Re: Fotovoltaico, auto elettriche e autonome, eolico

Re: Re: Fotovoltaico, auto elettriche e autonome, eolico  

  By: lmwillys1 on Lunedì 21 Settembre 2020 12:14

Nzomma..  uriel la vede aperta.. io la vedo piu' un inizio di guerra commerciale a lunga gittata.

---------

 

beh, avevo scritto che questa storia che andava avanti da un anno avrebbe trovato una soluzione prima o poi ...

 

quello che scrive Uriel ...

'Morale: chi crede che gli USA terranno la supremazia tecnologica ancora per molto , si illude.

Se Huawei ci ha messo SOLO un anno (dall'inizio della guerra commerciale con gli USA) ad annunciare il suo nuovo OS per cellulari, significa che comprare ARM non garantisce proprio nulla non solo nel lungo termine, ma neanche nel medio e nel breve termine. Portare un OS al livello di production ready e' un lavoro immenso. Fatto solo in un anno, significa che spaccano culi'

... lo sottoscrivo, se minacci per un anno e DOPO un anno poi 'chiudi' tra 18 mesi ho paura che la 'fondamentale' ARM valga n'inticchia più di un cazzo

:-)

la guerra commerciale coi cinesi trump la porta avanti dal primo giorno in cui ha poggiato il suo deretano alla casa bianca ... finora non mi pare abbia trionfato

 

 


 Last edited by: lmwillys1 on Lunedì 21 Settembre 2020 12:21, edited 2 times in total.

Re: Re: Fotovoltaico, auto elettriche e autonome, eolico  

  By: lmwillys1 on Lunedì 21 Settembre 2020 11:59

l'ex prostituto Uriel è sempre una lettura informata e interessante, bravo Morphy che ce lo ha riportato

:-)


 Last edited by: lmwillys1 on Lunedì 21 Settembre 2020 12:01, edited 1 time in total.

Re: Re: Fotovoltaico, auto elettriche e autonome, eolico  

  By: Morphy on Lunedì 21 Settembre 2020 11:53

Riporto un articolo di Uriel...


Volevo gia' scrivere sull'acquisto di ARM da parte di NVIDIA, ma improvvisamente una novita' ha cambiato le carte in tavola, e cosi' ho deciso di provare a mettere insieme le cose. Cioe', quanto poco sia durata l'illusione di avere vinto la guerra delle ISA.

 

Per prima cosa, che cos'e' un ISA e perche' conta?

 

Mettiamola cosi' ogni CPU parla una propria lingua. Questo “vocabolario” viene chiamato “instruction set”, e comprende il nome (in binario) delle istruzioni, descrive l'effetto delle istruzioni e i dati in input, nonche' i registri usati dalle istruzioni stesse, e altri dettagli.

 

Quando usate un processore intel, usate un ISA che e' brevettata da Intel. Se usate un processore Intel a 64 bit, usate una ISA brevettata da AMD, e per questo i pacchetti linux a 64 bit contengono il nome “amd64” nel nome. Anche x64 viene usato come nome, ma non IA64, o IA64e, che esistono ma hanno piccole differenze rispetto ad AMD64. (alcune istruzioni si comportano diversamente in alcuni casi).

 

Qui andrebbe fatta una distinzione tra architettura e ISA, ma si entrerebbe troppo nel dettaglio, quindi i puristi si astengano.

 

 

In pratica, all'inizio AMD usava l' ISA brevettato da intel, mentre dalla versione a 64 bit AMD ha vinto, diventando lo standard de facto dopo che AI64 e il processore Itanium (sviluppato insieme ad HP sul concetto di EPIC) si mostro' un fallimento, dopo diverse vicissitudini.

