God bless America

Re: God bless America  

  By: shera on Lunedì 13 Novembre 2017 09:48

Gianlini non ti fidare delle apparenze, pensa alle ragazze di roma che frequentavano i rom, oppure fai un salto al parco dove vedi ragazzine italiane con i pusher africani... i genitori non ne sanno nulla

magari vai sui siti di webcam e troverai la tua vicina di casa, ma con un proxy estero, perchè le ragazzine italiane disabilitano gli utenti con indirizzi ip italiani.... tu mi dirai che le ragazzine non sono hackers... ma basta spuntare il flag "blocca clienti nel mio paese di origine

e poi ci sono quelle che la danno via nei cessi del liceo in  cambia di una ricarica del telefonino

 

le nuove generazioni appena ti volti fanno quello che vogliono, senza capire cosa è giusto o sbagliato

non rompono le regole perchè nemmeno le considerano, sono come i gatti

stiamo dicendo fondamentalmente la stessa cosa, ma tu rimani in superficie perchè non li conosci 

Un avvocato di Cerignola , un bibitaro e un concorrente del Grande Fratello.... Sembra un film comico di Checco Zalone

Re: God bless America  

  By: gianlini on Lunedì 13 Novembre 2017 09:37

Shera, perdonami ma non sono d'accordo.

Anzi, direi che questi ragazzi sono ossessionati, fin troppo, dalla stigmatizzazione dei comportamenti fuori luogo. Per qualcuno che fa gesti eclatanti, ce ne è una miriade che non fa proprio niente.

Adesso è saltata fuori tutta questa storia delle molestie alle donne....comportamenti che per la nostra generazione erano "normali" adesso passano per essere criminali.

Anche osservando mia figlia (quasi 18 anni) e le sue amiche, mi sembra anzi che il problema di FB (e Internet in generale) è che satura subito i desideri, le curiosità, il gusto del proibito, la trasgressione ...

 

"chi vede i video dell'11 settembre dice che è stato un complotto, ma non è libertà dim opinione e intelligenza

perchè sono gli stessi che vedono scie chimiche e rettiliani: "

scusa, ma non sono i 50 e 60enni che credono a scie chimiche, rettiliani e al complotto ebraico dietro l'11 settembre? alcuni scrivono anche regolarmente su questo forum....e sono sicuro che quasi tutti se non Bulgakov, hanno letto Dostojevski e Thomas Mann


 Last edited by: gianlini on Lunedì 13 Novembre 2017 09:39, edited 2 times in total.

Re: God bless America  

  By: shera on Lunedì 13 Novembre 2017 09:25

Bravissimo Gano, questo è un aspetto, la problematica maggiore è che a livello amicizia e ambito sociale, non hanno il minimo senso di responsabilità:

quando il Gianlini tirava il pallone contro la finestra, sapeva di aver fatto qualcosa di sbagliato, la facebook generation ha il vuoto siderale per quanto riguarda i comportamenti socialmente corretti, cercano solo l'approvazione di un circolo ristretto di "webeti"

quindi chi naviga su fb e ci vede i video dell'11 settembre dice che è stato un complotto, ma non è libertà dim opinione e intelligenza

perchè sono gli stessi che vedono scie chimiche e rettiliani: non sono persone che dovrebbero andare a votare e non dovrebbero fare tante altre cose

 

ovviamente non si può fare di tutta l'erba un fascio

Un avvocato di Cerignola , un bibitaro e un concorrente del Grande Fratello.... Sembra un film comico di Checco Zalone

Re: God bless America  

  By: shera on Domenica 12 Novembre 2017 21:07

Gianlini non te lo posso spiegare, devi avere a che fare con la facebook generation per capire quanto sono socialmente handicappati

Un avvocato di Cerignola , un bibitaro e un concorrente del Grande Fratello.... Sembra un film comico di Checco Zalone

Re: God bless America  

  By: traderosca on Domenica 12 Novembre 2017 15:52

e bravo Gianlini...

Re: God bless America  

  By: gianlini on Domenica 12 Novembre 2017 15:05

"Internet ha fatto un danno enorme, ha eliminato la noia dalla vita di chi la frequenta "

Anti, non ci crederai ma stamattina stavo per scrivere un intervento in cui dicevo..."ma vi ricordate quando la domenica pomeriggio era sinonimo di "noia"? ora non lo è più, ti basta avere un cellulare.....".

