Il Problema è l'Europa

 

  By: XTOL on Lunedì 01 Settembre 2014 16:48

della serie: È molto meglio essere giovani, belli, ricchi e in buona salute, piuttosto che essere vecchi, brutti, poveri e malati. (Massimo Catalano) È meglio lavorare poco e fare tante vacanze, piuttosto che lavorare molto e fare poche vacanze. (Massimo Catalano) È meglio innamorarsi di una donna bella, intelligente e ricca anziché di un mostro, cretino e senza una lira. (Massimo Catalano) formidabile spock

 

  By: Bullfin on Lunedì 01 Settembre 2014 16:04

Imparate da Mr...questo è ragionare..

 

 

 

  By: MR on Lunedì 01 Settembre 2014 13:22

Io sono d'accordo a tagliare la spesa pubblica peggio allocata, a patto che essa venga poi riallocata in qualche modo. Se è questo il principio, allora sono favorevole anche a far saltare teste e fucilare amministratori. Se invece bisogna tagliare la spesa pubblica per tagliare la pressione fiscale, ovvero fare il gioco delle tre carte, non sono d'accordo.

 

  By: Morphy on Lunedì 01 Settembre 2014 12:33

MR credo che si debba necessariamente prendere la via del far pagare i servizi ed in genere le prestazioni dello stato. Poi però i servizi li devi dare veramente. Pretendere che si taglino le tasse è una derivata del pretendere che si taglino i servizi o che i servizi erogati vengano pagati. In questo modo si possono abbassare le tasse e si riesce a non battere il chiodo sempre sull'argomento evasione. Nessuno però propone il taglio dei servizi in quanto le forniture allo stato sono una fonte enorme di privilegi. Privilegi che solitamente finiscono nelle tasche dei soliti ricchi. Ci troviamo difronte a due tendenze primarie di lungo periodo. L'aumento costante del debito e l'aumento costante del gap ricchi poveri (riferito solo all'occidente). Come dire che il flusso di denaro è che parte dalle casse dello stato (debito) e finisce nelle casse degli industriali. La questione dell'ecoambiente necessario per la crescita economica e la questione degli investimenti di lungo periodo nelle infrastrutture è questione fondamentale ma separata da quanto sopra.

 

  By: MR on Sabato 30 Agosto 2014 14:08

Quindi tagliare le tasse ed al contempo la spesa pubblica? Dove è il vantaggio, in aggregato? Oddio, può darsi che la migliore allocazione dia effetti anche positivi a causa di diversi moltiplicatori, ma pensare che con un output gap che ha sfondato abbondantemente la quota di 300 miliardi questa sia la soluzione mi pare da illusi.

 

  By: max-lac on Sabato 30 Agosto 2014 13:49

Secondo molti economisti non c'è carenza di liquidità, ce nè già troppa. Nonostante i bassi tassi però la domanda aggregata non riparte. Bisogna ridurre subito le tasse, a fronte di una seria spending review prorammata.

 

  By: DOTT JOSE on Martedì 26 Agosto 2014 17:36

ecco spiegato come Ikea riesce a vendere mobili a prezzi infimi: sfruttamente intensivo di operai sottopagati ricorrendo a cooperativo spesso di dubbio stampo http://www.pane-rose.it/files/index.php?c3:o44431:e1 Ikea razzista ! Lavoro da skiavista https://www.youtube.com/watch?v=9UA4kwsw_rU&feature=youtu.be&a

 

  By: MR on Lunedì 25 Agosto 2014 12:39

"Va tutto bene madama la marchesa".

 

  By: XTOL on Lunedì 25 Agosto 2014 12:29

beata stupidità di chi legge A e capisce Z chi mai ha scritto che esistono economie non pianificate? lasci perdere me e guarisca dalla logorrea cronica che la affligge. cercherò di aiutarla non rispondendo alle sue sciocchezze

 

  By: MR on Lunedì 25 Agosto 2014 12:02

Ah, la beata ingenuità di chi crede che esistano economie non pianificate...