 

Poi c'e' ARM. Viene da un'azienda inglese che produceva computers come l' Acorn Archimedes, ma anche lo spectrum e il BBC, famosi negli anni '80. In seguito ha smesso di fare interi computer e si e' specializzata nel disegno delle ISA. Se volete fare un processore compatibile con ARM (significa che il codice che compilate girera', quindi potete farci un android, on un linux, o un windows per IoT) dovete pagare una licenza (solo per le versioni piu' recenti, quelle vecchie sono ormai gratuite) e andate.

 

Esistono anche altre ISA, come PowerPC, MIPS, SPARC, PA-RISC ed altre. La piu' antica e' quella (ancora usata per i mainframe) di IBM360, che ha superato i 50 anni.

 

Questo e' un grosso scoglio per chi voglia entrare nel mondo dei processori, come volevano fare i cinesi. E cioe' che dovete inventare da zero una ISA, che pero' poi diventa una ISA per i cellulari, una per i computer, una per iserver, e cosi' via. 32, 64, 128bit....

 

I cinesi hanno provato diverse volte, ma un intenso fuoco di sbarramento basato sul patent trolling li ha “convinti” a desistere. Il longsoon infatti usa istruzioni MIPS, il che vincola i cinesi a fabbricare la CPU presso aziende che abbiano pagato la licenza al consorzio MIPS (come STM, per dirne una).

 

Ma questo significa ancora dipendere da un possibile veto americano.

 

Quindi comprando ARM, che diventa cosi' statunitense, gli USA pensavano di aver conquistato il monopolio delle CPU. Deprimente, direte. Deprimente, direte.

 

Ma e' durato pochi giorni.

 

Che cosa significa? Non significa che domani troverete computer con RISC-V in ogni supermercato. Significa solo che le specifiche sono diventate “stabili”, cioe' non si discute piu' di come fare una determinata cosa.

 

Ma RISC-V ha una caratteristica: la ISA e' opensource. E' ormai nel trunk del kernel di Linux, nelle librerie gnu Libc, e nel compilatore GCC. Infatti, esistono gia' schede che fanno girare linux per RISC-V.

 

Il fatto di essere opensource e' fondamentale. E' fondamentale perche' qualsiasi nazione/azienda oggi puo' prodursi il proprio processore.

 

Ma questa ISA ha una particolarita'. Le specifiche sono ormai definite sotto praticamente ogni aspetto, copre gli usi a 32 bit (tipicamente embedded), quelli a 64 bit, e definisce anche utilizzi per Hypervisor e Supervisor, arrivando sino ai 128 bit.

 

In soldoni, con RISC-V in teoria potreste costruirci tutto, dalle GPU ai mainframe all' IoT per le automobili. E non dovete pagare nessuna licenza. Nessuna guerra commerciale e' possibile, perche' la ISA non ha brevetti. Chiunque puo' usarla.

 

E' un vantaggio enorme, per una ragione: i cinesi hanno gia' loro processori per il supercomputing, come il Sunway , ma oltre ad imitare le architetture di DEC (brevetti oggi di proprieta' di intel) e quindi limitato al territorio cinese, e' un processore fatto per i supercomputer. Non puo' esistere sul vostro cellulare o sull' IoT.

 

Sempre in Cina, Zaoxin prende le estensioni in comune con Intel da VIA Technologies, quindi in caso di scontro con gli USA si troverebbe di fronte a severi problemi sui mercati occidentali. Ancora, i FeiTeng sono compatibili ITANIUM (per la prima serie) oppure SPARC, per la seconda serie. Ancora, cioe', alla portata di sanzioni USA. La terza generazione usa l' ISA di ARM64. Ancora peggio.

 

La Cina, cioe' possiede diverse aziende capacissime di produrre CPU, come Ingenic e Unisoc, ma anche nel caso della prima, che possiede un'architettura XBURST, la ISA e' MIPS32. Ancora vulnerabile agli attacchi legali USA.

 

Insomma, una volta che anche ARM e' stata comprata da NVIDIA, azienda USA, per il governo americano i giochi erano finiti. O cosi' credevano.

