Per la setta dei cocomerai

 

  By: marco on Venerdì 29 Giugno 2007 12:56

Anche la moda a Milano si è accorta dei nuovi ricchi: ^Hedge-Fund Chic#http://dealbook.blogs.nytimes.com/2007/06/28/milans-latest-trend-hedge-fund-chic/^

 

  By: Esteban on Giovedì 28 Giugno 2007 18:41

Idealisti o no ... Grillo ha sputato in faccia a tutti i parlamentari europei situazioni che sicuramente pure loro hanno internamente ... Magari in misura o tipologia diversa . Certi di loro non ridevano affatto . La cultura ha sempre aiutato ... è l'ignoranza che danneggia la libertà delle persone ... Sono stanco di sentire come definiscono all'estero un Italiano , mafioso o "chiacchera" come ci considerano in europa , siamo NOI Italiani che limitiamo la nostra libertà ... Provate per una volta a non andare a votare ... Voglio vedere se si trovano un 25% di votanti che scuse trovano .... E' giusto si sappia quale è la situazione reale in modo che si pesino le persone in base alle "palle" che raccontano. E' molto probabile che ci si rimetta da tutto ciò ... Molti soldi stanziati dall'unione europea trovano ingresso in Italia grazie alla politica e agli intrallazzi degli amici degli amici ... Hai idea di quanto si sarebbe potuto fare con quei soldi se usati con criterio pernsando al futuro invece che finire nelle tasche di persone che poco gli interessa perchè i figli li piazza in politica ... Mi fermo perchè come ho detto prima non serve parlarne qui ... e mi riscaldo il sangue .... Ciò che ha fatto grillo però ... serve !!!! E se mi chiedi chi preferisco tra Grillo e questo Individuo ^Berlusconi al Parlamento Europeo#http://video.google.com/videoplay?docid=-434138034838085792^ non ho problemi a risponderti Grillo ... Ma se mi chiedi pure cosa penso ora della Sinistra e del nuovo partito che cerca di creare per non essere silurata ... Semplicemente che si levino dalle palle e ... se proprio noi giovani dobbiamo lavorare gratis per sopperire alle loro truffe ... Almeno ci lascino decidere come risolvere i "Loro" problemi ... Fantastici questi video visti in serie ... Ma per favore vogliamo continuare a prenderci in giro ?

 

  By: defilstrok on Giovedì 28 Giugno 2007 18:09

Caro Esteban, siamo degli sprovveduti idealisti! O vogliamo ancora sperare che finalmente un giorno questa valanga di cacca venga spazzata via? Io ci provo, ma è sempre più frustrante. D'altronde, senza tirar fuori G.B. Vico, la storia della Storia è farcita di periodi scuri, gonfi di nefandezze, che si sono protratti per anni. Purtroppo, essi raramente si sono risolti con una rinascita, ma assai più spesso con il declino

 

  By: Esteban on Giovedì 28 Giugno 2007 17:31

E pure questa è fantastica !!!! Grande !!!! ^Grillo al Parlamento europeo: so chi ha messo le "assimilate" nel Cip6#http://www.ecoblog.it/post/3800/grillo-al-parlamento-europeo-ecco-chi-ha-messo-le-assimilate-nel-cip6^ pure questa sui dico dai 15 minuti in poi ... ^Un ciclone al Parlamento europeo#http://www.ecoblog.it/post/3791/un-ciclone-al-parlamento-europeo^

 

