Re: Fotovoltaico, auto elettriche e autonome, eolico

Re: Re: Fotovoltaico, auto elettriche e autonome, eolico  

  By: lmwillys1 on Venerdì 08 Novembre 2019 13:49

Treelon si diverte con lo shorter ad oltranza einhorn, lo scorso anno gli inviò un set di shorts ( https://twitter.com/davidein/status/1027906040283713537 ) e quest'anno ...

 

“Dear Mr. Unicorn (fabulous name btw).

We read your Greenlight Capital Q3’19 Investor Letter, in which you make numerous false allegations against Tesla. It is understandable that you wish to save face with your investors given the losses you suffered from Tesla’s successful third quarter, especially since you’ve had several down years in performance and a sharp drop in assets under management from $15 billion to $5 billion. You have our sympathies.

We also recognize your desire to feel somehow relevant with your Tesla short position at a time when your friends in the Tesla short community have been noticeably recoiling from the public discourse, as the world is increasingly recognizing Tesla’s contributions to science, safety and a sustainiable environment.

To the extent that you have any desire to learn about the amazing progress the people of Tesla are making, I would like to extend an open invitation to meet with me to discuss Tesla and tour our facilities. For their sake, I’m certain your investors would appreciate you getting smart on Tesla.

Finally, please allow us to send you a small gift of short shorts to help you through this difficult time.

Regards, Treelon Musk

 

 

Treelon è sempre uno spasso, me fa morì quest'omo

:-)))


 Last edited by: lmwillys1 on Venerdì 08 Novembre 2019 13:50, edited 1 time in total.

Re: Re: Fotovoltaico, auto elettriche e autonome, eolico  

  By: lmwillys1 on Mercoledì 30 Ottobre 2019 11:37

Treelon primo in classifica  con 1 milione di alberi, twitter ceo secondo con 150.000

https://teamtrees.org

grand'uomo, grandi uomini


 Last edited by: lmwillys1 on Mercoledì 30 Ottobre 2019 11:39, edited 1 time in total.

Re: Re: Fotovoltaico, auto elettriche e autonome, eolico  

  By: lmwillys1 on Lunedì 28 Ottobre 2019 09:52

ieri 9 anni fa

https://www.youtube.com/watch?v=-cLVnQBo_wg

Re: Re: Fotovoltaico, auto elettriche e autonome, eolico  

  By: lmwillys1 on Domenica 27 Ottobre 2019 00:44

vedo in altro thread che è ricicciato Shera, sembra in forma ... meno male, con la trimestrale tesla e relativi miliardi in fumo in shorlandia cominciavo a preoccuparmi

in Cina 200 aziende stanno attualmente (autorizzate dal governo) testando sulle strade pubbliche le loro auto autonome ... no dico ... 200 ... spuntano brand come funghi , per dire questa https://www.hozonauto.com/en/u.html è ora in vendita (la ditta fa esclusivamente auto elettriche) ... Elon, i cinesi e poi guardo quello che circola puzzando dalle mie parti tipo che ne so la fiat 500x e mi chiedo quanto tempo sopravviveranno le case tradizionali ... cioè, 'mi chiedo' per modo di dire, 5 o 6 anni al massimo e la metà è sparita dalla scena

 

Elon Musk ... quest'uomo è uno spasso assoluto

 

Re: Re: Fotovoltaico, auto elettriche e autonome, eolico  

  By: lmwillys1 on Giovedì 24 Ottobre 2019 09:37

Anti, guarda le evoluzioni tecnologiche in corso, sono impressionanti, il capitalismo è morto, rassegnati

Re: Re: Fotovoltaico, auto elettriche e autonome, eolico  

  By: antitrader on Giovedì 24 Ottobre 2019 09:24

Se la facesse in Italia la fabbrica europea non sarebbe male, ma la fara' in Spagna (o in Polonia),

chi e' cosi' matto da mettere una fabbrica in un paese in cui dicono che "loro devono vivere con la

bellezza e la cultura" (e non vogliono manco i negri) e cambiano le norme fiscali piu' volte all'anno?

Insomma, di cialtrneria si muore, morire! e moriremo!

