Arabi, ebrei. islam, giudaismo

 

  By: Bullfin on Mercoledì 30 Luglio 2014 16:54

GZ, lasci stare, qui oramai è infestato di persone che prendono un fatto della loro vita e lo generalizzano a tutto passandolo al rango di verita' scientifica suprema. Questo forum sta diventando luogo di persone frustrate, anziani le cui sinapsi fanno scherzi, di quelli che investono de panza (??!! al massimo con il cul...aggiungo), di quelli che ti dicono che un libro è come la peste bubbonica. Armstrong dice che andiamo verso un dark age, qui su sto forum vi sono tracce indelebili....

 

  By: gianlini on Mercoledì 30 Luglio 2014 16:38

io mi baso sull'aspetto fisico, sulle movenze, sul modo di parlare e gesticolare, sul modo di vestire se non sapessi che è i24 potrebbe tranquillamente trattarsi di una televisione di Amsterdam, Vienna o Madrid

 

  By: GZ on Mercoledì 30 Luglio 2014 15:54

Non è tanto vero, se leggi gli ultimi studi genealogici basati sulle nuove tecniche di analisi del genoma, vedi ad esempio: ^"Ashkenazi Ancestry" June 24, 2014 di Greg Cochran#http://westhunt.wordpress.com/2014/06/24/ashkenazi-ancestry/^, appare che il ceppo è un misto di medio-orientale sul lato maschile e europeo sul lato femminile, 50% europeo e 50% mediorientale. ----- #i# "...Ashkenazi genetics from ASHG 2013 and SMBE 2014 – by the same group, with Shai Carmi as the lead author. They did 128 whole genomes, 50x deep. They concluded Ashkenazi Jews were about 50% Middle Eastern and 50% European. In the 2013 abstract, they were pretty specific: they estimated the European ancestry fraction at 55% , plus or minus 2%. ( In our book, we had a crude estimate of about 40% European ancestry.) ..."#/i# ---- Si tratta di una popolazione che per 1,500 o 2,000 anni almeno è rimasta fisicamente, separata dagli europei tra i quali viveva perchè aveva leggi tassative che proibivano di mescolarsi (fare figli) e anche semplicemente di vivere assieme. Per duemila anni si è riusciti a mantenere un identità sia culturale che biologica distinta, distinta sia dai "semiti" (arabi, palestinesi), che dagli europei. Gli ittiti, gli etruschi, cartaginesi, sciti, gli antichi achei, macedoni, troiani, spartani, ateniesi, anche gli antichi latini si sono persi nella storia, mescolandosi con altre popolazioni, ma qui invece si è riusciti a creare un sistema che manteneva nei secoli, a tutti i costi, la separazione fisica. Anche tutti gli strani divieti alimentari servivano a mantenere la separazione con gli altri, non potevi ad esempio mangiare in pratica assieme (e nel talmud è esplicitamente vietato condividere cibo e bevande con altri) Il nocciolo del giudaismo è stato per duemila anni la separazione fisica dalle altre popolazioni. Il fatto di vivere nel mezzo dell'europa conta fino ad un certo punto se rimani nei ghetti, segui tradizioni e usi diversi e soprattutto non ti mescoli come sangue, se è un reato punibile mescolarsi con altri (per le donne) Il Sionismo è nato alla fine dell'800 precisamente come risposta al fatto che dopo l'uscita dai ghetti ci si stava per la prima volta cominciando a mescolare, a sposarsi e fare figli con altri e quindi perdere la propria identità biologica. I sionisti dal 1880 in poi hanno promosso l'idea dello stato di Israele per avere un posto in cui mantenere la propria etnia. La preoccupazione è sempre stata quella razziale se vuoi, impedire che mescolandosi con le altre popolazioni si perdesse il proprio sangue. La maggioranza degli israeliani vengono dall'europa del'est, dove per più di 1,000 anni hanno vissuto fisicamente separati, senza mai mescolarsi con i russi, polacchi, ukraini...(con le dovute eccezioni, perchè ovviamente è difficile imporre proibizioni sessuali alla gente tutto il tempo e qualcosa ogni tanto scappa, ma se vivi in un ghetto che ha le sue leggi separate e dove si punisce severamente chi le viola, ci riesci) Persino oggi ci sono gestori di hedge fund a New York, come il mitico Mike Steinhard, che finanziano i viaggi in Israele con lo scopo dichiarato di aiutare a trovare una donna della stessa etnia. #i# ^"Birthright Israel: Founded with $9 million from Steinhardt in 1999, .#http://www.forbes.com/fdc/welcome_mjx.shtml^the organization has sent more than 350,000 young Jews to visit Israel..#/i# libri utili : Gilead Atzmon: ^"The Wandering Who? A Study Of Jewish Identity Politics"#http://www.gilad.co.uk/the-wandering-who^

