Il Modello ciclico dei mercati

NEI MERCATI ORSO I RIMBALZI SONO FENOMENALI - GZ  

  By: GZ on Giovedì 27 Ottobre 2011 23:47

Questo rialzo della borsa americana è il maggiore da quello del mese successivo al crac del 1987 e tutte le borse dalla Cina, Brasile, Londra..., con l'eccezione parziale dell'Italia e Spagna, hanno avuto uno dei rialzi in 20 giorni circa (dal 5 ottobre) maggiore degli ultimi anni, con dei +20% medi. Ci sono titoli bancari di cui abbiamo parlato come ^Morgan Stanley#^ o ^Societè Generale#^ che sono rimbalzati del 50%, oggi si vedono molte banche francesi e tedesche fare dei +20% in un giorno. Per tutto settembre ed ottobre, anche quando il 4-5 ottobre gli indici avevano sfondato di nuovo in basso e l'S&P500 ad esempio era a 1.080 (200 punti sotto il livello di oggi), qui si è insistito quasi ogni giorno che che bisognava infischiarsene, che era solo una finta, si è scritto ^che avrebbero risollevato il mercato come nel marzo 2009#http://www.cobraf.com/forum/coolpost.php?topic_id=6303&reply_id=316400#316400^ e nel mezzo di questi cedimenti e delle notizie negative ^bisognava solo comprare e andare al 100% in azioni#http://www.cobraf.com/blog/default.php?topic_id=4953&reply_id=316646#316646^ comprando di tutto, banche, energia, Cina, assicurazioni, industriali... Questo non perchè si è ottimisti, qui si scrive dal 2007 che siamo avviati ad una depressione e ad un ^crac finanziario generalizzato#http://www.cobraf.com/blog/default.php?topic_id=3561&reply_id=318778#318778^ e ^il peggio per le banche deve ancora venire#http://www.cobraf.com/blog/default.php?topic_id=5642&reply_id=318060#318060^ (e si è previsto abbastanza bene sia il crac del 2008 che quello del 2010). Ma anche se questo è lo scenario probabile nei prossimi due anni, quando l'"Orso" rimbalza devi prenderlo al volo perchè NEI MERCATI ORSO I RIMBALZI SONO FENOMENALI, sono più violenti e rapidi e se li prendi danno molta soddisfazione. Nei mercati toro si sale più lentamente e c'è tempo di salire sul treno, nei mercati orso si risale molto in fretta e se non giochi d'anticipo li perdi. Non è facile perchè hai un mercato che il 5 ottobre sfonda di nuovo i minimi dell'anno e immeditamente inverte e poi sale senza fermarsi in tutto il mondo del 15-20%. Qui non c'è analisi tecnica e trading system che tenga, devi capire quello che succede nel mondo Dopo il crac di agosto, quando si sono chiuse circa venti posizioni short, qui si sono suggerite 25 posizioni long (più degli indici) e 3 short e al momento il bilancio è 6 in perdita e 21 in utile. Purtroppo, per chi si sia svegliato solo ora, questo è un rimbalzo dell'Orso ed è probabile che ora sia quasi finito. Come si scriveva qui il 19 questa era forse ^l'Ultima Chance#http://www.cobraf.com/blog/default.php?topic_id=4626&reply_id=318622#318622^ ------ 29 settembre ------------------- ...^Bernanke, Geithner, Soros, Carney, Lagarde, Sarkozy, Trichet prevarrano sui "nordici"#http://www.cobraf.com/blog/default.php?topic_id=2168&reply_id=315257#315257^ della Bundesbank e delle banche centrali olandese, austriaca e finlandese e sull'opinione pubblica nord-europea ^Alla fine quindi stamperanno ugualmente centinaia di miliardi e li useranno per tenere su le banche e i mercati#http://www.cobraf.com/blog/default.php?topic_id=2168&reply_id=315257#315257^. Perchè le persone che governano l'europa, l'elite al governo e nella BCE, sono gente di altra estrazione e provenienza ed interessi rispetto alla popolazione

 