 

 

Re: Re: Fotovoltaico, auto elettriche e autonome, eolico  

  By: lmwillys1 on Giovedì 24 Ottobre 2019 00:42

Elon ha appena detto che la tesla autonoma è pronta entro fine anno ... mi sa che entro la fine del 2020 parte il servizio robotaxi tesla

https://www.youtube.com/watch?v=RrF70bwnhaY

https://www.fool.com/earnings/call-transcripts/2019/10/24/tesla-inc-tsla-q3-2019-earnings-call-transcript.aspx

quest'anno fa quasi 400.000 auto, circa il 60% in più dello scorso anno, l'anno prossimo forse il doppio, ricordo che l'obiettivo è 3.000.000 nel 2023 (mica il 2200. il 2023)

oggi presenta il nuovo tetto solare, entro l'anno il pick-up, entro l'anno annuncia la gigafactory europea e la tira su in 1 anno, per la model Y le consegne iniziano in anticipo entro l'estate 2020, si fa le batterie in proprio in Cina, non c'è bisogno che compri l'impianto solare dato che te lo affitta, assicura le sue auto,  ecc. ecc. ... insomma tesla è destinata al decollo e alla distruzione totale degli altri

 

soprattutto causa Elon sta cominciando un massacro finanziario mostruoso, tanto per citare solo un pezzetto del massacro l'intero parco auto usato sta diventando invendibile, si parla di oltre 2.000 miliardi a bilancio solo in USA che tendono a valere ZERO ...


 Last edited by: lmwillys1 on Giovedì 24 Ottobre 2019 08:45, edited 1 time in total.

Re: Re: Fotovoltaico, auto elettriche e autonome, eolico  

  By: lmwillys1 on Giovedì 24 Ottobre 2019 00:25

quest'anno non arrivano ad 80 milioni e crolleranno velocissimamente e per sempre dato che l'auto autonoma elettrica condivisa ormai è in arrivo

Elon l'anno prossimo tira su una gigafactory pure in Europa

Re: Re: Fotovoltaico, auto elettriche e autonome, eolico  

  By: antitrader on Mercoledì 23 Ottobre 2019 23:34

Will,

ottima la trimestrale, ma i volumi di vendita sono ancora ridicoli.

400.000 pezzi/anno su un totale di auto vendure nel mondo di 100 milioni/anno.

Praticamente copre lo 0,4% del mercato mondiale.


For the year, Tesla said Wednesday it was “highly confident” in selling more than 360,000 vehicles in 2019. That will mean that it needs to deliver at least 105,000 vehicles in the fourth quarter. In the past, the company has spoken of selling between 360,000 and 400,000 vehicles in the year.

Re: Re: Fotovoltaico, auto elettriche e autonome, eolico  

  By: lmwillys1 on Mercoledì 23 Ottobre 2019 23:12

la trimestrale di Elon

https://ir.tesla.com/static-files/47313d21-3cac-4f69-9497-d161bce15da4

Re: Re: Fotovoltaico, auto elettriche e autonome, eolico  

  By: lmwillys1 on Martedì 22 Ottobre 2019 09:57

nell'epoca della condivisione preliminare al comunismo tecnologico è morta dopo un secolo l'auto di proprietà

https://carcloud.leasys.com/

un decennio

:-)

Re: Re: Fotovoltaico, auto elettriche e autonome, eolico  

  By: lmwillys1 on Lunedì 21 Ottobre 2019 20:43

pare gli inglisc il prossimo anno vogliono portare le batterie alluminio-aria sul mercato, una auto elettrica con queste batterie è più leggera e non devi attaccarla ad una presa di corrente, ogni minimo 2.000 km ti fermi in una officina autorizzata che te la cambia in 90 secondi e riparti, per tutto paghi 5 centesimi a km a vita , vogliono fare anche retrofit a basso costo per le endotermiche attuali 

https://www.dailymail.co.uk/news/article-7592485/amp/Father-eight-invents-electric-car-battery-drivers-1-500-miles-without-charging-it.html

https://www.metalectrique.com/faqs

 

Re: Re: Fotovoltaico, auto elettriche e autonome, eolico  

  By: lmwillys1 on Lunedì 21 Ottobre 2019 19:04

io e Greta siamo contenti per ogni auto elettrica con efficienza al 90% che toglie una endotermica al 21%, per ogni bicchierino sacchetto bottiglia di plastica in meno, per ogni grammo di acciaio prodotto con elettricità e/o idrogeno rinnovabile, ecc.  .... BP si dispiacerà ma io e Greta godiamo come due maialoni


 Last edited by: lmwillys1 on Lunedì 21 Ottobre 2019 19:07, edited 1 time in total.

