nablus? Gli avevano dato l'equivalente di 23 dollari perche' facesse la bomba umana. Si vede nel filmato che parla con i soldati israeliani a distanza e poi si toglie la maglietta, mostra la cintura di esplosivo e alla fine la toglie e poi la fanno esplodere Dieci giorni fa stessa cosa con un altro ragazzino che avevano mandato avanti con una bomba nascosta in una borsa per farlo saltare non si sa se a sua insaputa oppure col suo consenso (gli insegnano a scuola che e' bello fare il martire per cui forse era d'accordo). Sotto quale problematica rientra secondo gli esperti ? sfruttamento del lavoro minorile nel terzo mondo, uso dei soldati-bambini, eccessi dello zelo religioso, radicalizzazione del terrorismo, barbarie che indica la fine dei tempi, boom demografico con cinque figli di media e il 50% della popolazione sotto i 17 anni nel medio oriente... ?

 

  By: gianlini on Mercoledì 17 Marzo 2004 19:10

no, ma finalmente ho capito come il petrolio è passato da 10 dollari a 40 dollari al barile. ammetto che stupidamente ad una guerra non avevo pensato

 

  By: XTOL on Mercoledì 17 Marzo 2004 19:01

quando si è creativi di idee è giusto ottenere una menzione ------------gianlini----------- per me era un elenco di ovvietà; mi fa piacere vedere che lo è anche per lei XTOL

 

  By: Bardamu on Mercoledì 17 Marzo 2004 19:00

"bisognerebbe togliere le fette di salame degli slogan e ragionare con la testa" ------------ bene, cominci lei che la seguo a ruota --------------------------------- "Come le fai queste cose senza che nessuno alla fine ci guadagni ? E perchè poi il problema è che nessuno ci guadagni se riceve un appalto in Iraq dove rischi che ti sbudellino ? Se proprio vogliamo evitare che ci sia il profitto nella società cominciamo da cose tipo il grande fratello e non chi va nel deserto a rifare i pozzi o le strade" ------------------------------------------------ ma chi ha mai detto che il guadagno è illecito? io mai.A me non piace che per interessi economici e politici si aggredisca un paese dicendo ipocritamente che si fa x la democrazia, questo è tutto. CAPITO? io non condanno quello delle pompe funebri che guadagna sui morti della mafia, ma la mafia. ------------------------------------------------------ una persona dotata di un quoziente medio e in grado di addizionare e sottrarre numeri dovrebbe essere in grado di capire l'evidenza e cioè che liberare l'iraq da Saddam è costato un sacco di soldi che non recuperi con il petrolio visto che se lo tengono giustamente gli irakeni --------------------------------------------------- è costato ai cittadini USA, non alla hallib come si chiama lei...insomma tutti pagano Cheany e co (non so come si scrive ) incassano. Questa EVIDENZA DEI FATTI contrasta con gli slogan che lei legge sul giornale o sente nelle manifestazioni, è vero, ------- è lei che si fa le opinioni su giornali e sitarelli, io ogni tanto ragiono con la mia testa (per fortuna INCAPACE come dice lei di fare addizioni e sottrazioni)

 

  By: gianlini on Mercoledì 17 Marzo 2004 18:56

-per mantenerne elevata la fornitura si è costretti a scatenare guerre costosissime; quando si è creativi di idee è giusto ottenere una menzione!

 

  By: XTOL on Mercoledì 17 Marzo 2004 18:54

ma nella tradizione occidentale ci sarebbe la razionalità e il giudizio basati sui fatti empirici... ---------------------gz---------------------- non scherziamo, gz, la razionalità è un’ idea “platonica”, ma ha poco a che fare con i comportamenti umani, in ogni dove. Nella tradizione occidentale c’è invece la presunzione di poter essere razionali, che è un passo dritto dritto nella direzione opposta. Non ci sarebbe nessuna difficoltà a trovare, per ogni comportamento “razionale”, un comportamento assolutamente irrazionale in qualunque persona/gruppo/nazione/civiltà. Accetti dunque il fatto che quella che le sembra un’opinione razionale –quindi impossibile da rifiutare- venga invece regolarmente confutata da qualcun altro e prenda atto che questo Non significa che gli altri siano accecati da chissà quale follia personale o collettiva. Per tornare in argomento, anziché tentare una valutazione etica delle cause della guerra, provi a valutarne gli effetti (magari controbattendo alla valutazione del mio post precedente). Quanto al petrolio, è certamente vero che la ns civiltà sta in piedi solo se lo sfrutta, ma, considerato che: -è in mano a leadership che lo usano come arma di ricatto (è fresca la notizia di un taglio della produzione opec) -ha pesanti controindicazioni ambientali che stanno già diventando sociali (si veda la storiaccia del rapporto del pentagono insabbiato da bush) -per mantenerne elevata la fornitura si è costretti a scatenare guerre costosissime; non si dovrebbe quanto meno cercare in ogni modo di ridurre la ns dipendenza con politiche ferocemente orientate al risparmio energetico, allo sviluppo di fonti alternative e via discorrendo? Non le sembra razionale? XTOL

 

  By: GZ on Mercoledì 17 Marzo 2004 16:03

Bisognerebbe togliere le fette di salame degli slogan e ragionare con la testa, perchè lamentarsi sempre se un azienda lavora e guadagna come se ci fose ancora la buonanima di Berlinguer ? La Barbara Contini, la milanese nominata ora governatrice di Nassarya diceva in un intervista che ha 30 o 50 milioni di dollari dagli USA per rifare gli acquedotti, fogne, strade e simili della sua zona. Speriamo le diano qualche premio per la pace visto che rischia la pelle per fare cose concrete. E "appalta" il lavoro a delle imprese estere, americane, ma persino la Lega Coop è in ballo ora. L'espresso o l'unità eccitano i loro lettori che poi trasferiscono anche su questo povero forum il loro sdegno. E come le fai queste cose senza che nessuno alla fine ci guadagni ? E perchè poi il problema è che nessuno ci guadagni se riceve un appalto in Iraq dove rischi anche che ti sbudellino ? Se proprio vogliamo evitare che ci sia il profitto nella società cominciamo dal Grande Fratello e dai Covered Warrant e non da chi va nel deserto a rifare i pozzi o le strade. La guerra economicamente è un costo enorme tant'è che i candidati democratici alla presidenza ora accusano l'amministrazione corrente, tra le altre cose, perchè costa dai 100 ai 150 miliardi minimo agli USA e il prezzo del petrolio è più alto ora di prima Una persona dotata di un quoziente medio e in grado di addizionare e sottrarre numeri dovrebbe essere in grado di capire l'evidenza e cioè che liberare l'iraq da Saddam è costato un sacco di soldi che non recuperi con il petrolio visto che se lo tengono giustamente gli irakeni Questa EVIDENZA DEI FATTI contrasta con gli slogan che lei legge sul giornale o sente nelle manifestazioni, è vero, ma nella tradizione occidentale ci sarebbe la razionalità e il giudizio basati sui fatti empirici e non il pregiudizio cieco per cui se tutti dicono una cosa nel mio gruppo di appartenenza la devo ripetere anche io