FermiamoilCazzaro

 

  By: gianlini on Venerdì 16 Febbraio 2007 18:39

il bello dei mercati è che ti prendono in giro anche sottilmente e dimostrano sempre di sapere che cosa stai facendo, anche nel dettaglio 20 giorni fa, stanco e timoroso avevo deciso di uscire da un ibex intorno a 14500 e di comprare 7 put base 14500 a 330 e 3 put base 14600 a 209 dove mi va a finire l'ibex a fine mese borsistico?? esattamente a 14830, così da rendere praticamente equivalente l'operazione fatta al non far niente (tranne naturalmente le commissioni di 10 acquisti di opzioni)

 

  By: GZ on Giovedì 15 Febbraio 2007 14:11

Inizia oggi l'anno cinese del Maiale

 

  By: XTOL on Mercoledì 31 Gennaio 2007 21:14

si sale? USA: BUSH IN VISITA AL NYSE, CHIEDE INFORMAZIONI SU SCAMBI (ANSA) - NEW YORK, 31 GEN

l'ultimo a capire sarà il più cretino

 

  By: Andrea on Mercoledì 31 Gennaio 2007 20:56

A distanza di un anno, credo valga la pena dare un'occhiata al grafico delle due contendenti, quella che doveva calare per vendite e corsi azionari (Apple, color ocra) e quella che ne avrebbe beneficiato (SanDisk, color nero). Ora, io non ho avuto il coraggio di cavalcare il mio long su Apple quanto avrei voluto ... ma mi auguro che voi non abbiate esagerato con lo short o con il long su SanDisk ...

 

  By: Andrea on Lunedì 22 Gennaio 2007 17:05

Sul fatto che il successo di questo prodotto sia tutto da dimostrare mi sembra che non ci siano dubbi ... come di ogni altro prodotto, del resto. Io l'ho scritto, ad esempio, a proposito del fatto che è da vedere se LG e Samsung avranno interesse anche solo a copiarlo in parte. Il prezzo è un finto problema. I Mac non sono intrinsecamente economici, gli iPod nemmeno ma, ciononostante, si possono vendere. E' il vecchio problema margini/volumi. Ma questa volta la questione è mal posta, perché un Nokia con caratteristiche solo lontanamente simili costa 800 e passa dollari. Ribadisco, il successo del prodotto lo potremo giudicare tra un po' di tempo. Ma vedere dietro la presentazione (fissata da un anno...) la necessità di distogliere l'attenzione dalle indagini sulle stock options ... mi sembra un tirare la pasta sfoglia un po' troppo sottile.

 

  By: Andrea on Lunedì 22 Gennaio 2007 17:00

Aridaje ... Quante telefoni ha presentato la Apple prima? Neanche uno ... per questo non lo hanno mai dovuto né voluto fare!!! Quando presentano un computer, possono farlo il giorno stesso della sua immissione sul mercato, le certificazioni necessarie sono diversissime (assai più lasche) rispetto a quelle necessarie per un apparecchio da certificarsi da parte di FCC, ITU, ecc.

 