Re: Re: Fotovoltaico, auto elettriche e autonome, eolico  

  By: lmwillys1 on Lunedì 21 Ottobre 2019 18:45

vedi Morphy, per scrivere bisogna prima capire qualcosa ... ti spiego ... BP è una compagnia fossile e (come IEA) SOPRAVVALUTA le fossili e stronca le rinnovabili nei suoi conteggi risibili ... nei suoi grafici scrive 'global 'ENERGY consumption' ma per le fossili il trattamento nei 'calcoli' è DIVERSO

tralasciando la questione 'estrazione raffinazione trasporto' cioè utilizzo INUTILE che corrisponde al 13% delle fossili estratte ogni anno BP (come IEA) calcola come prescrive un manuale vecchio ocse e che questa immagine spiega

 

 

tu non mangi carbone petrolio o gas ma usi quello che producono, ci sono PERDITE passando dal petrolio all'auto che si muove o dal carbone o gas all'elettricità, BP e IEA calcolano le fossili PRIMA delle perdite di conversione (nucleare e biomasse invece le moltiplica per 3 per pareggiare le perdite tra il 60% e l'80% delle fossili) , per solare ed eolico invece si calcola direttamente l'output finale

in pratica se vuoi leggere BP o IEA devi MOLTIPLICARE il solare per 5 e vento e idro per 2,5-3 e alle fossili devi togliere prima 1/8 di estrazione raffinazione trasporto

 

per il futuro calcola che quando leggerai roba tipo 'una unità di solare che rimpiazza fossili' sognifica che hai tolto 6 unità fossili, per 1 di solare ne togli 6 di fossili

:-)


 Last edited by: lmwillys1 on Lunedì 21 Ottobre 2019 18:51, edited 1 time in total.

Re: Re: Fotovoltaico, auto elettriche e autonome, eolico  

  By: Morphy on Lunedì 21 Ottobre 2019 17:14

LA CIVILTA MODERNA DIVORA ENERGIA... MOLTA ENERGIA...

 

Solitamente mi leggo i report annuali di BP e la sensazione è che di anno in anno si tenda a rendere più difficile il reperimento online di questi report, infilandoli in cartelle web poco probabili, nominate poi con nomi ancor meno probabili. BP si è fatta tutta in green e ti fa faticare per i dati Excel (va beh, sì sa, la gente si offende… per cui un po' è giusto nascondere la realtà).

 

Sotto ci sono i consumi globali di energia: 2003 e 2013 in percentuale e 2018 espressi in TEP (tonnellate equivalenti di petrolio). Notare come nel 2018 si preferisce far sparire le percentuali. Comunque, più o meno, la distribuzione tra le varie fonti energetiche rimane invariata. Se si guardano le rinnovabili che cubano un 10% circa, la parte del leone la fa l’idroelettrico che si mangia un bel 7%. Rimane un 3% per le altre, che fanno (a spanne dal grafico 2018) 500 milioni di TEP sul totale di 14 miliardi. Di questo 3%, 1% il vento, 1% il geotermico e biomasse.

 

Il rimanente 1% se lo spartiscono solare e biocarburanti, dati che espressi in numeri interi danno un bello 0 (zero) tondo percento.

 

 

 

Nel file Excel al foglio Primary Energy Consumption, alla fine in basso abbiamo lo storico dei consumi di energia totale nei vari anni. Vediamo per esempio che nel 2000 erano (sempre a spanne) 9 miliardi di TEP e nel 2018 sono 14 miliardi. Direi che il mondo ha sempre più fame di energia, la civiltà moderna divora energia.

 

Ora credo che ci siano i presupposti (i dati minimi) per fare ragionamenti non troppo stupidi sulla materia dell’inquinamento. Possiamo porci domande del tipo: facciamo la rivoluzione con il solare che oggi cuba uno zero tondo percentuale? Magari si. Ma in quali tempi facciamo la conversione? Rottamare un miliardo di auto in acciaio per ricostruirne altre in acciaio (elettriche). Con che energie produco questo acciaio? Rottamo milioni di impianti per produrre acciaio fatti in acciaio, per farne altri in acciaio. Poi ci sono i mezzi di trasporto, camion, treni, navi, aerei. Dobbiamo dismettere intere centrali elettriche e nucleari.

