Medio Oriente, Russia e intrighi

Re: Medio Oriente, Russia e intrighi  

  By: Gano di Maganza on Giovedì 25 Maggio 2017 08:06

Trump per la prima volta affrontando il problema medioorientale in un paese medioorientale non ha indicato la Siria o Assad come il nemico principale, ma l' ISIS. A chi lo finanzia, Turchia, Arabia Saudita, Qatar... stanno fischiando le orecchie? Secondo me sì.


Trump è molto più sottile di quanto molti credano. Trump ha stretto un accordo con l'Arabia Saudita per un nuovo ordine in Medio Oriente di cui gli scambi economici per 400 miliardi di dollari sono solo la punta dell' iceberg "the nations present here today will be signing an agreement to prevent the financing of terrorism" (21:37). Quando l'ho sentito dirlo lì, in quel consesso, con la sua solita faccia di culo mi sono buttato per terra dal ridere. Ma secondo voi se questi stessi stati non lo avessero finanziato ci sarebbe stata la necessità di obbligarli a firmare l' agreement? Per chi ha occhi per vedere questo è uno schiaffo a mezza Penisola Araba, che nella data storica del 21 maggio 2017 è stata richiamata al suo ruolo di vassallo degli USA. E verrebbe anche da chiedermi se sia solo una coincidenza che due giorni fa sia stato colpito dall' ISIS proprio il suo più stretto alleato, l' UK...

 

E' un discorso articolato in modo interessante, scritto da un arabista, non certo da Trump, che non ha le conoscenze culturali del mondo arabo per fare un discorso del genere. Trump ha solo stabilito i contenuti.

 

Sono convinto che in meno di due anni non solo non ci sarà più l' ISIS ma che ci sarà finalmente pace in Medio Oriente dopo 20 anni di guerre.

 

E vi siete chiesti perché si sia scagliato così contro l' Iran? Lo sanno tutti che l' Iran non solo non è sponsor dell' ISIS ma che lo sta combattendo in Siria. Sono quindi solo parole o saranno seguite dai fatti? Secondo me sono solo parole. La difesa dalla Shia iraniana è stato uno dei bargaining chip. Ma un Iran sufficientemente potente fa politicamente comodo agli USA per controllare i sauditi, così come un' Arabia Saudita sufficientemente forte fa comodo alla Russia per controllare l' Iran. Senza accorgecene stiamo tornando verso la Guerra Fredda. Che alla fin dei conti fu un periodo di pace. E vi ricordate il ruolo che aveva allora l' Europa? Sarà solo un caso che ora le decisioni di Trump passino sopra le nostre teste?

 

Forse vi converrebbe sentire cosa ha detto.

 

President Trump Speech in Saudi Arabia At Arab Islamic - American Summit (FULL SPEECH)

 

 

 


 Last edited by: Gano di Maganza on Giovedì 25 Maggio 2017 08:53, edited 18 times in total.

Re: Medio Oriente, Russia e intrighi  

  By: gianlini on Lunedì 22 Maggio 2017 09:22

Gano ci ha probabilmente preso, quando aveva pronosticato la pace in M.O. con Trump

 

Usa: Trump; guerra a terrorismo, non all'Islam
ROMA (MF-DJ)--"Occorre una coalizione internazionale contro il terrorismo. Le nazioni del Medio Oriente non possono aspettare che sia l'America a sconfiggerlo. Dovete battere voi questo nemico che uccide in nome della fede".
    E' quanto ha dichiarato ieri il presidente Usa, Donald Trump, durante il suo viaggio in Arabia Saudita. L'intervento di Trump, avvenuto a Riad davanti ai leader musulmani, ha chiarito che il sostegno della Casa Bianca verso i regimi dell'area orientale e' totale, purche' questi decidano di unirsi all'America nella lotta al terrore.
    "Noi non siamo qui per dire come gli altri popoli devono vivere. Siamo qui per offrire una collaborazione, basata su interessi e valori condivisi. Il nostro obiettivo comune deve essere quello di creare una grande coalizione per distruggere il terrorismo e per segnare e l'inizio della pace per il Medio oriente", ha concluso il presidente Usa.
    Il discorso pronunciato da Trump arriva dopo un periodo di forte tensione tra Washington ed il Medio Oriente, visto che tra i primi atti dell'amministrazione Usa figuravano due decreti, successivamente bloccati dalla magistratura, che avrebbero impedito l'ingresso negli Stati Uniti ai cittadini di sei Paesi a maggioranza islamica.


 Last edited by: gianlini on Lunedì 22 Maggio 2017 09:23, edited 1 time in total.

