Re: Target2

Re: Re: Target2  

  By: hobi50 on Giovedì 27 Aprile 2017 15:48

Si,Gianlini.

Non vuole provocare il minimo intoppo  alla ripresa in corso.

 

Hobi

Re: Re: Target2  

  By: gianlini on Giovedì 27 Aprile 2017 15:39

Ho sentito bene che Draghi ha detto che il QE andrà avanti fino alla prossima estinzione di dinosauri?

Re: Re: Target2  

  By: antitrader on Martedì 18 Aprile 2017 12:07

Chi sa come sara' divertente l'imminente crisi economico-finanziaria col mondo in mano a un manipolo di cazzari.

I segnali di fine ciclo ci sono tutti: USA in piena occupazione, indici di fiducia ai max storici, mercato dell'auto che batte in testa, debiti fuori controllo (a cominciare dalla Cina), bolle immobiliari in giro per il mondo etc...

Intanto il Trampone vuole fare l'accordo di libero scambio col Giappone (ha trovato proprio quelli giusti), ma non doveva mettere i dazi?

Si e' pure congratulato con erdogan per la sfavillante vittoria (tra turchi ci si intende).

Intanto il FIB e' gia' vicinissimo ai miei prezzi di scarico (manca solo il costo del rollover) ma non chiudo una beata mazza, l'unica cosa che sorregge ancora questi mercati decotti son le elezioni francesi, dopo c'e' sotto una voragine.

 

 

Re: Re: Target2  

  By: traderosca on Martedì 18 Aprile 2017 11:15

per fortuna che c'è Salvini.............e il grande economista Borghi.......


 Last edited by: traderosca on Martedì 18 Aprile 2017 11:16, edited 1 time in total.

Re: Re: Target2  

  By: hobi50 on Martedì 18 Aprile 2017 10:37

Anti ,in questo mondo di cazzari avremo da divertirci.

Il cavaliere allatta con il biberon un agnellino e ...guadagna mezzo punto nei sondaggi.

Melenchon in Francia sfonda nell'elettorato di sinistra annunciando un programma monstre di spesa pubblica ( nemmeno Chavez e Maduro insieme hanno mai fatto tanto ).

E se non bastasse abbiamo Trump,il Ciccio Bello Nordcoreano,Erdogan che aggiunge oltre 1 milione di schede elettorali non vidimate per essere sicuro di vincere le elezioni,Renzi ...e qualche altro .

Come ultima cosa ho notato che il mercato non ha paura di niente.

Un tempo " i pierini " erano pochi e ben identificati ".

Ora è un proliferare e nessuno ci fa più caso.

Attendiamo pazientemente.

 

Hobi

Re: Re: Target2  

  By: antitrader on Lunedì 17 Aprile 2017 23:21

Melchior (sempre piu' rettilianissimo),

guarda che proprio il tuo amico sedicente "economista", di recente, in un'intervista al corriere o al giornale (non ricordo bene), ha dovuto ammettere che a uscire dall'euro c'e' da cagarsi addosso, altro che tirar le righette sulla lavagnetta.

 

Le sette balle sull'uscita dall'Euro  

  By: Melchior! on Lunedì 17 Aprile 2017 12:07

https://youtu.be/atXi0GtkK44

Marco Mori candidato sindaco e l'euro  

  By: Melchior! on Martedì 14 Febbraio 2017 17:23

 

Comunali Genova - Par condicio al pesto per Marco Mori

https://www.facebook.com/informatiecontenti/videos/10155106427133960/?hc_ref=NEWSFEED

Re: Re: Target2  

  By: NelloManga on Martedì 31 Gennaio 2017 19:27

"Il tasso di cambio dell'Euro di oggi è insostenibile"

 

Mervyn King, fino a tre anni orsono alla guida della Banca di Inghilterra, una settimana fa ha parlato a Milano nel corso di un incontro di studio; ovviamente si è discusso di Brexit e di Euro.

Proprio a riguardo dell’Euro espone opinioni che merita ascoltare - pur non essendo novità - in considerazione del ruolo che King ha ricoperto per anni; la materia non è la mia quindi non commento, lasciando l'onere ad altri qui nel forum, persone serie ed equilibrate che scrivono cose condivisibili da qualsiasi individuo dotato di un minimo di raziocinio.

 


 Last edited by: NelloManga on Martedì 31 Gennaio 2017 19:28, edited 3 times in total.

Re: Re: Target2  

  By: antitrader on Giovedì 26 Gennaio 2017 11:38

Compagno Jose', quelle iniziative cosi' romantiche falliscono nel 99% dei casi (e la Gloriosa Classe ci rimette anche il TFR).

Un'azienda "senza padrone" si ritrova ad avere n padroni, e quando i padroni sono piu' di uno finiscono inevitabilemnte per spararsi addosso.

Il capitalismo e' una brutta bestia.