 

E invece no. RISC-V rompe tutti i giochi, perche' come ISA e' completamente esente da rischi di guerra sui brevetti. Chiunque puo' andare dalla sua fonderia di silicio preferita, portare il design di una CPU fatta con l' ISA di RISC-V, e otterra' una CPU compatibile con qualsiasi altra CPU fatta con la stessa ISA.

 

E come se non bastasse, RISC-V ha un core e le estensioni, scalando da piccoli chip (come quello di uno smartwatch) sino ai processori per supercomputer e mainframe. Ne esistono versioni dotate di AI, per dire.

 

La cosa paradossale e' che RISC-V e' sviluppata proprio negli USA, e HiFive e' una spinoff dell' Universita' di Berkeley, dove RISC-V e' stata ideata. Ma il punto e' diverso: il punto e' che con il rilascio delle specifiche complete per computer e server, RISC-V apre completamente i giochi del mondo delle CPU.

 

Perche' qui e' il punto: fino a quando col RISC-V ci facevano piccole appliance come controller e roba embedded per le auto, tutto era calmo. Ma se si arriva ad una main board per farci un PC, significa che sono considerate stabili altre specifiche.

 

Insomma, gli USA credevano di essersi aggiudicati la partita per sempre, e proprio dagli USA arriva l'asteroide.

 

I cinesi hanno interesse per questa ISA? Si, molto.

 

Guardate qui chi sono gli sponsor su https://riscv.org/

 

Morale: chi crede che gli USA terranno la supremazia tecnologica ancora per molto , si illude.

 

Se Huawei ci ha messo SOLO un anno (dall'inizio della guerra commerciale con gli USA) ad annunciare il suo nuovo OS per cellulari, significa che comprare ARM non garantisce proprio nulla non solo nel lungo termine, ma neanche nel medio e nel breve termine. Portare un OS al livello di production ready e' un lavoro immenso. Fatto solo in un anno, significa che spaccano culi.

 

Sinora Huawei aveva fatto incetta di CPU, anche quelle non testate, per arrivare coi magazzini pieni al momento della chiusura totale della finestra commerciale.

 

La domanda era “e dopo”?

 

Ora lo sappiamo. E sappiamo cosa possono fare in India, in Russia, e in qualsiasi altro posto ove abbiano una fonderia di silicio e vogliano prodursi computer che non dipendano da ISA brevettate negli USA.

 

Scommettete pure sugli USA, se volete. Io sarei piu' prudente: la gara e' ancora molto piu' aperta di quanto crediate.

 

- Dice il Grande Inquisitore nei Fratelli Karamazov: "l'uomo ama le catene e teme la solitudine della libertà, aspira a un padrone e detesta scelte responsabili e faticose"

 


 Last edited by: Morphy on Lunedì 21 Settembre 2020 11:54, edited 1 time in total.

Re: Re: Fotovoltaico, auto elettriche e autonome, eolico  

  By: lmwillys1 on Lunedì 21 Settembre 2020 11:41

(o forse e' gia sicuro di avere ancora qualche anno di tempo?)

--------

considerando che nei sondaggi il vantaggio di biden è nettamente superiore a quello che aveva 4 anni fa killary non direi ... se biden riesce a stare zitto altri 40 giorni a meno di cataclismi (muore ?) vince sicuro

https://www.realclearpolitics.com/epolls/2020/president/us/general_election_trump_vs_biden-6247.html

https://www.realclearpolitics.com/epolls/2020/president/us/trump-vs-biden-national-polls-2020-vs-2016/

 

 

'Mi chiedo... tra tutti i grandissimi ed illuminati governanti europei, a nessuno e' venuto in mente che fare una cordata e acquistare ARM da softbank, potesse essere una priorita' strategica?'

dipende da quanto la valuti, secondo te vale 40 miliardi di dollari (sempre SE si chiude l'operazione tra 18 mesi, con biden una normalizzazione con Xi è molto più probabile) ? si vede che in Europa è stata valutata una operazione da NON fare


 Last edited by: lmwillys1 on Lunedì 21 Settembre 2020 11:52, edited 2 times in total.