  By: GZ on Lunedì 22 Gennaio 2007 16:59

----- Apple's Dangerous Contempt By Tero Kuittinen RealMoney.com Contributor 1/18/2007 9:14 AM EST http://www.thestreet.com/markets/activetraderupdate/10333199.html Much has been said about Apple's (AAPL) first phone -- most of it tainted with feverish hyperbole. But a week after the grand announcement, it is striking how limited the device seems at a second glance. The iPhone's willful disregard of the global handset market will come back to haunt Apple. Glory Days Many highly successful people and companies stumble when they try to relive past glories in a radically different environment. Half a decade ago, the digital music player market was a hot mess. Consumers had rejected a string of early entries until Apple stepped in and both created and defined a new market with the totally different iPod. Last week, Steve Jobs seemed to attempt to recapture those glory days during his unveiling of the Apple phone. He suggested that consumers are confused by or disinterested in the smart-phone market, and Apple will now step in to save the day. The company's first phone design has undoubtedly been shaped by how little Jobs thinks of the phone manufacturers: The device is defiantly out of step with the existing smart-phone market, which, incidentally, is wildly more successful than the iPod on a global scale. However, the smart-phone market of 2007 sure isn't the MP3-player market of 2001. Outside of America, consumers are anything but disinterested in smart-phones: This year, the market will top 100 million devices sold worldwide, and it has evolved at a feverish pace over the past 12 months. The new phenomenon of smart-phones priced below $300 without subsidies has enabled operators in Europe and Asia to offer the devices for free with relatively cheap annual contracts. While the price revolution of 2006 redefined the smart-phone market in Europe and Asia, several major markets have simultaneously made a decisive transition to 3G. Practically every new smart-phone features third-generation technology, and operators have all but stopped subsidizing high-end phones that do not support 3G. Instead, subsidies in Europe and Asia are geared toward phones with keypads (so people will send as many text messages as possible) and two cameras (so that they'll engage in video calls). Jobs seems to have gone out of his way to demonstrate his contempt toward mobile operators and their acute concern for 3G revenue generation. And he did this with a $700 platinum turkey of a phone. Without heavy subsidies to push the price below $400, its chances of success in Europe and Asia are slim indeed. California Dreamers There's a certain type of Northern Californian tech expert who has never seen a successful high-end consumer technology product that failed to hit it big in America, and he can't grasp that the rest of the world is a very different market. This affliction seems to plague Apple executives. Smart phones have not taken off in North America in a big way. That is partly because local devices such as those from Research In Motion's (RIMM) and Palm (PALM) have created successful corporate niches, and the operators never pushed the smart-phone concept strongly to consumers. But globally, the success of the smart-phone market is nothing short of stunning. Using the leading operating system, Symbian, smart phones will likely sell more than 20 million units per quarter by the end of 2007. The new Apple phone will compete in a mature, high-volume business where thousands of applications exist for the leading operating systems. Yet Apple is pricing its product about 100% to 200% above much of the smart-phone market, while yanking basic features -- such as 3G, keypads and open access for third-party software developers -- that existing customers are used to. This is the haughty attitude Apple had when it launched the iPod against the notoriously weak MP3-player competition in 2001. What is the common theme regarding the key specification decisions made for the Apple phone? California. There is no decent W-CDMA network coverage in California, so 3G support may seem superfluous from a regional point of view. Plus, the lack of a keypad may not be a problem for people who have never used a smart phone and may not be heavy text-messagers. Instead, many Americans have BlackBerrys, email-oriented devices not in direct competition with a music phone. But in the most affluent markets of Europe and Asia, consumers are used to getting 3G access in high-end phones. Also, high-end buyers there are typically heavy text-message or mobile-email users. Smart phones in Europe and Asia typically offer music players and high-end cameras along with a wide range of third-party applications. Using both a BlackBerry and an iPod is common in America, but this is rare in Europe and extremely rare in Asia. In those markets, this niche is already filled with smart phones. The 100 million consumers there won't easily be retrained to do without what they already take for granted. Every controversial design decision made by Apple flipped in favor of a narrow, parochial vision geared toward affluent U.S. consumers. There is not an iota of a global strategy in its game plan. Timing Trouble Apple can undoubtedly sell a few million of its new phones in the U.S. market in a flash, but it will have tough sledding outside its domestic market. Most hot phones are launched simultaneously in Europe and Asia, which are the two biggest phone markets in the world, and the Korean companies quickly follow those debuts with savvy knock-offs. For instance, Motorola's (MOT) Razr debuted for Christmas 2004. By summer of 2006, LG and Samsung launched slimmer phones with better specs in Europe and Asia. It is no coincidence that Motorola's phone margins suddenly disappointed in the third quarter of 2006 and seem to be in a free fall now. The Korean counterattack machine gutted the Razr's profitability in just about six quarters. Apple announced the new phone in January 2007 yet won't start selling it in Asia until 2008. That is a rookie mistake, one among several that Apple has committed. The $20 billion added to Apple's market cap by giddy U.S. investors will evaporate once the global competition starts.

 

  By: GZ on Lunedì 22 Gennaio 2007 16:57

la decisione di rivelare in anticipo di 6 mesi esattamente tutte le caratteristiche dell'I-Phone è anomala, non lo hanno mai fatto prima

 

  By: Andrea on Lunedì 22 Gennaio 2007 16:54

Zibordi, il keynote (che la invito a guardarsi in streaming), non è certo un evento realizzato in quattro e quattr'otto per deviare l'attenzione. Anche perché era fissato da un anno, è un evento fisso. E una presentazione come quella richiede mesi di preparazione ed è cominciata ben prima che le prime notizie trapelassero a riguardo delle irregolarità di attribuzione delle stock options (peraltro non sfruttate). Sono due vicende diverse. Samsung ed LG NON potranno copiare in fretta l'iPhone per varie ragioni: 1. più di 200 brevetti che ne coprono il funzionamento; 2. non disponibilità di un SO come quello che può permettersi di usare Apple; 3. per funzionare serve un agreement con un carrier che MODIFICHI la sua rete ... Apple non ha altri interessi e può sposarsi a uno solo (Cingular) ... voglio vedere come fa LG ad annunciare un prodotto nuovo che può funzionare con solo una rete ... vediamo dopo i negozi delle altre reti come fanno in fretta ad eliminare anche i prodotti LG ancora compatibili; 4. è da dimostrare che sia un successo economico ... perché spendere un fottio per copiare una cosa che potrebbe essere un flop? Infine ... l'annuncio è stato fatto adesso e non a Giugno per una ragione semplice; quando si presenta alla FCC un'application per certificare un apparecchio, tutte le caratteristiche diventano pubbliche. Quindi Apple poteva organizzare un evento in grado di generare una pubblicità (gratuita) GIGANTESCA, fornendo esattamente le informazioni che voleva e valorizzando il prodotto ... oppure lasciare che i topi di biblioteca trovassero le informazioni e queste iniziassero a girare incontrollate e con le solite deformazioni. Essendo molto furbi, hanno scelto la prima strada. Non a casa il Time della settimana dopo ha dedicato un articolo di 3 pagine con belle foto (e un inserto dedicato alla vicenda delle stock options) ... Quanto all'annuncio di Vista ... forse le era sfuggito, ma la data del 30 gennaio è ufficiale da circa un anno. Vista avrà un impatto sui conti di MS, anche se fa schifo e ha problemi, perché, semplicemente, già adesso i principali venditori di PC sono obbligati da MS a montarlo di default. Non occorre che lei ed io corriamo a comperare l'upgrade, ne piazzeranno già diverse decine di milioni nel primo anno solo sulle macchine nuove. E Vista è assai più caro di XP. Nel tech ci sono aziende che stanno macinando molti utili, ai massimi storici, e persi come eravate dietro alle materie prime e ai vostri short, secondo me vi è sfuggito.