 

  By: gianlini on Mercoledì 30 Luglio 2014 09:34

sto guardando la trasmissione "live" dalla striscia di Gaza su i24 news, canale israeliano in lingua inglese, ed è abbastanza palese, al solo guardare i volti dei conduttori e degli ospiti, che si tratta di un gruppo di europei insediatosi all'interno di un'area abitata da persone morfologicamente completamente diverse da loro palesemente estranei al tessuto etnico che li circonda in ogni direzione per almeno 1500 km, è davvero una occupazione proditoriamente violenta ed arrogante, che nulla ha a che vedere con la logica ed il buon senso

 

  By: DOTT JOSE on Martedì 29 Luglio 2014 16:52

i palestinesi che lasciano andare in rovina le serre? ma se si fanno un mazzo cosi a curare gli olivi quando non glieli tagliano con la sega a motore se bombardano le centrali elettriche e prosciugano i pozzi mi dici come fanno ad innaffiare le serre ? se nella striscia di gaza non lasciano entrare neanche i sacchi di cemento, e intanto i moderati bombardano un parco giochi, (dopo la scuola UNRWA) http://www.infopal.it/il-massacro-della-eid-israele-bombarda-un-parco-giochi-e-ospedale-al-shifa-uccide-10-bimbi/ il post di Zibordi merita un 10 e lode solo per il link al libro http://www.amazon.com/Profits-War-Inside-U-S-Israeli-Network/dp/1879823012

 

  By: gianlini on Martedì 29 Luglio 2014 16:21

zibordi, è caduto nella trappola dello studio, e cioè che più uno approfondisce più capisce che nessuna delle parti ha ragione ricordo bene il suo pezzo sui palestinesi che non sanno far niente e che lasciano andare in rovina le serre ora invece scrive che Israele dovrebbe restituire metà delle terre indebitamente occupate basta solo cambiare prospettiva e la realtà si ribalta

chi ha cominciato per primo, quanto indietro nel tempo si deve andare? - Moderatore  

