La Cina in pieno boom

 

  By: Giovanni-bg on Martedì 09 Luglio 2013 12:15

Solo una precisazione anche se mi sa che Duca intendeva questo. La Cina sta drogando la SUA economia e mandando in deflazione (depressione) il resto del mondo. In piccolo a livello europeo l'ha fatto anche la Germania rispetto all'europa. Anche in Germania c'è stato un periodo di credito facilissimo che è durato fino all'anno scorso.

 

  By: duca on Martedì 02 Luglio 2013 14:45

Si. Ma l'effetto per la Cina che sta drogando l'economia da 10 anni con credito facile..... e che da troppo tempo no ha nessuna crisi capace di eliminare le imprese inefficienti) sarà solo un enorme incremento dell'inflazione interna. MMT va bene ma quando si arriva alla piena occupazione si deve ridurla o frenarla..... lo dice anche Mosler. Se la applichi ad un paese in boom da 10 anni e senza efficenza funziona male o non funziona per niente.

 

  By: pana on Lunedì 01 Luglio 2013 09:20

quindi ci dobbiamo aspettare uno stampaggio ME-MMT in Cina per risolvere tutto ? hanno sovranita monetaria, valutaria ..

Non si fanno bonifici in Cina - GZ  

  By: GZ on Lunedì 01 Luglio 2013 03:17

In Cina venerdì CItigroup ha bloccato i trasferimenti ! e ha dato come ragione che la Bank of China sta sistemando il suo software... Citibank Caught In China Cash Crunch, Not Making Money Transfers On Friday, Citibank customers in China received this notice: “Due to the system upgrade of People’s Bank of China , the ^domestic RMB transfer via Citibank (China) Online and Citi Mobile from June 28th 2013, 20:00pm to June 30th 2013, 21:00pm will be unavailable.”#http://www.forbes.com/sites/gordonchang/2013/06/30/citibank-caught-in-china-cash-crunch-not-making-money-transfers^ leggi anche qui dove si paragona l'improvvisa mancanza di liquidità nel sistema bancario in Cina alla crisi dei subprime in America ^NPR: Chinese govt "fears cascading loan defaults and bankruptcies, not unlike America's subprime mortgage meltdown"#http://www.npr.org/blogs/parallels/2013/06/28/196617073/chinas-shadow-banking-and-how-it-threatens-the-economy^

 

  By: shabib on Giovedì 14 Aprile 2011 12:22

hanno oltre 3.000 miliardi di $ in riserve ..e pensate che se li faranno morire in mano ? (ASCA) - Roma, 14 apr - A fine marzo le riserve valutarie della Cina hanno superato la soglia dei 3 miliardi di dollari. E' quanto emerge dai dati diffusi oggi dalla banca centrale cinese. Nel dettaglio, le riserve ammontano a 3,044 miliardi di dollari rispetto ai 2,847 miliardi di fine dicembre 2010. L'aumento registrato nel periodo gennaio-marzo e' avvenuto nonostante la bilancia commerciale cinese abbia accusato, nello stesso periodo, un disavanzo pari a 1 miliardo di dollari.

 

  By: pana on Giovedì 14 Aprile 2011 11:01

i cinesi sono troppo avanti!! anche nel p o r n o http://www.rbcasting.com/altri-articoli/2011/04/11/estasi-sesso-e-zen-il-porno-3d-arriva-dalla-cina/

 

  By: prg80t on Giovedì 31 Marzo 2011 14:22

x chi volesse sapere qualcosa di più sulla cina: http://www.altrogiornale.org/news.php

 

  By: shabib on Giovedì 10 Marzo 2011 15:35

EHEHEH , NO , MAI ! cmnq , GANO , hanno davvero tanto da fare e aggiustare e ti assicuro sarei felice diventassero cmnq i portabandiera per un pianeta meno inquinato... l'e' dura , neh!

 

  By: shabib on Giovedì 10 Marzo 2011 15:35

EHEHEH , NO , MAI ! cmnq , GANO , hanno davvero tanto da fare e aggiustare e ti assicuro sarei felice diventassero cmnq i portabandiera per un pianeta meno inquinato... l'e' dura , neh!

 

  By: Gano* on Giovedì 10 Marzo 2011 14:14

D'accordissimo con te. pero' la Cina sta avendo un occhio anche all' ambiente. E' ovviamente un occhio peloso e interessato perche' e' solo perche' diventato il primo produttore mondiale di soluzioni verdi, pero' e' pur sempre un occhio. E per garantire la sua industria verde sta spingendo molto verso l' uso di energie pulite. Il piu' grosso parco fotovoltaico del mondo sta per es. nascendo nel deserto del Gobi, in Cina. 1 GW di potenza, come un paio di centrali nucleari. A Pechino alcuni anni or sono l' aria era pestilenziale, quasi come Los Angeles, l' anno scorso quando sono tornato giravano gia' a targhe alterne (ne gira 1 ogni 3) e l' aria e' gia' molto piu' pulita. Tu pensi che a Los Angeles farebbero mai una cosa del genere?

