Trame, Connessioni, Network e Intrighi

Re: Trame, Connessioni, Network e Intrighi  

  By: pana on Lunedì 15 Aprile 2019 07:20

MA COME gian? ma sei sicuro?

avrai capito male, l ecuador che chiede soldi all FMI ?

l ecuador con la sua sovranita non stampa dobloni ecuadoregni?

possibile che rinuncino alla sovranita valutaria indebitandosi in dollari?

attendiamo risposte dai sovranisti

 

Re: Trame, Connessioni, Network e Intrighi  

  By: Gano di Maganza on Domenica 14 Aprile 2019 22:42

Gianlini> "Avevo pensato che dietro l'Ecuador ci fosse la Cina, invece c'erano gli USA."

 

Ma no! Invece c'erano gli USA? E chi l'avrebbe mai detto... gli USA...

 

Hai fatto la scoperta del secolo. Hai fatto bene ad informarci.

Re: Trame, Connessioni, Network e Intrighi  

  By: shera on Domenica 14 Aprile 2019 22:02

"il capitalismo è responsabile di tutto", e che crea la cultura della violenza di cui sia le vittime che i carnefici ne diventano ostaggio. Dopo aver lavorato in tutti gli angoli del mondo, ora sono sempre più convinto che il capitalismo sia in realtà il risultato della cultura occidentale, che si basa prevalentemente su espansionismo, eccezionalismo e aggressività. È anche costruito su un desiderio profondamente radicato di controllare e dettare. L'avidità finanziaria / monetaria è solo un sottoprodotto di questa cultura che ha elevato la sua superiorità a qualcosa che potrebbe essere definito come religioso, o anche fondamentalmente religioso. O in altre parole: credere nella propria superiorità è in realtà la religione principale in Europa e in Nord America. * Cosa rende gli scenari libico, siriano e venezuelano così simili? Perché l'Occidente era così ansioso di attaccare brutalmente e poi distruggere questi tre paesi, a prima vista, molto diversi? La risposta è semplice, anche se non viene spesso pronunciata in Occidente; almeno non pubblicamente: "Tutti e tre i paesi erano all'avanguardia nella promozione e nella lotta con determinazione per concetti come" panafricanismo "," panarabismo "e “Patria Grande” - indipendenza e unità essenzialmente latinoamericana". Gheddafi, Al-Assad e Chavez 

 

Willis prova a capire quanto scritto sopra, il denaro centra ma non + di tanto.

Hanno dato il premio nobel per la pace al dissidente cinese e i gialli non ne sanno nulla, allo stesso modo potrebbero aver premiato in cina Assange e dicono che gli europei non ne sono a conoscenza perchè c'è la censura

Re: Trame, Connessioni, Network e Intrighi  

  By: Bullfin on Domenica 14 Aprile 2019 20:07

eheheh se ce ne fosse bisogno di specificarlo siamo ben distanti dal mondo che vuole uillis....il denaro conta....eccome!!!

 

 

Re: Trame, Connessioni, Network e Intrighi  

  By: gianlini on Domenica 14 Aprile 2019 20:01

 Avevo pensato che dietro l'Ecuador ci fosse la Cina, invece c'erano gli USA.

Per pura coincidenza l'Ecuador ottiene 4,2 mld di $ dal FMI in cui gli USA sono quelli che decidono e il giorno prima toglie l'asilo politico ad Assange che gli USA vogliono processare

Re: Trame, Connessioni, Network e Intrighi  

  By: shera on Domenica 14 Aprile 2019 10:30

sti sfigati con il reddito di cittadinanza li paghiamo? vadano a combattere a tripoli per riparare agli errori del movimento 5 stelle

 

