La nuova civiltà

 

  By: lutrom on Giovedì 19 Dicembre 2013 21:03

In questo tuo ultimo intervento, Morphy, ci sono interessanti spunti... Ma, se lecito, tu sei credente?? Se sì, in cosa credi?? E cosa pensi della Chiesa cattolica??

 

  By: Morphy on Giovedì 19 Dicembre 2013 20:52

Oscar quello che dici è giusto ma... Il comunismo è stato un fallimento ma da esso, forse, sta nascendo qualcosa di diverso. Se vedi Putin forte della sua chiesa ortodossa sta tendendo la mano a Papa Francesco ed intende ergersi leader dei valori della famiglia classica, della patria. Sta evidentemente riempiendo un vuoto. Ed è innegabile che c'è un vuoto. E di questo ci informa anche Blonde: "Per far dispetto a Putin che ci tiene, Obama non sarà all’inaugurazione delle Olimpiadi invernali a Sochi, anzi non manderà nessun ministro. Per fargli più rabbia manderà invece, a rappresentare l’America, una tale King, tennista lesbica che i media (uggiolando) assicurano essere «una icona del movimento gay." So di poter sembrare un po' sdolcinato e magari anche retrò con questa riflessione ma devo dire che il capitalismo sta generando problemi di difficile soluzione. Così troviamo che il vuoto intellettuale è omogeneo e trasversale nelle classi sociali. Questa crisi economica ha evidenziato le cose che non funzionano. Forse è il caso di citare Dostoevskij ne I Fratelli Karamazov: "Non è la chiesa che si tramuta in Stato, intendetelo bene, questo è vero di Roma e del suo miraggio. Al contrario lo Stato si tramuta in Chiesa, s’innalza al grado di Chiesa e divien Chiesa su tutta la terra, cosa ch’è tutto l’opposto dell’ultramontanismo, sia di Roma, sia dell’interpretazione vostra, ed è semplicemente la sublime vocazione della Chiesa ortodossa in questo mondo, dall’Oriente il mondo intero sarà illuminato...". morphy

- TEMPI MODERNI. Nei Tempi Moderni, la casa automobilistica più capitalizzata del pianeta, produrrà auto che non si vedono in giro...

 

 

  By: traderosca on Giovedì 19 Dicembre 2013 19:39

Non fatevi illusioni esistono due soli sistemi quello "COMUNISTA" utopico che è miseramente fallito e quello "CAPITALISTA" , non ce ne sono altri ed è l'unico che funziona: deve solo imparare a distribuire un poco di più senza esagerare,altrimenti ricadrebbe nell'utopia comunista.Amen

 

  By: lutrom on Giovedì 19 Dicembre 2013 19:04

Vincenzo, mai sentito parlare di sfruttamento?? Ti auguro di non doverti mai trovare dall'altra parte della "barricata" (nella vita non si sa mai...). Senza voler difendere il comunismo o altri sistemi assurdi del genere, ricordiamo che le grandi accumulazioni di capitale da una parte e la grande miseria dall'altra hanno sempre portato col tempo a crisi devastanti e rivoluzioni (caduta dell'impero romano, rivoluzione francese, ecc.). Io sono a favore delle libera iniziativa privata, ma quando c'è vera concorrenza tra molti soggetti e quando le differenze tra ricco e povero non diventano immense, smisurate, basate sullo sfruttamento quasi schiavistico: altrimenti il sistema diventa assurdo ed ingiusto (qua tutti abbiamo una sola bocca ed un solo orifizio per cac.are: non è giusto che c'è chi mangia per 10.000 e chi non può mangiare neanche per uno). Certe volte, quando leggo i tuoi interventi, mi sembra di parlare con alcuni miei colleghi per i quali il sistema scolastico statale attuale in Italia è il migliore dei mondi possibili: tu, mutatis mutandis, dici le stesse cose per il sistema capitalistico e quello delle multinazionali e delle megabanche... Ma questo significa essere "talebani" e non rendersi conto che il mondo spesso non è né nero né bianco ma, appunto, grigio. Se poi uno ha interessi in qualche campo da difendere (ottimi guadagni e posti di potere nelle multinazionali e nelle megabanche, imboscato in uffici statali con alto stipendio, ecc.), comprendo, è umano, ognuno difende la propria "pagnotta", però questo non significa che ciò che conviene sia giusto...

 

  By: VincenzoS on Giovedì 19 Dicembre 2013 00:08

x Lutrom Però se alla fine vedo che il proprietario di una azienda guadagna milioni di euro al mese, e fa lo spilorcio con gli operai che vogliono qualcosa in più di 900 euro al mese per 9 ore di lavoro al giorno, beh, c'è qualcosa (a dir poco!!!) che non quadra, e qui Marx aveva perfettamente ragione, ed è imbecille chi non lo capisce... ---------- Se un proprietario paga gli operai 900 euro al mese ci sono due possibilità: 1) la produttività marginale è pari esattamente a 900 €, cioè se assumesse un operaio in più quello gli renderebbe 899 € e quindi ovviamente non lo assume ed è pertanto giusto che paghi 900 € al mese; ovviamente a quel punto lo stipendio di tutti si pareggia a 900 € al mese 2) la produttività marginale è superiore a 900 € al mese, diciamo 1000, e quindi è un cretino a non assumere altri operai visto che gli renderebbero più dello stipendio Il resto sono chiacchiere

 