Re: Medio Oriente, Russia e intrighi  

  By: DOTT JOSE on Domenica 21 Maggio 2017 14:04

COME FUNZIONANO LE “RIVOLUZIONI COLORATE”, DALL’EGITTO AL VENEZUELA

interessante, le menti dietro alle rivoluzioni in Venezuela parlano inglese e stanno in Serbia?

http://www.lantidiplomatico.it/dettnews-come_funzionano_le_rivoluzioni_colorate_dallegitto_al_venezuela/82_20192/

Re: Medio Oriente, Russia e intrighi  

  By: gianlini on Lunedì 15 Maggio 2017 16:26

Questo è un passaggio che non conoscevo ed è molto interessante:

News of the deal six months ago had provided an immediate boost to prices, but the strategy contained the seeds of the plan’s own downfall, because higher prices encouraged producers in the U.S., which isn’t party to the deal, to raise their output and invest in new production. U.S. output has risen more than 10% since the middle of last year, and data released on Friday by oil services firm Baker Hughes showed that the number of active rigs across the country rose for the 17th week in a row.

 

https://finance.yahoo.com/news/oil-prices-soaring-saudi-arabia-083802201.html


 Last edited by: gianlini on Lunedì 15 Maggio 2017 16:27, edited 1 time in total.

Re: Medio Oriente, Russia e intrighi  

  By: Gano di Maganza on Domenica 14 Maggio 2017 12:05

Incontrare Papa Francesco è importante. Incontrare Gentiloni no. Questo Trump lo ha capito bene, ed è proprio quello che penso io.

 

Poi perché dovrebbe scapparsene subito dall' Italia quando è lì a) a fine maggio b) con Melania? La scusa per rimanerci almeno una settimana la troverei...

 

Gianlini, non ho capito a cosa tu voglia arrivare con tutti questi panegirici. A dire che Gentiloni e l' Italia sono importanti per la strategia di Trump? Potevi dirlo esplicitamente, così ti rispondevo subito: No. Gentiloni non conta un cazzo per Trump. E' uno zero assoluto.  L' ultimo Presidente del Consiglio italiano che ha avuto una qualche importanza per l' America è stato Berlusconi (*). Ma è evidente anche un' altra cosa, e che cioè nella politica estera di Trump ha perso importanza non solo l' Italia, ma tutta l' Europa. Trump ha semplificato e ha individuato tre punti focali negli equilibri mondiali: USA, Russia e Cina. Perché sono le uniche grandi potenze in grado di esprimere "una volontà" a livello globale, una volontà con la quale bisogna fare i conti e trovare accordi. L' Europa non è in grado di esprimere niente. E temo che il ruolo futuro dell' Europa non sarà nient'altro che il risultato di questi accordi. Ma non è una cosa nuova, è stato così dal '45 fino alla fine degli anni '80. In un certo senso ci siamo abituati.

 

Essendo europeo ovviamente spero di sbagliarmi, ma non vedo nessun segnale in Europa che faccia pensare che si vada verso un cambiamento.

 

(*) E prima di lui Craxi e Andreotti, forse Cossiga, ma erano altri tempi.


 Last edited by: Gano di Maganza on Domenica 14 Maggio 2017 13:04, edited 21 times in total.

Re: Medio Oriente, Russia e intrighi  

  By: gianlini on Domenica 14 Maggio 2017 11:55

Non è questione di essere approssimativi, Gano.

Non c'era alcuna necessità di visitare lo Stato del vaticano, e quindi visto che è lì vicino Mattarella. Poteva benissimo andare solo a Taormina e scapparsene subito dopo. Gentiloni lo vedrà a Taormina, peraltro.

Se tu ancora non hai capito che Trump ragiona principalmente in termini di "campagna di immagine" hai capito davvero poco del personaggio,e la figura di cioccolataio la fai tu....

 

" perché è costretto dal protocollo transitando sul territorio italiano. "

ah ah ah....Trump che si interessa la protocollo è tutta da ridere....

 

Avevi scritto che non veniva in Italia, o per meglio dire in Europa, perchè lui trattava direttamente con le tre potenze mondiali, Israele, Russia e Cina, e della debole ed insignificante Europa se ne fregava. Avevi usato un'espressione tipo ....volarci sopra....

 

PS non posso credere che il grande Trump non abbia mai portato Melania  a Capri o Taormina!! una milanese ti molla per molto meno...;)

 

 

 

 


 Last edited by: gianlini on Domenica 14 Maggio 2017 12:03, edited 4 times in total.

