Brokers, MF Global...

 

  By: ricyxx on Domenica 11 Dicembre 2011 18:12

Una domanda in merito alle cassette di sicurezza in Italia. Perchè si legge in giro che detenere x ed y in una cassetta di sicurezza in una banca italiana non è sicuro? - In altre parole: 1) se l'italia esce dall'euro non credo che vengano a prenderti valute detenute dentro una cassetta...............oppure si? 2) se la banca fallisce .....il contenuto della cassetta che fine fa? - ciao Pierre

 

  By: Paolo_B on Sabato 10 Dicembre 2011 19:50

Caro Lutrom, hai ragione riguardo alle preoccupazioni economiche. Diventano un peso e una prigione in sé stesse, un attaccamento, e ovviamente c'è altro di ben più importante. La mia spiritualità tuttavia è molto più tendente al filosofico e al contemplativo che al superstizioso. Personalmente non credo e non mi convincono le varie apparizioni. Tanto meno credo a sostanze eteree personali quali angeli e demoni. Credo questo appartenga alla superstizione. Riusciamo benissimo a comportarci male da soli, talvolta persino se armati di buone intenzioni, altre volte da semplice e naturalissima cupidigia.

 

  By: lutrom on Sabato 10 Dicembre 2011 18:50

Paolo, ti comprendo, io fino a qualche tempo fa avevo un po' il tuo problema (anche se per cifre molto inferiori, credo), inoltre facevo un po' di trading, ora invece non ho più di questi problemi perchè ho solo un bel mutuo sulle spalle... Però certe volte, nel leggere cose come quelle che scrivi tu (e che penso anche io, mutatis mutandis), vado col pensiero al Vangelo di Matteo (6,19-24): "Non fatevi tesori sulla terra, dove la tignola e la ruggine consumano, e dove i ladri scassinano e rubano; 20 ma fatevi tesori in cielo, dove né tignola né ruggine consumano, e dove i ladri non scassinano né rubano. 21 Perché dov'è il tuo tesoro, lì sarà anche il tuo cuore". Lo so che queste riflessioni sono poco adatte ad un forum di "borsaroli" alla caccia del dio denaro, però dopo che un mio amico è andato a Medjugorje (e non è un credulone né un accanito frequentatore di chiese ma è un libero professinista affermato), ho preso a pensare a certi argomenti più di prima: il mio amico (ripeto, non è un "fissato"), ha detto che è tornato scioccato dal pellegrinaggio, non racconta quello che ha visto perchè ha paura di essere preso per pazzo, però dice che è sicuro che Dio ed il Demonio esistono... E dice di pregare molto (cosa che il sottoscritto, ahimè, fa molto poco...).

 

  By: Paolo_B on Sabato 10 Dicembre 2011 18:11

ho una cassetta di sicurezza, di quelle grandi in cui ho candelabri d'argento, monete e gioielli, etc. Contanti pochi. Non credo che abbia senso per lo stato bloccare in sé le cassette di sicurezza. Neppure la chiusura fisica delle banche mi sembra verosimile. Al massimo, nel caso di ritorno alla lira, pongono limiti al ritiro del denaro, lasciando gli sportelli aperti. Come dice Zibordi il maggior pericolo io lo vedo nel rialzo, compreso dell'inflazione (intesa qui come costo della vita causa tasse, non certo per aumento di massa di denaro, per ora). Ora che tanto denaro è scappato nei lidi sicuri dove però ti danno NIENTE di interessi il principio è che dovrebbero cercare di erodere quei valori.

 

  By: robom1 on Sabato 10 Dicembre 2011 17:44

Qualcuno sa come funziona il discorso di avere una cassetta di sicurezza c/o una banca italiana? Ci puo' essere un blocco?

