Stupidità assortite

La diarrea e 2 milioni di bambini - gz  

  By: GZ on Mercoledì 04 Settembre 2002 20:40

----------------------- Secondo i dati forniti dalla direttrice, nell'anno 2000 le malattie peggiori collegate all'ambiente sono state diarrea (1,3 milioni di morti), disfunzioni respiratorie (2 milioni), malattie infettive (1 milione) e incidenti vari (400 mila). --------------------------------------------- la diarrea le malattie infettive non c'entrano niente con l'inquinamento tipo effetto serra o trattato di Tokio la Diarrea da quello che ho letto uccide i bambini per disidratazione (da 1.5 a 2.5 milioni ogni anno a seconda delle stime) Per salvarli occorre fornire un paio di bustine con dentro una soluzione che costa sui 30 centesimi o meno di euro (o dollaro), la chiamano Oral Rehydratation Salt, ORT, va sciolta in un litro d'acqua non contaminata In pratica una soluzione con glucosio, carbonato di sodio, clorato di potassio (se ricordo bene) e sale Se uno non ha questi ingredienti basta anche miele o zucchero e sale con acqua pulita. Questa semplicissima soluzione sciolta nell'acqua ricrea l'equilibrio elettrolitico dell'organismo del bambino e evita da sola la morte per diarrea (da quello che ho letto in un intervista a uno dei funzionari ONU che si occupa del problema) Dato che bastano un paio di soluzioni il costo totale, per salvare 2 milioni di bambini è: 2 milioni X 60 centesimi = 1.2 milioni di euro volendo averne anche 10 pronte per bambino diciamo 5 o 6 milioni di euro Ora nonostante questo sia il costo e la tecnologia necessaria a evitare la morte per diarrea di un paio di milioni di bambini ci sono dei governi così corrotti, cinici o completamente incapaci da non usare questo rimedio Ma parlarne quali vantaggi politici e ideologici ha per i militanti a tempo pieno della fame e dell'inquinamento nel mondo e i politici ? Nessuno perchè non ci sono delle multinazionali da accusare e non ci sono dei finanziamenti dai paesi occidentali da chiedere (visto che il tutto costa quanto mandare una delegazione a un congresso sulla Diarrea nel mondo) Anzi se ne parli rischi di discutere dell'incapacità cronica e criminale di fare qualunque cosa utile dei governi locali dei paesi in cui la diarrea uccide. Qui purtroppo non c'è nessuna manifestazione, nessuno slogan contro "i paesi ricchi" nessun finanziamento, niente politica solo un lavoro semplice ma essenziale per salvare milioni di bambini. Questa soluzione quindi non interessa a nessuno e non se ne parla (o a sproposito come sopra) Modificato da - gz on 9/4/2002 18:50:5

 

  By: TheEnigmaMachine on Mercoledì 04 Settembre 2002 16:18

Ridi, ridi, che la mamma ha fatto i gnocchi. TEM

 

  By: DOTT JOSE on Mercoledì 04 Settembre 2002 12:47

.enigmamachine scrive: ..BLA..BLA, al secolo Bill Clinton, che ha astutatemente lasciato un paio di patate bollenti in mano a Bush, ovvero bolla finanziaria e trattato di Kyoto. ahhaha certo Clinton per fare dispetto a Bush ha lasciato che i mercati salissero di brutto..ahaha sei coerente con il to titolo del post.. bella s...ata il resto me lo leggo dopo..(cosi mi faccio altre 2 risate) hi..hi..

 

  By: Paolo Gavelli on Mercoledì 04 Settembre 2002 01:46

TEM, questo è il link dell'organizzazione mondiale della sanità, a cui potrai comunicare le tue penetranti e raffinate valutazioni: http://www.who.int/en/ 2ali

 