Re: Re: Fotovoltaico, auto elettriche e autonome, eolico  

  By: Morphy on Lunedì 21 Settembre 2020 11:23

Peavey: "Vi sembra un acquisto sensato da parte di NVDIA o e' piuttosto un acquisto dettato da una agenda militare?"

 

Alcuni pensano sia valida la seconda: il governo USA pensava di mantenere il monopolio dei processori (ultimo baluardo?). Purtroppo Risc-V ha l'ISA opensource...

 

- Dice il Grande Inquisitore nei Fratelli Karamazov: "l'uomo ama le catene e teme la solitudine della libertà, aspira a un padrone e detesta scelte responsabili e faticose"

 

Re: Re: Fotovoltaico, auto elettriche e autonome, eolico  

  By: lmwillys1 on Lunedì 21 Settembre 2020 09:26

come qualsiasi altro settore anche il cibo (5 mila miliardi di fatturato) sta per essere sconvolto totalmente e definitivamente

 

https://safehaven.com/news/Breaking-News/Will-Air-Based-Protein-Be-Our-Future-Food.html

https://www.gfi.org/industry

Re: Re: Fotovoltaico, auto elettriche e autonome, eolico  

  By: lmwillys1 on Lunedì 21 Settembre 2020 08:35

è un anno che va avanti sta storia

https://www.dday.it/redazione/32077/huawei-risc-v-embargo-usa

comunque manca un anno e mezzo e tra un mese e mezzo trump è storia

 

a furia di tirar la corda finisce che Xi si rompe i coglioni e spedisce gli USA nel medioevo azzerandogli le terre rare

:-)


 Last edited by: lmwillys1 on Lunedì 21 Settembre 2020 08:45, edited 2 times in total.

Re: Re: Fotovoltaico, auto elettriche e autonome, eolico  

  By: antitrader on Domenica 20 Settembre 2020 21:17

Peavey,

che MSFT voglia far girare win10 sui processori RISC in emulazione X86 mi sembra un po' una boiata.

Che si sia bevuto il cervello anche l'indiano? In emulazione perdi il vantaggio del set di istruzioni

ridotto e ottieni una copia disastrata di un X86.

Se c'era ancora Bill l'averebbe gia'  licenziato l'indiano. Se vuole accedere al mercato ARM deve

riscrivere il kernel e anche tutto il resto e non credo sia un affare.

 

 

 

Re: Re: Fotovoltaico, auto elettriche e autonome, eolico  

  By: lmwillys1 on Domenica 20 Settembre 2020 20:02

L'unico modo per far diventare redditizia la progettazione e produzione di automobili è smettere di venderle rendendole disponibili on demand grazie alla guida autonoma.

---------

mentre per il recalcitrante Anti la guida autonoma si vedrà FORSE nel 3.000 c'è uno che fa reverse engineering della app tesla e scopre ...

https://electrek.co/2020/09/20/tesla-full-self-driving-subscription-deadline-enhanced-autopilot/


 Last edited by: lmwillys1 on Domenica 20 Settembre 2020 20:05, edited 2 times in total.

Re: Re: Fotovoltaico, auto elettriche e autonome, eolico  

  By: antitrader on Domenica 20 Settembre 2020 13:44

Mi sembra quanto mai ardimentoso voler brevettare un set di istruzioni.

Come fai a brevettare una roba tipo LD A,(FFFF)?

Non chiamano la neuro all'ufficio brevetti?

Forse e' brevettabile l'hardware che esegue l'istruzione? Non saprei proprio, ma mi sembra una trumpanata.

