Si Schianta Tutto

 

  By: Bullfin on Martedì 11 Giugno 2013 14:17

In ogni caso l'Italia e' gia' fallita, i calcoli antitraderiani (ben piu' accurati di quelli dell'ocse, del fmi o di eurostat) danno il debito a fine anno ad almeno il 136% e a quel punto puoi anche andare a Napoli ad accendere un cero a san Gennaro, sei fallito lo stesso! Tanquillo che l'ocse fmi etc sanno bene che il nostro debito è irrecuperabile...comunque d'accordo con te...stando così le cose siamo irrecuperabili.

FULTRA 10 MARZO 2020: Qui sotto la fotocopia dal vero "cialtrone medio italico" : Antitrader. Fatene una copia del pensiero per i posteri e quando tra 50 anni vorranno capire perchè l' talia sia finita miseramente

 

  By: antitrader on Martedì 11 Giugno 2013 14:11

La finestra di tregua generosamente concessa dai mercati si e' chiusa. E mo' so cazzzzzz! Tra lo sgomento di quei cretini che hanno vissuto questi mesi di tregua al grido di: togliamo l'imu! Togliamo l'iva! Tagliamo il cuneo fiscale! Regaliamo ai disoccupati una batteria di pentole in pura ceramica! Comincia la stagione dei fallimenti degli stati, c'e' solo da sperare che non si mettano a fare un altro pastrocchio quale l'euro nord e l'euro sud. Purtroppo l'inspiegabile forza dell'euro lascia immaginare che stiano pensando proprio a quello! In ogni caso l'Italia e' gia' fallita, i calcoli antitraderiani (ben piu' accurati di quelli dell'ocse, del fmi o di eurostat) danno il debito a fine anno ad almeno il 136% e a quel punto puoi anche andare a Napoli ad accendere un cero a san Gennaro, sei fallito lo stesso! Ciao ragazzi!

 

  By: Gano* on Lunedì 10 Giugno 2013 17:30

Temo di no. ^Italia: ad aprile Produzione Industriale -0,3% m/m, -4,6% a/a#http://finanza.lastampa.it/Notizie/0,559135/Italia_ad_aprile_Produzione_Industriale_0_3_.aspx^

 

  By: pana on Lunedì 10 Giugno 2013 11:36

ma speriamo che questi dati economici di leggerli pure da noi.. Francia: +2,2% produzione industriale in aprile Roma, 10 giu - Forte rimbalzo della produzione industriale francese in aprile. Secondo i dati dell'Insee l'incremento su base mensile e' stato del 2,2 per cento. A favorire il rialzo e' stato in particolare il comparto dell'auto che a marzo aveva fatto segnare un deludente -0,6%. Per il settore manifatturiero (al netto dell'energia) l'incremento registrato in aprile e' del 2,6% (-0,7% in marzo). Red 10-06-13 08:50:49 (0081) 3

Russian conscripts allegedly killed for their organs - YouTube

 

  By: bearthatad on Giovedì 06 Giugno 2013 21:32

Ferpa ti dirò, Minoli ha raccontato per esempio questo fatto. In seguito alla fusione Gardini si sarebbe dovuto accollare 1200 mld di £ di imposte (non ho capito in virtù di cosa, nn credo fosse IRPEF), e per lui era decisamente troppo. Non avrebbe fatto la fusione. Per convincerlo De Mita gli assicurò che avrebbe fatto approvare una legge che lo sgravava di questo obolo. Così la fusione si fece. Per Gardini, da buon contadino, una stretta di mano valeva più di un contratto scritto, e naturalmente si fidò (testuali parole di Minoli). Chissà cosa aveva chiesto De Mita in cambio, posso vagamente immaginarlo (una montagna di soldi direi). La proposta di legge giacque in parlamento per due volte fino a scadere, iniziando a rosolare il nostro, e infine, riproposta per la terza volta, fu bocciata grazie al voto contrario di un buon numero di franchi tiratori DC. Questo segnò l'inizio della fine dell'imperatore di Ravenna.

 

  By: pana on Giovedì 06 Giugno 2013 10:50

e Dio nostro Padre ha dato il compito di custodire la terra non ai soldi, a noi, gli uomini e le donne, noi abbiamo questo compito". http://www.avvenire.it/Chiesa/Pagine/udienza-del-mercoledi-papa-.aspx

Russian conscripts allegedly killed for their organs - YouTube

 