  By: GZ on Martedì 27 Settembre 2011 19:42

Chiaro che ai tedeschi non piace, se leggi Der Spiegel versione inglese online vedi che il governatore della Bundesbank, quello nuovo Jens Weidmann, ^sta montando una campagna per fermare questo piano#http://www.spiegel.de/international/europe/0,1518,788352,00.html^ Se pensi però che alla fine i politici e le cabale di potere internazionale (vedi ^"The French Connection" (la Creazione di Nicolas Sarkozy)#http://www.cobraf.com/forum/coolpost.php?topic_id=2168&reply_id=315137^ prevarranno... ... allora vendi short ^Bund#^ e compri ^Societe Generale#^ (e altri bancari simili) come si è suggerito qui

 

  By: Trucco on Martedì 27 Settembre 2011 17:35

ma GZ non hai detto se a usare il bazionka in stile americano farebbero bene o male... chiaro che per l'Italia e la Grecia sarebbe positivo, ma alla Germania e alla Finlandia cosa converrebbe fare?

 

  By: manx on Martedì 27 Settembre 2011 16:12

e la Agenzie di rating dai giudizi passano alle minacce preventive : se la Germania incrementa il fondo salvastati è in gioco il suo rating http://www.faz.net/artikel/S30638/ausweitung-des-rettungsfonds-deutschlands-bonitaet-steht-auf-dem-spiel-30724146.html

 

  By: manx on Martedì 27 Settembre 2011 12:09

Non cancello completamente l'eventualità che il bazooka lo stia preparando la Germania

Useranno il bazooka ? - GZ  

  By: GZ on Martedì 27 Settembre 2011 00:29

Oggi hai avuto un rimbalzo guidato dai titoli finanziari, c'erano le materie prime ancora in crisi, il dollaro forte, ma le banche invece hanno guidato in su tutto il mercato grazie alle notizie che trapelano da questo weekend che un mega intervento è imminente Cosa impedisce ancora alle autorità europee (BCE, UE) di "usare il bazooka" (espressione celebre inventata da Hank Paulson il ministro del Tesoro USa ai tempi di Lehman) come hanno fatto giapponesi, cinesi, inglesi ed americani cioè di mettere fuori un trilione o due trilioni di euro sotto forma di garanzie agli stati deboli e di creazione di credito su scala europea ? (vedi oggi Il governatore della Bank of Canada Mark Carney, che ha suggerito in un intervista che ^il fondo europeo ESFS va aumentato da 360 a 1.000 miliardi di euro#http://www.marketwatch.com/story/imf-tries-to-coax-markets-off-ledge-2011-09-24?Link=obinsite^...per la cronaca Mark Carney era a Goldman Sachs prima di diventare governatore in Canada) Se lo fanno allora i mercati tornano su bene (per un poco), se lo fanno le banche europee raddoppiano di prezzo in pochi giorni, ti vanno da 1 euro a 2 euro, da 70 centesimi, tipo ^Unicredit#^ a 1.5 euro in tre giorni Se "usano il bazooka" caricano veramente, usano la leva, creano dal niente 1.000 miliardi di euro tramite questi "veicoli" che si sono inventati ("European Stability Fund..." e simili). Le formule che stanno architettando sono cose tipo... il EFSF fornirà protezione da perdite sugli acquisti di bonds greci, spagnoli o italiani alla BCE, che li compra lei. Oppure: la BCE prenderà lei in garanzia questi bonds dopo che l'EFSF li ha comprati... Cosa impedisce di fare quello che ormai gli americani con Geithner gli predicano ogni giorno e creare 1.000 miliardi ? La paura dei tedeschi, austriaci, olandesi e finlandesi della spesa pubblica fuori controllo e della creazione di moneta fuori controllo che portano all'inflazione. Ma come discusso oggi sul forum qui a fianco non c'è in realtà inflazione in Europa, c'è invece deflazione e il rischio di un crac politico totale della UE per cui alla fine prevarrà la linea del bazooka

 

  By: Moderatore on Martedì 27 Settembre 2011 00:24

.

