La Cina in pieno boom

 

  By: pigreco-san on Venerdì 08 Maggio 2015 09:45

Per rilanciare il mercato immobiliare devi fare una sola cosa.. Azzerare le tasse per le case ad impatto zero e con l'internet a banga larga e farle salire alle altre, altro che prima casa. Se hai una casa ad impatto energetico zero non paghi mai più tasse per legge. obbligare chi ha ruderi in centro storico o di sistemarli subito o di cederli alle amministrazioni. questo farebbe partire la ricerca , le energie rinnovabili e il mattone... le tasse sulle case vanno rimodulate tenendo conto che una villa isolata se non è a impatto zero deve pagare molte più tasse di un appartamento in condomio e così via... così fai subito spendere soldi a chi ha le ville per farle diventare ad impatto zero e rilanci l'economia..

 

  By: shabib on Martedì 31 Marzo 2015 14:11

ma quale destra e sinistra in italia ? QUESTI SONO FATTI REALI E IN CINA : Immobiliare in crisi, Cina taglia tasse e avvia progetti di rilancio di: WSI | Pubblicato il 31 marzo 2015| Ora 11:55 Buy sul settore in Borsa dopo l'annuncio delle nuove misure di sostegno. Obiettivo: favorire vendite e arginare pericolosa discesa prezzi case. La Banca centrale e il governo cinese avvieranno progetti di allentamento fiscale per rilanciare il settore immobiliare. PECHINO (WSI) - La Banca centrale e il governo cinese avvieranno progetti di allentamento fiscale per rilanciare il settore immobiliare. I titoli del comparto festeggiano l'annuncio in Borsa. I prezzi delle case continuano la discesa, mettendo in pericolo la seconda economia maggiore al mondo. Nel tentativo di attirare nuovi acquirenti di case, le autorità di Pechino hanno stabilito nuove detrazioni fiscali, riducendo i requisiti per il pagamento degli acconti per la seconda volta nel giro di sei mesi. La People's Bank of China (PBOC) ha annunciato che le banche commerciali potranno abbassare i requisiti per l'anticipo imposto a chi compra una seconda casa, o a chi ha mutui ancora accesi, al 40% dal 60% precedente. Nel frattempo il ministero delle Finanze ha detto che i cinesi che vorranno cedere una casa non dovranno pagare le tasse sulla vendita della residenza, nel caso in cui possiedono l'immobile da più due anni, in modo da evitare di favorire i casi di speculazione edilizia. Prima il limite era di almeno cinque anni. Le manovre edulcorate delle autorità, più generose di quello che si aspettava il mercato, sono la conferma dei rumor che circolano in Cina da lunedì sul fatto che le autorità avrebbero agito a sostegno del settore in difficoltà. http://www.wallstreetitalia.com/article/1808813/immobiliare-in-crisi-cina-taglia-tasse-e-avvia-progetti-di-rilancio.aspx

 

  By: XTOL on Domenica 22 Marzo 2015 12:19

di un qualche interesse: ^CNR Crescita economica? Dipende dall'export ‘complesso'#http://www.lescienze.it/lanci/2015/03/19/news/cnr_crescita_economica_dipende_dall_export_complesso_-2531573/?ref=nl-Le-Scienze_20-03-2015^ #i#Il metodo ‘selective predictability scheme’, in controtendenza rispetto alle previsioni economiche standard, si basa sul confronto tra il valore monetario di una nazione (Pil pro capite) e la capacità del suo sistema produttivo di innovare e diversificarsi a partire dalle esportazioni globali (Fitness). “L’evoluzione e la competitività tra il 1995 e il 2010, misurate in tal modo, ci permettono di prevedere che le nazioni che cresceranno di più nel prossimo decennio sono quelle che hanno aumentato la loro Fitness prima che il Pil, accedendo così a mercati sempre più esclusivi e remunerativi”, spiegano Matthieu Cristelli e Andrea Tacchella dell’Isc-Cnr, coautori dello studio. “Il loro Pil, prima basso se paragonato alla Fitness, ha così iniziato a crescere e che continuerà a farlo per altri dieci anni”. Il metodo è particolarmente utile agli investitori per capire che evoluzione economica subiranno i ‘paesi emergenti’ e per scovare quelli che diventeranno tali nei prossimi anni.#/i#

 

  By: pana on Venerdì 31 Ottobre 2014 09:57

E' nato un nuovo cross rate SDG/cny, trading diretto tra yuan cinese e dollaro di singapore senza passare per il dollaro americano, molti economisti per descrivere il fenomeno usano il termine #b# dedollarizzazione #/b# he yuan will start onshore direct trading with the Singapore dollar today, a milestone in Beijing's ambition to globalise its currency and offering cost savings that should make the yuan more popular in Southeast Asia. The mainland's interbank foreign exchange market will start trading SGD/CNY spot, forwards and swap contracts, the China Foreign Exchange Trading System said yesterday.

