Il male assoluto

Re: Il male assoluto  

  By: XTOL on Lunedì 30 Dicembre 2019 08:01

!

Re: Il male assoluto  

  By: pana on Lunedì 30 Dicembre 2019 07:12

ma come gian?

ma possibile? la romania ha la propria moneta sovrana e

non hanno l euro eppure la natalita decresce??

eppure i giovani emigrano??? come mai?

qualche sovranisti pro lira potrebbe gentilmente spiegarcelo?

 

Re: Il male assoluto  

  By: gianlini on Domenica 29 Dicembre 2019 08:50

Ma voi lo sapete che i rumeni non arrivano ad essere 20 milioni?

Si parla tanto di rumeni e uno immagina siano 35-40 milioni, e invece..... sono quasi quanti gli olandesi e meno degli abitanti di una città come San Paolo, Bombay o prossimamente il Cairo!

E oltretutto fra emigrazioni e scarsa natalità perdono 2-300 mila persone l'anno.

A breve occorrerà considerare l'ipotesi di farne una colonia.....(stessa piramide demografica a pera dell'Italia, solo un po' meno pronunciata perchè il comunismo ha decimato gli anziani, e con i bambini che sono la metà dei 50enni)

 


 Last edited by: gianlini on Domenica 29 Dicembre 2019 09:05, edited 4 times in total.

Re: Il male assoluto  

  By: antitrader on Domenica 29 Dicembre 2019 00:52

Ma Salvini? Non farebbe bene a tenersi fuori da queste gigantesche ammucchiate?

Le elezioni son diventate come un concorso a 100 posti da dirigenti in un'ente pubblico.

Si prende di tutto: fascisti, Comunusti, forzuti, ndranghetisti, faccendieri etc.. etc.. etc..

Raga', ma dove credere di andare con questa roba qui?

Re: Il male assoluto  

  By: antitrader on Domenica 29 Dicembre 2019 00:27

Le condizioni di un paese non possono prescindere dalla fauna che lo popola.

In questi gg e' il trentennale dalla fucilazione di Ceaucescu, finalmente arrivo'

la democrazia e il capitalismo.

Ma poi cosa e' successo?, Essendo quello un popolo la cui cialtrneria e corruzione

e' paragonabile a quella italiana hai che in un sondaggio il 66% della popolazione

rimpiange ilConducator.

Ma come e' possibile? Se vai a Bucarest c'e' piu' movimento della

MIlano di Gianlini, sembra una nazione ricca e il costo della vita e' pari a Milano.

Poi se vai piu' a fondo scopri che il salario di un insegnante, un impiegato o un

qualsiasi lavoratore di bassa manovalanza e' di 400 EUR/mese, mentre i palloni

gonfiati si son autoattribuiti salari a livello occidentale (se non di piu').

Ecco, un'altro paese divorato dai ladri (come l'Italia), e dire che crescono a ritmo

cinese (o quasi), ma al popolo non arriva neinte, si arrubbano tutto i mariuoli.

 

 

 

Re: Il male assoluto  

  By: Morphy on Domenica 29 Dicembre 2019 00:01

Io penso che le "RISAIE" (antitraderiane) siano un metodo corretto. Si ma come funziona... le applichiamo sempre ai poveracci? Oppure esiste un sistema per il quale prendiamo un Santori qualunque e gli diciamo adesso vai a pulire il culo ai vecchi per sei mesi (come fanno i poveracci (quelli che non hanno "desideri secondari")) così ti rendi conto di come si può star male?

 

ALLORA COME FUNZIONA? I Borghesi cattolici (o cattocomunisti) ci vanno o non ci vanno nelle risaie? O continuiamo a mangiare i pomodori raccolti dai negri, pensando di pagarli il giusto prezzo...?

Re: Il male assoluto  

  By: antitrader on Sabato 28 Dicembre 2019 23:28

Marattin, come tutti gli acculturati di quel che resta della sinistra, dice cose giuste dal

punto di vista teorico, ma che poi son puttanate dal punto di vista pratico.

Dire : aumentiamo la produttivita' sistemando la giustizia, la pubblica amministrazione,

le aziende etc... e' solo aria fritta, per far quella cose li' ci vogliono decenni e una fauna

di tipo tedesco.Ancora peggio quando si dice: dobbiamo partire dalla scuola, si si, mentre

diventano grandi i marmocchi sui banchi sareno tutti morti.

Borghi, che 'e meno acculturato ma piu' spiccio, propone di mettere a frutto la collaudata

tecnologia partenopea, in sostanza dice: torniamo alla lira e poi ce la giochiamo col

cambio, e gia' questa e' una somma cialtronata che ci relega ai margini del contesto

internazionale (e 10 anni con le pezzal cul).

Siccome son fermamente convilto che l'italica cialtrneria sia ormai irreversibile io sto

con Borghi, non abbiamo piu' i connotati per essere tra i grandi paesi, i nostri pari

son diventati la Polonia, la Bulgaria, La Romania, la Slovacchia, e, prossimamente,

anche l'Ukraina.

Noi, con la Francia, la Germania, la Spagna, l'Inghilterra non c'azzecchiamo piu' niente.

 

Re: Il male assoluto  

  By: Morphy on Sabato 28 Dicembre 2019 22:53

Questa è solo la mia opinione: Marattin é nella migliore delle ipotesi un buffone, altrimenti è un coglione. Se occupa il posto che occupa, deve necessariamente avere i genitori ricchi...

 

 


 Last edited by: Morphy on Sabato 28 Dicembre 2019 22:59, edited 2 times in total.

Re: Il male assoluto  

  By: pana on Sabato 28 Dicembre 2019 19:46

brutale scontro all arma bianca tra borghi e marattin

visi lividi, urla, rissa sfiorata solo all ultimo

momento quando si rendono conto che sono in 2 studi diversi

"borghi tu sei abituato a dire ballee"

 

CLAMOROSO AL CIBALI

https://www.youtube.com/watch?v=boA3kTwDTQ4

 

 


 Last edited by: pana on Domenica 29 Dicembre 2019 09:51, edited 1 time in total.

Re: Il male assoluto  

  By: traderosca1 on Sabato 28 Dicembre 2019 01:03

Anti,

Bergoglio farebbe bene ad introdurre la discussione sul celibato dei preti,altrochè.......

Re: Il male assoluto  

  By: antitrader on Venerdì 27 Dicembre 2019 22:32

Oscar!

Bergoglio si e' messo d'impegno, adesso ha fatto fuori anche sodano (altro bell'individuo),

Speriamo che non gli danno il caffe' corretto.

 

Re: Il male assoluto  

  By: traderosca on Venerdì 27 Dicembre 2019 22:05

Anti, si vede che non ha più versato,allora all'inferno....!!!!

Re: Il male assoluto  

  By: antitrader on Venerdì 27 Dicembre 2019 19:40

I mestieranti delle  religioni, che bel cumulo di lurida munnezza.

Re: Il male assoluto  

  By: Tuco on Giovedì 26 Dicembre 2019 06:59

Jose, è la norma invece. Molte operazioni vengono eseguite “a caldo”, come si dice in gergo. Anche perché poi, il cittadino, o l’industriale, si arrabbiano se per ogni intervento di manutenzione o controllo, gli si stacca la luce.


 Last edited by: Tuco on Giovedì 26 Dicembre 2019 08:18, edited 1 time in total.