Anca ogi g'han ciapà Binladen, l'ISIS...

 

  By: delta0618 on Mercoledì 19 Gennaio 2005 23:50

a proposito di ^DRUDGE REPORT#http://www.drudgereport.com^...stanno investigando sulla minaccia di una bomba sporca a Boston.."FEDS PROBE TERROR THREAT IN BOSTON"

 

  By: Ken Griffin on Sabato 08 Gennaio 2005 17:58

ehi! "all we are saying is : Give War a Chance"!!!

 

  By: GZ on Martedì 04 Gennaio 2005 18:57

nessuno parla di queste fantomatiche notizie che citate oggi, su reuters, telerate, bloomberg o ^drudge report#http://www.drudgereport.com^ cioè le fonti a cui guardano gli operatori di borsa inoltre anche nel business del terrorismo le cose cambiano, da tre anni Usama non ha combinato più quasi niente e nemmeno i suoi video e cassette fanno molto notizia sembra che l'uomo sulla cresta dell'onda sia oggi il tagliatore di teste, Zarqawi, che Usama stesso una settimana fa ha riconosciuto ufficialmente come capo di Al Qaeda in Iraq

 

  By: cisha on Martedì 04 Gennaio 2005 18:07

La notizia della cattura è stata smentita dalle autorità americane. In realtà anche se lo hanno preso (e forse è vero) prima lo torchiano nel profondo delle viscere (gli danno una bella strizzatina via) poi gli fanno riassorbire i lividi (oppure lo drogano e gli rifanno il trucco) dopo di che lo mostrano ai fanatici per farli sbollire. Cmq la sua cattura è solo una questione di tempo (poco) e così pure per il santone.

 

  By: polipolio on Martedì 04 Gennaio 2005 10:34

al Zarqawi arrestato a Baquba ? Dubai, 4 gen. - (Adnkronos) - Abu Musab al Zarqawi, il luogotenente di Osama Bin Laden in Iraq, sarebbe stato arrestato a Baquba. Lo ha rivelato un giornale degli Emirati arabi uniti. (segue)

 

  By: cisha on Martedì 28 Dicembre 2004 18:18

E piano piano il santone scopre il suo giuoco vero. Impadronirsi del potere in Iraq e continuare a poppare fiumi di dollari dopo aver poppato per anni quelli del babbo. E bravo Osama.

 

  By: GZ on Lunedì 27 Dicembre 2004 20:37

Sembra che non sia così facile interpretare il Corano. ------------------------------------- IL CAIRO, 27 DIC - ''Tutti coloro che partecipano alle elezioni in Iraq sono atei, non credono in Dio''. Lo ha affermato Osama Bin Laden nella registrazione a lui attribuita, che la tv del Qatar Al Jazira ha mandato in onda nel notiziario in corso. ---------------------------------------------------------- Asia News: Iraq, ^Al Sistani benedice il partito sciita per le elezioni#http://www.asianews.it/view.php?l=it&art=2032^ "......... il Grande Ayatollah Ali al Sistani, la massima autorità religiosa sciita nel paese.....Il blocco sciita presenterà ben presto una lista di tutti i candidati: un comitato nominato da al Sistani sta esaminando i nomi dei possibili concorrenti alle elezioni. I politici sciiti stanno organizzando ed intendono svolgere le elezioni Se la parte sciita vincerà la tornata elettorale, sarà la prima volta nella storia dell’Iraq che gli sciiti....

 

  By: gianlini on Venerdì 24 Dicembre 2004 16:55

altrettanto! auguri a tutti!

 

  By: cisha on Venerdì 24 Dicembre 2004 16:50

Auguri di buone feste a Zibordi & CO. e a tutto il forum di Cobraf.