 

Gano: "Gianlini, non li dice Shera, lo dice Sean Parker uno dei fondatori di Facebook. È a lui che dovresti fare la domanda per avere spiegazioni."

E secondo te, è sincero? mi sembra il classico, ennesimo, esempio di radicalismo chic....creo una cosa e poi faccio finta di dispiacermi per le possibili conseguenze negative....

Per me quell'articolo lì funge solo da innesco per una successiva discussione, non assegno alcun valore di verità a quelle parole per il solo fatto che le ha pronunciate uno che FB l'ha fondato o costruito..Per questo poi conferisco direttamente con Shera e non con tale Parker

 

 

 Last edited by: gianlini on Domenica 12 Novembre 2017 15:12, edited 4 times in total.

Re: God bless America  

  By: antitrader on Domenica 12 Novembre 2017 14:29

Feisbuk non e' affatto strmento di manipolazione, anzi, il fatto che permette a tutti di scrivere lo rende di sicuro uno strmento di informazione democratico e poco controllabile.

Il vero danno che fa (assieme a quasi tutta internet) e' quello che ti fa perdere troppo tempo in cazzeggio, tempo che potrebbe essere usato in maniera piu' proficua.

Internet ha fatto un danno enorme, ha eliminato la noia dalla vita di chi la frequenta e questa e' una cosa disastrosa. uno dei piu' potenti stimoli a mettersi a fare qualcosa (qualunque cosa) era proprio la noia. Adesso, se ti annoi, accendi il terminale e ti metti a scriver boiate, o a cercar donne in giro per il mondo, ma quella e' gia' un'attivita' piu' proficua.

Tra le altre cose, una delle cause delle migrazioni di massa e' proprio internet che ha permesso di avere il mondo a portata di click.

Peccato pero' che, quando cambi paese, la realta' e' molto diversa. Adesso, in Italia, han scoperto che quelli dei barconi arrivano sani e dopo poco tempo si ammalano.

Come pensano di far fronte al problema? "ci vogliono piu' mediatori culturali!" ha tuonato un somaro (non ricordo chi).

 

 

 

Re: God bless America  

  By: shera on Domenica 12 Novembre 2017 13:57

Più che le informazioni che ricevi, controlla il modo in cui le rielabori e ti relazioni con altre persone, cosa fai per avere un ruolo nella società reale.

  • Cosa è importante per te? 
  • preferisci avere tanti like o essere una persona apprezzata dagli amici?
  • cosa significa per te essere amico?

 

Tu sapresti rispondere, i ragazzini cresciuti con facebook probabilmente daranno risposte da cyborg.

Un avvocato di Cerignola , un bibitaro e un concorrente del Grande Fratello.... Sembra un film comico di Checco Zalone

Re: God bless America  

  By: gianlini on Domenica 12 Novembre 2017 11:28

Shera, perché escludi che Facebook permetta ad esempio di formarti un'opinione esattamente o anzi meglio di strumenti quali scuola, famiglia, televisione a 3 canali?

Per quello che vedo, su FB nascono discussioni esattamente come su Cobraf, solo con molto più utenti.

Certamente che per il collo e la vista può essere deleterio, ma per la testa...Non so ..

Per dire, a casa mia l'Olocausto non era mai esistito, a scuola mia non ne avevano mai parlato (era una scuola cattolica di quelle che non dovevi abituarti a pensare con la tua testa)...e quindi dell'Olocausto ho sentito parlare per la prima volta, forse a 20 anni. Può darsi che Facebook lobotomizzi, ma non più di quanto hanno sempre fatto gli ambienti in cui si cresce.

 


 Last edited by: gianlini on Domenica 12 Novembre 2017 11:47, edited 1 time in total.

Re: God bless America  

  By: shera on Domenica 12 Novembre 2017 10:51

Livello di poco inferiore al tempo, ma c'era consapevolezza

Gianlini tu lo sai di essere manipolato?

esatto tu non ti senti manipolato, ti credi libero

consapevolezza che ora non c'è più...

 

Immagina centinaia di milioni di GIANLINI che invece di usare Facebook dai 40 in su, lo iniziano ad usare da quando sono bambini e costruiscono la persona che saranno da adulti cercando il like di mentecatti lobotomizzati

Un avvocato di Cerignola , un bibitaro e un concorrente del Grande Fratello.... Sembra un film comico di Checco Zalone


 Last edited by: shera on Domenica 12 Novembre 2017 10:52, edited 1 time in total.