  By: TheEnigmaMachine on Mercoledì 04 Settembre 2002 00:54

> 2.000.000 (qui probabilmente sarebbe stato > più credibile 1.900.000) Sbagliato. Ti ho appena spiegato che non deve cominciare per 1, 5 o 10. E ti mi scrivi 1.900.000! > "Il proliferare delle industrie, Ma tu dove c@!!o lavori? Facciamo un'Italia di dentisti, avvocati e notai? Ci mancherebbe solo questo! Anche se a ben guardare non siamo poi tanto distanti ... > l'uso sconsiderato dei prodotti chimici, Lavati i denti con la pietra pomice e pulisciti il sedere con le foglie di fico, se condividi la loro opinione. Anzi, foglie d'ortica, che attivano la circolazione. > sulla salute dei bambini nel mondo di > oggi". Fantastico! Se non sei un bambino sei carne da macello. Solito appello stantio ai sentimentalismo da operetta. Mi sembra di sentire "Tra gli alluvionati c'erano donne, vecchi e bambini" ... come a dire che se sei maschio, adulto e di sana e robusta costituzione sei meno di zero, una pedina sacrificabile. > collegate all'ambiente sono state diarrea > (1,3 milioni di morti) Comincia per 1. > , disfunzioni respiratorie (2 milioni), Cifra troppo tonda. > malattie infettive (1 milione) Si commenta da sola. > e incidenti vari (400 mila). Cadi in un tombino? Vittima della deforestazione. Mangi funghi velenosi? Vittima della riforestazione. TEM

 

  By: TheEnigmaMachine on Mercoledì 04 Settembre 2002 00:40

CEDAM ... bazzicavi per via Jappelli, caro Lanci? La targa non comincia per TV semplicemente perché la macchina è stata immatricolata 4 anni fa. Però poi mi spieghi come l'hai capito ;-)

 

  By: TheEnigmaMachine on Mercoledì 04 Settembre 2002 00:36

Tu comincia a dare il buon esempio: 1) vendi l'automobile tua e quella di tua moglie, così abbassiamo la media italiana; 2) comprati una stufa a legna e taglia i contratti di luce, acqua e gas: anche l'acqua è un'emergenza planetaria. 3) Spegni immediatamente il tuo PC: con la corrente che lo alimenta potresti illuminare la grigia esistenza di un bambino del Chapas o una sala operatoria a Mogadiscio. A proposito, sei per il surriscaldamento globale o per il raffredamento globale? Giacca destrutturata alla Armani o taglio inglese? Rolex o Audemars Piguet? Mazinga o Goldrake? TEM

 

  By: lanci on Mercoledì 04 Settembre 2002 00:33

"la cosa in assoluto più inutile è cercare di far cambiare a qualcuno la propria opinione sulle cose, questo perché: 1. questo implica che TU hai ragione e IO torto, ergo: 2. TU sei più intelligente IO meno, ergo: 3. TU sei più meglio IO meno meglio, ergo: 4. TU sei più potente IO meno, ergo: 5. TU hai la precedenza nell'accoppiamento, e questo è naturalmente inaccettabile! " da "Alcuni saggi di etologia - CEDAM" ------------- ehi, TEM, non è che la targa della tua macchina fa TV ? Lanci

 

  By: Paolo Gavelli on Mercoledì 04 Settembre 2002 00:23

Quanto poi al citato Fred Singer, è un professore in pensione che ha diversi riconoscimenti pubblici ma che non fa ricerca da anni, eppure viene spesso citato, anche dalla stampa italiana, come uno tra i più ascoltati esperti americani del settore. Ma ascoltato da chi? A ben guardare l'opinione dello scettico Singer sono ospitate soprattutto dal quotidiano conservatore Washington Times, i suoi interventi appaiono con perfetto tempismo subito dopo qualche dichiarazione sul clima che potrebbe suscitare paura nella popolazione. Lui è sempre pronto a mettere in dubbio che il pericolo esista. Adesso ne abbiamo uno anche in Italia: il celebre climatologo TEM, che, oramai unico al mondo, difende con coraggio leonino la trincea della vera conoscenza. State tranquilli, popoli della terra: respirate a pieni polmoni; se per caso poi doveste lamentare qualche piccolo inconveniente (che so?, un cancheretto), la colpa è del legname delle foreste tropicali, che siamo comunque determinati a far scomparire (i lavori fervono). 2ali

 