  By: Moderatore on Martedì 29 Luglio 2014 03:12

Israele ha ucciso negli ultimi giorni circa 1,000 palestinesi a Gaza, questo in risposta al lancio di razzi che hanno causato la morte, mi sembra, finora di un israeliano, il quale era in risposta all'uccisione di due palestinesi, il ragazzo bruciato vivo da coloni israeliani e dozzine di palestinesi massacrati di botte.. questo in risposta al rapimento di tre israeliani, poi uccisi... e prima di loro circa 30 palestinesi erano già stati uccisi, dal 1 gennaio 2014... Da dove si comincia, qual'è il nodo, qual'è il nocciolo di tutta questa storia ? Per il Corriere della Sera, e la maggior parte dei grandi media, bisogna preoccuparsi dell'antisemitismo: #F_START# size=2 color=blue #F_MID# #i# "L’antico veleno del pregiudizio"...." - Pierluigi Battista Venerdì, 25 Luglio 2014.... "un’Europa di nuovo così ostile nei confronti degli ebrei...C’è qualcosa di mostruoso in un’Europa in cui le scuole ebraiche sono sotto il mirino dei terroristi, in cui i cortei sfociano negli assalti ai quartieri a forte insediamento ebraico (anche questo è accaduto a Parigi), in cui vengono minacciati e fatti bersaglio di raccapriccianti ingiurie i rabbini, ....non permettere che a Roma ancora oggi si possano ^immaginare assalti al Ghetto ebraico dove il 16 ottobre del ‘43 i nazisti deportarono uomini e donne sulla strada senza ritorno per Auschwitz...#http://www.lsblog.it/index.php/cultura/2793-l-antico-veleno-del-pregiudizio^, .. "#/i##F_END# Nel 2009 il lancio di razzi di Hamas su Israele causarono, mi sembra, la morte di 3 o 4 israeliani allo stesso tempo che Israele bombardò con aerei e carri armati Gaza uccidendo circa 3,500 palestinesi (perdendo una dozzina di soldati). Sia nel 2009 che oggi come negli altri "scontri" in Palestina, #F_START# size=4 color=black #F_MID# se ci fai caso il rapporto è sempre di 100 a 1 o 1,000 a 1 in termini di morti #F_END#(1,000 palestinesi...1 israeliano). Di solito, quando da una parte ne ammazzano 1,000 e dall'altra ne ammazzano uno o due non è una vera battaglia e neanche uno scontro, ma un massacro...no ? Al Corriere della Sera si preoccupano subito dell'antisemitismo, che risorgerebbe in risposta a questi massacri e ricordano Auschwitz. #F_START# size=4 color=black #F_MID#. Qui c'è sempre qualcuno che ha cominciato e poi ci si vendica e si va avanti per generazioni coi massacri e le vendette. Ma chi ha cominciato per primo e quanto indietro nel tempo si deve andare per capire il contesto ? Fino al 1943 ?#F_END# Inizialmente c'era stato il rapimento e uccisione di tre israeliani, da parte di un gruppo che ora, un ^capo della polizia israeliana ha detto essere di cani sciolti e non appartenenti ad Hamas#http://www.dailystar.com.lb/News/Middle-East/2014/Jul-26/265229-hamas-not-complicit-in-teens-kidnap-israeli-police.ashx^. Purtroppo, non sarebbe la prima volta che dei gruppi di palestinesi vengono infiltrati, vedi ^il caso della nave italiana "Achille Lauro"#http://it.wikipedia.org/wiki/Dirottamento_dell'Achille_Lauro^, presa d'assalto da un commando palestinese nel 1985, che buttò a mare un ebreo americano su una sedia a rotelle. Successivamente Craxi rifiutò il permesso di intervenire a catturare alcuni dei responsabili a Sigonella, come si ricorderà, e secondo alcuni questo contribuì poi al coinvolgimento dei servizi esteri nella sua caduta .... Ma stiamo a fatti meglio documentati: Ari Ben-Menashe, un intelligence advisor per il primo ministro di Israeli Yitzhak Shamir, ha spiegato nel suo libro, ^"Profits of War", che l'operazione Achelle Lauro fu ordinata dai servizi israeliani#http://www.amazon.com/Profits-War-Inside-U-S-Israeli-Network/dp/1879823012^ che avevano infiltrato il gruppo di Abu Nidal. Questo è solo un esempio della lunga serie di