Re: God bless America  

  By: gianlini on Domenica 12 Novembre 2017 10:36

Mi sembrate i soliti pessimisti spaventati dalla novità.

Purtroppo questi non potevano mettere "like" o non "like", e non esistevano neanche i no gender, ....eppure il livello di manipolazione era drammatico...

 

 


 Last edited by: gianlini on Domenica 12 Novembre 2017 10:37, edited 1 time in total.

Re: God bless America  

  By: shera on Domenica 12 Novembre 2017 09:19

Il problema come dice il cofondatore di facebook (o top manager) licenziato da zuckenberg e lancia l'allarme è che i ragazzi che crescono socialmente nei social a caccia di like per avere approvazione sociale, cresciuti saranno una massa del 90/95% delle persone che comporranno l'elettorato, i consumatori, la forza lavoro

mettici poi le follie no gender in cui c'è l'esaltazione di situazioni patologiche... saranno tempi duri per la democrazia e il progresso

intanto 750.000 in strada in catalogna, se c'erano di mezzo i servizi bastavano un paio di cecchini come hanno fatto a Maiden e la monarchia spagnola finiva qui: tradotto in termini molto semplice nel presente i popoli non fanno la storia, la subiscono

Un avvocato di Cerignola , un bibitaro e un concorrente del Grande Fratello.... Sembra un film comico di Checco Zalone

Re: God bless America  

  By: antitrader on Sabato 11 Novembre 2017 17:08

I bar, i ristoranti, i negozio dove ti aggiustano l'iphone etc.. sono attivita' in cui non c'e' bisogno di essere inseriti nel contesto sociale, i clienti ti entrano da soli, magnano, pagano, gli fai il sorriso e se ne vanno, se gli piace ritornano, altrmenti tanti saluti e baci.

Se invece devi andare a cambiare la caldaia in un bilocale, oppure modificare l'impianto elettrico di una piccola azienda, oppure a portare la fibra etc... devi trattare, prendere contatto con l'azienda, la portinaia del condominio, stabilire l'orario, le modalita', il prezzo etc... per cui e' un tipo di relazionarsi molto diverso.

Siccome escludo che i cinesi non siano in grado di fare quei lavori li', l'unica spiegazione e' che vogliono tenersi fuori da certe menate e preferiscono operare in attivita' dove ti devi comportare sempre allo stesso modo.

 

Re: God bless America  

  By: antitrader on Sabato 11 Novembre 2017 15:26

I margini sul commercio al dettaglio son sempre piu' ridotti complici le vendite online per cui si tratta di attivita' gestibili solo a livello familiare.

Peccato che le famiglie non ci sono piu' e l'unico figlio/a non aspira di certo a mettersi a vendere cipolle in concorrenza col pakistano a fianco.

Un dipendente ti costerebbe 30k all'anno (e ti rompe pure le palle con i "diritti") per cui meglio passare la mano.

In questa situazione si sono inseriti i cinesi i quali riescono ancora "a starci dentro" lavorando nei modi che sappiamo.

Per fortuna che quelli (i cinesi), proprio in virtu' della loro scarsa attitudine ad integrarsi, non sono in grado di attaccare le piccole aziende, altrmenti

sarebbe un'ecatombe anche in quel settore li'. Se si esclude il tessile, dove non han bisogno di relazionarsi col mondo esterno, negli altri

settori industriali i cinesi sono completamente assenti. I settori degli impianti elettrici, idraulici logistica etc... son pieni di rumeni, bulgari etc...

ma di cinesi non ne vedi.

Il risultato di questa situazione e' la diminuzione del costo dei prodotti che usi tutti i giorni che potrebbe piu' che compesare la stagnazione

dei salari. Poi pero' che succede? Arriva l'assessore e ti aumenta le spese obbligatorie e cosi' ti manda in default.

Morale della favola: il mercato, nel bene e nel male, funziona e fa il suo sporco lavoro, e' la lestofanzia politica e le ruberie che fan disastri.

 

 

 

Re: God bless America  

  By: gianlini on Sabato 11 Novembre 2017 12:02

Gano, non ci siamo capiti. Io non dico che i cinesi abbiano colpe, io dicoi che sono PERICOLOSI. 

Che cioè loro sì che fregano il lavoro agli italiani.