Re: Target2

Re: Re: Target2  

  By: NelloManga on Venerdì 06 Gennaio 2017 16:10

Anti,

no, nessuno di loro fu contento; non per nulla dovemmo combattere dure battaglie con gli uni e con gli altri: con gli abissini, in particolare, subimmo cocenti disfatte all'Amba Alagi, a Macallé e con il disastro di Adua.

Nessuno venne ad accogliere i nostri soldati sulla riva e ad offrir loro alloggio, cibo, vestiario, cure mediche, assistenza sanitaria, telefonino e argent de poche, per tutto il tempo che avessero voluto, pensando che essi fuggivano dalle guerre, dalla fame, dalle malattie, dalla miseria, dalla persecuzione politica, dall'omofobia - tutte cose che, all'epoca, potevi realmente trovare IN ITALIA.

Ed era giusto così, era giusto che ci aspettassero con le armi in pugno, pronti ad usarle per ricacciarci in mare.

 

Così anche oggi, a ruoli invertiti, sarebbe giusto che fossimo noi ad aspettare loro con le armi in pugno, sulla spiaggia - la spiaggia della Libia, ovviamente; per ricacciarli nel Sahara o nelle loro savane e giungle, ovviamente.

Purtroppo, oggi, ad essere invertiti non sono solamente i ruoli, ma, ahinoi, anche gli italiani.


 Last edited by: NelloManga on Venerdì 06 Gennaio 2017 16:12, edited 1 time in total.

Re: Re: Target2  

  By: shera on Venerdì 06 Gennaio 2017 13:44

http://milano.corriere.it/cronaca/cards/i-carabinieri-fortino-via-gola/blitz-fortino_principale.shtml

Via Gola che è nella zona pedonale dei navigli, a pochi minuti dalle colonne dove se passi la sera una decina di persone ti rincorrono per venderti droghe di tutti i tipi (provare per chiedere) come quando arriva l'autobus dei turisti nel paesino del ghana, solo che qui non vendono collanine

 

http://milano.corriere.it/notizie/cronaca/17_gennaio_05/cocaina-51-arresti-alla-settimana-milano-mercato-droga-pusher-b43e0e1e-d2c1-11e6-af42-cccac9ae7941.shtml

 

Ecco alcuni articoli che spiegano la situazione di milano, ovviamente le decine di migliaia di "piccoli" e grandi reati non vengono nemmeno segnalati: diciamo che i tassisti fanno più affari perchè la gente ha paura a fare tratti a piedi o prendere i mezzi pubblici, è un po' essere collusi se si nascondono i reati per proprio tornaconto

Re: Re: Target2  

  By: Bullfin on Venerdì 06 Gennaio 2017 13:07

Manganello,hai donato l'oro alla patria?

 

 

 

Povero pirlotto...te senza nemmeno saperlo lo stai regalando alla Merkel...ma rob de mat..!!

Re: Re: Target2  

  By: traderosca on Venerdì 06 Gennaio 2017 12:49

Manganello,hai donato l'oro alla patria?

Re: Re: Target2  

  By: antitrader on Venerdì 06 Gennaio 2017 12:42

Manganello, ma secondo te? Quando gi eritrei, i somali, i libici videro arrivare i barconi pieni di individui "sbiancati", erano molto contenti o li volevano prendere a calci in cul?

Eppure dovettero "accoglierli", ma siccome quelli (i sbiancati) non erano molto civili (usavano abbandonarsi a schiamazzi notturni) dovettero cacciarli a pedate.

 

Re: Re: Target2  

  By: Bullfin on Venerdì 06 Gennaio 2017 12:33

NELLO RISPOSTA M O N U M E N T A L E!!!!.....SEI UN GRANDE!.

Re: Re: Target2  

  By: NelloManga on Venerdì 06 Gennaio 2017 12:17

Hai detto bene: il Duce (con la D maiuscola) andava lui a mietere il grano - il nostro grano - non ci mandava gli abbronzati dell'Abissinia o di Mogadiscio e neppure quelli, meno abbronzati, della Tripolitania o della Cirenaica.