  By: bearthatad on Mercoledì 05 Giugno 2013 21:19

Che le cose vadano male è fuor di dubbio. Purtroppo lo sport nazionale è fare come l'antitrader che se la prende con i cavalieri e i santidechè, e all'opposto con chi se la prende con gli avversari di questi. Silenzio generale (non qui sul forum) sul vero nemico che sta fuori confine e sta cucinando il belpaese a fuoco lento. L'altro giorno su raistoria ho visto un dixit dove Minoli ricostruiva la storia di Gardini, che da proprietario terriero romagnolo è diventato capo del secondo gruppo industriale privato italico. Nella mia ignoranza non conoscevo bene la storia del tipo. Il quadro che ha tracciato Minoli è pressappoco questo: finché c'era da confrontarsi con i privati ha sbaragliato tutti. La sua fine è stata pensare di affrontare il pubblico, e i partiti e i politici. Dopo pochi mesi dalla fusione fra la sua Montedison e l'Enichem ha capito di essere finito nelle sabbie mobili, ha provato a tirarsi fuori con un colpo di reni ma ormai la presa era soffocante. Dopo che lo stato gli ha soffiato la Montedison è arrivato dipietro a inquisirlo per tangenti, manco lui avesse mai potuto sottrarsi alle richieste delle schiere di politici voraci e insaziabili che lo avevano circondato. Infine le immagini dei funerali, con le facce compunte dei vari Andreotti, Forlani, De Mita, Prodi, Amato allineati in prima fila. Proprio loro che se l'erano mangiato vivo. Ovviamente Minoli non ha fatto notare come quei personaggi siano poi finiti nel centrosinistra che ci ha governato in 10 degli ultimi 20 anni. Però ho trovato singolare che sulla rai abbiano lasciato passare in video una tale inchiesta che accusa così pesantemente la politica, molta della quale ancora non in pensione.

 

  By: antitrader on Mercoledì 05 Giugno 2013 15:18

Calma surreale sul mercato dei bot (anche se qualche scricchiolio sinistro si inizia a sentire). Mentre questo governo bizzarro (coadiuvato da presunti saggi) ostaggio di calvalieri, inquisiti, santadeche' e decantato dai trombettieri della stampa di regime e' impegnato nella solita opera di infinocchiamento collettivo provando a far credere che le tasse scenderanno mentre e' gia' all'orizzonte una nuova stangata hai che nel 2012 e' sceso perfino il pil nominale (cosa rarissima, era successo solo nel 2009). Il pil nominale 2012 e' stato di 1566 miliardi. Ora hai che il pil reale 2013 perdera', nella migliore delle ipotesi, un 2.5% e considerando che l'inflazione sta scendendo si avra' una diminuzione del pil nominale di almeno altri 25 miliardi. Il debito invece a fine anno arrivera' almeno a 2100 miliardi, facendo il rapporto 2100/1540 fa un debito di 136% con buona pace di bce, draghi, ocse, ciarpame politico italiano che parla di prossima ripresa e stabilizzazione dei conti. Mentre i piu' cretini di tutti festeggiano la "abolizione" dell'imu arriva l'aumento dell'iva, del bollo auto e altre prossime amenita'. Ecco la situazione in sintesi: il pil reale e' andato perfino sotto quello del 2009 mentre la borsa festeggia stamperia selvaggia che non ha portato un solo euro nelle tasche dei lavoratori. Dal porto di Napoli partono ancora i famosi "bastimenti", imbarcarsi e partire, destinazione Australia come negli anni 50/60.

 

  By: Gano* on Mercoledì 05 Giugno 2013 13:35

sosteneva che ci fosse contraddittorio --------------------------------------------------------------------- Ahah! Il contraddittorio! Le persone dicono solo quello che Floris (o Vespa) permettono di dire. Su questo ha perfettamente ragione Grillo. Forse si salva Santoro. Ricordo a una puntata di Ballarò un economista che INASPETTATAMENTE cominciò a parlare male della Merkel e dell' euro, dicendo che erano un rischio che stava minando il sistema Italia. Floris sobbalzò, lo interruppe subito, mandò la pubblicità e non lo fece più parlare. Pazzesco... da quel giorno mi rifiuto di guardare Ballarò. Come se non bastasse, se sei contrario alla linea politica della trasmissione ti sguinzagliano i cani contro, nel senso letterale della parola, chiamandoli da fuori in collegamento televisivo. Ragazzi, vi stanno facendo fuori il cervello. Buttate la televisione.

 

  By: pana on Mercoledì 05 Giugno 2013 10:48

su rete4 ho visto un pezzo di "Terminator 2:il giudizio finale " ed e inquitante leggere come i computer, le macchine e i robot stanno diventando sempre piu intelligenti e indipendenti e collegati tra di loro , speriamo in un futuro che la rete SKYNET non ci si ribelli contro.. http://www.youtube.com/watch?v=_Wlsd9mljiU

Russian conscripts allegedly killed for their organs - YouTube

 

  By: giorgiofra on Mercoledì 05 Giugno 2013 03:32

Proprio stasera avevo ospite una mia zia di Milano. Appena è iniziato ballarò mi ha chiesto se lo guardassi, dal momento che lei lo trovava interessante. Con sua profonda sorpresa le ho consigliato di buttare il televisore. Mia zia, ingenua come la gran parte degli italiani, sosteneva che ci fosse contraddittorio, e che consentivano a tutti di parlare. Ulteriore conferma del fatto che il suffragio universale è una truffa colossale. Concordo in pieno con i consigli di Antitrader. Manca poco al BIG ONE.

