HUMOUR (politico-finanziario)

 

  By: pigreco-san on Sabato 23 Marzo 2013 07:44

Vergognatevi voi e alla grande che riconoscete solo la vostra magistratura quella dalla vostra parte...mi par che siete tutti e tre per il povero Silvio...ma certo. "Enrica Lexie": Analisi Tecnica ..e questa sarebbe un analisi ma fammi il piacere..stron.zate per dire qualcosa di niente. Diciamo le cose come sono..questi ragazzotti si divertivano a sparare in acqua e hanno fatto il guaio e ora che paghino. * 15 FEBBRAIO 2012 - I due fucilieri di Marina in servizio antipirateria sulla nave commerciale Enrica Lexie sparano contro un peschereccio, scambiandolo per una barca di pirati. Muoiono due pescatori, al largo di Kochi, nello Stato meridionale del Kerala. Gli italiani sostengono di aver sparato solo colpi di avvertimento in aria. * 19 FEBBRAIO 2012 - I due marò vengono fermati e fatti scendere dalla Lexie nel porto di Kochi. Vengono alloggiati nella guest house della polizia locale. * 28 FEBBRAIO 2012 - Il ministro degli Esteri Giulio Terzi si reca in visita ufficiale a New Delhi e fa visita ai due italiani a Kochi. Il caso viene seguito dal sottosegretario Staffan De Mistura. L'Italia rivendica la competenza giuridica per una vicenda che coinvolge "organi dello Stato operanti nel contrasto alla pirateria sotto bandiera italiana e in acque internazionali". * 5-6 MARZO 2012 - Il tribunale di Kollam dispone il trasferimento dei marò nel carcere di Trivandrum. Dopo oltre due mesi, il 25 MAGGIO, saranno poi trasferiti alla Borstal School di Kochi. * 30 MAGGIO 2012 - L'Alta Corte del Kerala concede la libertà su cauzione ai marò, con l'obbligo di non allontanarsi dalla zona di competenza del Commissariato di Kochi. I due sono trasferiti all'Hotel Trident di Fort Kochi. * 20 DICEMBRE 2012 - Mentre il tribunale di Kollam continua a rinviare l'avvio del processo ai due militari, e mentre si attende il verdetto della Corte Suprema di New Delhi sulla giurisdizione del caso, viene concessa a Latorre e Girone, su cauzione e con dichiarazione giurata, una prima licenza di due settimane per poter passare il Natale a casa. Rientrano in India il 4 GENNAIO 2013. * 18 GENNAIO 2013 - La Corte Suprema dispone la creazione di un tribunale speciale a New Delhi per esaminare la questione della giurisdizione (indiana o italiana). I giudici hanno stabilito "l'incompetenza" dello Stato del Kerala che "non aveva giurisdizione" per intervenire, dato che "il fatto non era avvenuto nelle acque territoriali indiane". Ma, secondo la Corte, nel loro servizio sulla Enrica Lexie, "i marò non godevano di quella immunità sovrana" che avrebbe determinato automaticamente la giurisdizione italiana. * 22 FEBBRAIO 2013 - Viene concesso un secondo permesso ai due marò: questa volta possono tornare in Italia per 4 settimane in occasione delle elezioni. * 9 MARZO 2013 - Con notevole ritardo sui tempi previsti, il governo indiano avvia a New Delhi le procedure per la costituzione del tribunale speciale. * 11 MARZO 2012 - L'Italia decide che Latorre e Girone non rientreranno in India il 23 marzo come previsto perché New Delhi ha violato il diritto internazionale. Roma si dice però disponibile a giungere ad un accordo per una soluzione della controversia, anche attraverso un arbitrato internazionale o una risoluzione giudiziaria.