Re: Medio Oriente, Russia e intrighi  

  By: Gano di Maganza on Domenica 14 Maggio 2017 11:48

Embeh Gianlini? Se tu fossi un po' meno approssimativo sapresti che il motivo della visita non è l' Italia ma è il G7 che è a Taormina (*) e lo Stato Vaticano e quindi Papa Francesco, che ne è il monarca assoluto (**). Incontra Mattarella (che è solo una figura istituzionale) perché è costretto dal protocollo transitando sul territorio italiano.

 

Quando si contava ancora qualcosa i presidenti americani venivano in Italia ospiti di Berlusconi per incontrare Berlusconi, mica Napolitano o di Scalfaro...

 

(*) Tra l' altro non ho mai scritto "che non sarebbe venuto in Italia". Ho scritto che non sarebbe venuto in Italia per incontrare Gentiloni, perché Gentiloni conta meno di zero. Poi ovviamente al G7 incontra anche lui. E se ci veniva era anche per andare a Capri per trombarsi Melania in una villa tra il mirto e il rosmarino con la vista sul mare.  A maggio non viene per incontrare Gentiloni e con Taormina da Capri non ci sono andato molto lontano ;-)

 

(**) Non poteva evitare di incontrare le cariche istituzionali italiane. Poteva evitare di incontrare il Papa, ma non lo ha fatto: sicuramente Papa Francesco conta molto di più di Mattarella e Gentiloni messi insieme, e una visita ufficiale in Vaticano "val bene una messa".

 

Gianlini, e un tu capisci proprio 'na sega... :)))))


 Last edited by: Gano di Maganza on Domenica 14 Maggio 2017 12:01, edited 7 times in total.

Re: Medio Oriente, Russia e intrighi  

  By: gianlini on Domenica 14 Maggio 2017 11:03

il 24 maggio Trump vedrà il Papa e Mattarella [sai che spot per Donald, una bella foto sorridente col Papa? sono sicuro che ha già pronto anche il tweet : "Had a marvelous conversation with Pope Francis! Tough guy, tremendous scenery, an extraordinary experience! Melania and I were delighted! Thank you!]

 

strano..., Gano aveva dato per certo che in Italia non sarebbe venuto!

com'è che dice sempre ? "....ragazzi, 'n capite una sega!"?

 


 Last edited by: gianlini on Domenica 14 Maggio 2017 11:29, edited 7 times in total.

Re: Medio Oriente, Russia e intrighi  

  By: Melchior! on Sabato 13 Maggio 2017 16:55

 

 

V. Zamboni:

 

Nel mese di aprile il governo degli $tati Uniti è riuscito a collezionare figuraccie negative incredibili riguardo le armi chimiche.
Prima ha accusato senza alcuna prova il governo siriano di averle impiegate in un attacco, ma la smentita della bugia è stata ancora più radicale di quella del 2013 (quando Seymour Hersch dimostrò che gli attacchi chimici erano stati opera dei ribelli antigovernativi), giacché la stessa Onu ha concluso che non solo non vi erano prove contro Assad, ma nemmeno che l'attacco del 4 aprile fosse mai avvenuto.
Poi ha dichiarato che nemmeno Hitler si era mai abbassato all'impiego di tali armamenti.
Insensato: le armi chimiche furono usate dai tedeschi già nella prima guerra mondiale (e infatti comparvero le prime maschere antigas), così come nella seconda (basti ricordare gli internati dei campi di sterminio uccisi nelle camere a gas), e la Germania non ha mai smesso di produrne, tant'è vero che il sarin e gas mostarda Bayer vennero impiegati dall'esercito di Saddam Hussein durante la lunga guerra contro l'Irak.
Sostenendo poi che gli U$A non le avrebbero mai impiegate il portavoce governativo di Washington ha raggiunto il colmo del ridicolo.
A parte il fosforo incendiario della seconda guerra mondiale, e il fatto che Saddam Hussein rovesciò gas tossici su iraniani e curdi quando era fedele alleato degli $tati Uniti, da essi protetto e soprattutto armato, senza troppe ricerche basta ricordare il Vietnam, sul quale gli yankee rovesciarono migliaia di tonnellate di diserbanti alla diossina, come l'agente Orange, e napalm incendiario (che pèrovoca anche soffocamento entro il raggio di una decina di metri per assorbimento del'ossigeno).
Ciò che sorprende è come il governo abbia potuto avere la sfrontatezza e faccia tosta di provare ad annunciare al mondo bugie così colossalmente pacchiane che qualunque individuo di media cultura riconosce senza incertezze subito come tali.
Il livello di informazione dei vertici politici e dei loro supporter è continuamente così demenziale da meritare un boicottaggio perenne del mainstream per manifesta inattendibilità di fondo.
Ed è sorprendente che nella menzogna propagandistica sistematica i bugiardi del potere si comportino come se il pianeta intero fosse abitato solo da imbecilli.
Si capisce che vorrebbero trasformarli tutti in tal modo, a furia di falsità, ma nonostante tutto gli esseri umani mantengono un sufficiente desiderio di verità da rendere impossibile la apirazione dei governi corrotti al rimbecillimento totale.
Il governo U$A e gli altri bugiardi seeriali (inclussi quelli abbondantissimi nelle istituzioni italiane) dovranno farsene una ragione, si scontrano contro la biologia umana, che può essere ingannata solo fino a un certo punto, dopodichè esplode il rifiuto.
"Si può ingannare qualcuno sempre, tutti qualche volta, ma è impossibile ingannare sempre tutti" (Abrahm Lincoln).


