God bless America

Re: God bless America  

  By: traderosca on Martedì 25 Luglio 2017 09:33

"Non è materia di fiscalità ma di antitrust, che effettivamente sembra avere smesso di funzionare da un pezzo."

 

è vero,antitrust inesistente in America.nonostante Anti,l'antitrust ha avuto un ruolo determinante nella rivoluzione tecnologica nel passato,

senza l'intervento dell'antitrust forse non esisterebbe neppure internet.........

Re: God bless America  

  By: gianlini on Martedì 25 Luglio 2017 09:23

Ho la fissazione per la leva fiscale perchè in questo momento le aziende, ad differenza di noi comuni mortali, pagano POCHISSIME TASSE. Ogni statitistica lo conferma. Pertanto, se devi andare a cercare dei soldi, è lì che devi guardare (Apple quanto cash ha? 260 miliardi di dollari? e intanto la gente è in fila per il pane gratis alla mensa dei poveri - come ho visto coi miei occhi stamattina, almeno 200 persone in una fila lunga più di 100 m).

Pagano così poche tasse che possono permettersi di regalare 25 miioni di euro a tale Cattaneo.

 

PS ma quanti "amici" hai?

-------------

per amici intendo tutti quelli con cui scambio due chiacchiere - diciamo che ne avrò un centinaio? fra medie, liceo, università, lavoro non mi sembra un numero particolarmente alto! anzi! voi siete pieni di donne, io non posso conoscere un centinaio di persone?

poi spesso sono gli stessi, che cito su argomenti diversi

 


 Last edited by: gianlini on Martedì 25 Luglio 2017 09:42, edited 4 times in total.

Re: God bless America  

  By: traderosca on Martedì 25 Luglio 2017 09:22

Tim, l'addio di Cattaneo. Buonuscita da 25 milioni,dopo 18 mesi.rob de matt

Re: God bless America  

  By: traderosca on Martedì 25 Luglio 2017 09:14

buondì.di ritorno da Matera!!!

Re: God bless America  

  By: Gano di Maganza on Martedì 25 Luglio 2017 08:37

Perché hai questa fissazione con la leva fiscale? Non sarebbe nell' interesse degli Stati Uniti usarla, visto che vogliono riportare queste società in patria.

 

PS ma quanti "amici" hai?

"Aperta una feroce operazione al ribasso sul DOW a 28000 da chiudere il 4 novembre" - Antitrader, Mercoledì 7 Ottobre 2020, ore 09:57

 

Re: God bless America  

  By: gianlini on Martedì 25 Luglio 2017 07:54

Ma si potrebbe utilizzare la leva fiscale per ottenere risultati simili a quelli che l'antitrust avrebbe.

Ho un amico che lavora in una grossa azienda famigliare italiana, con incarichi di alta dirigenza. Teme di perdere a breve il posto perchè pur essendo l'azienda di dimensioni notevoli e profittevole, in realtà i concorrenti si sono tutti fusi fra loro, e teme da un momento all'altro che verranno comprati da uno dei due poli dominanti.

L'alternativa, è quella di tornare a farsi davvero al guerra fra nazioni e blocchi. con delimitazioni territoriali ed etniche anche aziendali precise. Mi sembra ad esempio di aver letto che i due top  manager (numero 1 e 2) di Google siano entrambi indiani. Basta! se sei indiano lavori per un'azienda indiana. A Google ci lavorino solo gli americani.

Anche nell'azienda che si occupava di componentistica per impianti petroliferi in cui lavoravo anni fa, e in cui ho ancora qualche amico, mi dicevano che l'attuale responsabile dell'ingegneria a livello globale è un indiano (uno che aveva iniziato con me, tra l'altro, un paio d'anni in meno di me come età). Il responsabile invece del processo è un ceco.


 Last edited by: gianlini on Martedì 25 Luglio 2017 07:59, edited 1 time in total.

Re: God bless America  

  By: Gano di Maganza on Martedì 25 Luglio 2017 06:04

Non è materia di fiscalità ma di antitrust, che effettivamente sembra avere smesso di funzionare da un pezzo.

"Aperta una feroce operazione al ribasso sul DOW a 28000 da chiudere il 4 novembre" - Antitrader, Mercoledì 7 Ottobre 2020, ore 09:57

 

Re: God bless America  

  By: gianlini on Lunedì 24 Luglio 2017 11:53

L'idea di dare una risposta sempre uguale a problematiche sempre diverse è segno di ottusità.