 

  By: Gano* on Mercoledì 05 Giugno 2013 00:47

Ballarò una bella porcheria.... sarà un anno che non lo guardo. Buttate via la televisione!!! Che vi fa male!!!

 

  By: bearthatad on Mercoledì 05 Giugno 2013 00:41

Ma pensa te, Anti! Anche tu qui! Io ho spento adesso Ballarò, non ne potevo più della prof sessantottina e del suo grugnire e grufolare. Ha fatto tutta la carriera del sessantottino tipico: laurea in nulla (filosofia), cattedra di quelle che servono a insegnare ad altri come si vive senza sapersi legare le scarpe, e infine ospite a Ballarò. Proprio inguardabile. Bravo Anti.

 

  By: antitrader on Mercoledì 05 Giugno 2013 00:20

C'e' lupi che raglia di economia (l'imuuuuuuuuu!) a Ballaro'. Ho dovuto spegnere, davvero non se ne puo' proprio piu'. Sell, sell, selllllllllll (sul MIB). E se avete meno di 40 anni prendete il primo bastimento ed EMIGRATE! Ciao ragazzi!

 

  By: Roberto964 on Lunedì 03 Giugno 2013 21:07

Immaginiamo la UE come un condominio fatto di 27 inquilini, tutti affittuatari e tutti stranieri, che quando parlano nemmanco si capiscono. Le prime riunioni condominiali erano una babele e non riuscendo a trovare mai un accordo condiviso finivano regolarmente in rissa. I coinqulini non si parlavano più. Dal momento che "non si parlano" anche perchè NON si capiscono, decidono di nominare un'amministratore...anzi, ne nominano addirittura un consorzio: la premiata ditta Trojka srl, azienda leader nel settore, anzi, UNICA. L'appartamento di maggior prestigio, il superattico, è occupato dalla tedeschia che vuole che lo stabile sia bello e presentabile e pretende che tutti si puliscano i piedi e non lascino la spazzatura dietro le porte, soprattutto sui pianerottoli dove ci sono i meridionali poichè, si sa, sono un po' piigs. Un altro appartamento, il secondo come prestigio e grandezza, è occupato dai francigeni, razza molto simile alla nostra ma molto più triste. Essi fanno fare la voce grossa alla tedeschia e, a volte, fanno vedere di essere in disaccordo ma, in fase di voto, appoggiano regolarmente la Tedeschia purchè sia accomodante sull'odore pungente delle "mules et frites" e sui panni stesi irregolarmente. L'amministrazione provvede a TUTTO: dalla manutenzione dello stabile alla scelta del colore dello zerbino, dal deodorante alle decorazioni. La Trojka srl ci sa davvero fare, ogni mese raccoglie la pigione da tutti i condomini e con il ricavato provvede, a suo insindacabile giudizio, ad eseguire le manutenzioni necessarie. Sono davvero organizzati benissimo, chiamano gli artigiani (che sicuramente gli riservano una percentuale) e fanno eseguire i lavori necessari. A piano terra ci sono i meridionali che, si sa, non disdegnano nemmanco i seminterrati e poichè cantano e ballano sempre, sia di giorno che di notte, al primo piano NON ci ha voluto abitare nessuno per ovvi motivi. Del resto, tra tarantella, flamenco, cornamuse, sirtaki e chissà cosa diavolo altro non c'è possibilità nemmanco di riposare. La premiata ditta Trojka srl è onnipresente e garantisce che, bene o male, le cose funzionino tra i litigiosi condomini. Negli ultimi 6 piovosissimi anni, spesso, si sono allagate le cantine ma nonostante gli "accorati" appelli che i meridionali beoni hanno fatto agli inquilini dei piani superiori e alla premiata ditta Trojka srl, i lavori non sono mai stati eseguiti a regola d'arte, lasciando nella perenne umidità le chiassose cicale meridionali e, addirittura, con l'acqua alla cintola alcuni di essi che erano troppo sfaticati per provvedere da soli. Generalmente, tali lavori erano limitati ad un po' di stucco nelle crepe e ad una bella imbiancata. Tutti, ma proprio tutti, erano convinti che le crepe fossero causate dai balli sfrenati dei sempreinfesta meridionali. Nessuno, ma nessuno nessuno, si accorse che i pilastri erano diventati putrescenti a causa dei continui allagamenti...... http://www.youtube.com/watch?v=yLPFsQF5FXM