  By: lmwillys on Mercoledì 18 Dicembre 2013 22:08

Marx è stato il sommo imbecille che ha obnubilato le menti di persone come te. ----- ahahahahahahah ... come dicevo abbiamo delle leggerissime divergenze d'opinioni :-) l'autodistruzione del capitalismo è inevitabile :-) una elite sempre più ristretta e sempre più straricca contrapposta alla fine solo alla quasi totalità del genere umano miserrimo con la definitiva scomparsa del ceto medio secondo Marx già all'epoca sua non era un imprevedibile destino del capitalismo :-)

 

  By: lutrom on Mercoledì 18 Dicembre 2013 21:22

Ottimo, Giorgio (ma queste cose Marx non le capiva, e con lui quasi tutti i suoi seguaci). Però se alla fine vedo che il proprietario di una azienda guadagna milioni di euro al mese, e fa lo spilorcio con gli operai che vogliono qualcosa in più di 900 euro al mese per 9 ore di lavoro al giorno, beh, c'è qualcosa (a dir poco!!!) che non quadra, e qui Marx aveva perfettamente ragione, ed è imbecille chi non lo capisce... Anche perché, diciamolo chiaramente, il sommo proprietario multimilionario ha una sola bocca per mangiare, un solo cervello umano (e NON DIVINO!!!) ed un solo orifizio per cac.ar.e, quindi non vedo perché debbano esserci immense differenze tra lui ed i suoi operai, umani pure loro e non subumani (invece molti somari ragliano che tutto ciò è giusto!!); infatti le differenze sono umane e nell'ordine delle cose, le IMMENSE differenze no, sono SEMPRE ingiuste, contrariamente a quello che pensano i ragliatori!!!!

 

  By: giorgiofra on Mercoledì 18 Dicembre 2013 20:44

Vincenzo: Ecco cosa è l'utile, il pagamento, comprensivo del premio di rischio, di tutto il lavoro che l'imprenditore ha fatto per potere fare partire l'azienda. Perfetto. Ed aggiungerei anche: per farla andare avanti.

 

  By: VincenzoS on Mercoledì 18 Dicembre 2013 19:13

x DOTT JOSE "l 'utile e' lavoro non pagato "spiegava il sommo Karl Marx -------- Marx è stato il sommo imbecille che ha obnubilato le menti di persone come te. Immagina, magari in un tempo passato, che tu avessi voluto offrire ristoro ai viandanti lungo la strada. Andavi nel bosco, tagliavi gli alberi, ci facevi delle tavole e costruivi con le tue mani una casa da adibire a locanda. Poi, sempre con le tue mani, costruivi tavoli e sedie, ci mettevi dentro dei fuochi per cucinare. A quel punto, quando eri pronto, ci mettevi qualcuno dentro per lavorare stipendiandolo e tu prendevi l'utile. Non era forse l'utile il pagamento di tutto il lavoro che avevi fatto per costruire la locanda? Ecco cosa è l'utile, il pagamento, comprensivo del premio di rischio, di tutto il lavoro che l'imprenditore ha fatto per potere fare partire l'azienda.

 

  By: DOTT JOSE on Mercoledì 18 Dicembre 2013 16:26

"i licenziamenti sono il perno della nostra crescita"altra perla di saggezza di un magnager che si 'abberevato alle palle neoliberiste mercatiste, e alla fine a forza di licenziare e comprimere i salari ,la domanda cala, OVVIO ! Quando parla di crescita questo pensa solo alla crescita del proprio conto in banca grazie alle stock options che salgono sulla pelle dei licenziati "l 'utile e' lavoro non pagato "spiegava il sommo Karl Marx http://www.cnbc.com/id/100964580

 

  By: lmwillys on Mercoledì 18 Dicembre 2013 11:04

segnalavo solo la perfetta immagine di Giorgiofra talvolta dicotomico (ma credo solo per sconforto, ho una ottima opinione di lui) con le sue posizioni sull'evasione ... come sai VincenzoS noi due siamo su piani ben distanti, io sono per abolire il denaro e la proprietà privata ... quindi, figurati :-)

 

  By: VincenzoS on Mercoledì 18 Dicembre 2013 10:50

x Lmwillys 'mi viene da pensare che anche nella società l'unione, la solidarietà, la collaborazione, producono risultati migliori rispetto alla somma di tanti egoismi.' CENTRO il problema da risolvere è questo ----------- Hai perfettamente ragione. Però unione, solidarietà, collaborazione, non le puoi imporre per legge. Anzi, se ci provi, come è stato fatto in Italia, ottieni l'effetto opposto. Per ogni azione c'è sempre una reazione uguale e contraria.

 

  By: lmwillys on Mercoledì 18 Dicembre 2013 09:21

'mi viene da pensare che anche nella società l'unione, la solidarietà, la collaborazione, producono risultati migliori rispetto alla somma di tanti egoismi.' CENTRO il problema da risolvere è questo

 

  By: VincenzoS on Mercoledì 18 Dicembre 2013 08:49

x DOTT JOSE Riflettiamo sul fatto che la Boeing aveva 100.000 dipendenti nel 1998 e invece solo 52.000 nel 2004 ! Hanno dimezzato i dipendenti solo per far salire utili e quotazioniazionarie ! ---------- In altre parole, se capisco bene, gli azionisti, cioè coloro che ci mettono gli "sghei" avrebbero dovuto pagare 48000 stipendi ovviamente inutili, visto che il lavoro lo svolgono benissimo gli altri 52000. Con quale proposito? beneficenza? Ti suggerisco quindi come fare, nel tuo piccolo, a mettere un mattoncino per recuperare posti di lavoro. Se hai una colf che ti viene a fare le pulizie a casa, assumine una seconda.

 

  By: Trucco on Mercoledì 18 Dicembre 2013 08:27

Giorgio possono toglierti tutto ma non possono levare la poesia dentro i tuoi occhi.