Meglio il Brasile

 

  By: Paolo_B on Giovedì 07 Luglio 2011 12:51

l'articolo dei bambini comunisti rapiti è un bell'esempio di falsa manipolazione di notizie vere. Cioè, tenuto conto che i poveri costretti ad affidare i figli ad orfanatrofi si presume che fossero tendenzialmente di sinistra mentre in genere i ricchi non erano comunisti contro la proprietà privata, è lapalissiano che qualsiasi meccanismo di adozione (legale od illegale) fa finire i bambini in case di gente di destra. Considerando come fosse povera pure l'italia e quanti fossero gli orfanatrofi nei secoli scorsi (ricordiamo che la pillola anticoncezionale e l'uso dei preservativi sono stati i mezzi più efficaci per la diminuzione degli orfanatrofi) puoi allora generalizzare dicendo che al principio del secolo in tutto il mondo i ricchi destrorsi rubavano i figli ai poveri sinistrorsi. Il che è falso perché fa credere in una sorta di complotto politico ai danni dei poveri comunisti, ed è vero perché effettivamente i bambini passavano dai poveri di sinistra agli abbienti borghesi. Solo che i "cattivi" destrorsi che prendevano i figli erano semplicemente gente benestante che voleva dei figli da amare e prendeva quelli che erano disponibili negli orfanatrofi, senza intenti politici.

 

  By: pana on Giovedì 07 Luglio 2011 12:26

mamma mia!! migliaia di bambini di famiglie comuniste, rapiti e affidati a famiglie fasciste..meglio la spagna di ZAPATERO che quella di franco http://www.giornalettismo.com/archives/132627/spagna-la-tragedia-dei-bambini-rubati-e-venduti/

 

  By: Paolo_B on Mercoledì 06 Luglio 2011 15:01

ok, fino a questo punto i BRIC han tirato su la produttività e le borse mondiali, ma non è che le notizie dal brasile promettano bene, anzi: - il tasso medio pagato sui prestiti in un anno è passato dal 41 al 47 %; - la classe media brasiliana deve utilizzare il 50 % del suo income per pagare i suddetti interessi; - quelli che non riescono più a pagare sono passati dal 7.8 al 9.1 % in un anno ma sono il 23 % se si guarda solo ai primi 5 mesi del 2011. Quest'ultima accelerazione mi sembra un preludio a qualcosa... http://globaleconomicanalysis.blogspot.com/2011/07/credit-crisis-in-brazil-consumer-loan.html?utm_source=feedburner&utm_medium=email&utm_campaign=Feed%3A+MishsGlobalEconomicTrendAnalysis+%28Mish%27s+Global+Economic+Trend+Analysis%29

 

  By: Paolo_B on Mercoledì 06 Luglio 2011 14:59

-

 

  By: gianlini on Giovedì 23 Giugno 2011 17:05

questo filmato testimonia la vita a Reykyavik (capitale Islanda) nel 1926 al minuto 0:53 c'è un dato fenomenale: 21000 abitanti.....3 poliziotti!! (che vengono inquadrati insieme e non sembrano particolarmente cattivelli.....) http://www.youtube.com/watch?v=xhgC1Fy2DVA erano proprio altri tempi!

Brazil - GZ  

  By: GZ on Martedì 21 Giugno 2011 02:29

Unità dei ^marines con mezzi corrazzati e il supporto di elicotteri hanno riconquistato all'alba diverse aree di Rio de Janeiro ieri#http://www.dailymail.co.uk/news/article-2005557/World-Cup-2014-Brazilian-soliders-police-clear-slums-overrun-drug-trafficking-gangs.html^... come parte della preparazione del Brasile ai mondiali di calcio prossimi. Dato che uno degli stadi in cui si giocano le partite sarebbe vicino a queste aree allora perlomeno in questa occasione mandano la polizia a controllarla ma con l'esercito in assetto di guerra che le apre la via Questo dopo sette o otto anni di boom economico per il Brasile, creato più che altro di riflesso dalla domanda di materie prime della Cina, India e asia in genere che ha beneficiato il Brasile. Mi sbaglierò, ma ho sempre la sensazione che al di là di fluttuazioni cicliche legate alle materie prime il Brasile non sia veramente come paese un investimento di lungo periodo, di quelli dove ti fidi a lasciare soldi investiti per anni