 

  By: Vaicru on Sabato 23 Marzo 2013 03:38

Vergognati Pigreco

 

  By: GZ on Sabato 23 Marzo 2013 00:16

Pigreco è di quelli che non meritano di essere italiani, andrebbero spedito in India, con divieto di tornare la gente che sputa sul proprio paese come lui è spregevole merita di vivere in paesi di mierda come l'India, che preferisce al proprio paese quando scrive dell'italia ripete sempre che al suo paese (Friuli) solo gli immigrati lavorano e si guadagnano il pane e gli italiani sono scansafatiche e opportunisti fan *** pigreco, vai a stare in India che in mezzo alla loro *** ti trovi bene

 

  By: lanci on Venerdì 22 Marzo 2013 19:36

Pigreco, secondo lei la vicenda "ha tutta l'aria" ... lei ha l'impressione ... le sembra di ricordare ... i due marò annoiati si divertivano a sparacchiare ... sulla colpevolezza dei due non ci sono dubbi visti i testimoni e le prime dichiarazioni .... ma per cortesia ... per cortesia ... per cortesia .... mai che si colga l'occasione di tacere su cose di cui non si conosce una beneamato c.a.z.z.o., anzi meno si conosce e più si sputa Di seguito l'analisi dell'Ing. Di Stefano, perito nell'inchiesta di Ustica e in diverse altre inchieste ^DI STEFANO#http://www.seeninside.net/piracy/index.htm^

 

  By: pigreco-san on Venerdì 22 Marzo 2013 18:28

La faccenda Marò, anche se in acque libere ha tutta l'aria di essere andata così. I due che non gli passava, troppi mesi in mare erano soliti sparare ad ogni cosa che si muoveva pesci, gabbiani ecc di consuetudine. Ricordo che dopo l'arresto dissero subito che avevano scambiato il peschereccio per una nave pirata. Sulla colpevolezza dei due penso che non ci siano dubbi visti anche i testimoni e le prime dichiarazioni. La mossa del governo penso che gli abbia salvato la vita e si faranno solo l'ergastolo invece che la condanna a morte per le ripercussioni internazionali. Il Governo avendo fatto prima il duro e poi il morbito ha senz'altro peso nel giudizio dei giudici indiani e del governo indiano.

 

  By: defilstrok on Venerdì 22 Marzo 2013 15:48

.

 

  By: gianlini on Venerdì 22 Marzo 2013 15:26

non so cosa abbiano fatto i Marò in India, certo che se uno tira giù due grattacieli di 400 m per questi qua...... http://www.youtube.com/watch?v=tWfy4sNmRdc

 

  By: manx on Venerdì 22 Marzo 2013 14:38

non hai seguito molto. A parte che è tutto da dimostrare , le perizie balistiche sono state fatte escludendo le parti italiane , le conclusioni sono piuttosto fumose, la nave è stata fatta rientrare con l'inganno , altre 4 navi che stavano in quella zona non sono rientrate e se la sono data a gambe . .....a parte varie altre cose , è stato stabilito ufficialmente , in India, che la nave era in acque extraterritoriali e quindi i 2 devono essere processati , per la legge internazionale , in Italia .

 

  By: pigreco-san on Venerdì 22 Marzo 2013 14:17

Ma sta storia dei Marò che non ho seguito molto..ma non hanno ammazzato due pescatori giocando a tiro al piccione? dovrebbero beccarsi per lo meno l'ergastolo e direi che è giusto in India a pane e riso.

 

  By: cavaliere on Giovedì 21 Marzo 2013 20:54

nemmeno brunetta ministro degli esteri avrebbe potuto partorire un abominio del genere

 

  By: themaui on Giovedì 21 Marzo 2013 20:33

Accordo con l'Italia, i marò tornano in India.

 

  By: Vaicru on Mercoledì 20 Marzo 2013 22:34

!

 

  By: Vaicru on Mercoledì 20 Marzo 2013 22:28

Cyprus crisis meanwhile in Germany

 

  By: temistocle2 on Martedì 19 Marzo 2013 18:30

Stock: Dollaro Neozelandese - Dollaro

Oh bella, sembra che l'idea di Cipro sia piaciuta in Nuova Zelanda... New Zealand depositors could face a Cyprus-style tax on their bank accounts, as the government is planning to impose a similar strategy on ^its banks warns the country's Green Party.#http://rt.com/business/new-zealand-cyprus-style-banking-failure-solution-477/^...

 

  By: Tuco on Lunedì 18 Marzo 2013 12:07

Oscar, la parola giusta da sostituire a "Decrescita felice" è: DIVERSAMENTE POVERI! Ma Rob de Matt! hehehehe

SLAVA UKRAINI !