operazioni "sotto falsa bandiera" in cui sono specializzati i servizi israeliani (la Thatcher espulse il Mossad dall'Inghilterra quando venne fuori che un attenato palestinese era stato organizzato da loro) Negli articoli che appaiono sui grandi media, di Ostellino, Gad Lerner, Battista, Zucconi, Mieli e le altre "grandi firme" non si richiamano fatti del genere, ma si ritorna sempre al ricordo di quanto successo nel 1941 o 1943, le Fosse Ardeatine e Auscwhitz sono l'unico sfondo storico citato per capire quello che succede oggi in Palestina. Ma perchè non andare allora un poco più indietro nel tempo, fino al 1920 o 1930, prima di Hitler, quando invece erano al potere Leon Trotsky, Lazar Kaganovich, Zinoviev, Kamenev, Sverdlov... ^Gengrich Yagoda, capo della polizia segreta sovietica#http://en.wikipedia.org/wiki/Genrikh_Yagoda^ prima del 1936 ? Erano tutti dello stesso gruppo di Benjiamin Netanyanhu, Moshe Dayan, Ariel Sharon, Ehud Barak (anche se dai nomi russi non lo noti). E assiema a Stalin e Beria sono responsabili del massacro di alcune decine di milioni di persone in tempo di pace ^Alexander Solgenitzin#http://it.wikipedia.org/wiki/Aleksandr_Isaevi%C4%8D_Sol%C5%BEenicyn^ ha dedicato gli ultimi dieci anni della sua vita a due volumi di storia: ^"Duecento Anni Insieme"#http://www.ibs.it/code/9788889015445/solzenicyn-aleksandr/due-secoli-insieme.html^, in cui documenta, tra le altre cose, che i campi di concentramento in Siberia erano tutti diretti da persone dello stesso gruppo etnico di Benjiamin Netanyanhu, Moshe Dayan, Ariel Sharon....Questo libro non è mai stato tradotto in inglese, provare a controllare su Amazon per credere. Non lo trovi. Il libro è stato tradotto in altre lingue, ma nessuna casa editrice del mondo di lingua inglese lo ha voluto pubblicare. Solgenitzin è di parte o un poco anti-semita dopo aver scritto questa opera, come ora scrive Wikipedia ? Prendiamo allora lo storico ebreo russo ^Yuri_Slezkine#http://en.wikipedia.org/wiki/Yuri_Slezkine^ che insegna a Berkeley e che nel suo volume: ^"The Jewish Century"#http://www.amazon.com/The-Jewish-Century-Yuri-Slezkine/product-reviews/0691127603?pageNumber=3^ documenta che il 70% della polizia segreta sovietica negli anni '30 era composta da persone dello stesso gruppo etnico di Benjiamin Netanyanhu, Moshe Dayan, Ariel Sharon #i# (“anyone who had the misfortune to fall into the hands of the Cheka stood a very good chance of finding himself confronted with and possibly shot by a Jewish investigator” p. 177). #/i# Insonma, la storia del XX secolo non è limitata solo al periodo 1941-1944 in Germania...molta più gente è stata sterminana nei venti anni precedenti e le vittime e i carnefici spesso si alternano... Ad esempio, se vuoi andare indietro nella storia, chi erano a capo dei lager sovietici ? Natalfy Frenkel e Mathias Berman, gente che oggi forse sarebbe in Israele dalla parte di chi bombarda Gaza visto che appartenevano allo stesso gruppo etnico... Allora cosa fai, vai indietro e nella storia e visto che #F_START# size=3 color=black #F_MID#a capo dei lager sovietici e della NKVD erano, in maggioranza, lontani parenti di Netanyahu #F_END# ne trai delle conclusioni per l'oggi ... ? Meglio di no. #F_START# size=4 color=black #F_MID#Qui c'è sempre qualcuno che avrebbe cominciato e poi ci si vendica e si va avanti per generazioni... Ma quanto indietro nel tempo si deve andare ? E perchè poi si deve andare indietro di generazioni per giustificare dei massacri di oggi...?#F_END#. Non è più semplice smetterla e basta ? Devono ridare ai palestinesi almeno metà della terra che gli hanno preso e devono smettere di massacrarli (e bisogna darci un taglio con la storia di quello che è successo nel 1943, perche altre cose sono successe nel 1933 o 1923..)