  By: Paolo Gavelli on Martedì 03 Settembre 2002 23:24

Un paio di notiziuole sul trattato di Kyoto -------------------- Di bene in meglio: un articolo del luglio 2001!? E perchè non più datato (gallina vecchia...)? La Cina ha firmato, la Russia ha anticipato che firmerà, l'Europa lo ha già fatto. All'elenco mancano solo gli americani, i quali (poverini) non possono certo affrontare un aumento del prezzo del petrolio! Molto meglio dichiarare guerra al resto del mondo (di questo si tratta, se non si fosse capito). 2ali

 

  By: Paolo Gavelli on Martedì 03 Settembre 2002 23:09

aaah, meno male che qcn si è accorto che le cifre sono ridicole (le chiacchere sono molto più affidabili)! Allora confesso l'errore: quel covo di comunisti sovversivi dell'organizzazione mondiale della sanità ha parlato di Soli 4.700.000 (cifra meno tonda, quindi più affidabile, giusto?) morti per inquinamento, Solo 2.000.000 (qui probabilmente sarebbe stato più credibile 1.900.000) dei quali erano bambini. Dalla relazione della direttrice dell'OMS: "Il proliferare delle industrie, l'uso sconsiderato dei prodotti chimici, la mancanza di controlli sull'inquinamento e sullo smaltimento dei rifiuti "sono tutti fattori che hanno una incidenza diretta sulla salute dei bambini nel mondo di oggi". Secondo i dati forniti dalla direttrice, nell'anno 2000 le malattie peggiori collegate all'ambiente sono state diarrea (1,3 milioni di morti), disfunzioni respiratorie (2 milioni), malattie infettive (1 milione) e incidenti vari (400 mila). Quanto all'inquinamento antropico, non c'è motivo di preoccupasi: la commissione di scienziati incaricata da Bush di negarne l'esistenza, non se l'è sentita e ha ammesso che probabilmente già questa generazione di americani comincerà a pagarne il prezzo in casa propria. Comunque potremo sempre prendercela con i veri inquinatori: le scoregge delle vacche e i batteri che degradano il legno. prosit 2ali

 

