Il Problema è l'Europa

 

  By: Gano di Maganza on Venerdì 04 Luglio 2014 12:07

Non ho idea. Pensavo che fosse stato il moderatore ad avermi promosso...

 

  By: Moderatore on Venerdì 04 Luglio 2014 10:53

Gano, mi sono perso dei passagi, come hai fatto da "Gano" e basta come firmavi per anni a diventare "Gano di Maganza" ? Ti hanno promosso, sei diventato nobile, hai acquisito un castello in Maganza (...ok, lo so che è un personaggio della chanson de roland... ma sembra che così hai avuto un upgrade)

 

  By: DOTT JOSE on Venerdì 04 Luglio 2014 10:33

Un bambino di 5 anni morto in Ucrainae silenzio in Europa, beh, dove sarebbe la novita' a Gaza nel 2009 han piallato centinaia di case(tutte basi di Hamas,ovvio ) e anche li il menefrega imperava, e cerca pure in internet e vedi quanti ne sono morti di bambini, + di uno sicuramente . Bello stovideo Joe Biden : "Sono un sionista, ehi! Non devi mica essere ebreo per essere un sionista " http://www.liveleak.com/view?i=d09_1306421426

 

  By: Gano di Maganza on Venerdì 04 Luglio 2014 09:58

Gianlini, forse tu ed io abbiamo concezioni diverse del mondo e della civiltà. A me non piacciono i regimi che mandano l' esercito a sparare sui civili. Soprattutto non ce li voglio in Europa. Non ho ancora capito bene da tutti i tuoi discorsi e i tuoi distinguo se tu su questo sei d'accordo o no con me. ^Questo video ^è stato girato a Stanitza Luganskaya dopo il bombardamento dell'esercito ucraino su un quartiere residenziale. E' morto anche un bambino di 5 anni. Su tutto questo in Europa c'è il silenzio assoluto. Evidentemente preoccupano di più le frasi di Buttiglione.

 

  By: gianlini on Venerdì 04 Luglio 2014 07:58

mi spiace solo far così fatica ad esprimere una visione che per me è invece lampante, e cioè che l'Ucraina è un esempio di ancien regime, e la Scozia un esempio di globalized policy, per cui voi dovreste avere più simpatia per l'evolversi del caso ucraino piuttosto che scozzese tento di spiegarmi meglio tu parli del referendum della Scozia come esempio di progresso e civiltà... studiando con mia figlia ho scoperto che anche l'Irlanda del Nord ha amplissima autonomia e pure un parlamento suo.... penserei che tutta questa apertura che Londra ha manifestato verso le sue entità riunite nello United Kingdom sia stata permessa e voluta proprio perchè a Londra si è installata una classe politica più attenta al mondo globale e meno alle istanze puramente nazionali e nazionalistiche; una classe dirigente, come sottolineato più volte da Zibordi, che non si sente più inglese ma piuttosto cosmopolita fino al 1990 o giù di lì, l'Irlanda del Nord era presidiata da soldati britannici e un paio fece un'orribile fine in uno stadio, appesi nudi a testa in giù...ora ha perfino le targhe automobilistiche separate con l'indicazione NI.. mi sembra cioè di scorgere una contraddizione fra l'apprezzare Farage che non è globale e probabilmente non vede di buon occhio la vicenda scozzese e il condannare l'Ucraina in cui prevale questa idea innanzitutto nazionalistica (io sono ucraino e tu russo) tesa a mantenere integri i confini nazionali, anche ricorrendo ad aspra (e deprecabile) violenza io vedo cioè gli ucraini proprio come portatori degli ideali verso i quali Gano, Zibordi, Bullfin, Acmen, MR e altri che ora non ricordo mostrano simpatia, non degli antagonisti degli ideali stessi e dovreste caso mai trovare strano che proprio l'UE con la sua guida globalizzante e anti-popolo, accorra a sostenere la parte così sfacciatamente LOCAL del conflitto ricorrendo all'esempio del SudTirolo, non è che i cittadini di lingua tedesca si sentano più italiani di 30 anni fa, ma superano quest'idea, sentendosi europei....l'Europa è quindi se questa lettura è corretta, un progetto che permette di superare primitivi contrasti basati su odio e antipatia reciproca spero di essermi spiegato meglio

 