 

  By: gianlini on Venerdì 17 Dicembre 2004 11:35

I suoi riassunti Zibordi, sono sempre molto utili. Se uno guarda solo i media, non riesce a non farsi travolgere dalla continua sequenza di abuso di notizie per cui sembra che gli irakeni debbano venirci quasi ad uccidere casa per casa, proponendo in apertura di qualsiasi tg o radiogiornale la sicuramente triste ma pure un po' stramba storia di un emigrato all'estero ormai da 30 anni con qualche grilletto per la testa (e sfortunatamente per lui anche troppo vicino alla testa) che non ha trovato niente di meglio che andarsi a ficcare nel posto peggiore al mondo. Per la cronaca due morti in uno scontro fra Tir questa notte vicino Modena....qualcuno oserà più imboccare la A1 proveniendo da nord? Perchè per questo secondo caso non si è attivata la cellula di crisi del governo, non abbiamo avuto commenti e reportage..ecce.cc...

 

  By: Gano on Venerdì 17 Dicembre 2004 10:32

Ogni tanto sembra che la coincidenza tra borsa ed eventi sia straordinaria. A guardare quel grafico sembrerebbe che per tutto il 2004 si fosse preparata al movimento di dicembre.

Cosa è veramente successo nel 2004 - gz  

  By: GZ on Venerdì 17 Dicembre 2004 02:24

Adesso tutti parlano di nuovo di Utili, Tassi di Interesse, flussi di denaro, IPO, fusioni, PIL e tante belle cose economiche, ma la verità è che il mercato è stato CONGELATO da marzo a settembre in coincidenza con: 1) l'offensiva dei terroristi e 2) l'elezione presidenziale. Ed è ripartito quando ha visto che sono stati sconfitti e ha vinto Bush. Cosa succederà in futuro non lo sappiamo, ma il 2004 ha girato solo intorno a queste due cose e basta, il resto non contava Da MARZO A SETTEMBRE la situazione era completamente diversa, tutti i media e anche i report di borsa parlavano di terrorismo, c'erano dozzine di attentati in tutto il mondo, dalla turchia al marocco alla stazione di Madrid all'indonesia, autobombe dappertutto in iraq, sabotaggi di oleodotti continui, l'ondata delle decapitazioni in video degli ostaggi, le centinaia di irakeni ammazzatti perchè collaboravano con il governo.... Lo stallo del mercato è coinciso con due cose: 1) In MARZO quattro civili americani che lavoravano a Fallujia sono caduti in un imboscata, sono stati fatti a pezzi e filmati appesi a un ponte e questo è stato l'inizio di una catena di attentati. I marines hanno circondato Fallujia e hanno iniziato a combattere strada per strada per, ma dopo tre giorni sono stati fermati dalla Casa Bianca. Erano apparse le foto della prigione di Abu Ghrab e sull'onda del can can per lo scandalo hanno deciso di sospendere l'offensiva. Da quel momento Fallujia è diventata la base dei terroristi di Zarqawi che hanno lanciato una campagna di stragi con autobombe, attacchi ai convogli e poi le decapitazioni con i video. In giugno è stata occupata anche la città santa sciita dalle milizie sciite di Moqtada Al Sadr, tutti i giornali parlavano della "rivolta sciita" 2) In parallelo in FEBBRAIO-MARZO è iniziata la campagna presidenziale con la nomina di John Kerry e tutto il clima dei media è cambiato, in pratica hanno scatenato una campagna contro l'occupazione militare dell'Iraq, rispetto a un anno prima l'Iraq è diventato l'unico tema di cui si parlava e fino a luglio i sondaggi davano Kerry e Bush pari e c'era la sensazione che con il caos dell'Iraq Bush avrebbe perso. Intanto per paura dei sondaggi l'amministrazione ha rimandato le offensive in grande stile contro i terroristi che hanno occupato Fallujia e altre città minori. E il petrolio dai 28 dollari è esploso ed è arrivato a 55 dollari Dopo la convenzione repubblicana del 27-28 AGOSTO Bush è passato di colpo in testa nei sondaggi e da allora è stato sempre in vantaggio fino a fine ottobre quando per una settimana sembravano di nuovo pari come in giugno-luglio. A fine AGOSTO c'è stata anche la battaglia con le le milizie di Moqtada Al Sadr ed è stata riconquista la città santa sciita. Dopo che sono stati sconfitti non si è più sentito parlare di lui e da allora gli sciiti non hanno più fatto niente contro il governo di Allawi, anzi ora sono quelli che vogliono l'elezione a tutti i costi. Ci sono state le elezioni in Afganistan che sono state un successo enorme con un grande eco in tutto il mondo arabo, la prima volta che un elezione libera eleggeva un governo democratico in un paese arabo-musulmano e ha eletto un presidente filo-occidentale . Nelle ultime settimane diversi gruppi di talebani hanno trattato la resa Usama Bin Ladin è riapparso in video per la prima volta dopo tre anni per attaccare personalmente Bush tre giorni prima delle elezioni. Il 4 novembre è stato eletto Bush a sorpresa perchè invece di una vittoria di misura ha avuto quattro milioni di voti di vantaggio su un affluenza record Quattro giorni dopo è iniziato la battaglia a Fallujia che in aprile era stata rimandata: circa 3 mila miliziani di Zarqawi o Baathisti sono stati uccisi o catturati. Zarqawi alla fine ha fatto un comunicato lamentando che gli ayatollah sunniti lo avevano abbandonato e lasciato che migliaia di martiri morissero. Da quel momento non si sono visti altri video e gli attentati sono calati drasticamente in tutto l'iraq. Dopo qualche giorno il petrolio ha cominciato a scendere e da 55 dollari ha toccato 40 dollari una settimana fa. Se uno invece interpretava in base ai rialzi dei tassi o agli utili o simili coglieva forse la tendenza di fondo, ma non IL TEMPISMO DEGLI EVENTI. La borsa americana nel 2004 ha girato intorno a questa sequenza di eventi ed è salita da settembre quando ha visto che Bush vinceva e che la guerra era alla svolta. Ovviamente la BORSA ANTICIPA SEMPRE DI QUALCHE SETTIMANA L'ESITO (IL BELLO è CHE INDOVINA SPESSO....). E' sempre lo stesso schema: esattamente con nel novembre 2001 con l'Afganistan e nell'aprile 2003 con l'attacco a Saddam.