 

  By: faggio on Lunedì 26 Settembre 2011 22:15

l'italia non è l'inghilterra l'onorario di notai - commercialisti - avvocati - ingegneri - taxisti - maestri di sci e altre professioni vincolate da ordini / limitazioni all'entrata sono saliti in maniera strutturale più dell'inflazione negli ultimi 10 anni - certo puoi andare da un avvocato giovane non ancora abilitato ma non ti puo seguire in giudizio il costo di alcuni servizi di trasporto come autostrade o ferrovie è aumentato molto più dell inflazione spiace ma tra roma e il nord c'è un'unica autostrada dove il concessinario ha diritto ad aumentare le tariffe del inflazione + investimenti... il costo delle spese di casa (acqua - luce elettrica - gas / riscaldamento) è aumentato più dell'inflazione costano meno sono in calo o salgono meno dell'inflazione solo i prodotti di consumo non alimentare dove i cinesi fanno costare sempre meno ma come fatto giustamente notare prova a stringere una vita con una chiave inglese cinese.... insomma paghi meno ma prendi meno in qualità sul tessile abbigliamento secondo me i cinesi non sono così male diciamo qui l'effetto deflattivo ci sta si sente sull'alimentare noto anch'io che nei supermercati i carrelli sono pieni soltanto quando ci sono le offerte quindi alla fine come dice zibordi il "grosso" passa di mano a prezzi decrescenti ma anche qui vorrei capire come stiamo a qualità. leggevo che barilla non ci sta a seguire i continui ribassi e non segue la GDO nelle grosse svendite perchè il grano è aumentato. infatti le svendite sono spesso di prodotti della label del supermercato stesso. secondo me come tante cose nella vita l'inflazione non è la marea che sale o scende per t tutti ma è più come il pollo di trilussa a te 2 a me zero media 1...

 

  By: antitrader on Lunedì 26 Settembre 2011 21:18

L'altra fregatura e' che nel paniere ci mettono oggetti tecnologici e quelli come ben si sa si schiantano sempre. Adesso ci hanno messo l'ipad, capirai, quello fra qualche anno lo trovi a 30 euro. Non e' che non bisogna mettere la tecnolgia di largo consumo nel paniere, pero' cosa succede? Fra qualche anno e' vero che il tablet costa poche decine di euro ma uno si va a comprare la nuova diavoleria appena uscita e la paghi 4/500 euro mentre secondo il paniere si e' schiantata.

 

  By: Tuco on Lunedì 26 Settembre 2011 15:04

(...) E' qualcosa in più del 2% annuo.. ---------------------------------------------------- Infatti tu stai confrontando due prodotti ( si presuppone ) italiani, a distanza di un intervallo di tempo. La fregatura dei vari calcoli di inflazione è che sostituiscono sistematicamente nel paniere un oggetto realizzato ( generalmente molto bene ) in Italia, con uno fatto ( generalmente molto male ) in Cina... Facciamo un raffronto fra il prezzo di una canottiera di buona fattura italiana di 10 anni fa con una sempre italiana di oggi. Allora vediamo il reale tasso di inflazione, non confrontando il prezzo della prima con l'omologa di fattura orientale.

 

  By: gianlini on Lunedì 26 Settembre 2011 14:34

ieri guardavo ad es. dei Biraghini (quei dadi di grana padano già tagliati) che in offerta erano intorno ai 6 euro (contro un prezzo pieno di circa 7,50) io non ricordo che costassero più di 4 euro e mezzo non molto tempo fa (in genere non compro mai cose che costino più di 5 euro al pezzo - è una soglia psicologica molto forte - mentre mi ricordo che li compravo, un paio di anni fa) da 4 euro e mezzo a 7 in due anni è qualcosa di più del 2 % annuo.....

 

  By: Tuco on Lunedì 26 Settembre 2011 14:23

L'argomento inflazione è interessante, sarebbe utile verificare la veridicità di questa tabella ufficiale ISTAT che allego sotto. L'utilizzo è ben spiegato nella didascalia.