  By: Gano di Maganza on Venerdì 04 Luglio 2014 06:10

Guarda Gianlini, che stai dicendo esattamente le stesse cose che sto dicendo io. Nei paesi sviluppati, ricchi e democratici quando una regione si vuole separare si fanno i referendum, come avviene in Scozia e si rispetta la volonta dei popoli. Oppure gli si fanno i ponti d' oro per convincerli a restare, come è il caso del Sud Tirolo. Ma quando un paese manda invece l' esercito come Milosevic a reprimere la popolazione e fare strage di civili in Kossovo, di solito gli si mandano i bombardieri per fermarlo. Non lo si associa (di corsa) all' Unione Europea, fingendo di non sapere nemmeno quello che sta succedendo. Quello che fa specie ora infatti è che gli eurocrati di Bruzelles e delle banche, che sono soliti strillare come maiali castrati per una frase un po' sopra le righe di Grillo, di Farage o di Buttiglione (*), facciano ora finta di niente nei confronti di un regime neofascista che sta facendo la pulizia etnica in una sua regione. De minimis non curat praetor? Un' altra prospettiva sull' Ucraina, ^The Vineyard of the Saker#http://vineyardsaker.blogspot.com/^ (*) "Come cattolico considero l'omosessualità indice di disordine morale, ma non un crimine". Penso di aver visto e sentito di peggio in vita mia...

 

  By: hobi50 on Venerdì 04 Luglio 2014 06:02

Sono rimasto a bocca aperta. C'è una sensazione di ricchezza diffusa. Ma non di ricchezza accumulata nel passato ( come in Italia in certi strati della popolazione )ma di ricchezza da redditi attuali. La Germania è un paese che diventa sempre più ricco, mentre l'Italia è un paese che diventa sempre più povero. Per non parlare delle solite cose cui i tedeschi sono famosi:l'ordine ,la pulizia,l'assetto urbanistico che prevede percorsi ciclabili,verde,case con stili omogenei. Un altro mondo. Hobi

 

  By: Morphy on Venerdì 04 Luglio 2014 05:36

Che schifo vero la Germania Hobi? Quelli hanno sperperato denaro pubblico per tenere in ordine le città. Però sono anni che non ci vado per cui magari ora pure li da loro il paesaggio urbano è maltenuto. morphy

 

  By: hobi50 on Venerdì 04 Luglio 2014 05:25

Sono in Germania da mercoledì. Ieri ho fatto una passeggiata di due ore in una cittadina di 70.000 abitanti a 50 KM da Dortmund. Sto cercando gli application forms per chiedere di diventare un suddito ( non un cittadino ) della grande Germania di Angela Merkel. Hobi

 

  By: gianlini on Venerdì 04 Luglio 2014 05:08

Gano, e secondo te da Roma non muoverebbero un dito se sapessero di perdere Venezia e le entrate dal ricco nord-est? anzi...magari gli farebbero anche avere dei tappetini su cui accomodarsi con miglior agio? tu non riesci nemmeno ad immaginarti la cosa (e il sud-tirolo è un buon esempio) perchè da noi ormai i toni emotivi si sono così stemperati e per fortuna addolciti, grazie al benessere ma anche alla filosofia di tolleranza che si respira nei media, che la parola odio è solo un modo di dire, ma siamo del tutto incapaci ormai di provarla realmente questo non accade nei paesi più miseri e meno sviluppati, come appunto l'Ucraina, dove la gente si odia ancora, così come i genitori dei nostri coetanei odiavano realmente i tedeschi, e i sudtirolesi di 40 anni fa odiavano realmente gli italiani (ricordi quanti disertavano ??) da noi Mestre bombardata è inverosiimile perchè i mestrini sono tutti al bar a farsi gli spritz....ma ai tempi del primo bossi non credo fosse poi uno scenario così remoto

 