 

Re: Re: Target2  

  By: DOTT JOSE on Giovedì 26 Gennaio 2017 11:02

operai che salvano aziende coi loro tfr dopo che i padrono sono scappati

"ROMA - "Lavoro senza padroni", di Angelo Mastrandrea - Baldini e Castoldi, 176 pagine. 15.00 €  E-book 7.99€ - "è un reportage alla Michael Moore - si legge nella scheda del libro pubblicata sul sito della casa editrice - nel mondo delle imprese recuperate, tra le vite di lavoratori 'scartati' dalla globalizzazione che si sono reinventati un futuro sostenibile. Succede sempre più spesso - dice ancora la nota - che multinazionali chiudano da un giorno all'altro, che aziende falliscano. E i lavoratori? Si disperano e poi si rassegnano, ma a volte reagiscono, si riuniscono in cooperativa, rilevano la ex azienda fallita e investono i Tfr per rilanciarne la produzione. Una sfida economica e anche un cambio di paradigma, per chi da dipendente si reinventa imprenditore


 Last edited by: DOTT JOSE on Giovedì 26 Gennaio 2017 11:04, edited 1 time in total.

Re: Re: Target2  

  By: Bullfin on Giovedì 19 Gennaio 2017 08:29

Eh certo...cosa dovrebbe fare ... fare come Suor Teresa di Calcutta?...

E comunque l'impresa DA LAVORO..senza impresa niente lavoro..ah ma vi è il comunismo...si quello che dove è esistito ha portato MISERIA E MORTE....MI SERIA E MORTE.....

Re: Re: Target2  

  By: DOTT JOSE on Giovedì 19 Gennaio 2017 08:20

Milton Friedman, uno dei tre o quattro padri teorici più importanti del laissez-faire o deregulation (che poi Thatcher e Reagan misero in pratica, cambiando la faccia del mondo), già nel 1970 scriveva molto semplicemente che "tutta la responsabilità sociale dell'impresa consiste nell'aumentare i propri profitti"

 

http://www.controlacrisi.org/notizia/Conoscenza/2017/1/18/48689-di-una-cosa-siamo-certi-nessuno-portera-la-giustizia-tra/

Re: Re: Target2  

  By: Bullfin on Mercoledì 18 Gennaio 2017 20:32

COMPLETAMENTE CONDIVISIBILE ... XTOL...

Re: Re: Target2  

  By: XTOL on Mercoledì 18 Gennaio 2017 20:05

la guerra al contante è mondiale.

qualche aggiornamento:

l’amministratore delegato di Deutsche Bank , John Cryan, ha addirittura profetizzato che i contanti non sopravviveranno per un altro decennio

1 gennaio 2017: a partire da questa data, i Greci sono obbligati per legge a fare in un anno un certo ammontare di acquisti utilizzando una carta di credito

Se sei greco, il governo controllerà che nel 2017 tu abbia fatto o meno una spesa minima attraverso moneta elettronica e se non l’avrai fatta pagherai una multa. E così avverrà ogni anno. In precedenza, il governo greco aveva già stabilito una tassa per chi ritira contanti in banca. In tal modo, aveva reso costoso l’uso del contante, allo scopo di bilanciare i costi di commissioni che scoraggiavano l’uso delle carte di credito. Ora invece l’uso della carta di credito è stato imposto d’autorità. E lo stato greco non solo ti obbliga a usarla, ma ti dice anche cosa devi comprarci. La tua spesa obbligatoria con carta di credito deve essere fatta per comprare cose di tutti i giorni: la spesa al supermercato o al parrucchiere, il conto del ristorante e così via…

Per quanto le motivazioni di questa e altre leggi simili siano sempre fuorvianti (nel caso greco, la legge della spesa obbligatoria ha come obiettivo quello di “stimolare i consumi”), non è difficile capire che c’è una tendenza generale dei governi a mettere sempre più sotto controllo il denaro circolante incanalandolo nel sistema della finanza elettronica. L’Australia, che non può certo dirsi un paese povero, sta per approvare in parlamento una legge simile a quella indiana, con la soppressione delle banconote da 100 dollari australiani. In realtà, la differenza tra paesi ricchi e paesi poveri sta solo nel modo in cui viene implementato il controllo del denaro, non nell’efficienza di tale controllo. Nei paesi meno sviluppati sono necessarie misure coercitive e drammatiche, come abbiamo visto. Ma nei paesi in cui c’è già un discreto uso di carte di credito, per raggiungere lo stesso grado di controllo è sufficiente innescare il processo per fare in modo che diventi poi un meccanismo spontaneo che si autoalimenta.

Lo scopo lo sappiamo: controllo totale del cittadino, tassi negativi

Il risultato: risparmio assassinato, economia centralizzata, socialismo reale... il comunismo che farà finalmente felici anti, jose e willy