Scalata: help needed

 

  By: GZ on Lunedì 19 Marzo 2007 15:17

non sono esperto di cose del genere perchè sono complicate e alla fine non so se ci sia poi da mettere un trade sopra per cui le leggo così in fretta ma mi sembra che sia improbabile, che razza di "sinergie" possono avere ora, marzo 2007, due mega banche che sono già gestite in modo super razionale ed efficiente da anni solo perchè hanno business che non coincidono ? in generale le mega fusioni di banche già grandi riducono l'efficienza, vedi Citigroup o HSBC che sono le due maggiori banche in America e Inghilterra e hanno deluso negli ultimi due anni e questi deal sono dettati dal fatto che i CEO diventano più ricchi e le banche d'affari incassano il 4% del valore della transazione le loro mega economie di scala funzionano se il mercato del debito sta crescendo mi viene in mente un mio amico in una mega banca italiana che dice che ad ogni presentazione di ogni nuova fusione ed acqusizione la slide di McKinsey che tutti guardano è quella della crescita del credito al consumo e immobiliare perchè è su quello che le economie di scala funzionano tanto per non smentirmi direi che è un segno di "top" in generale le banche come Barclay's che hanno molta esposizione al credito al consumo e immobiliare e al risparmio gestito sono il punto debole delle borse ora a mio avviso

 

  By: Fortunato on Lunedì 19 Marzo 2007 14:10

Zibordi se si verificherà la scalata di Barclays nei confronti di ABN AMRO, da un punto di vista di strategia aziendae sarebbe ua vera meraviglia. Una unione di questi due colossi bancari sarebbe auspicabile e impeccabile sotto ogni aspetto. Altro che continuare con il nostro provincialismo esasperato! Cosa ne pensa? Fortunato

 

  By: GZ on Giovedì 08 Febbraio 2007 18:43

su OfficeMax, OMX la catena di negozi per ufficio ci sono rumors oggi di un OPA in arrivo

 

  By: beppe on Giovedì 08 Febbraio 2007 18:19

Forse non sarà una scalata, ma resta una delle azioni migliori del mondo!! beppe

 

  By: beppe on Martedì 28 Maggio 2002 00:25

sì c'è qualcosa in belgio: ma non so cosa siano. probabilmente debiti...

 

  By: DOTT JOSE on Lunedì 27 Maggio 2002 18:12

Veramente se qualcuno volesse comprare la divisione difesa di Marconi gli converrebbe che fallisca cosi la compra a 2 lire.. o no? ha dei bonds in giro Marconi ?

 

  By: beppe on Domenica 26 Maggio 2002 22:30

qUALCHE ALTRO "MATTO" a caccia di un 400%?? :-))) beppe

 

  By: rael on Domenica 26 Maggio 2002 19:59

Mah, non so, forse hai ragione. Queste alchimie non sono proprio il mio forte. Quel che è certo però è che l'a/d line è diversa a Londra e New York ANCHE PRIMA di marzo. E' completamente diversa, sembra quella di 2 titoli diversi. E poi perché la differenza di prezzo non è quella del cambio come per STM? E poi, se sanno qualcosa a NY vuoi che non lo sappiano a Londra? Boh, io passo.

 

  By: beppe on Domenica 26 Maggio 2002 16:55

Sembra che l'scillatore correto per un'analisi di questo tipo sia il williams advance decline. irreperibile in internet...azz... forse G.Z. o gianlini hanno tempo per aiutare con la loro trad???? http://www.equis.com/free/taaz/williamsaccumdistr.html beppe

 

  By: beppe on Domenica 26 Maggio 2002 16:16

Prima di tutto grazie ad entrambi. X rael: sì, ma vedi cosa fanno sia obv che acc/distr a maggio? ....si impennano (solo al NASDAQ non a Londra). Pertanto quello che ci leggo è che in USA conoscono bene la Marconi di Genova e che la vogliono. Ovvero: l'acc/distr sale SEMPRE e su una news di maggio sono entrati pesanti facendo fare al titolo il 100% (cifra RIDICOLA visto che il potenziale al rialzo sembra essere 700%). Conclusione bullish: "qualcuno" (ed io che sono di genova ricevo le stesse voci) sa che MArconi (od una sua parte....qui a ge si dice sicuramente quella per sistemi di difesa) NON verrà lasciata fallire. Lo stesso, lo sa perchè è lui che la vuole comprare. Questo "qualcuno" ha già un sostenziale pacchetto di azioni ed è alla finestra aspettando di "bruciare la lettera" su di una news positiva. Nel frattempo.....accumula poco a poco. Rael ilmio problema non è il non saper usare l'indicatore, ma NOTARE come lo stesso indicatore sulla STESSA società vada in direzione opposta a londra e al nazz.

 

  By: rael on Domenica 26 Maggio 2002 14:18

 

  By: rael on Domenica 26 Maggio 2002 14:11

Sì, è come dice Kurtinaitis. L'a/d line moltiplica il volume giornaliero per un parametro che va da 1 a -1, secondo che la chiusura sia più vicina ai massimi o ai minimi di giornata, e poi ne cumula il totale con quello dei giorni precedenti. Quindi prende in considerazione ogni singola giornata come storia a se, indipendentemente dal fatto che, come nell'esempio di MONI, il titolo apra in gap down del 30%. In quel caso, se vuoi un confronto che sia non più sulla giornata, ma sulla chiusura rispetto a x giorni prima devi usare l'OBV. Ma santo cielo, Beppe, come fai a usare certi indicatori se non sai come funzionano??

 

  By: Kurtinaitis on Domenica 26 Maggio 2002 12:53

Non so rispondere di preciso ma credo che l'elemento discriminante sia il colore della candela relativa al giorno del drammatico gap down. A NY c'è una candela verde quindi [se non sbaglio] chiusura sopra all'apertura; ovrebbe essere questo, insieme ai volumi eccezionali, che spinge l'oscillatore al rialzo. Invece sul mercato di Londra il crollo è rappresentato da una doji. Ripeto che non sono sicuro, bisognerebbe conoscere la formula algebrica dell'oscillatore per togliersi i dubbi ma penso di essere poco lontano dalla verità. Con questi tipi di indicatori che pesano i volumi bisogna stare attenti, soprattutto se sono standard, per esempio con l'on Balance Volume ho visto tante di quelle indicazioni sballate che non lo guardo più, ciao e buona giornata.

Marconi: è una scalata ? - beppe  

  By: beppe on Domenica 26 Maggio 2002 06:45

Scusate, ma perchè quest'oscillatore è così? Marconi (moni). Non ci si capisce niente: l'azione che è quotata a londra è in piena distribuzione ma quella al nazz la accumulano. E' una scalata in piena regola?