Cosa c'è di veramente sicuro ? - GZ  

  By: GZ on Sabato 10 Dicembre 2011 15:47

Per quanto riguarda la sicurezza devi pensare che la BCE ha appena ^ridotto della metà la riserva obbligatoria per le banche ieri dal 2% all'1%#http://blog.panorama.it/economia/2011/12/09/draghi-taglia-i-tassi-all1-e-aiuta-le-banche-a-fare-piu-prestiti/^ e offre loro liquidità a costo zero in dollari o euro senza limiti per tenerle a galla in varie forme e il governo Monti ha appena garantito le emissioni di bonds delle banche. In pratica le banche italiane ed europee sono ora a tutti gli effetti STATALI come passività e debito, sono interamente sostenute dallo stato, fino a quando lo stato ha soldi tutto sta assieme, ma devi avere fiducia nello stato italiano Che ad ^interactivebrokers#http://interactivebrokers.com/ibg/main.php^ o qualunque altro broker inclusi Morgan Stanley o Goldman Sachs usino i soldi dei clienti "in pegno", per comprare treasury bond e obbligazioni in dollari tripla AAA è normale. In qualunque banca o broker, italiano o estero tu metta dei soldi questi vengono automaticamente "RE-IPOTECATI" cioè usati come pegno per fare prestiti o investimenti di qualche genere. Devi sempre pensare che i soldi che depositi NON SONO MAI LASCIATI IN PACE, VENGONO IMMEDIATAMENTE RIUTILIZZATI. In una banca italiana vengono usati per fare mutui e prestiti a costruttori o aziende o altre banche o comprare bonds greci. Perlomeno a InteractiveBrokers o ED&F Man vengono usati per comprare buoni del tesoro USA e obbligazioni tripla AAA nella stessa valuta. Però ovviamente se re-ipotecano per 14 miliardi e hanno solo 10 miliardi di depositi questo innervosisce, la legge USA consente di "re-ipotecare" fino al 140% dei soldi disponibili dei clienti. La legge inglese, incredibile ma vero, consente di reipotecare senza limiti. La cosa che mi ha stupito è stato vedere che persino le banche canadesi hanno dei numeri di 50 o 100 miliardi di "re-ipotecazione" dei soldi dei clienti L'unica banca o broker che io sappia che garantisce per contratto che i soldi che tu depositi rimangano fermi, in contanti, a tua disposizione, senza usarli mai come pegno ("re-ipotecandoli" come si chiama) è ^Capital Security Bank in Nuova Zelanda o per essere precisi nelle Isole di Cook#http://www.capitalsecuritybank.com/index.php^ che sono la versione offshore della Nuova Zelanda. Questa banca garantisce che non tocca i soldi che depositi, ma è molto cara. Se vuoi essere proprio sicuro quindi in teoria questo è l'unico posto al mondo dove non possono fallire o avere pasticci perchè non toccano i soldi depositati. Solo che non potendo riutilizzarli poi ti fanno pagare caro il servizio. Dopo di questa ci sono ^le banche cantonali svizzere#http://www.kantonalbank.ch/i/index.php^ che sono molto sicure e soprattutto le Poste Svizzere. Se uno pensa solo alla sicurezza e basta ed è molto pessiista dovrebbe forse mettere i soldi in questo modo: i) un terzo in oro e argento, depositati da qualche parte in Svizzera presso una banca cantonale o in cassetta di sicurezza non in Italia, in Austria ad esempio a Klagenfurt che è comoda e ci arrivi in tre ore (oppure se hai un podere sotterrato da qualche parte) ii) un terzo in azioni e obbligazioni di multinazionali tipo Nestlè, ABV, Roche, Statoil, in banche cantonali e ^Poste Svizzere#http://www.posta.ch/^ iii) un terzo in dollari di Singapore e dollari di Hong Kong depositati a Singapore ad esempio alla ^HSBC Singapore, la maggiore banca asiatica#http://www.hsbc.com.sg/1/2/^ (comprando magari bonds delle telecom o utilities locali e obbligazioni di multinazionali tipo Microsoft o Petrobras) ------------------------------------- RIDUZIONE DELLE RISERVE. La Bce ha ridotto dal 18 gennaio del 2012 il tasso di riserva richiesto alle banche per proteggersi da eventuali crisi finanzierie. ^Oggi è pari al 2% della raccolta. Da gennaio scenderà all’1%#http://blog.panorama.it/economia/2011/12/09/draghi-taglia-i-tassi-all1-e-aiuta-le-banche-a-fare-piu-prestiti/^ sbloccando molti soldi oggi fermi nelle casseforti (per una maggior tutela). --------------------