 

Io? Io vado a vendemmiare tutti gli anni (ma faccio anche altro, da bravo ingegnere): con me nel campo di sicuro non ci troveresti quelli in fila per l'ai-fon - che poi sono quelli a cui tu vorresti garantire, per star là in coda, il reddito di cittadinanza.

 

 


 Last edited by: NelloManga on Venerdì 06 Gennaio 2017 12:21, edited 2 times in total.

Re: Re: Target2  

  By: antitrader on Venerdì 06 Gennaio 2017 11:06

qualche anno fa un panettiere ando' ad offrire lavoro a quei giovanotti bizzarri che erano in coda per accaparrarsi il nuovo iphone.

"non mi interessa!" fu la risposta piccata da parte di tutti con un tono che stava a significare: ma come ti permetti?

Manganello, ma te? Oltre a manganellare, che mestiere fai? Scommetto che fai "la cultura". Guarda che il duce impugnava la

falce e andava a mietere il grano.

 

Re: Re: Target2  

  By: NelloManga on Venerdì 06 Gennaio 2017 10:45

Ecco un lavoro che gli italiani non vogliono più fare ...

 

(il panettiere, intendo).


 Last edited by: NelloManga on Venerdì 06 Gennaio 2017 10:46, edited 1 time in total.

Re: Re: Target2  

  By: DOTT JOSE on Venerdì 06 Gennaio 2017 09:46

chiede un aumeto di 100 euro, ivoriano 29enne ucciso dal padrone (albanese di 34 anni) del panificio dove lavorava

 

 

da Martin Armstrong...SEMPLICEMENTE PERFETTO...LA SINISTRAMONDIALE è IL MALE DI TUTTI I MALI.  

  By: Bullfin on Giovedì 05 Gennaio 2017 22:42

have never seen such hatred and violence coming from people who claim to reject violence and racism. Even I have received hate mail from the left, claiming I am advising Trump when I am not.

The left are really violent. There will no doubt be attempts on Trump’s life. We also have Obama doing everything possible to fuel civil unrest as well as international war. Just five days before Trump takes office, Obama is joining a Paris “peace” conference to force Israel to submit to two state policies where Jerusalem is surrendered. Obama has refused to accept that Jerusalem is in Israel and maintains that they are maintaining an “occupation” of the West Bank which includes Jerusalem. Why hold the conference just five days before Trump takes office? Obama is doing everything in his power to undermine Israel and isolate Russia. It is just amazing to watch a president desperate to force his agenda upon the incoming new president. Never in history has this ever taken place.

Marco Mori: Trattati europei incompatibili con la Costituzione  

  By: Melchior on Giovedì 05 Gennaio 2017 21:51

Re: Re: Target2  

  By: pana on Mercoledì 07 Dicembre 2016 12:10

non cisono parole, ecco gl amici di bullfine nellomanga

credeva alla palle invetate sulla clinton, al centro di un giro di pedofilia

o che strano ma non aveva utti i media a favora la clinton?n

 

 

dal nostro corrispondente FEDERICO RAMPINI

 
06 dicembre 2016
 
 
 
 
 
 
 

Il Comet Ping Pong (afp)

NEW YORK - La foto è in prima pagina su tutti i quotidiani americani: un ragazzo biondo, capelli lunghi e barba, jeans e Timberland, un'aria un po' hippy un po' sportivo un po' artista. Cammina a braccia alzate, mani dietro la nuca. Sullo sfondo, una poliziotta col giubbotto antiproiettile è semi-inginocchiata, l'arma sguainata, lo tiene nella linea di tiro. Lui è Edgar Maddison Welch, 28 anni, la sua grande passione è fare hiking, è riuscito a percorrere le 500 miglia dello splendido Colorado Trail. Ha studiato arte al college, si cimenta con la scrittura e le sceneggiature per il cinema. Malgrado la giovane età, ha due bambine piccole, che adora.