 

  By: XTOL on Lunedì 25 Agosto 2014 10:49

uaoh! che bella notizia! un altro grande successo dell'europa dei pianificatori centrali ^Galileo: satelliti su orbita errata, «complicato» rimediare Sono a 17 mila km di altezza in orbita ellittica invece di quella circolare a 23.500 km prevista. Sono stati collocati su un’orbita sbagliata i due satelliti del sistema di navigazione europeo Galileo lanciati il 22 agosto con una Soyuz dalla base di Kourou, nella Guyana francese. Lo rende noto Arianespace, società che gestisce i lanci. I due satelliti, i primi che avrebbero dovuto essere operativi del sistema di navigazione satellitare Galileo, concorrenziale all’americano Gps, avrebbero dovuto essere posti su un orbita circolare a 23.522 km di distanza dalla Terra, invece si trovano su un’orbita ellittica a 17 mila km. Secondo il coordinatore interministeriale francese del programma Galileo, Jean-Yves Le Gall, sarà «complicato» mettere sull’orbita corretta i due satelliti#http://www.corriere.it/scienze/14_agosto_23/galileo-satelliti-orbita-errata-complicato-rimediare-828b82ca-2abc-11e4-9f31-ce6c8510794f.shtml^

 

  By: MR on Giovedì 21 Agosto 2014 12:33

E con cosa la compri fessacchiotto se sei alla canna del gas?

 

  By: pana on Giovedì 21 Agosto 2014 10:23

una valuta alta danneggia le epoportazioni ma ti facilita comprare la concorrenza Infineon compra International Rectifie per $3 miliardi 'operazione permetterà ad Infineon di migliorare la sua posizione di mercato all'estero, soprattutto negli USA ed in Asia, e di rafforzarsi ulteriormente nel segmento Power Management. Il gruppo tedesco si attende che l'acquisizione di International Rectifier avrà un effetto positivo sul suo utile per azione entro la fine dell'anno fiscale in cui sarà conclusa.

 

  By: defilstrok on Mercoledì 20 Agosto 2014 17:54

Arrivato in fondo però cerchi se per caso l'articolo continui su un altra pagina e invece è finito e pensi che se il Sole24 da poche cartelle di spazio a Zingales, poteva comprimere un poco e farci stare anche la soluzione. ......................................... Eheheh !! Ad esempio lo stato incassa questo mese più di 40 miliardi di tasse da imprese e lavoro autonomo e li cancelli, al loro posto scrivi 40 miliardi alla voce deficit, con artifici contabili, ad esempio emette crediti fiscali per 40 miliardi al loro posto. ......................................... E qui sta il punto. Perché no? E' chiaro, anzi chiarissimo, che si dovrebbe agire in questa direzione. E allora perché non si fa? Due le risposte plausibili: a) perché stanno seguendo un altro "piano" con altri "obiettivi" (ipotesi complottista); b) perché nessuno ha voglia di metterci la faccia e ammettere che l'Euro era un'idea sbagliata in partenza ed è un fallimento (ipotesi realista) ma, come ha detto qualcuno, l'Euro non è una moneta ma un metodo di governo. Autem tertium datur: sono consapevoli di trovarsi nel caso b) ma vogliono uscirne premeditando le mosse come nel caso a) sperando che nel frattempo le cose si aggiustino da sole e la gente non si rivolti prima di morire di inedia. Quartum non datur. In ogni caso, finirà in malora. Questi alla stampa, ai crediti fiscali e alla riduzione delle tasse, nell'attuale quadro dell'euro, non ci possono arrivare