  By: Gano di Maganza on Venerdì 04 Luglio 2014 04:07

^Update from Ukraina#http://rt.com/news/eastern-ukraine-army-operation-680/^ Gianlini, se il Veneto volesse #i#davvero#/i# separarsi non credo/spero proprio che Renzi farebbe BOMBARDARE Mestre radendola al suolo, distruggere le scuole ed ammazzare donne e bambini, terrorizzando i veneti affinché se ne vadano e lascino il posto agli italiani. Provò a farlo Milosevic con il Kossovo e noi gli mandammo i bombardieri, nell' indignazione generale. Te ne sei già dimenticato oppure lo hai sapientemente rimosso ai fini della la conversazione? La Scozia farà presto un referendum per l' indipendenza e Cameron non si sogna nemmeno lontanamente di mandare la RAF a radere al suolo Edimburgo. E per tenere il Sud Tirolo con noi, dopo le prime bombe che ci hanno messo, gli abbiamo fatto ponti d' oro (*), non abbiamo fatto la pulizia etnica, ammazzando o terrorizzando chiunque fosse di lingua tedesca. Non so se questo ci arrivi a capirlo da solo. Eppure basterebbe rileggersi la storia degli ultimi venti o trent' anni. E in ogni caso l' Ucraina è un paese risultato dalla dissoluzione dell' URSS, direi non meno artificiale della ex-Yugoslavia, che infatti è finita a pezzi. Ma non è solo quello il punto. La vergogna per questa Europa delle banche e dei burocrati è che vuole associare un governo che mostra di non comportarsi meglio del regime di Gheddafi o di Milosevic (lì gli abbiamo mandato i bombardieri). Facciamo finta di niente (non una parola di condanna si leva dai burocrati di Bruxelles (**)) e tacendo i crimini che vengono commessi. Vogliamo associare alla UE un regime che sta macchiandosi di crimini gravissimi contro la sua stessa popolazione e poi facciamo gli schifiltosi per una frase di Farage o di Buttiglione. Urlano come suini sgozzati per Orban e poi fanno finta di niente per Poroshenko. Ma e' davvero questa l' Europa che vogliamo? L' Europa che ci rappresenta? (*) Se vai in Sud Tirolo ora -ci vado spesso- ti dicono che non hanno la minima voglia di andare via. (**) La strage di Odessa hanno fatto finta che non fosse nemmeno successa.

 

  By: gianlini on Venerdì 04 Luglio 2014 02:28

Gano, se domani i veneti volessero separarsi veramente (magari fomentati dall'Austria o dalla Slovenia), pensi che l'esercito italiano non interverrebbe sparando sui propri "connazionali" (che vuol dire solo che la storia li ha inseriti nella stessa nazione)? non capisco bene la tua indignazione relativamente alle scelte della UE...pensa che nella UE hanno fatto aderire una nazione in cui 4 regioni sono dominate dalla mafia.... il mio vero interrogativo è su come distinguere un russo da un ucraino....a noi profani appaiono esattamente uguali....;)

 

  By: Gano di Maganza on Giovedì 03 Luglio 2014 15:03

Gianlini, che si sopportino poco era parso anche a me. Non penso che ci voglia un' aquila per capirlo. In realtà è la popolazione dell' ovest del paese che non sopporta quella russofona dell' est e viceversa. Ma l' U-krajina intesa come nazione e non parte delle diverse trasformazioni dell' Impero Russo esiste forse da poco più di vent' anni e mi chiedo se esista davvero un concetto unitario di "ucraini". Ma allora, se non si sopportano, perché non gli permettano di dividersi? E perché invece il regime di Kiev fa strage di civili dell' Est pur di tenerseli insieme? Qualcosa non mi quadra, come non mi quadra che l' Europa di Jean Monnet (non mi chiedete di non essere ironico) voglia associarsi un paese retto da una junta che spara addosso a quelli che vuole considerare a tutti i costi propri cittadini. E soprattutto non mi torna nemmeno che un' Europa di solito tanto attenta al politically correct, alle frasi vagamente scorrette di Farage o di Buttiglione (*), finga di non vedere qui le stragi e i crimini perpetrati contro la popolazione civile, donne e bambini inclusi. (*) Ve la ricordate? "Come cattolico considero l'omosessualità indice di disordine morale, ma non un crimine", dichiarandosi poi contrario ad ogni discriminazione. Posso dire che ho visto e sentito di peggio... ^Questo invece per la UE è più "politically correct"?#http://rt.com/news/170104-ukraine-lugansk-shelling-airstrike/^

 

  By: MR on Giovedì 03 Luglio 2014 14:25

Io non voglio guerre fra fratelli. Io voglio l'Europa di Mazzini o di De Gaulle, un banchetto di nazioni sorelle libere ed eguali, ispirata al trattato di Westfalia. Sono un sognatore? Si, ma meno di chi pretende che l'esperimento eurosovietico possa funzionare.

 

  By: gianlini on Giovedì 03 Luglio 2014 14:12

Gano, gli ucraini non sopportano i russi, e i russi che abitano in ucraina non sopportano gli ucraini questo conflitto ha radici che risalgono a ben prima di UE non UE, tant'è che le frizioni in epoca post-URSS risalgono a quando al potere c'era Yushenko, più o meno 12 o 15 anni fa! in ogni caso entrambi, ucraini e russi, sono esempi di nazionalismo, quindi dovreste essere solo contenti di vedere un conflitto in nome di tale ideale, voi che non sopportate il multinazionalismo della UE e vorreste il granducato di toscana