 

  By: GZ on Martedì 29 Luglio 2014 00:55

..

 

  By: DOTT JOSE on Lunedì 28 Luglio 2014 17:41

La polizia israeliana ammette: Hamas non c’entra con i ragazzi rapiti e uccisi. Ma Hamas ha commesso il torto di stringere un governo di unita nazionale con OLP e di definire un accordo con gazprom per lo sfruttamenti dei giacimenti di gas al largo di Gaza. http://www.infopal.it/la-polizia-israeliana-ammette-hamas-non-centra-con-i-ragazzi-rapiti-e-uccisi/

 

  By: DOTT JOSE on Venerdì 25 Luglio 2014 18:04

lA cantante israeliana Noah dice la pure verita e viene boicottata dalla associazione Adei-Wizo-Donne Ebree d'Italia e gli cancellano il concerto in Italia "Ho incontrato Abu Mazen a Ramallah. Credo che il leader palestinese voglia veramente la pace con Israele, ma purtroppo non posso dire lo stesso del mio premier" http://www.ansa.it/sito/notizie/mondo/2014/07/23/israele-agente-noa-e-vittima-di-ostracismo-suo-paese_20368da5-74de-48f6-8fee-39081821162d.html

 

  By: shabib on Lunedì 14 Luglio 2014 11:20

capisco che qui si e' piu' pratici , si gioca col gioco senza conoscere come' fatto ,per i piu' , pero' trovo sia utile dare una carico culturale anche ai nostri giochi per chi vuole distogliere dal trade qualche minuto http://www.truccofinanza.it/educational/loro-e-largento-secondo-la-bibbia-parte-1-testo-di-sibaldi/

 

  By: MR on Sabato 12 Luglio 2014 09:17

#i#Caro il mio bel nazionalsocialista è l'unica osservazione giusta che puoi fare, cmq con due Z è per rafforzare il termine......#/i# Tant'è che a parte risposte di questo tipo, da lei(e altri) non ottengo nulla. Mai argomentare le proprie idee, non sia mai che ci si rende conto che si tratta solo di diarrea psichica. Come la sua spregevole e vigliacca idea secondo cui la colpa dell'aggressione è dell'aggredito: Hamas esiste dalla fine degli anni '80, punto. Il genocidio palestinese da prima. Indi, se lei dice che la colpa di quanto accade in Palestina è di Hamas, semplicemente mente. Non sapendo di mentire, che è peggio che mentire sapendo di mentire. Comodo stare sempre dalla parte dei forti...

 

  By: traderosca on Sabato 12 Luglio 2014 09:02

"Giustissimo tutto quello che dici, ma attualmente mi pare anche che uno stato palestinese non esista proprio, al contrario dello stato di Israele..." Lutrom,tieni presente che la maggioranza dei palestinesi sono seguaci di Hamas che senza se e senza ma è un gruppo di terroristi che vuole la distruzione di Israele, quindi non è possibile avallare la costituzione di uno stato fondato sul terrorismo. Sono le forze interne palestinesi che dovrebbero isolare Hamas ma non lo possono fare perché è in maggioranza,è un maledetto problema quasi irrisolvibile. http://news.panorama.it/marco-ventura-profeta-di-ventura/Alcune-verita-su-Israele-ed-hamas

 

  By: traderosca on Sabato 12 Luglio 2014 08:33

"PS: nazista non nazzista." Caro il mio bel nazionalsocialista è l'unica osservazione giusta che puoi fare, cmq con due Z è per rafforzare il termine......

 

  By: MR on Sabato 12 Luglio 2014 07:11

#i#Caro Bullfin,non sono:nè un ebreo,nè un cattolico,nè un mussulmano,nè un comunista, né un fascista,nè un nazzista..........sono per il riconoscimento dello stato d'Israele ma anche di quello palestinese,ma sono contro Hamas che propone la cancellazione dello Stato di Israele.Sino che esiste Hamas col suo stato non ci può essere pace in quell'area.#/i# E infatti il genocidio Palestinese è cominciato nel 1987 a seguito della fondazione di Hamas. Prima si stava da Dio. PS: nazista non nazzista. Noi islamonazicomunisti siamo molto suscettibili.