 

  By: hobi on Sabato 10 Dicembre 2011 13:28

Sono molto preoccupato per IB Broker. Ho raccolto queste informazioni che per il momento mi hanno un po tranquillizzato. Interactive Brokers Group LLC’s owners are the public company Interactive Brokers Inc. (11.5%) and the firms employees (88.5%). Since it is mostly our own money, unlike at most other firms where management owns a relatively small share, we participate in the downside just as much as in the upside. We do not take big chances. As a regulated broker, IB is subject to SEC and CFTC regulations on investment of customer funds. Permissible investment vehicles include bank deposits and a variety of top-rated US government securities and related instruments. IB's effective investment policy is more stringent than this, reflecting our risk-averse philosophy. We invest customer funds only in US government securities and repos, FDIC-backed corporate bonds, cash deposits in bank accounts at the largest banks and triple A-rated Money Market Funds (in which we invest less than 2% of customer assets). Infine lo scandalo MF dovrebbe moderare l'assunzione di rischi che normalmente avviene quando c'è un mago della finanza come Corzine .. Stavo poi pensando di mettere il grosso in TBONDS o in BUND che,mi pare,non possono toccare. Hobi

 

  By: gianlini on Sabato 10 Dicembre 2011 10:39

quindi in pratica sul conto su cui fai trading dovresti avere solo lo stretto necessario per coprire i margini in pratica ti tocca vivere con la perenne ansia del margin call

 

  By: Luigi1 on Sabato 10 Dicembre 2011 02:55

quindi alla fine quali possono essere i broker o banche più sicure?

 

  By: Moderatore on Sabato 10 Dicembre 2011 02:32

Volendo parlare di cose serie per chi ha conti con cui opera in borsa e in questo caso all'estero, dopo la bancarotta e lo scandalo di MF Global in cui tuttora mancano 1.2 miliardi di dollari di soldi di clienti sono scoppiate ora discussioni su Saxobank perchè nel suo statuto e contratto dice esplicitamente che i soldi dei clienti non sono segregati e poi su tutti gli altri broker. Ma poi anche su tutte le banche e broker anglosassoni In pratica tra il 2000 e il 2005 le regole sono stati piegate in USA e si è consentito ai broker e banche specializzate nell'intermediazione di ^"RE-IPOTECARE" i soldi dei clienti usandoli come pegno per investire in strumenti finanziari rischiosi#http://www.zerohedge.com/news/why-uk-trail-mf-global-collapse-may-have-apocalyptic-consequences-eurozone-canadian-banks-jeffe^. Sembra che ci siano dentro tutti, dalle banche canadesi a InteractiveBrokers ----------- ...with weak collateral rules and a level of leverage that would make Archimedes tremble, firms have been piling into re-hypothecation activity with startling abandon. A review of filings reveals a staggering level of activity in what may be the world’s largest ever credit bubble. Engaging in hyper-hypothecation have been Goldman Sachs ($28.17 billion re-hypothecated in 2011), Canadian Imperial Bank of Commerce (re-pledged $72 billion in client assets), Royal Bank of Canada (re-pledged $53.8 billion of $126.7 billion available for re-pledging), Oppenheimer Holdings ($15.3 million), Credit Suisse (CHF 332 billion), Knight Capital Group ($1.17 billion),Interactive Brokers ($14.5 billion), Wells Fargo ($19.6 billion), JP Morgan($546.2 billion) and Morgan Stanley ($410 billion). ----------------- Per quanto riguarda InteractiveBrokers ritito parte di quello che ho detto, sembra che ci siano 14 miliardi che vengono "RE-IPOTECATI", ^sul forum di EliteTrader c'è una discussione in cui quelli di IB sono intervenuti per spiegare#http://www.elitetrader.com/vb/showthread.php?threadid=232268^