 

Re: Re: Fotovoltaico, auto elettriche e autonome, eolico  

  By: antitrader on Domenica 20 Settembre 2020 13:05

Fenomeni quali la corsa di NVDA (e quel ciofegone di AMD) son frequenti a wall street, non e' che ci sia molto

di razionale (o di rettilianico), succede che, a un certo punto, il mercato ti prende "in simpatia" e ti spara sulla

luna. Quando hai che NVDA vale 1,5 volte INTC e quei 4 scappati di casa di AMD valgono poco meno di IBM e'

evidente che e' un fenomeno irrazionale, ma non per la borsa moderna che punta alla plusvalenza del giorno

dopo. In questi anni il fenomeno e' amplificato dai tassi a zero e dalla stamperia.

TSLA fara' diventare l'auto di nuovo un prodotto redditizio dopo decenni in cui e' stato un prodotto povero.

In sostanza succedera' la stessa cosa successa coi telefoni, gli USA, dopo che erano rimasti indietro, si son

riappropriati del mercato, e succedera' la stessa cosa con l'auto dove gli USA ormai occupano l'ultimo posto.

Come faranno a far diventare l'auto elettrica un prodotto ricco? Semplice, quando ci hai messo dentro una

batteria da 128 Kwora ci puoi alimentare tutte quelle inutili stronzate elettroniche che ci ficchi dentro, tranne la

guida autonoma che, forse, vedranno solo i nipiti dei nostri pronipoti, ma solo dopo aver demolito e ricostrito le

citta'.

 

Re: Re: Fotovoltaico, auto elettriche e autonome, eolico  

  By: lmwillys1 on Domenica 20 Settembre 2020 12:06

Il suo schema di Ponzi reggera' ancora un giro?. 

------

devo ride ?

:-)

non deve creare domanda, quella è già stratosferica, rinnovabili efficienza ecc. in una parola la rivoluzione epocale verde esige batterie

lui non ha bisogno di raccogliere denaro per continuare a crescere minimo del 50% ogni singolo anno, se lo fa ....

:-)

chi raccatta denaro è il suo ex (ma ancora attuale secondo me) socio JB nel riciclo batterie (Elon primo cliente di sicuro), https://electrek.co/2020/09/17/tesla-co-founder-jb-straubel-receives-backing-from-amazon-for-battery-material-recycling-venture/


 Last edited by: lmwillys1 on Domenica 20 Settembre 2020 12:09, edited 1 time in total.

Re: Re: Fotovoltaico, auto elettriche e autonome, eolico  

  By: lmwillys1 on Domenica 20 Settembre 2020 11:45

non credo mostrerà solo le batterie (una sola delle sue dodici startup unificate in tesla come dice Elon) ... che comunque sarà la cosa più sconvolgente di sicuro per tutti gli altri

 

 

'Vi sembra un acquisto sensato da parte di NVDIA o e' piuttosto un acquisto dettato da una agenda militare?'

non ne ho idea, non vedo (mia incapacità, se si cacciano 34 miliardi un motivo ci sarà) enormi miglioramenti dall'integrazione delle due aziende, in 18 mesi poi accadranno tante altre cose

https://nvidianews.nvidia.com/news/nvidia-to-acquire-arm-for-40-billion-creating-worlds-premier-computing-company-for-the-age-of-ai


 Last edited by: lmwillys1 on Domenica 20 Settembre 2020 12:01, edited 1 time in total.

Re: Re: Fotovoltaico, auto elettriche e autonome, eolico  

  By: lmwillys1 on Domenica 20 Settembre 2020 09:52

non so perché ce l'avete tutti col mio buon Elon

fa niente, è lo stesso, adotto l'opinione di Sandy Munro (lui infinitamente più esperto di auto di me) ... li massacra e spazza via tutti

martedì alle 22,30 penso sarà uno shock, tantissima gente vedrà la fine terribilmente vicina

Re: Re: Fotovoltaico, auto elettriche e autonome, eolico  

  By: Peavey on Sabato 19 Settembre 2020 21:26

ooops.....

 

la nuova Apple...