Il "Denaro dallL'elicottero", Draghi, Zingales... - Moderatore  

  By: Moderatore on Mercoledì 20 Agosto 2014 17:23

tutto quello che scrive oggi Zingales sul Sole24ore è corretto, si può sottoscrivere parola per parola, perchè dice che #F_START# size=3 color=black #F_MID#"ci vorrebbe l'elicottero"#F_END#, che per i non iniziati non vuole dire niente, ma per chi segue l'economia è il termine di gergo per l'inglese #F_START# size=3 color=blue #F_MID#"Helicopter Money"#F_END#, che era il tema dei miei post di ieri sera. In italiano si traduce come: #F_START# size=3 color=blue #F_MID#aumentare la quantità di moneta#F_END#, ma dato che è un poco volgare si scrive "servirebbe l'elicottero". ^"L'elicottero che Draghi non ha (e servirebbe)"#http://www.ilsole24ore.com/art/notizie/2014-08-20/l-elicottero-che-draghi-non-ha-e-servirebbe-063611.shtml?uuid=ABVZollB^ di Lugi Zingales, 20 agosto 2014 #i# Non passa giorno senza che un politico, un economista o un giornalista rivolga un appello alla Banca centrale europea perché faccia qualcosa per combattere la deflazione nell'area euro. Nonostante i richiami, la Bce ha offerto solo dichiarazioni di disponibilità ad agire. Alle parole, però, non sono seguiti i fatti, e la situazione si fa ogni giorno più insostenibile. Il motivo di cotanto ritardo è duplice. Da un lato la Bce non riconosce ancora di aver fallito nella sua missione di garantire la stabilità dei prezzi. Questo dovrebbe essere evidente: l'inflazione media europea negli ultimi 12 mesi è stata lo 0,38% e a luglio 10 dei 18 paesi dell'euro hanno fatto registrare una riduzione dei prezzi al consumo. Il Governing Council della Bce, però, ha definito la stabilità dei prezzi come «un aumento annuale dell'indice armonizzato dei prezzi dell'area euro inferiore al 2%». Come ho spiegato l'altro ieri nel mio blog, l'obiettivo di un'inflazione «al di sotto ma vicino al 2%» è solo una guida pratica della Bce per conseguire l'obiettivo della stabilità, non un obiettivo a sé stante su cui valutare il successo delle politiche. Se la Bce non agisce, è perché non si è convinta che ha l'obbligo di agire. Il secondo motivo di questa inattività è la mancanza di strumenti. Tutti reclamano un quantitative easing, visto che in America ha funzionato. Eppure anche i migliori economisti sono in disaccordo sul motivo per cui ha funzionato negli Usa e non sono convinti che funzionerebbe in Europa. Il quantitative easing non consiste nello stampare moneta, ma nell'acquisto di titoli da parte della Banca centrale in cambio di depositi presso la Banca centrale stessa (anche chiamati riserve). Si tratta di uno scambio tra titoli e riserve. Perché mai dovrebbe stimolare la domanda aggregata e l'inflazione? Un canale è attraverso l'effetto indiretto del quantitative easing sul deficit pubblico. Riducendo il costo del debito pubblico, il quantitative easing rende meno impellente il taglio della spesa pubblica. Un altro canale è attraverso le aspettative sui tassi futuri. Di fatto il quantitative easing è una garanzia che l'aumento dei tassi avverrà tra molto tempo. Questo favorisce la speculazione finanziaria, ma - si spera - anche gli investimenti reali. Il terzo canale è attraverso la svalutazione del cambio: riducendo i tassi sui titoli, il quantitative easing favorisce la svalutazione della moneta. Questi tre canali non funzionerebbero in Europa. L'abbassamento dei tassi nominali è già avvenuto. Difficilmente il quantitative easing potrebbe comprimerli ulteriormente. Come se non bastasse, il Fiscal Compact ha imposto piani di riduzione del deficit così aggressivi che qualsiasi effetto del quantitative easing sarebbe limitato o addirittura controproducente (perché ritarderebbe il momento in cui questi piani sono riconosciuti come insostenibili). Anche l'effetto del quantitative easing sulle aspettative future sarebbe limitato. Le aspettative sui tassi nominali futuri sono già molto basse e un po' di quantitative easing non eliminerebbe lo spauracchio di una Bundesbank in agguato per alzare i