 

  By: shabib on Giovedì 10 Marzo 2011 12:49

sai GANO , il discorso e' che ormai dovrebbe essere ASSODATO CHE LE POTENZIALITA' DELLA cina , MALGRADO LE BOLLE , MALGRADO L'INFLAZIONE O I BOTTI CHE FARA' , SONO CMNQ GESTIBILI SE RIMARRA' A GUIDA UNITARIA : CI SONO ANCORA 600 MILIONI DI CINESI CHE VOGLIONO CRESCERE E RAGGIUNGERE IL TENORE DI VITA DEGLI ALTRI CINESI PIU' PROGREDITI E FORTUNATI....orco , scusate mi e' scatatta la maiuscola , ma non mi va di riscrivere...il dramma cinese sara' la grande massa di inquinamento ambientale che dovra' fare per industrilizzarsi di piu' ancora e i prezzi in aumento per noi delle materie prime , a meno che il $ non scenda di piu' e tanto.....

 

  By: Gano* on Giovedì 10 Marzo 2011 11:58

Di Cina e Russia qui non ne parla davvero piu' nessuno ma anche l' ETF MSCI Russia Index Net-CS (CSRU.MI) mi pare che stia facendosi onore...

 

  By: gianlini on Giovedì 10 Marzo 2011 11:26

a Mosca 79 miliardari (in dollari) LA RICCHEZZA NEL MONDO - La graduatoria di Forbes offre come di consueto anche l'occasione per un'analisi geopolitica della ricchezza. Malgrado l'economia mondiale stenti ad uscire dalla crisi i miliardari in dollari nel mondo sono aumentati passando da 1.011 dell'anno scorso a 1.210 del 2011. In Cina sono raddoppiati, mentre due terzi si trovano in Russia e Brasile. In generale dopo gli Stati Uniti, che mantengono la palma del Paese più ricco del mondo, è la regione asiatica a scalzare l'Europa dal secondo posto per ricchezza come macroregione. Il maggior progresso si registra nei cosiddetti Paesi Bric: Brasile, Russia, India e Cina. Ma nel dettaglio delle grandi metropoli, gli Usa devono cedere il passo ai loro tradizionali rivali russi: a Mosca ci sono infatti 79 miliardari contro i 58 di New York. In particolare Forbes riferisce che in Cina i miliardari sono raddoppiati a quota 115 mentre in Russia ce ne sono 101 e in Brasile 30. È la prima, segno dei tempi, volta che un Paese al di fuori degli Usa ha più di 100 miliardari. Al. S.

 

  By: shabib on Giovedì 10 Marzo 2011 10:31

oggi c'e' da meditare questo : La Reuters fornisce una semplice traduzione con una sintesi del comunicato: “La Cina spera di poter consentire entro quest’anno a tutti gli esportatori e importatori di concludere le loro operazioni transfrontaliere in yuan, ha detto la banca centrale mercoledì, come parte dei piani di crescita del ruolo internazionale della moneta. In una dichiarazione sul suo sito web www.pbc.gov.cn, la banca centrale ha detto che ciò sarebbe la risposta alla domanda d’oltremare perché lo yuan venga utilizzato come valuta di riserva. Essa ha aggiunto che ciò anche consentirebbe allo yuan un flusso di ritorno in Cina più agevole”. http://www.stampalibera.com/?p=23603

 

  By: gianlini on Giovedì 10 Marzo 2011 09:51

Pur di piantare qualche pianta, truccano anche loro i dati sul clima??? ---------------------------Anche in Cina il clima, nell'ultimo decennio, si è discostato dalla ciclicità dei secoli passati. Le contee interne e del Nord, tra gli altipiani tibetani e la Manciuria, sono flagellate da catastrofici periodi di siccità. Le precipitazioni annue, dal 2001, sono diminuite del 37%. Nella zona di Pechino i giorni di vento sono saliti da una media di 136 a 178 all'anno. La capitale, nel 2010, è stata raggiunta da 56 tempeste di sabbia. Costi e danni economici sono incalcolabili. Uno studio dell'Accademia delle scienze ha rivelato che 5 milioni di abitanti della municipalità sono a rischio diretto entro i prossimi cinque anni.