God bless America

Re: God bless America  

  By: Gano di Maganza on Mercoledì 01 Agosto 2018 16:24

"Ed infatti ora annuncia dazi per 200 miliardi ...."

 

Una parte li ha gia messi.

Re: God bless America  

  By: hobi50 on Mercoledì 01 Agosto 2018 13:57

Continua la farsa del trumpanaro sui dazi con lo scopo di  guadagnare qualche consenso ( America first ) alle elezioni di midterm.

Dopo l'incontro con Xi Jin Pin aveva FALSAMENTE affermato che i cinesi avrebbero comprato 200 miliardi di merci americane smentito immediatamente dalle autorità cinesi .

Ed infatti ora annuncia dazi per 200 miliardi ....

Anche la querelle con l'Europa ha uno sviluppo .

E' stato annunciato che Junker TORNERA' a Washington a settembre .

Ancora Junker ...e che c'entra ...ci vuole un plenipotenziario ( vale a dire uno che abbia i poteri ) per trattare argomenti complessi.

Per le trattative con l'Inghilterra sulla brexit l'europa ha nominato un alto burocrate ...tale Barnier ... non ha mandato un politico.

Quindi Junker a Washington ci va per nulla .

Solo per prendere tempo :la Germania per disinnescare temporaneamente la minaccia di Trump sulle auto europee esportate negli Usa ,ed il trumpanaro per far vedere ai suoi supporter ( somari ) che il loro beniamino si sta battendo per " America first ".

 

Hobi


 Last edited by: hobi50 on Mercoledì 01 Agosto 2018 14:03, edited 1 time in total.

Re: God bless America  

  By: DOTT JOSE on Martedì 31 Luglio 2018 10:27

Ecco come diventare  il più ricco del mondo, rubando qualche dollari a ognuno dei tuoi dipendenti...

usati e gettati via come stracci,

 

Amazon employees who suffer workplace safety incidents may be forgotten and left behind - with one report of a woman who was literally left "homeless", living in her car in a fulfillment warehouse parking lot and going "days without eating"

https://www.zerohedge.com/news/2018-07-30/i-go-days-without-eating-some-amazon-workers-left-homeless-after-workplace-0

Re: God bless America  

  By: gianlini on Lunedì 30 Luglio 2018 11:31

Effetto Trump per tutti....

Air Liquide: utile 1* sem a +12% nonostante cambio valutario MILANO (MF-DJ)--Air Liquide ha chiuso il primo semestre con l'utile netto in aumento del 12,1%, nonostante l'impatto negativo di un indebolimento del dollaro rispetto all'euro. L'utile netto del produttore francese di gas industriali e' aumentato a 1,04 miliardi di euro da 928 milioni. I ricavi sono calati dell'1,3% a 10,16 miliardi di euro, contro un consensus a 10,07 miliardi. Su base comparabile, escludendo gli effetti del cambio valutario, i ricavi sono saliti del 5,8%. Le vendite sono aumentate in tutte le regioni e divisioni, con una crescita a doppia cifra in Cina e un solido contributo da parte dell'Asia-Pacifico.

Re: God bless America  

  By: Gano di Maganza on Sabato 28 Luglio 2018 17:59

Glieli dà in cambio di Mediaset...

Re: God bless America  

  By: traderosca on Sabato 28 Luglio 2018 17:53

"Non ho televisione, ma ora che Marcello Foa è stato fatto Presidente della RAI penso di comprarla..."

 

Gano,non è ancora fatta,manca il voto  della commissione di vigilanza della RAI e sono determinanti i voti di Berlusconi.........

Re: God bless America  

  By: Gano di Maganza on Sabato 28 Luglio 2018 17:45

Io lo avevo previsto. I cambiamenti avverranno lentamente, non sarà la rivoluzione che Antitrader o Lmwillys si apettavano. 

 

Prima devono sottrarre la RAI al PD, poi devono lentamente abbassare la tassazione, poi dovranno finalmente eleggere un Presidente non ostile ed avere un numero sufficiente dei voti alla Consulta.

 

Ora tutte le istituzioni sono occupate dal PD ein misura minora da FI: Presidenza della Repubblica, Corte Costituzionale, RAI, Banca d’Italia, INPS... in questa situazione non possono fare niente. Bene fa Tria ora a manifestare prudenza e a non fare il pazzo come vorrebbero alcuni su questo forum. Ma attenzione, Foa, che è una scelta dirompente ( e geniale) è stato messo lì proprio da Tria.... Non fatevi prendere per il culo dai giornali, è Tria che fa il gioco è lo fa in modo molto intelligente.

Poi verranno le vere riforme.


 Last edited by: Gano di Maganza on Sabato 28 Luglio 2018 18:28, edited 3 times in total.

Re: God bless America  

  By: gianlini on Sabato 28 Luglio 2018 17:45

Lascia perdere la televisione.

Molto meglio un po' di moto la sera

Re: God bless America  

  By: Gano di Maganza on Sabato 28 Luglio 2018 17:36

Panico di tutti i media su Marcello Foa. Oggi il Corriere lo mette in prima pagina con ulteriori schizzi di letame... :)))))

Re: God bless America  

  By: Gano di Maganza on Sabato 28 Luglio 2018 17:29

Non ho televisione, ma ora che Marcello Foa è stato fatto Presidente della RAI penso di comprarla...

 

Per altro vedo già gli spruzzi di merda piddini contro di lui. Buon segno. Segno di cambiamento. Segno che il cambiamento è reale.