altrimenti è la solita mancetta della dc e di renzusconi

Re: Trame, Connessioni, Network e Intrighi  

  By: DOTT JOSE on Sabato 13 Aprile 2019 23:28

COME IN LIBIA E IN SIRIA, ANCHE IN VENEZUELA NON SI TRATTA SOLO DI PETROLIO__________________________________________________________________________________________________________________________________________________ Come in Libia e Siria. Anche in Venezuela non è solo una "questione di petrolio" 05 Aprile 2019 18:14 Internazionale - America Latina e Caraibi E-mail Stampa PDF 7 447 0 chavez assad vendi Andre Vltchek | da lantidiplomatico.it Sì, l'ultima ricerca conferma che il Venezuela è così ricco di risorse naturali che potrebbe soddisfare da solo la domanda globale di petrolio per oltre 30 anni. E ha molto più del petrolio da offrire, nel suo bacino dell'Orinoco e in altre zone del paese. Ma non è tutto legato al petrolio; in realtà, tutt'altro. Coloro che credono che ciò che spinge la diffusione del terrore occidentale in tutto il mondo, siano solo alcuni "interessi commerciali" e la leggendaria avidità occidentale, dal mio punto di vista, mancano il punto. Ho notato che tali individui e analisti credono davvero che "il capitalismo è responsabile di tutto", e che crea la cultura della violenza di cui sia le vittime che i carnefici ne diventano ostaggio. Dopo aver lavorato in tutti gli angoli del mondo, ora sono sempre più convinto che il capitalismo sia in realtà il risultato della cultura occidentale, che si basa prevalentemente su espansionismo, eccezionalismo e aggressività. È anche costruito su un desiderio profondamente radicato di controllare e dettare. L'avidità finanziaria / monetaria è solo un sottoprodotto di questa cultura che ha elevato la sua superiorità a qualcosa che potrebbe essere definito come religioso, o anche fondamentalmente religioso. O in altre parole: credere nella propria superiorità è in realtà la religione principale in Europa e in Nord America. * Cosa rende gli scenari libico, siriano e venezuelano così simili? Perché l'Occidente era così ansioso di attaccare brutalmente e poi distruggere questi tre paesi, a prima vista, molto diversi? La risposta è semplice, anche se non viene spesso pronunciata in Occidente; almeno non pubblicamente: "Tutti e tre i paesi erano all'avanguardia nella promozione e nella lotta con determinazione per concetti come" panafricanismo "," panarabismo "e “Patria Grande” - indipendenza e unità essenzialmente latinoamericana". Gheddafi, Al-Assad e Chavez sono stati, a livello regionale e internazionale, riconosciuti come combattenti anti-imperialisti, ispirando e dando speranza a centinaia di milioni di persone. Gheddafi è stato assassinato, Chavez è stato probabilmente ucciso, e Al-Assad e la sua nazione sono stati, letteralmente e per molti lunghi anni, in lotta per la loro sopravvivenza._________________________________________________________________________________________________________________________________________________________________ https://www.lantidiplomatico.it/dettnews-come_in_libia_e_siria_anche_in_venezuela_non__solo_una_questione_di_petrolio/82_27848/

Re: Trame, Connessioni, Network e Intrighi  

  By: pana on Martedì 02 Aprile 2019 07:23

bene bee, gli inglesi decidono di fare da cavia al posto dei greci

bocciati tutti i piai alternativi , avanti tutta verso il NO DEAL

Westminster dice no ancora una volta a proposte per sciogliere il nodo Brexit. Bocciati due soluzioni più soft all'uscita dalla Ue (con permanenza del Regno nell'unione doganale una, in un cosiddetto «mercato unico 2.0» l'altra, l'ipotesi di un secondo referendum e la revoca dell'articolo 50 che regola l'uscita di un Paese membro dall'Unione europea

Re: Trame, Connessioni, Network e Intrighi  

  By: Gano di Maganza on Lunedì 01 Aprile 2019 10:28

Gianlini, se uno è italiano è italiano. Non ci piove. Che facciano intanto ritornare quindi quei disgraziati di moglie e figli. Anzi, se sono davvero cittadini italiani (non lo so, va verificato, tu lo sai?) che li vadano a prendere. Cazzo lasci, un italiano in un campo profughi? Ma sei imbecille?

 

Almeno in questo dimostriamo che siamo più civili degli inglesi.

 

Se invece non sono cittadini italiani, come sospetto, allora cambia tutto.

 

Trovo molto stupido il tuo presupporre che Steve Bannon sia dietro quello che scrivo e continuare a dialogare con me.

 

Shamina: non credo che puoi uscire liberamente da un campo profughi. Ti sistemano lì in attesa di destinazione, che forse non ci sarà mai. Se potessero muoversi liberamente in tre giorni verrebbero tutti quanti in Europa, a piedi, in biciletta, a dorso d'asino, sui barconi...

 

La cittadinanza è un valore fondamentale ed è sacra. Per quello va data con molta attenzione e parsimonia. Saul, siriano, si difese dalla tortura e potè essere processato con tutti i diritti civili in quanto cittadino romano. Si dice che il tribuno che stava per flagellarlo, quando Paolo di Tarso gli disse di essere cittadino romano, sbiancò e lo trattò come un ospite. Per inciso in famiglia mia di cittadinanze ne abbiamo tre, sono cosa sacra e vengono trattate con tutti i crismi.

 

Rigiro il discorso: le cittadinanze sono una cosa seria, una volta che ce l'hai appartieni indissolubilmente e in tutto e per tutto ad un popolo, nel bene e nel male. Come diritti, ma anche come doveri (per es. di prestare servizio militare o di essere obbligato ad osservare le sanzioni verso certi stati). Togliere la cittadinanza a chi lo è per nascita, è una bestialità fatta che sappia io solo dagli inglesi del 2019 e dalla Germania nazista. Ed è proprio per questo le cittadinanze vanno elargite con parsimonia. 

 

Per le cittadinanze acquisite dopo la nascita il discorso può essere diverso, per es. nel caso (direi unico) che tu abbia dichiarato il falso per ottenerla.


 Last edited by: Gano di Maganza on Lunedì 01 Aprile 2019 10:58, edited 10 times in total.