  By: Esteban on Giovedì 28 Giugno 2007 17:03

Ciao Defil :-), Perchè mi istighi ???? Non me ne frega un ***** se sta sulle palle alla maggioranza nel sito... Per quanto mi riguarda, anche se, come comico guadagna sempre in immagine(quindi approfitta), è pure uno dei pochi che spende 2 parole sulla realtà dei fatti, anzichè perder tempo (ancora) a fare distinzioni Idiote tra Destra Sinistra e centro programmi e assurdi discorsi del menga ... I Ladri son sempre gli stessi ... Come faceva quella frase nelle intercettazioni telefoniche di quel pentito MAFIOSO ... Siamo stati, siamo , saremo ? Beh ... non c'è + sangue che scorre per le strade ma in compenso la MAFIA si è estesa alle istituzioni + alte .... il sangue non serve + Per quanto mi riguarda ho finito con il VOTO !!! La DEMOCRAZIA ce l'hanno rubata con una stupida legge in parlamento ... e noi stupidi ( di ogni categoria ) stiamo quì a discutere su quale ladro sia il + opportuno (forse perchè alla fine fa pure i nostri di interessi ). P.s. Non ci ha sputtanato Grillo ... Ci siamo sputtanati da soli nel tempo , solo non abbiamo nemmeno le palle per ammetterlo . Prova chiedere cosa ne pensa la maggioranza degli italiani con ciò che ha detto ... vedrai che di DX o SX sono d'accordo con ciò che esprime.

 

  By: defilstrok on Giovedì 28 Giugno 2007 15:58

Lo so che sta sulle palle a metà dei partecipanti al Forum, a partire dal nostro ospite. Ma non sono qui a fare tifo per l'uno o per l'altro, o a perorare cause. Sono piuttosto a dire, visto che oggi si parlava di "previsioni" che tra "La casta" di Rizzo-Stella e la proposta odierna di ^Grillo#http://mediacenter.corriere.it/MediaCenter/action/player?idCanale=Italia&filtro=Tutti&pagina=1&passo=5&uuid=10c5e46e-256a-11dc-a2e1-0003ba99c53b&navName=1^ al parlamento europeo, stavolta c'è la probabilità che si scateni un polverone pari a quello prodotto ai tempi di "mani pulite". P.S.: si dirà che Grillo ci ha sputtanati di fronte a mezzo mondo, ma secondo me chi si deve vergognare davvero a mostrarsi in giro è qualcun altro

 

  By: giveme5 on Lunedì 25 Giugno 2007 13:54

Dott. Jose qui mica si fa a gara a chi è + immacolato, di farabutti ne trova quanti ne vuole nel centrodestra. Ma Baffino e la sinistra ci hanno fatto una testa così circa la loro superiorità etico-morale, sulla loro terzietà rispetto ai business della galassia della cooperazione rossa. Ricorderà che durante tangentopoli hanno avvallato il lavoro di procure e media (e soffiato sul fuoco) che ha distrutto la classe politica avversa, proprio in nome di questa loro superiorità. Non sono stati sfiorati da Tangentopoli pur essendo il PCI la struttura politica + elefantiaca e costosa d'Italia: come si pagavano? solo coi soldi ricevuti da lasciti testamentari dei compagni o guadagnati con le feste dell'unità ? Ma per favore.... e sempre a parlare del loro essere migliori, nonostante abbiano ricevuto x lustri miliardi di rubli dai nemici della ns. nazione e dell'umanità (l'URSS). Questa strategia menzognera della superiorità morale della sinistra l'hanno perseguita fino l'altro ieri: ricorda le camionate di m..da che hanno tirato addosso ai "furbetti del quartierino", ai buzzichi amici del demonio (berlusca) ? Bene, proprio col (si è scoperto poi) compagno Ricucci & Co. il buon Consorte tramava e di ciò informava i soddisfatti Fassino/Dalema/Latorre, grazie alla cercata sponda di Mr. Fazio (all'epoca da loro difeso). Quando servono a loro, pecunia non olet. Adesso è girato un po' il vento, ai padroni del vapore servono altri burattini quindi emerge qualche puntina dell'iceberg di ciò che era ed è veramente il pci/pds/ds. Chi vive in Emilia & Toscana sa bene che razza di ragnatela di intrecci ci siano tra politica e affari. E loro a far la morale sul conflitto di interessi. Ma a va a dar via ...........