 

  By: pana on Domenica 26 Ottobre 2014 13:47

Niente dura in eterno Nessuna valuta rimane per sempre , la morte del re dollaro http://www.youtube.com/watch?v=RaJjCeW-d7k

 

  By: pana on Martedì 14 Ottobre 2014 09:12

l Cina supera il PIL degli Usa, sono in anticipo di 6 anni, doveva avvenire nel 2020 http://www.repubblica.it/economia/2014/10/14/news/la_cina_supera_gli_usa_nella_top_ten_del_pil_sempre_pi_emergenti_e_l_italia_ora_fuori-98035986/

 

  By: gianlini on Giovedì 24 Luglio 2014 12:59

nei negozi non vedi granchè questo gioco di squadra per vederlo all'opera devi andare in qualche grosso WOK ALL YOU CAN EAT oppure in un magazzino AUMAI

 

  By: shabib on Giovedì 24 Luglio 2014 12:44

GIANLINI , appunto ....qualche volta a Milano mi diverto ad andare nei loro negozi , non perche' spero di fare affari su materiali di scarsa qualita' , ma per curiosita' e perche' hanno tanta oggettistica spicciola che puo' servire ,magari alle 22,00 di sera o di sabato , come tu hai notato.

 

  By: gianlini on Giovedì 24 Luglio 2014 04:24

shabib i cinesi in italia hanno l'euro ma mi sembra che i loro affari vadano a gonfie vele anche da noi.... il nodo è la totale disciplina all'interno di gerarchie di squadra, per cui proprio l'altro giorno, sabato mattina, osservavo un cinese non più che 20enne che apriva la serranda del negozio...sicuramente non suo,....ma che trattava evidentemente come se lo fosse alla stessa ora domandati dove è il sabato mattina il suo coetaneo italiano....anche se magari vorrebbe, difficile che un parente lontano o magari un semplice conoscente gli abbia prestato di 200 mila euro per aprire il negozio...

 

  By: shabib on Giovedì 24 Luglio 2014 04:21

normale che la CINA vada forte : sono una popolazione e un territorio che da sola fanno un pianeta , la meta' dei cinesi ancora deve evolversi ai livelli dell'altra meta' per cui la produzione mira a trainare verso il consumismo-relativo l'atra meta' , i prezzi sono competitivi perche' il sistema finanziario e bancario e' incanalato dallo stato , imponendo normative finanziarie e giuridiche volte a far si che alla banca centrale e allo stato vada la gestione e la disponibilita' totale dei mezzi finanziari ... mica hanno l'euro !

 

  By: pana on Giovedì 24 Luglio 2014 01:26

ma sara tutto sto ginsegn che si mangiano? attivita manifatturiera ai MASSImi DA 18 MESI per la cina vanno a tutta birra ! http://www.cnbc.com/id/101858697?trknav=homestack:topnews:1

 

  By: pana on Martedì 22 Luglio 2014 01:56

come ci si puoo giocare alivello pratico la continua ascesa dello YUAN, nel trading mondiale ? tf? azioni? mi ricorda da vicino la dinamicita e velocita del BITCOIN, lo vogliono affossare ma lui si libera sempre e risale e risale The renminbi is on track to become the third-largest international currency behind the US dollar and the euro within five years as China accelerates its promotion of the yuan, said a Renmin University of China report released on Sunday. http://usa.chinadaily.com.cn/epaper/2014-07/21/content_17869792.htm

 

  By: pana on Lunedì 09 Giugno 2014 03:34

la Russia passa al renmimbi temendo congelamenti di assets in dollari Russian companies are preparing to switch contracts to renminbi and other Asian currencies amid fears that western sanctions may freeze them out of the US dollar market, according to two top bankers. “Over the last few weeks there has been a significant interest in the market from large Russian corporations to start using various products in renminbi and other Asian currencies and to set up accounts in Asian locations,” Pavel Teplukhin, head of Deutsche Bank in Russia, told the Financial Times.

 

  By: shabib on Venerdì 06 Giugno 2014 09:31

l’hanno fatto Mosca e Pechino, adesso Pechino lo fa anche con Tokyo. Cina e Giappone hanno raggiunto un accordo per rinunciare al dollaro nei pagamenti bilaterali. Ancora un po’ e la forza del dollaro americano, che ha messo in ginocchio tutto il mondo, sarà solo un ricordo. Dollaro, addio! Cina e Giappone scelgono il cambio diretto yen-yuan http://finanzanostop.finanza.com/2014/06/06/dollaro-addio-cina-e-giappone-scelgono-il-cambio-diretto-yen-yuan/ SICURAMENTE E' UN PRECEDENTE MOLTO IMPORTANTE E DIREI CHE ERA FATALE, MA NON PENSIAMO CHE SARA' COSI' FACILE E DESIDERATO DA TUTTI METTERE UNA LAPIDE SU $ .... ricordiamoci una guerra civile di secessione in USA , travestita da battaglia per i diritti civili , ma realmente creata per avere il credito saldato dagli stati del sud , e perche' questi non uscendo dal $ del nord ne garantissero il valore ....

 

  By: pana on Giovedì 05 Giugno 2014 05:02

il renmimbi cinese soppianta il dollaro pure a casa sua ! http://blogs.ft.com/beyond-brics/2014/06/04/renminbi-fast-displacing-greenback-in-us-home-market/