Sulla "dichiarazione di Meseberg"

Re: Sulla "dichiarazione di Meseberg"  

  By: DOTT JOSE on Domenica 23 Dicembre 2018 22:48

Non tutti gli ex militari vanno a lavorare nel settore della airport security allora... _____________________________________________________________________________________________________________________________________________ Passport photo of Assi Moosh, former Israeli soldier [Elheraldo] July 31, 2018 at 1:57 pm Three Israelis were arrested over the weekend in Colombia, along with 15 others, on suspicion of involvement in sex trafficking in the tourist city of Cartagena that included the sexual exploitation of more than 250 women and girls, Israel’s Ynet news reported. It’s reported that Colombian authorities also asked Interpol to arrest a former Israel soldier deported from Colombia for running a child prostitution ring. Authorities claimed that even after his expulsion, 44-year-old Israeli citizen Assi Ben-Mosh continued to manage his illicit operations in Colombia from afar. ______________________________________________________________________________________________________________________________________________- https://www.middleeastmonitor.com/20180731-ex-israel-soldier-heading-child-prostitution-ring-wanted-by-interpol/

Re: Sulla "dichiarazione di Meseberg"  

  By: shera on Giovedì 20 Dicembre 2018 10:45

Tu stai parlando di faccende interne agli Usa, io ti sto dicendo che la Russia ha sviluppato una potenza militare tale che può sbattere la porta in faccia a chiunque.

 

Tra pochi anni ci sarà una profonda crisi economica nei paesi arabi data dal crollo dei prezzi del petrolio e dalle energie rinnovabili. Enormi masse di musulmani si sposteranno in europa, passando dal sud italia, portando i partiti islamici al governo.

 

Il daesh come tutti gli arabi religiosi, sono una grave minaccia per l'umanità, sono peggio di renzi e la boldrini messi assieme e che figliano in continuazione.

Re: Sulla "dichiarazione di Meseberg"  

  By: Gano di Maganza on Giovedì 20 Dicembre 2018 10:42

‘Russia wins’: Fury in Washington as Trump announces withdrawal from Syria

 

Eccoci qua. Come dicevo prima, non sarà facile per lui portare le truppe a casa.

Re: Sulla "dichiarazione di Meseberg"  

  By: Gano di Maganza on Giovedì 20 Dicembre 2018 06:03

Shera> "Trump si ritira dalla Siria,"

 

A parte il fatto che l'ISIS è stato sconfitto da russi, siriani ed iraniani e non dagli USA come afferma Trump, non sono convinto che il Pentagono e il Deep State gli permettano di ritirarsi..

 

Incidentalmente, subito dopo il tweet di Trump, l'UK foreign Office si è precipitato ad affermare che Daesh will remain a threat in Syria.

Re: Sulla "dichiarazione di Meseberg"  

  By: gianlini on Giovedì 20 Dicembre 2018 01:29

Combattere gli islamici è un hobby.

L'uomo più potente al mondo, e non so se esiste, è chi potrebbe spegnere o rendere sostanzialmente inattivo Internet.

 

Re: Sulla "dichiarazione di Meseberg"  

  By: shera on Mercoledì 19 Dicembre 2018 23:17

Trump si ritira dalla Siria, i Russi continuano a combattere gli islamici

 

dopo il fallimento del raid di qualche mese fa, la Russia ha preso il posto degli Usa come leader mondiale

Gano tu sei uno che forse se ne è accorto

 

l'uomo più potente al mondo è chi comanda in Russia

Re: Sulla "dichiarazione di Meseberg"  

  By: Gano di Maganza on Domenica 30 Settembre 2018 10:56

Da mondo unipolare Trump sta rendendo il mondo multipolare. Non è quello che volevamo tutti?

Re: Sulla "dichiarazione di Meseberg"  

  By: pana on Venerdì 28 Settembre 2018 10:30

come da me previsto e anticipato, le politiche estere del trumperio

stanno compattando il resto del mondo in chiave anti usa..

Il figlio del marine che vuole cacciare gli Usa da Okinawa

27 Settembre 2018
La sfida di Denny Tamaki, il candidato governatore nell’isola giapponese popolata da basi americane

Re: Sulla "dichiarazione di Meseberg"  

  By: gianlini on Mercoledì 19 Settembre 2018 10:47

Qui è prevalentemente traffico di droga, che ai piani alti è tutta in mano a italiani.