 

Solamente a pensare di portare il solare al 10% credo possa considerarsi un’impresa titanica. Qui non voglio dire che sia impossibile (tutto è possibile), intendo dire che però si devono smorzare i toni delle discussioni (che a me paiono da stadio). Le questioni legate all’economia per cui all’energia, sono questioni di carattere tecnico, che si attengono a numeri freddi e a volte impietosi. Per cui si devono mettere da parte tutte le fantasie romanzate e fantascientifiche. Per questo ci sono già i politici che ne sparano a sufficienza di cose strampalate. Ma i politici sono giustificati in quanto sanno di rivolgersi ad una manica di idioti che non capisce una sega di nulla. Considerando poi che il capobranco pare essere una tal Gretina, un fenomeno che riesce a mobilitare immense folle pacifiste ma che sotto l’aspetto dei risultati conta come il solare: un bello zero tondo.

 

14 miliardi di TEP sono un cubo con lato di 2.5 km. Più o meno occuperebbe l’intera isola di Ustica. Una bella montagna di roba, se pensiamo di incendiare ogni anno una montagna di questa roba.

 

 

Poi sempre su GoogleMap facciamo lo zoo-out (provare per credere (sparisce quasi subito)), vediamo il pianeta intero e ci accorgiamo che Ustica non è pervenuta, non è più visibile. Un puntino invisibile nell’oceano è tutta l’energia che divoriamo, e questo puntino tutti gli anni brucia e inquina. Una pagliuca manzoniana? Boh… qui parlano gli scienziati.

 

 

Comunque la questione riguarda l’inquinamento e per fermare l’inquinamento è ovvio che bisogna guardare al concreto, alle cose che pesano di più. Puntare sul biofluel (qui ci sarebbe una bella parentesi da aprire), sul solare, sui bicchierini di plastica, sulle foche monache e Dio solo sa su quali altre cretinate? Sicuramente rimane imperativo ignorare le cose che contano e che spesso sono quelle che danno fastidio alle grandi industrie che di solito non sprecano soldi per l’ecologia (cioè se ne fottono dell’inquinamento globale). I grandi testimonial contro l’inquinamento globale (gli attori, i gretini…), per fare conferenze, girano il mondo con jet privati (sai quanto gliene fotte ai ricchi della salute del pianeta).

 

E per le multinazionali non è difficile ignorare queste cose dato che la quasi totalità degli esseri umani è stupida come una pietra. Meglio dire che si deve ridurre i consumi piuttosto che parlare, per esempio, di flaring, cioè quella tecnica che brucia il gas prodotto nell’estrazione di petrolio che economicamente non conviene liquefare e trasportare (quella cosa che però voleva fare l’America con l’Europa). Allora si preferisce bruciare tutto a cielo aperto, in mezzo ai deserti, lontano dagli occhi di Greta che si guarda bene dall’andare andare in questi deserti puzzolenti. Sempre che sappia che esistono i deserti.

 

 

“Qualche dettaglio tecnico è necessario per riuscire a capire quanto sto per descrivere. Insieme al petrolio greggio tipicamente si estrae un’enorme quantità di gas. Dai giacimenti da cui sono riportate le foto in questo articolo, si estraggono quasi 800 m3 di gas (a pressione atmosferica) per ogni m3 di petrolio estratto. Il rapporto tra il volume di gas estratto una volta portato a pressione atmosferica e quello del petrolio estratto è di 800 a 1!  Ora, nel sud dell’Iraq ogni giorno si estraggono oltre 3 milioni di barili di greggio (in m3 circa 500 mila). Se ipotizziamo ora per un momento che tutti i pozzi estrattivi si comportino come quelli descritti in quest’articolo, arriviamo a 140 miliardi di metri cubi di gas (Smc) bruciati in un anno…”

 

Ecco, magari se qualcuno avvisasse le Greta che oltre alle bottigliette in plastica ci sono cose ben più interessanti. Come il flaring o altre mille cose stupide che gli umani fanno (che accettano per ignoranza) ma che vanno a indubbio vantaggio della grande industria… beh forse allora…

 


 Last edited by: Morphy on Lunedì 21 Ottobre 2019 17:19, edited 2 times in total.