 Last edited by: Melchior! on Sabato 13 Maggio 2017 16:55, edited 1 time in total.

Re: Medio Oriente, Russia e intrighi  

  By: Gano di Maganza on Sabato 13 Maggio 2017 12:11

Gianlini> "Se poi tu ti esalti per la pace..."

 

Le guerre in Medio Oriente (Libia, Siria, Iraq) iniziate con Bush e continuate con Obama hanno portato tra i 500.000 e il milione e mezzo di morti (a seconda delle fonti) più cinque o sei milioni di rifugiati, più almeno tre stati in condizione di instabilità permanente. Se Trump (e Putin) ora portano la pace non mi dovrei esaltare? Perchè? Ci vedresti qualcosa di strano?


 Last edited by: Gano di Maganza on Sabato 13 Maggio 2017 14:37, edited 4 times in total.

Re: Medio Oriente, Russia e intrighi  

  By: Morphy on Sabato 13 Maggio 2017 11:09

Altro che frutta... qui siamo all'ammazzacaffè da parecchi anni

Re: Medio Oriente, Russia e intrighi  

  By: gianlini on Sabato 13 Maggio 2017 11:06

Primo! Era ovvio che la Marina non sarebbe subentrata a Silvio, Silvii vivente ...quindi nessun cavillo. Scommessa sempre aperta.

Secondo. A Trump che era stato votato per l'economia, Wall Street gli ha detto...se vuoi sopravvivere come presidente, vai a giocare a Risiko (cosa che sta facendo con discreto successo di pubblico, come testimonia il plauso di Gano) che a Monopoli vogliamo continuare a giocare noi. Il Parco della Vittoria non lo molliamo. Anzi, già che ci siamo, facci anche guadagnare un po' di più. Costruire un albergo non ci basta. Faccene costruire due, anzi meglio ancora..tre!. E Trump ha dovuto accettare. 

Questo è il quadro. Se poi tu ti esalti per la pace con il nordcoreano o la conferma di Assad, bene. 

 


 Last edited by: gianlini on Sabato 13 Maggio 2017 11:10, edited 1 time in total.

Re: Medio Oriente, Russia e intrighi  

  By: Gano di Maganza on Sabato 13 Maggio 2017 10:33

Si direbbe che la strategia di Trump funzioni.... Dietro allo spettacolo c'è anche la sostanza, per chi è capace di vederla.

 

Corea del Nord, apertura a sorpresa verso Trump: "Disposti a trattare a certe condizioni"

 

La strategia di Trump è molto più acuta di quanto riesca a percepire il pubblico nostrale. E' curioso che gli italiani riescano a vedere solo la parte destinata al pubblico americano: sia la cosiddetta "spettacolarità" di Trump sia la propaganda contro Trump da parte dei media. Questo non depone molto a nostro favore.

 

Quando poi vedi che gli italiani si riempiono la bocca di termini inglesi come "fair play" significa che siamo proprio arrivati alla frutta... :)))))


 Last edited by: Gano di Maganza on Sabato 13 Maggio 2017 10:47, edited 4 times in total.

Re: Medio Oriente, Russia e intrighi  

  By: Gano di Maganza on Sabato 13 Maggio 2017 10:32

Con te non scommetto. Sulla discesa in politica di Marina Berlusconi hai messo il cavillo di dover aspettare la morte di Silvio...

Re: Medio Oriente, Russia e intrighi  

  By: gianlini on Sabato 13 Maggio 2017 09:12

Ammetto che questa è una scommessa rischiosa, ma sono disponibile a giocarmela.

SEcondo me la May ha anticipato le elezioni per ottenere un risultato scarso, non dico perderle, ma un risultato deludente, che la legittimi a interrompere e addirittura eventualmente ribaltare il processo di exit. Un risultato che la spinga a indire un nuovo referendum sulla Brexit che si risolva con un remain.

Ho questa netta sensazione personale.

E non manca molto a verificarla

 


 Last edited by: gianlini on Sabato 13 Maggio 2017 09:13, edited 1 time in total.