Quando invece fanno retate per la prostituzione beccano in genere albanesi, rumeni o nigeriani.

Ad ognuno il suo ambito.

Re: Sulla "dichiarazione di Meseberg"  

  By: pana on Mercoledì 19 Settembre 2018 10:39

ma come '?? gian..ma come ??

cosa leggo?? banfi,toscano,,rossi

sono cognomi italiani! vorresti dirci che non ci sono solo

gli immigrati a delinquere??

ci sono pure italiani???

no sicuramente sono immigrati della seconda generazione

Re: Sulla "dichiarazione di Meseberg"  

  By: gianlini on Mercoledì 19 Settembre 2018 08:18

Gano, ti ricordi che a proposito degli agenti circondati a Torino avevo scritto questo?

By: gianlini on Giovedì 13 Settembre 2018 23:09

Torino è una città molto rossa.

Non mi stupisce questo episodio.

Il quartiere Barriera soprattutto è abbastanza famoso per non essere un gran bel posto e un quartiere molto operaio e proletario. L'analogo a Milano poteva essere, una volta, il quartiere Comasina.

 

Guarda qui, e dimmi se non ho un occhio fine per queste cose (alla fine mi ero sbagliato sull'"una volta"):

Comasina, la rivolta contro la polizia: gli abitanti in piazza circondano gli agenti

Blitz con cinque arresti. L’escalation della mala nel quartiere. Alla fine per riportare la situazione alla calma e permettere l’arresto dei «rivoltosi» è servito l’intervento di altre sei volanti

In manette finiscono in 5, anche se dopo l’udienza della direttissima tre sono stati rilasciati in attesa del processo. Per Nicholas Banfi, 20 anni e Dylan Rossi, 19, è scattato l’obbligo di firma, mentre per Nicola I. D. L, 46 anni, non sono stati presi provvedimenti cautelari. In carcere sono invece finiti Cosimo Ciriello, 40 anni e una lunga fila di precedenti, ma soprattutto Savino Banfi, 41 anni, originario di Barletta ma da sempre considerato uno dei «capi» della piazza della Comasina. Uomo vicino sia ai fratelli Toscano — Massimiliano ex titolare della carrozzeria Ambrocar di Novate, base del narcotraffico — sia alla famiglia Flachi. Agli eredi di quel Pepé Flachi, uomo delle cosche calabresi, da sempre padrone di Bruzzano e della Comasina e condannato all’ergastolo nelle inchieste antimafia degli anni Novanta.

https://milano.corriere.it/notizie/cronaca/18_settembre_19/comasina-rivolta-contro-polizia-abitanti-piazza-circondano-agenti-15b338fc-bb6b-11e8-bdaa-50b21d428469.shtml

Re: Sulla "dichiarazione di Meseberg"  

  By: pana on Martedì 18 Settembre 2018 19:56

pillon pillon che fa rima con...

vuole un ddl dove la mediazione famigliare sia obbligatoria e a pagamento, caso vuole che abbia uno studio legale operante nella mediazione famigliare durante i divorzi..eheheheh

amily Day e promettente " cacciatore di streghe " nelle scuole. Ma non solo. Il senatore Simone Pillon che si è distinto negli ultimi mesi per diverse iniziative a favore della "famiglia tradizionale" è anche un mediatore familiare.

Re: Sulla "dichiarazione di Meseberg"  

  By: pana on Martedì 18 Settembre 2018 12:32

uccisa non da 40 coltellate ma da 85 !!!

dove sono gli indignados??

Jessica Valentina Faoro venne uccisa con 85 coltellate, più del doppio di quelle ipotizzate in un primo momento. È il risultato dell’indagine, appena chiusa dal pm Cristiana Roveda in vista della richiesta di rinvio a giudizio

ha pure dato fuoco al cadavere...

Re: Sulla "dichiarazione di Meseberg"  

  By: Gano di Maganza on Lunedì 17 Settembre 2018 16:41

Bisogna anche essere un animo gentile e tranquillo.

Re: Sulla "dichiarazione di Meseberg"  

  By: gianlini on Lunedì 17 Settembre 2018 16:31

Io viaggio molto in scooter, e in scooter i comportamenti altrui possono essere ovviamente molto pericolosi.

Quindi educare gli automobilisti a guidare correttamente è fondamentale.