tassi. Per finire, il quantitative easing non potrebbe avere un grosso effetto sul tasso di cambio dell'euro: i tassi nominali sui titoli in euro sono già molto bassi e difficilmente il quantitative easing produrrebbe una fuga dall'euro. Siamo dunque condannati a morire di deflazione? #/i# -- Il senso quindi di dire #F_START# size=4 color=black #F_MID#"ci vorrebbe l'elicottero"#F_END# è che occorre creare più moneta (NON debito), da parte dello stato oggi in Italia, ma dato che c'è il rischio che la gente capisca che si tratta banalmente di questo lo si glissa. E' come quando le banche centrali aumentano la base monetaria e lo chiamano "Quantitative Easing" o "Alleggerimento Quantitativo". In entrambi i casi si tratta sempre del banale fatto di creare moneta da parte dello stato (al posto del creare moneta da parte delle banche sotto forma di debito). L'importante è però che non si capisca e suoni come una soluzione complicata da addetti ai lavori. Per fortuna qui ci sono io a tradurre: #F_START# size=3 color=blue #F_MID#"Helicopter Money" = lo stato crea direttamente moneta "Quantitative Easing" = la Banca Centrale crea moneta.#F_END# Ci sono centinaia di articoli e studi sul "denaro dall'elicottero", ^ad esempio qui Paul Krugman#http://krugman.blogs.nytimes.com/2013/12/09/helicopters-dont-help-wonkish/?_php=true&_type=blogs&_r=0^, che tratta sul NY Times di come e quando funziona, cioè funziona quando la Banca Centrale non lo compensi con una manovra restrittiva di segno opposto...Dice Krugman, creare moneta funziona da parte dello stato, a meno che la banca centrale non si metta lei a prosciugare moneta simultaneamente, annullando quindi l'effetto. L'economia non è poi così difficile... La morale è che sia Krugman ("de sinistra...keyenesiano...") che anche Zingales ("de destra...liberista...") ora ammettono che occorrerebbe "stampare" moneta (#i# " gettare denaro dall'elicottero"#/i# , espressione inventata da Friedman). Arrivato in fondo cerchi però se l'articolo continui su un altra pagina e invece è finito e pensi che se il Sole24 da poche cartelle di spazio a Zingales, poteva comprimere un poco e farci stare anche LA SOLUZIONE. In medicina o ingegneria se uno ti dice che ci sono dei problemi dopo che li ha descritti chiedi: ok e quindi come faccio ? Trattandosi qui solo di contabilità e rendimenti di investimenti finanziarie e non di infrastrutture, semiconduttori, energia o tumori è evidente che trovare una soluzione qui è più facile, sono solo dei numeri su dei computer di banche che vanno modificati. I numeri che lo stato paga di interessi vanno ridotti, i numeri del saldo di bilancio pubblico vanno ridotti, i numeri degli incassi di imposte vanno diminuiti, nel bilancio dello stato. Ad esempio lo stato incassa questo mese più di 40 miliardi di tasse da imprese e lavoro autonomo e li cancelli, al loro posto scrivi 40 miliardi alla voce deficit, con artifici contabili, ad esempio emette crediti fiscali per 40 miliardi al loro posto.... OK ? Ripeto: "Helicopter Money" = lo stato crea direttamente moneta. Lo implica (usando un riferimento di gergo...) Zingales ora, lo dice meglio Krugman, lo spiega bene Mosler, lo diceva anche Friedman (e lo spiego io qui da tre anni almeno). Qundi alla fine lo dicono sia da destra che da sinistra, quelli che hanno una testa sulle spalle che funziona e non sono a libro paga di banche o mega fondi. Ci siamo arrivati ? Anche Zingales sul Sole24ore lo accenna (in modo indiretto e cauto perchè lui è nel CdA di ENI e ha la cattedra), che questa è la soluzione! Bene, resta solo da spiegare l'arcano ai milioni di pecoroni che non sono nel CdA di niente e non hanno la cattedra e che ogni tanto vanno a votare. Perchè non leggono il sole24 e se lo leggono non capiscono... Per chi voglia strafare: Quando sono equivalenti ^"Helicopter Money" e "Quantitative Easing" ? ^"What do people mean by helicopter money?"#http://mainlymacro.blogspot.it/2012/10/what-do-people-mean-by-helicopter-money.html^ Simon Wren-Lewis, Friday, 12 October 2012)