 

  By: Gano on Giovedì 16 Dicembre 2004 23:38

GZ: ora se anche lo prendono vale al massimo un punto percentuale per i listini cosa vuole dire promettere molto e mantenere poco --------------------------------------------------------- Ahah... Mi vien da ridere perche' ora Bin laden vale meno di un punto percentuale sul Nasdaq... Pero' e' vero. Ha ragione GZ. Vorrei pero' fare notare che quando alcuni mesi fa dicevo che il terrorismo di AlQaeda era al tramonto, non dicevo solo c@xxate. Ne' melo aveva detto la Questura, come facilmente ironizzato da qualcuno su questo forum... ;-) Infatti, quello di AlQaeda e' un terrorismo che ha preso la via discendende non appena gli hanno tolto il territorio in cui aveva le basi operative; cioe' l' Afghanistan. Dovete considerare che con le risorse di un' intera nazione a disposizione il terrorismo ha possibilita' praticamente illimitate. Quando invece si riduce ad un pugno di disperati costretti a rifugiarsi braccati in grotte su montagne a piu' di 3,000 metri, le sue possibilita' operative si ridimensionano enormemente. Tutto sommato mi pare pure un ragionamento abbasta ovvio. Probabilmente alcune cellule operative sono rimaste in funzione, vige anche qui la legge della forza d' inerzia; ma col tempo e' inevitabile che si estinguano anche loro. Poi, per la campagna di Bush hanno avuto il bisogno di pompare il rischio terrorismo, ma quella era, a mio avviso, piu' che altro propaganda elettorale. Ora infatti, passato l' Election Day, non ne parla piu' nessuno. Cordialita' Gano

 

  By: gianlini on Giovedì 16 Dicembre 2004 18:22

Ciro, fratello di Salvatore Santoro, ha detto all'Ansa che il congiunto aveva una donna araba, forse dell'Arabia Saudita. Ha poi aggiunto che qualche tempo fa il fratello ha telefonato alla madre, rientrata in Italia, dicendo che andava in Iraq ad 'aiutare la gente'. ------------------------------- Forse è l'"aiutare la gente" che è una filosofia di vita incomprensibile per molti irakeni...

 

  By: gianlini on Giovedì 16 Dicembre 2004 16:03

cosa vuole dire promettere molto e mantenere poco ------------------ toccatina.....