 

  By: GZ on Lunedì 25 Giugno 2007 12:46

Per compensare il fatto che non si indaga sui 45 milioni in Svizzera in nero di Consorte e Sacchetti usciti dall'opa Telecom Del resto dedicano risorse e mezzi a fermare i mafiosi che vogliono rimediare all'indulto -------------------------------------- I boss: «Maledetto indulto Troppi ladri, uccidiamoli» Fermato piano per eliminare chi rubava nelle aziende del pizzo PALERMO — Sembra di sentirli canticchiare le note di Venditti su «questo mondo di ladri», di vederli recitare in un film con lo stesso titolo riproposto da Vanzina. Ma gli attori del sinistro canovaccio scoperto dai carabinieri di Palermo sono vecchi e nuovi boss di Cosa Nostra decisi a garantire una sorta di «ordine pubblico mafioso» liberando la provincia dai «cani sciolti » che rubano «senza rispetto » non appena «escono dall’Ucciardone grazie a quel maledetto indulto». E se la prendono con lo Stato gli eredi di Bernardo Provenzano, sorprendendo i militari che li intercettano. Pronti allo sterminio dei ladruncoli, come borbottavano fino ad un paio di giorni fa Giuseppe Bisesi e Giuseppe Libreri, un emergente di appena 31 anni e il capo della famiglia mafiosa di Termini Imerese, due dei nove arrestati ieri con un blitz di grosso spessore che ha consentito di scoprire i segreti del «Codice Provenzano», la famosa «Bibbia » con un elenco di sigle decriptate e associate ai nomi dei fidati interlocutori dello Zio Binnu. Una «legenda» che fa tremare complici e fiancheggiatori, che avrà gran peso in tante indagini perché si scopre l’identità del numero 25 che sta per Antonio Rotolo, del capomafia Antonino Cinà indicato col 164, fino ai «30, gr. e pic.», ermetica sigla usata per Salvatore e Sandro Lo Piccolo, padre e figlio, appunto, grande e piccolo, «gr e pic». Ma, intanto, nel paradosso di questi nostri tempi, come dato secondario eppure emblematico, risalta il tono dei due mafiosi indispettiti contro la «debolezza dello Stato», decisi «a rompere le corna e scippare la testa a cani sciolti e scappati di casa», come diceva infuriato Bisesi: «Il problema dei ladri c’è stato sempre, non solo qua. Ma ora con quest’indulto siamo rovinati». Affermazioni che richiamano frasi famose finite nello Stupidario di mafia scritto da Lino Buscemi e Antonio Di Stefano. Come quella di Gaspare Mutolo, il pentito accusato al processo di furti, minacce, abigeati, quasi offeso: «No, signor giudice, mai commessi reati infamanti, io solo omicidi».

 

  By: gianlini on Domenica 24 Giugno 2007 23:29

io non capisco invece tutto l'accanimento su mr Corona, in arte fotografo. ha finalmente indicato un settore in cui si fa poco nero (tranne per personaggi molto in vista), non ha avuto remore nel dichiarare di guadagnare 300.000 euro al mese, ha snocciolato cifre su cifre evidentemente sicuro di averci pagato sopra le tasse, e ancora c'è qualche pm che lo vuole perseguire???? peraltro, molto candidamente ammette che: Vip senza fattura A Di Maio il paparazzo spiega perché Coco e gli altri vip non vogliono mai la fattura per le foto che ritirano: «Questi signori non vogliono fatture perché comunque è una prova per loro di una cosa che vogliono cancellare.."

 

  By: GZ on Domenica 24 Giugno 2007 01:22

dott jose, qual'è stata la maggiore tangente della storia d'italia come amnontare di denaro ? i 45 milioni di euro trovati in Svizzera in nero al capo diessino di Unipol, Giovanni Consorte, soldi arrivati tramite la Hopa di Gnutti e Colannino come parte della scalata di Telecom organizzata con presidente del consiglio d'Alema ai tempi di mani pulite si sono scoperte tangenti da 2 o 3 miliardi di lire massimo l'una, i diesse si sono presi 90 miliardi di vecchie lire in svizzera in un colpo solo tramite insider trading sulla scalata telecom D'Alema telefonava l'estate scorsa al compagno di partito Consorte per incitarlo a scalare BNL "...facci sognare..." ed è tuttora in ottimi rapporti con lui, che è sempre parte del partito, per il semplice fatto che i 45 milioni di euro non li ha presi per sè... hanno messo in carcere Consorte come Coppola, Ricucci e gli altri per farlo collaborare e dire da dove esattamente e come siano arrivati i soldi e dove erano destinati (ai Diesse) ? qualcuno si preoccupa più di questa storia ?