Stampa un poco di moneta - GZ  

  By: GZ on Domenica 25 Settembre 2011 23:29

C'è inflazione o deflazione oggi nel mondo ? I dati di ^inflazione in USA sono +3.7% (anno su anno)#http://bpp.mit.edu/usa/^, Inghilterra 4.5%, Cina 6.5%, India 6 o 7%, Australia sul 3.5% e molti paesi emergenti come Brasile, Indonesia, Thailandia, Arabia hanno inflazione elevata, sopra il 5%. Poi hai Eurozona sul 2% (ma con Spagna ad esempio a +3.5%), Giappone sullo 0%. Questi sono i dati di inflazione dei prezzi al consumo, tipo indici Istat. Poi però hai sul mercato questa settimana che il ^Rame#^ crolla del -17%, l'^Argento#^ del -19%, l'^Oro#^ del -10%, il ^Petrolio#^ -9% e tutte le materie nell'insieme hanno perso quasi un -10% questa settimana (vedi ^mais#^, ^soya#^, ^frumento#^ e zucchero con cali dal 15% in su). La sensazione è che, dato che i salari non aumentano e che le materie prime crollano l'inflazione, non sia un vero problema, (salvo in Cina, Brasile e India). Inoltre il ^Dollaro#^ USA sta salendo a scheggia contro quasi tutte le valute del mondo e in particolare contro rand, real, rublo, dollaro singapore, rupia, lira turca, peso messicano indicando che non devi preoccuparti di stampare Dollari (c'è scarsità di dollari) Quindi le banche centrali e specialmente la Banca Centrale Europea possono permettersi di stampare moneta senza preoccuparsi dell'inflazione al momento. Se lo fanno (e sarebbe LOGICO che lo facessero) i mercati per un paio di mesi salgono. Se per qualche motivo (oppposizione dell'opinione pubblica in olanda, finlandia, austria, germania...) non lo fanno allora i mercati cedono (nelle foto: Rame, Argento, Petrolio)

 

  By: Giovanni-bg on Lunedì 29 Agosto 2011 11:05

Sono d'accordo con Paolo_B in EU stiamo vivendo il contrario di Weimar, l'eccesso opposto che assomiglia appunto al 29 Fini è un buon filosofo e un intelligente giornalista ma a volte spara c***te specialmente quando parla di economia lasciandosi trascinare dalla sua indole nichilista. In questo specifico caso non è nemmeno stato originale perchè la scenario descritto assommiglia tanto (troppo) alla profezia di John Titor (tanto da sembrare un plagio) http://it.wikipedia.org/wiki/John_Titor Vedasi in particolare quanto riguarda la guerra civile americana tra urbanizzati e gente delle campagne. Ok se ci avviamo su queste ipotesi perchè non considerare anche la possiblità di uno sbarco alieno in stile falling skies?

 

  By: Paolo_B on Domenica 28 Agosto 2011 23:19

Può darsi che un giorno sarà di nuovo Weimar, ma oggi non assomigliamo a Weimar, almeno in Europa continentale, e soprattutto al sud. Piuttosto assomigliamo sempre più al 29. Lo stampaggio di denaro che stanno facendo (lo spiega anche Zibordi in uno dei suoi ultimi post) non sta andando alla gente, ma ad istituti finanziari per tappare buchi. A Weimar stampavano e li davano al popolo tedesco, con al contempo nessun prodotto che varcava più le frontiere. Ora invece c'è overcapacity industriale ovunque, e di soldi in giro - nel senso in mano alla gente - non se ne vedono. L'ho già detto in altro post che la forza dell'euro in questa situazione in cui a logica dovrebbe crollare è per me concepibile solo in una sete di liquidità parossistica. Il mondo finanziario europeo sta vendendo assets all'estero e rimpatriando euro, sempre per tappare i suoi buchi e migliorare bilanci. P.S. nel leggere Massimo Fini mi è venuto in mente Roberto Vacca quando scrisse il famoso "medioevo prossimo venturo", giusto appena prima il più grande progresso tecnologico ed economico dell'umanità. Mi è anche venuto il pruritino del contrarian, che magari Vacca aveva scritto l'articolo alla fine della crisi. Invece no, ho controllato e purtroppo lo scrisse nel 1971. Non sempre quando le brutte storie vengono divulgate sulla stampa di massa si è al punto più basso. Potremmo avere brutti anni ancora a venire.