Quando eravamo ragazzi, i pavesini, il cornetto, i Tresor (ve li ricordate?), il Blob, i bastoncini di pesce, lo shampoo che non faceva piangere e i cotton fioc erano prodotti da ditte tutte diverse

Adesso sono tutti Unilever (perdonatemi se magari alcuni sono Nestlè o P&G, ma il senso è quello).

Ha ancora senso trattare fiscalmente Unilever alla stregua di una Colombo Gianni & C. qualsiasi?


 Last edited by: gianlini on Lunedì 24 Luglio 2017 11:54, edited 1 time in total.

Re: God bless America  

  By: pana on Lunedì 24 Luglio 2017 10:57

il grande nemico della finanza speculativa di wall street,

il grande nemico della finazna globalizzatrice degli hedge fund

nomina a capo dellla comunicazione...

eheheh chi nominera mai? un avvocato che ne ha messin galera a dozzine????

col fischiooooooooo

nomina tonino scaramucci, ex gestore del fondo skybridge

 

Re: God bless America  

  By: gianlini on Lunedì 24 Luglio 2017 09:19

La conclusione è sempre la stessa. Fra i numeri ufficiali di aliquote fiscali vigenti e quelli reali che le aziende pagano c'è un abisso. Ormai difficilmente sono soggetti che pagano più del 20 % di imposte.

Trump vorrebbe che le aziende US pagassero le stesse tasse che pagano ora ma le pagassero in Us anzichè in Irlanda o HK.

D'altronde le aziende non vorranno dimostrare troppo facilmente che si erano spostate in Irlanda solo per motivi fiscali.

Alla fine secondo me cambierà poco.

Quello che Trump e i governi un po' di tutto il mondo dovrebbero fare è invece modulare la tassazione sulla base della dimensione e tipo di business delle società.

Ormai le società sopra i 50 o 100 milioni di fatturato sono oligopolisti che godono di margini notevoli., talvolta notevolissimi (Google fa tipo il 30 % di utile netto sul fatturato!). A soffire e dover lottare sono le società più piccole. Sarebbe giusto che queste ultime pagassero poche imposte, mentre se sei Unilever o Microsoft, è più che giusto che ne paghi molte di più.

Le aziende automobilistiche andrebbero invece esentate tout court dal pagarle. Fra l'IVA all'acquisto e tutti i costi successivi (gravati da imposte e accise) che un auto comporta, oltre che tutte le tasse che pagano le maestranze, è del tutto inutile tassarle a livello aziendale. Generano, in ogni caso, un gettito enorme a valle.

 

 

 


 Last edited by: gianlini on Lunedì 24 Luglio 2017 09:53, edited 12 times in total.

Re: God bless America  

  By: Gano di Maganza on Lunedì 24 Luglio 2017 08:44

This Chart Shows How Much Americans Pay in Taxes vs. the Rest of the World

 

La seconda parte dell'articolo si riferisce alla corporate tax e perché Trump vuole abbassarla.

"Aperta una feroce operazione al ribasso sul DOW a 28000 da chiudere il 4 novembre" - Antitrader, Mercoledì 7 Ottobre 2020, ore 09:57

 

Re: God bless America  

  By: antitrader on Mercoledì 19 Luglio 2017 16:05

I giornalacci che gli sparano contro (quelli degli acculturati) lo fan diventare sempre piu' simpatico il trampanaro, anche perche' non si capisce cosa stia facendo di cosi' terriible.

I pennivendoli dei giornalacci non si rendono conto che i veri antipatici son diventati proprio loro con le balle che raccontano a getto continuo.

 

Re: God bless America  

  By: pana on Mercoledì 19 Luglio 2017 15:04

ROMA, 18 LUG - Il presidente degli Stati Uniti Donald Trump ha proclamato il 17 luglio 'la giornata del Made in America'

Re: God bless America  

  By: gianlini on Martedì 18 Luglio 2017 14:11

5 coreane ai primi 5 posti dell'US women Golf Open!!

 

Golf, US Women’s Open 2017: vince Sung Hyun Park davanti a Hye Jin Choi. La Corea domina la top 5.

https://www.oasport.it/2017/07/golf-us-womens-open-2017-vince-sung-hyun-park-davanti-a-hye-jin-choi-la-corea-domina-la-top-5-manca-il-taglio-virginia-elena-carta/

Re: God bless America  

  By: Tuco on Martedì 18 Luglio 2017 13:00

Tramp cazzaro mezzo scemo, oppure furbissimo populista.