Steve Jobs ha illuso tutti - gz  

  By: GZ on Lunedì 22 Gennaio 2007 16:24

il rally del Nasdaq di fine anno che lo ha portato su nuovi massimi è stato scatenato improvvisamente dalla miccia accesa da Steve Jobs che mentre si parlava solo dello scandaletto delle opzioni assegnategli anni fa falsificando a posteriori alcuni verbali ha sorpreso tutti annunciando l'I-Phone. Questo dell'I-Phone e la conferma che Microsoft lancia Vista il nuovo sistema operativo sono stati diciamo i due ingrediente che hanno rimesso in marcia il Nasdaq dopo che si era fermato a seguito di notizie deboli per Nokia, Motorola e i cellulari Vista è stato demolito da Steve Mossberg del Wall Street Journal che ha notato ad esempio che occorrono pc tirati al massimo come memoria e cpu altrimenti è lento Per Apple Steve Jobs ha annunciato per giugno l'I-Phone il che è strano perchè da 6 mesi ai coreani di Samsung e LG per copiarlo ad esempio Gli analisti sono tutti favorevoli e dicono cose entusiaste dell'I-Phone e di ^Apple^, ma ^leggere su Computerworld#http://www.computerworld.com/action/article.do?command=viewArticleBasic&articleId=9008439&pageNumber=2^ invece come lo demoliscono Quello che è successo è che per deviare l'attenzione dall'inchiesta ha commesso un errore clamoroso e il titolo che era salito di 19 dollari dopo l'annuncio trascinando il Nasdaq ne ha poi ridati indietro 10 Il Nasdaq ha i semiconduttori in crisi dopo che Intel e Texas nonchè altri come Lam hanno deluso e ha bisogno di Apple. A mio avviso è evidente però che Jobs con la sua leggendaria bravura ha illuso tutti, ma ha mandato Apple allo sbaraglio per pararsi il sedere nelle sue questioni legali e ora il titolo Apple è a rischio

 

  By: omero on Mercoledì 10 Gennaio 2007 21:09

Questo nuovo iphone di Apple non mi convince. Un telefono senza tastiera non piacerà al grande publico. Voglio dire , chi rimpiazzerebbe una tastiera di un pc con una tavola ? Scrivere, anche se solo dei numeri, é qualcosa di fisico, le dita vogliono sentire quello che stanno facendo. E non si tratta di un extra, é un prodotto che deve vendersi almeno a 70 milioni in qualche anno per mantenere Apple a questo ritmo. Avrei voglia di mettermi short ma mi trattengo.

 

  By: delta0618 on Giovedì 15 Dicembre 2005 18:19

Sinceramente, non mi aspettavo complimenti, ...sono imbarazzato ...devo proprio dire che questa è stata una combinazione fortunata, comunque utile a coloro che denigrano o considerano spazzatura l'analisi tecnica Grazie davvero, ragazzi

 

  By: Gano on Giovedì 15 Dicembre 2005 17:46

Ottima dritta Delta...!

 

  By: alces3 on Giovedì 15 Dicembre 2005 13:22

bravo! complimenti a Delta per la previsione dell'11 c.m. su AAPL bisogna dare a Cesare quello che è di Cesare io sono un grande estimatore di Fibonacci, ricordo che una volta anticipai pubblicamente (anche a GZ) un golden cross di Fibonacci e, poichè non vidi nessuna reazione, sollecitai dei commenti, risultato: un sacco di insolenze!!!!!!!!!!!! tuttavia debbo riconoscere che su quel segnale non operai neanche io (sig). adesso vorrei sapere chi fra i lettori del forum ha operato su questo?

 

  By: Andrea on Giovedì 15 Dicembre 2005 10:23

Tanto di cappello!