  By: TheEnigmaMachine on Martedì 03 Settembre 2002 22:48

Un paio di notiziuole sul trattato di Kyoto e sull'ipocrita maximo, al secolo Bill Clinton, che ha astutatemente lasciato un paio di patate bollenti in mano a Bush, ovvero bolla finanziaria e trattato di Kyoto. On July 16-27, 2001, representatives from more than 180 countries gathered in Bonn, Germany for a U.N. conference on global warming. The meeting was a followup to 1998 and 1997 meetings in Buenos Aires and Kyoto, Japan, respectively, at which the Kyoto Protocol, an international treaty requiring signatories to reduce their levels of carbon dioxide and of certain pollutants to seven percent below 1990 levels, was developed and promoted. President Bill Clinton instructed Vice President Al Gore to signed the treaty, which ocurred in November of 1998, but the Clinton Administration never submitted it to the U.S. Senate for ratification. Without ratification, the treaty is not binding over the United States. After assuming office in January 2001, President George W. Bush announced that the United States would withdraw from the Kyoto Treaty, although it would continue to participate fully in the international meetings that developed the treaty. In doing so, Bush recognized numerous realities, among which are the fact that the Treaty would never be ratified by the U.S. Senate and the fact that the costs of meeting the treaty obligations would be very difficult for the American people. Following his announcement, President Bush received a firestorm of criticism from political opponents at home and from Europe. Much of this criticism, however, was hypocritical in the extreme. Proponents of the treaty had already admitted that the treaty's provisions would not have the beneficial environmental impacts advertised, and that the costs of implementation would be much higher than the public had been told. The Europeans were especially hypocritical, as no European nation save Romania had ratified the treaty, nor were any expected to do so, even though complying with the treaty, for a variety of reasons, would be easier for most European nations than it would be for the United States. 1. Charge: George W. Bush killed the Kyoto Protocol. Response: President Bush did not kill the Kyoto Protocol. It was dead when he took office. Senate Res. 98, passed by a vote of 95-0 on July 25, 1997, states that the Senate will not ratify any climate treaty that would harm the U.S. economy or fails to require developing nations to reduce emissions.1 Kyoto fails both tests. The President simply recognized these facts. Response: President Clinton, himself, signed appropriations bills in 1999, 2000 and 2001 prohibiting the Environmental Protection Agency from using any funds to "issue rules, regulations, decrees of orders for the purpose of implementation, or in preparation for implementation, of the Kyoto Protocol" until the Protocol is ratified by the Senate.2 2. Charge: European countries and Japan are strongly in favor of the Kyoto Protocol and criticize the U.S. for not supporting it. Response: Neither Japan nor any European Community nation has ratified the Kyoto Protocol. In fact, of the 84 countries that signed the Protocol, it has been ratified by only 33 undeveloped countries - all of which would be unaffected by the treaty - and Romania.3 3. Charge: Emissions reductions demanded by the Kyoto Protocol would have had few economic effects. Response: The Kyoto Protocol would have a devastating affect on the U.S. economy, according to very conservative projections by the U.S. Energy Information Administration. They estimate gasoline prices would have risen 14 to 66 cents per gallon by the year 2010, electricity would have gone up 20 to 86 percent and gross domestic product would fall.4 Other experts have predicted the output of energy intensive products, such as steel, chemicals, paper and cars would have fallen by as much as 15 percent.5 Such sweeping changes world cost the jobs of millions of Americans. That is why responsible leaders, such as Cecil E. Roberts, president of the United Mine Workers of American and James Hoffa, president of the Teamsters Union, have expressed grave concerns about the Protocol. 4. Charge: The burdens of meeting the demands of the Kyoto Protocol are distributed fairly. Response: No, the burdens of meeting the demands of Kyoto would fall most heavily on minorities. A study commissioned by six African-American and Hispanic organizations found that the increased costs forced by the Protocol would cut minority income by 10 percent (white incomes would go down only 4.5 percent) and 864,000 black Americans and 511,000 Hispanics would lose their jobs.6 Response: Undeveloped countries such as China, India and Brazil are exempted from the Kyoto Protocol. However, these three countries alone are projected to produce 16 percent more carbon dioxide by the year 2020 than the U.S., even if the protocol is not in place.7 1 S. Res. 98, introduced by Senators Robert Byrd (D-WV) and Chuck Hagel (R-NE), passed 95-0, July 25, 1997. 2 P.L. 105-276 (Conference Report 105-769), P.L. 106-744 (Conference Report 106-379), and P.L. 106-377 (Conference Report 106-988). 3 Kyoto Protocol Status of ratification as of May 9, 2001, available at http://www.unfccc.int/resource/kpstats.pdf 4 Jay E. Hakes, Administrator, Energy Information Administration, Testimony before the Committee on Science, U.S. House of Representatives, October 9, 1998. 5 Margo Thornburg, senior vice president and chief economist, American Council for Capital Formation, Testimony before the Committee on Commerce, U.S. House of Representatives, October 6, 1998. 6 "Study Says Global Warming Treaty Will Hurt U.S. Minorities," Associated Press, July 6, 2000, cited by John Carlisle, "Treaty to Combat Unproven Global Warming Threat Would Hurt Americans' Standard of Living," National Policy Analysis #309, September 2000, National Center for Public Policy Research, available on the Internet at http://www.nationalcenter.org/NPA309.html. 7 Heritage Foundation calculations, based on data from U.S. Department of Energy, Energy Information Agency Administration, International Energy Outlook 2001, Table A10

 