 

  By: Fortunato on Sabato 23 Giugno 2007 21:01

steco ti ringrazio per il link da te postato. Ora ne posto un altro nel quale si mette in evedenza con estrema chiarezza tutti i retroscena, che giudico davveri miserandi. Il tutto a spese della TV di stato. http://www.ilgiornale.it/a.pic1?ID=187728 Ormai siamo alla farsa. Questo paeseè ormai allo sbando: tutti parlano di tutto senza alcun senso. Fortunato

 

  By: steco on Sabato 23 Giugno 2007 20:18

personalmente non l'ho vista, ma mi son fatto un' idea ^leggendoquì#http://www.disinformazione.it/santoro_clima_ambiente.htm^

 

  By: Fortunato on Sabato 23 Giugno 2007 17:25

Sempre per rimanere in tema, con tutto il rispetto di coloro che producono cocomeri, chi di questo rispettabilissimo forum ha seguito la trasmissione di ANNOZERO (relativo ai problemi del clima) dei questa settimana? Personalmente l'ho trovata molto interessante per trarre le dovute conclusioni. Fortunato

 

  By: DOTT JOSE on Sabato 23 Giugno 2007 12:32

Ecco qua..bravo..il problema e' D'Alema,ma poi che reato avrebbe commesso? trasmissioni intere sul NULLA..quando invece leggi cose del tipo che passano sotto silenzio generale (chissa perche): MILANO (Reuters) - I giudici della terza sezione della Corte d'Appello di Milano hanno confermato oggi la condanna a due anni di reclusione, già inflitta in primo grado, al parlamentare di Forza Italia Marcello Dell'Utri e all'uomo di affari Vincenzo Virga, per tentata estorsione. La sentenza letta in aula dai giudici è la conclusione del processo in appello per una vicenda che riguarda la sponsorizzazione da parte di Publitalia - guidata all'epoca da Dell'Utri - della Pallacanestro Trapani nel 1992. +-------------- notare che il Virga e gia' in galera per 2 omicidi.. che uno debba lavorare per pagare la pensione a sti tipetti qua.. veramente inzio a capire i leghisti ora...

 

  By: giveme5 on Mercoledì 20 Giugno 2007 16:57

Come l'elefantino sistema il baffino L’imprenditore liberale D’Alema improvvisamente dice quel che non ha mai detto. Non è serio Non si può essere per la coppia aperta solo dopo che tua moglie o tuo marito ti ha scoperto con l’amante. O meglio, si può, ma non è serio. Ora scopriamo un D’Alema che mette nello stesso letto politica e affari, perché oggi è naturale che sia così, dopo che per dodici anni il “conflitto d’interessi” e il “partito azienda” erano lezioncine da impartire agli elettori e scomuniche per via legislativa da infliggere agli avversari. Non si può parlare del clima del ’92 come di una sciagura imminente da scongiurare, quando sulle macerie giudiziarie del ’92 fu festosamente costruita una gioiosa macchina da guerra. Non si può sostenere con toni dottorali che Coop e Partito sono entità autonome e distinte, per poi spiegare con gli stessi toni dottorali che in fondo è ovvio che il Partito tifasse per le Coop fino al punto di trattare anche con qualche dc factotum. Non si può essere il figlio naturale di Berlinguer, ma anche l’armatore telefonico di operazioni bancarie. Non si può tacere per anni sugli eccessi della procura di Milano e non solo, e a un certo punto diventare ferocemente garantisti quando la finanza ha la fiamma rossa, altroché gialla. E magari c’è qualche domanda cui rispondere su quelle due identiche somme che insieme fanno quasi 50 milioni di euro nei conti immobili di due dirigenti di Unipol. Non ci si può mostrare magnanimi nei confronti del rivale, a opa morta e intercettazioni svelate, con l’arroganza di chi ritiene possibile ribaltare a tal punto il piano della verità da far ritenere in difficoltà l’opposizione e non, com’è invece, la maggioranza. Non ci si può improvvisare imprenditore liberale. Non è serio. Il Foglio (20/06/2007)