Re: Trame, Connessioni, Network e Intrighi  

  By: gianlini on Lunedì 01 Aprile 2019 08:20

A parte che non esistendo uno stato curdo, caso mai sono i siriani a doverlo giudicare, è inutile che leggi le notizie a metà! Stavo parlando della moglie e dei due figli, che sono nel campo profughi, esattamente come Shamina. La quale, se come dici tu, non è trattenuta, inizi con andare in aeroporto, si compri un biglietto per Londra e si imbarchi. A quel punto vedremo cosa succede. 

Ma anche del fatto che se l'operazione di inviare terroristi era francese ed inglese e relativi servizi segreti, come mai ci sono anche molti italiani? E come mai vengono catturati dai curdi, di cui gli europei ed americani sono alleati?

Le storie come questa qui che si leggono sono tutte simili e ben lontane dalla tua lettura di una operazione pianificata e gestita dai governi occidentali. Si tratta di giovani senza molto futuro, cresciuti in occidente ma che è bastato leggessero qualcosa in Internet  per "radicalizzarsi" e partire alla ventura come una volta facevano i giovani hippy europei andando a Goa o sull'isola di Wight...

Al limite i governi europei sono stati ben contenti di liberarsi di giovani scomodi...io un ruolo molto più attivo non lo vedo. Poi se il tuo amico Steve dice invece che è stata una abile e deliberata operazione di guerra, ci inchineremo alla sua infinita sapienza e saggezza...


 Last edited by: gianlini on Lunedì 01 Aprile 2019 08:47, edited 7 times in total.

Re: Trame, Connessioni, Network e Intrighi  

  By: Gano di Maganza on Lunedì 01 Aprile 2019 00:49

È cittadino italiano, come me e come te? Lo facciamo rientrare.

 

Cazzo di domande fai?

 

Chiaramente se i curdi dove è prigioniero, e per i quali ha ovviamente commesso un crimine, concedono l'estradizione. Anche Gianlini se compie un reato in USA sconta la pena in un carcere USA. E in ogni caso nessuno si sogna di toglierti/gli la cittadinanza. Se poi ha ancora cose da scontare quando lo liberano lo mettiamo in prigione qua.

 

La situazione di Shamina è per altro diversa, non essendo detenuta ma in un campo profughi, quindi non c'è nessuno che la trattenga / non ha niente da scontare.

 

Parli senza averci capito una mazza. E insisti pure.


 Last edited by: Gano di Maganza on Lunedì 01 Aprile 2019 08:02, edited 2 times in total.

Re: Trame, Connessioni, Network e Intrighi  

  By: gianlini on Domenica 31 Marzo 2019 23:56

Gano, cosa dici? a questo qua lo facciamo rientrare o procediamo come per Shamina? Anche noi tutto sommato meritiamo una lezione, come Francia ed Inghilterra, no?

 

"La prego qui in cella si sta male, sono ferito, ho la gamba sinistra spezzata da una bomba, voglio tornare in Italia con mia moglie incinta e i nostri due bambini» dice, prima quasi sussurra, poi domanda, implora."

".....potrei iniziare la pratiche per il rimpatrio e cercherei di fare venire anche mia moglie diciassettenne Salwa Omar Muslim, che è di origine curda. Lei, la sua famiglia e i nostri due bambini sono stati la salvezza in questo inferno» continua. "

Siria, il combattente italiano di Isis nel carcere curdo: «Voglio tornare in Italia»

Mounsef Hamid Almukhaiar volontario italiano di origine marocchina militante di Isis intervistato in un carcere curdo nel nord-est della Siria

https://www.corriere.it/video-articoli/2019/03/30/siria-combattente-italiano-isis-carcere-curdo-voglio-tornare-italia/ad4b6dec-52f6-11e9-9968-8e956cb2939f.shtml


 Last edited by: gianlini on Lunedì 01 Aprile 2019 00:02, edited 4 times in total.

Re: Trame, Connessioni, Network e Intrighi  

  By: shera on Mercoledì 27 Marzo 2019 13:48

Tu che sei informato, ma la liberazione della cooperante non era imminente nel 2018?

probabilmente sta bene, si è convertita ed è diventata mamma di due gemellini color cioccolato

 

Jose impara le basi, lo scaricabarile funziona meglio di qualsiasi esercito parallelo!!!

"si voleva andare in africa per combattere i terroristi a mani nude, nella giungla tra malaria scorpioni cannibali e sodomiti, ma ce lo hanno impedito!"

Re: Trame, Connessioni, Network e Intrighi  

  By: DOTT JOSE on Martedì 26 Marzo 2019 23:03

Paul Williams parla di eserciti paralleli, gladio,cia e false flag______________________________________________________________________________________________________________________________________________ https://www.liveleak.com/view?t=wGav_1553244828

Re: Trame, Connessioni, Network e Intrighi  

  By: shera on Martedì 26 Marzo 2019 07:23

Sono contento che i Siriani possono ricominciare a vivere in pace, una sconfitta cocente per l'isis e i suoi alleati che si sono rivelati nettamente inferiori strategicamente e politicamente.

 

Anche i msm occidentali ne escono duramente sconfitti, le menzogne senza la superiorità militare servono a poco, la storia è scritta dai vincitori e questa volta la verità, scomoda, sta emergendo molto chiaramente.