Un giorno Maddison (gli amici lo chiamano col secondo nome) prende un fucile da guerra AR-15 e una pistola calibro 38, parte dalla cittadina di Salisbury nel North Carolina, dove abita, per raggiungere Washington. Nella capitale federale ha un obiettivo: la pizzeria Comet Ping Pong. Fa irruzione nel locale con le armi in pugno. Inizia una vera e propria perquisizione. 45 minuti di terrore, in cui gli parte anche un colpo, per fortuna senza ferire nessuno. Alla spicciolata, quasi tutti i clienti fuggono dando l'allarme. La polizia circonda l'isolato, da fuori gli altoparlanti gli intimano di arrendersi. Lui non si spaventa, continua la sua indagine, prima di uscire a mani alzate.

Che cosa cercava là dentro? Un centro di sfruttamento della prostituzione minorile, bambini o bambine ridotte a schiavi sessuali. Un traffico criminale gestito da Hillary Clinton, dal capo della sua campagna elettorale John Podesta, col proprietario della pizzeria Comet Ping Pong. Sono cose risapute: è tutto su Internet.

La spedizione punitiva del giovane Edgar Maddison Welch, convinto che sarebbe stato accolto come un liberatore e un salvatore dai poveri bambini imprigionati dentro quella pizzeria, è la postilla perfetta, mostruosa e diabolica, al termine di una campagna elettorale che ci ha portati nell'era post-fattuale. Il tempo della post-verità.

Fino a questa domenica in cui Maddison ha fatto irruzione armi in pugno nella pizzeria di Washington, il dibattito sulla 'post-verità' partiva dalle tante bugie che Donald Trump ha detto impunemente. La storia di Obama nato all'estero, quindi ineleggibile. La storia degli immigrati arabi nel New Jersey che festeggiavano la distruzione delle Torri Gemelle l'11 settembre 2001. La storia del cambiamento climatico "che è una bufala ordita dai cinesi per danneggiare l'industria americana". Le bugie di Trump riempirebbero una biblioteca. In altri tempi, per molto meno degli uomini politici avrebbero avuto le carriere stroncate.

Ma nell'era post-fattuale, la verità è un optional. Ciascuno si sceglie la sua, su misura dei propri pregiudizi. L'ultima contorsione è avvenuta dopo l'arresto del 28enne Maddison. Alcuni siti dell'estrema destra si sono aggrappati al fatto che il ragazzo ha studiato arte, e hanno smontato tutto: è un attore, ingaggiato dai democratici per screditare la storia del traffico di bambini. Intanto "Pizzagate rimane una pista valida, finché non ci dimostrano il contrario". Lo ha scritto su Twitter un certo Michael Flynn Junior. Suo padre, Michael Flynn Senior, è il nuovo National Security Advisor del presidente-eletto.

E Donald Trump ha silurato dal transition team Michael G. Flynn, il figlio del generale Michael T. Flynn. Inizialmente il suo vice, Mike Pence, aveva sostenuto che il figlio del generale non aveva alcun coinvolgimento nel transition team ma successivamente Jason Miller, portavoce di Trump, ha precisato che Flynn junior non aveva più niente a che fare con
lo stesso team. Miller non ha spiegato il motivo del 'licenziamento', ma due fonti dell'entourage di Trump hanno riferito al New York Times che è esso legato alla diffusione di notizie false su Hillary Clinton, in particolare proprio sulla vicenda della pizzeria di Washington Dc.

Tags

Argomenti:

Comet Ping Pong

pizzagate

trump presidente

Protagonisti:

hillary clinton

Edgar Maddison Welch

John Podesta

donald trump

Michael Flynn Junior

Michael Flynn Senior

© Riproduzione riservata 06 dicembre 2016