Re: God bless America  

  By: gianlini on Sabato 28 Luglio 2018 17:19

Io sono molto soddisfatto invece, ho imparato un sacco di cose oggi che non sapevo

Sicuramente più tardi vado a passeggio, non sono come te che guardi la televisione tutte le sere

"Suppongo che le cae tedesche la componentistica se la facciano soprattutto in Germania e che quella italiana vada al gruppo FCA oppure direttamente negli USA (senza sanzioni) "

Anche tu non leggi i miei interventi cmq, perchè è scritta chiara e tonda la cifra:

I milioni di auto che le case automobilistiche tedesche vendono negli Usa e che il presidente Trump ha dichiarato al G7 di voler ''fermare'', infatti, utilizzano moltissimi componenti italiani. Nel 2016 tutti i principali brand, da Mercedes, a Bmw, a Volkswagen, ad Audi, per citarne solo alcuni, hanno importato dal nostro paese - rileva l'Anfia (Associazione nazionale filiera industria automobilistica) - un totale di circa 3,9 miliardi di euro (per la precisione 3.884.747.959 di euro) di parti auto, che fanno della Germania il primo mercato di destinazione dell'export dei componenti italiani

 

3,9 miliardi = 10 anni e passa di produzione della tua bella soia


 Last edited by: gianlini on Sabato 28 Luglio 2018 17:26, edited 3 times in total.

Re: God bless America  

  By: Gano di Maganza on Sabato 28 Luglio 2018 17:03

O Gianlini, ma che ai fatto tutto il pomeriggio? Ti sei fatto una cultura alternativa su Google, prima sulla soya e poi sulla componentistica in modo da poter ribattere a me che ho detto che Juncker è un ubriacone? :)))))

 

Suppongo che le cae tedesche la componentistica se la facciano soprattutto in Germania e che quella italiana vada al gruppo FCA oppure direttamente negli USA (senza sanzioni), ma qui ne so come te sulla soya. E comunque se non va più alle auto tedesche perché non le vendono più negli USA andrà a quelle francesi, anche perché 3,9 miliardi su 52 non sono tanti. Il mercato è eneorme, oppure andrà alle FCA che saranno vendute al posto delle BMW..

 

Vatti a fare una passeggiata che è meglio. Ah, già ma stai a Milano...

Re: God bless America  

  By: gianlini on Sabato 28 Luglio 2018 15:24

ma l'industria delle componentistica italiana che va nelle auto tedesche non patirà alcuna diminuzione per effetto di eventuali dazi US

e qualcosa mi dice che vale più dei 350 milioni di euro che vale la produzione italiana annuale di soya.....(1 milione di tonnellate per 350 euro a tonnellata)

ma io sono stupido, come dice anche Shera

 

Ti semplifico la vita, Gano:

"Se l'Italia è lontana dal podio della produzione di autovetture complete, a livello europeo si ritrova al secondo posto nel mercato della componentistica automotive. Di quale tipo di filiera si tratta? «È settore disomogeneo, costituito da un reticolo di molti mestieri diversi» spiega Zabeo. Tra subfornitori, specialisti, società di engineering/design e sistemisti/produttori di moduli, si parla di duemila imprese, 200mila addetti e un fatturato complessivo di 52 miliardi di euro."

 

E' il settore della componentistica auto quello che in Italia potrebbe subire il maggior contraccolpo da un eventuale scontro commerciale tra Stati Uniti e Germania. I milioni di auto che le case automobilistiche tedesche vendono negli Usa e che il presidente Trump ha dichiarato al G7 di voler ''fermare'', infatti, utilizzano moltissimi componenti italiani. Nel 2016 tutti i principali brand, da Mercedes, a Bmw, a Volkswagen, ad Audi, per citarne solo alcuni, hanno importato dal nostro paese - rileva l'Anfia (Associazione nazionale filiera industria automobilistica) - un totale di circa 3,9 miliardi di euro (per la precisione 3.884.747.959 di euro) di parti auto, che fanno della Germania il primo mercato di destinazione dell'export dei componenti italiani, con una quota sul totale esportato del 19,5% ed in lieve calo dell'1% rispetto al 2015.

Ma non è da sottovalutare anche il valore commerciale che ha la componentistica auto italiana direttamente esportata negli Stati Uniti. Sempre nel 2016, rileva l'Anfia, l'Italia ha esportato in Usa parti auto per 1.116.433.202 di euro,

http://www.ansa.it/canale_motori/notizie/industria/2017/05/29/italia-esporta-in-germania-componenti-auto-per-39-mld-euro_1e0fa3cf-c40c-464a-b616-6c86df561120.html

 


 Last edited by: gianlini on Sabato 28 Luglio 2018 15:32, edited 2 times in total.

Re: God bless America  

  By: Gano di Maganza on Sabato 28 Luglio 2018 13:59

Gianlini, ma se devo andare a Monteriggioni passando da Strove pago il supplemento fuori comune? ;-)

 

Fra l'altro noi facciamo soya OGM free e l'America intende riempirci di soya OGM che fra l'altro costa di meno. In ogni caso la produzione agricola italiana di soya (indipendentemente dal fatto che sia OGM o OGM-free) sarà depressa dall'accordo di Juncker con Trump.

Re: God bless America  

  By: gianlini on Sabato 28 Luglio 2018 13:10

Resta pure della tua idea.

Sei talmente innamorato di Trump, che è quasi impossibile discutere con te, pur se uno dimostra con i numeri qualcosa.

Il mercato cinese vale 7 volte quello europeo. O ci ingozza in qualche modo, o la vedo dura recuperare un cliente come la Cina con i soli europei.


 Last edited by: gianlini on Sabato 28 Luglio 2018 13:15, edited 2 times in total.