  By: TheEnigmaMachine on Martedì 03 Settembre 2002 22:27

!? 5.000.000 di bambini/anno che muoiono per problemi legati all'inquinamento degli ambienti in cui vivono; produzione di anidride carbonica/abitante degli USA uguale al doppio di un tedesco e a 8 volte quella di un cinese; rapporto numero auto/abitante: gli italiani detengono il primato mondiale; volendo di cifre a testimonianza della stupidità umana potrei riempire un libro, ma si sa, c'è sempre qcn che ne sa di più... ------------------------------------------- Ma si potrebbe intitolare anche "Apologia del luogo comune: idee, mezze idee o semplicemente fesserie?". Procediamo con ordine. 1) 5.000.000 Prima legge di Murphy sulle fesserie: "Tanto più è tonda la cifra, tanto più grande è la fesseria". Perché 5.000.000 e non 4.958.736, peer esempio? Per il semplice motivo che nessuno ha la più pallida idea di cosa si stia parlando, e tanto meno nessuno si è premurato di fornire un ragionamento a supporto. L'esito è scontato: si prende una cifra grande, con molti zeri e preferibilmente che inizi per 1 o 5 o 10. Che sia amore per i numeri tondi? 2) "problemi legati all'inquinamento degli ambienti in cui vivono" Non muoiono per "l'inquinamento", ovvero per una eventuale malattia XYZ che origina da livelli YXZ di anidride carbonica e su cui tutti convengono. Troppo facile, finisce la magia del numero tondo, si dovrebbe ricorrere a cifre difficili da ricordare (e citare al bar) e soprattutto contestabili. Muoiono per "problemi legati a [...]". Che vuol dire? Come si quantifica? Risposta: "Vuolsi così colà dove si puote ciò che si vuole, e più non dimandare"! 3) "produzione di anidride carbonica/abitante degli USA uguale al doppio di un tedesco e a 8 volte quella di un cinese;" Quando eruttò il Pinatubo, nel giro di un paio di ore si riversarono nell'atmosfera 30 milioni di tonnellate di anidride solforosa, il doppio di quanto producano gli Stati Uniti in un anno. Ma per restare all'anidride carbonica, giova ricordare che in un anno vengono prodotte: - 6 miliardi di tonnellate dall'attività umana; - 90 miliardi di tonnellate dalle piante che marciscono nelle foreste pluviali; - e altri 90 miliardi di tonnellate vengono emesse dagli oceani. Tralasciamo infine l'annosa e spassosa questione del surriscaldamento/raffredamento globale: qui l'alternanza tra surriscaldamento globale e nuova era glaciale ricorda da vicino l'alternanza tra minigonna e gonna lunga, tra permanente e capello liscio, tra il biondo e il castano ramato. Un paio di perle, che non meritano di essere maltrattate da una traduzione affrettata: ---------------------- According to the Greens, during the post-war boom global warming should have pushed temperatures up. But the opposite happened. 'As a matter of the fact, the decrease in temperature, which was very noticeable in the 60s and 70s, led many people to fear that we would be going into another ice age,' remembers Fred Singer, former Chief Scientist with the US Weather Program. Even in recent times, the temperature has not behaved as it should according to global warming theory. Over the last eight years, temperature in the southern hemisphere has actually been falling. Moreover, says Piers Corbyn, 'When proper satellite measurements are done of world temperatures, they do not show any increase whatsoever over the last 20 years.' But Greens refuse to accept they have could have been proved wrong. Now they say global warming can involve temperature going both up and down. 'Global warming is above all global climatic destabilisation,' says Edward Goldsmith, editor of the Ecologist, 'with extremes of cold and heat when you don't expect it. You can't predict climate any more. You get terrible droughts in certain cases; sometimes you get downpours. In Egypt, I think, they had a rainfall for the first time in history - they suddenly had an incredible downpour. Water pouring down in places where it's never rained before. And then you get droughts in another area. So it's going to be extremely unpredictable.' ------------------------------ E quest'ultima è imperdibile: The most notorious environmentalists in history were the German Nazis. The Nazis ordered soldiers to plant more trees. They were the first Europeans to establish nature reserves and order the protection of hedgerows and other wildlife habitats. And they were horrified at the idea of hydroelectric dams on the Rhine. Adolf Hitler and other leading Nazis were vegetarian and they passed numerous laws on animal rights. 'They had essentially a biological view of society,' Dr Furedi continues. 'They regarded society as an organism to which you were rooted through blood ties ... and felt much more comfortable with what they perceived to be natural than what were the products of human creativity. I think that's one of the reasons why [Hitler] had this celebration of the animal kingdom, the celebration of wildlife.' The historian Dr Mark Almond, of Oriel College, Oxford, goes further. 'Goering made ferocious blood curdling speeches saying that people who were cruel to animals, including scientists who did research on them, would be put in concentration camps,' he says. 'This was perversely part of the logic which could at the same time put people into concentration camps, on whom they experimented.' Frank Furedi agrees. 'History shows us is that whenever people begin to treat animals like human beings, it's only a smell step away from treating human beings like animals. And that seems to me the logical outcome of this nostalgic, sentimental approach towards animal rights.' ----- Give a man a fish and he will eat for a day. Give a man religion and he will starve to death praying for a fish.