 

  By: Bullfin on Giovedì 08 Dicembre 2011 15:08

INFATTI...... Art. 1834. Depositi di danaro. Nei depositi di una somma di danaro presso una banca, questa ne acquista la proprietà, ed è obbligata a restituirla nella stessa specie monetaria,, alla scadenza del termine convenuto ovvero a richiesta del depositante, con l'osservanza del periodo di preavviso stabilito dalle parti o dagli usi. Salvo patto contrario, i versamenti e i prelevamenti si eseguono alla sede della banca presso la quale si è costituito il rapporto.

 

  By: Moderatore on Giovedì 08 Dicembre 2011 15:01

I broker anglo-sassoni dovrebbero lasciare i tuoi soldi fermi, segregati, non toccarli. Ma dato che chiedere ad un istituzione finanziaria di tenere inutilizzati dei soldi è come chiedere a Berlusconi di fare voto di castità negli ultimi anni i brokers USA sono riusciti ad ottenere di investire perlomeno in strumenti "senza rischio" questi soldi cioè in buoni del tesoro. Ovviamente però se i soldi sono in dollari e di clienti USA e compri BTP in euro hai come minimo il rischio di cambio no ? E in più i BTP possono perderti un -35% cioè non sono "senza rischio" non le sembra ? E non sono neanche tanto liquidi ora. Quindi è logico che i soldi tuoi li investano in buoni del tesoro USA ad un anno. Direi che è un ottima cosa sapere che non possono usare altro strumento che buoni del tesoro USA coi tempi che corrono

 

  By: hobi on Giovedì 08 Dicembre 2011 13:56

Io sul sito di CFTC non ho trovato nulla.Ma sono uno scarsissimo "navigatore" e quindi non ci scommetterei le p..e. Comunque il concetto è chiaro. Un broker non puo far nulla con i soldi non utilizzati di un cliente. Questo perchè chi deposita i soldi presso un broker deve essere tranquillo sul fatto che corre solo un "rischio banca" . Diverso è il rischio Saxo Bank. Quella è una banca e ,di fatto e di diritto,chi deposita i soldi in una banca perde " la proprietà dei soldi e diventa creditore della banca ". Quindi la banca fa quel c..o che vuole con i soldi depositati perchè sono suoi e non ha senso parlare di conti segregati. Qualche tempo fa sono entrato in una discussione simile sulle gestioni separate nelle polizze emesse da assicurazioni. La mia opinione ( ma anche qui non ci scommetto le p..e) era che questa separazione fosse solo funzionale e contabile.Ma qualcuno (che mi sembrava sapesse parecchio )sosteneva che la separazione fosse di diritto nel senso che in caso di fallimento ( o procedura simile ) quegli attivi non rientrassero nell'attivo fallimentare. Avevo chiesto la fonte giuridica di questa affermazione ma la cosa morì li ... Hobi

 

  By: pana on Giovedì 08 Dicembre 2011 13:17

secondo questo avvocato BAC e MfGlobal hanno aiutato Madoff e Cosmo Trading a ciulare i soldi...bene, mfglobal e saltata..ora vediamo che succede a BAC http://www.zamansky.com/blog/2009/03/agape-ponzi-scheme-bank-of-america-mf-global.html

 

  By: manx on Giovedì 08 Dicembre 2011 12:03

si, ma perchè i broker Usa non possono detenere tds europei e invece americani si ?