God bless America

 

  By: Ganzo il Magnifico on Venerdì 13 Giugno 2014 04:32

Sicuramente 5 milioni l' anno deprimono i salari. Che servano anche per aumentare i consumi mi sembra una tesi un po' strampalata. Il frullatore dubito che lo comprino in Italia e lo mandino in Pakistan o a Sri Lanka. L' unica cosa che inviano là sono i soldi.

Slava Cocaïnii!

 

  By: gianlini on Venerdì 13 Giugno 2014 04:17

beh..insomma 5 milioni di persone in più (tutti o quasi nella fascia 25-40 anni) non sono proprio bruscolini neanche per l'Italia, Gano forse tu hai un'idea dell'extracomunitario che c'è nel centro-sud italia, sostanzialmente un mendicante o poco più, sfruttato da malavita e soggetti senza scrupoli....ma al nord ormai si tratta di soggetti per la gran parte completamente integrati, con mogli, figli, auto di proprietà, casa di proprietà.... e anche la badante che manda soldi al paese, in genere non manda soldi, ma compra ad esempio il frullatore Imetec o de Longhi, e lo spedisce poi con il servizio furgoni in moldavia o ucraina....per cui i suoi 700 euro (che non sono 700 ma ormai almeno 1000....ndr) per gran parte entrano cmq a far parte dell'economia nazionale cmq io non sto parlando ovviamente solo dell'Italia ma dell'intero sistema occidentale capitalistico PS devi venire a Milano, prima di portarti in qualche bel posto a cena, ti porto in un paio di Esselunga in cui gli extracomunitari sono come minimo il 40 % dei clienti e poi guardando il loro carrello mi dici se sono proprio così irrilevanti!

 

  By: Ganzo il Magnifico on Venerdì 13 Giugno 2014 04:09

Se pensano di aumentare i consumi con gli extracomunitari sono dei poveretti. In occidente è difficile che i consumi possano aumentare a meno di una ripresa dell' economia (favorita per altro da salari sempre più bassi, che porta però a consumi minori). L' unico posto dove i consumi possono aumentare in modo consistente è la Cina (30.000.000 di persone si inurbano ogni anno, grosso modo la popolazione della Spagna) e l' India (che pero' conosco meno). Il numero di immigrati che arriva in Europa al confronto (qualche decina o centinaio di migliaia all' anno) fa ridere. Se un dirigente mi propone di aumentare i consumi facendo aumentare il numero di extracomunitari che arrivano in Italia lo piglio a calci nel cul ;-)

Slava Cocaïnii!

 

  By: gianlini on Venerdì 13 Giugno 2014 02:21

la contraddizione della tesi di Zibordi è che gli extracomunitari sarebbero voluti dagli imprenditori quando in realtà finiscono quasi tutti per lavorare per quella massa indistinta di singoli soggetti che sono i cittadini privati un numero relativamente ridotto finisce a lavorare nell'industria, molto ridotto, e non c'è tutto sommato nessuna ragione logica per legare il salario di un operaio o di un impiegato a quello di una colf, di una badante o di un lavapiatti (che sono le professioni che molti extracomunitari vanno a svolgere) l'unico caso di settore con un minimo di imprenditoria e dove finiscono gli extracomunitari è l'edilizia, ma è talmente frammentato fra miriadi di impresine e impresotte, che non è certo perchè fanno lobby a livello politico che riescono a influenzare la politica del governo; è un settore in cui ognuno si fa i fatti propri e se interagiscono con la politica è per farsi mutare in fabbricabile qualche terreno agricolo quello che invece serve drammaticamente all'imprenditoria nel suo complesso e al capitalismo in generale è una costante crescita del mercato di sbocco dei propri prodotti

 

  By: Ganzo il Magnifico on Giovedì 12 Giugno 2014 15:13

Ho capito cosa vuoi dire Gianlini. Ma le logiche dell' immigrazione non seguono solo direttive politiche. Le forze economiche, che le spingono sono enormemente più forti. L' imprenditore che vuole far entrare immigrati per mantenere i consumi ha difficoltà a mettere in pratica i suoi desiderata. Ma la creazione di posti di lavoro a 700 euro il mese, posti di lavoro che non possono essere riempiti da italiani, che oramai con 700 euro non ci possono fare più quasi nulla, rimasti vacanti hanno una funzione aspirante pari a quella di un' idrovora nei confronti del lavoratore del III Mondo, che adattandosi a stare qui per un certo periodo in una stanza con altre 15 persone mangiando finocchi e patate, manda al sua paese un salario da nababbo, ci si compra una casa con giardino, e magari matura pure una pensione con la quale poi ci mantiene 10 o 15 schiavi/e. Con una valuta forte e l' impossibilità di svalutare, peggio va l' economia, e più si creano posti di lavoro, pagati così male che nessuno nativo del paese vuole fare, maggiori sono le nicchie vuote che gli immigrati possono riempire e maggiore è il potere aspirante. Quando dicono che gli immigrati arrivano perché ci sono lavori che gli italiani non vogliono più fare, dicono una mezza verità.

Slava Cocaïnii!

 

  By: gianlini on Giovedì 12 Giugno 2014 14:47

Gano, anche se hai detto cose sensate, sei andato fuori tema secondo me la domanda era: in un sistema in cui c'è benessere, e quindi le persone smettono di fare figli (paradigma valido da est a ovest, da nord a sud), come mantieni in costante crescita per le imprese ricavi e profitti (condizione indispensabile nel capitalismo per evitare pesanti recessioni?) posto che ormai per molti lavoratori non puoi avere incrementi di produttività (pensa a tutti i lavori in cui la velocità di esecuzione è già massima), quindi di salario, e quindi di consumi, come mantieni la crescita costante, se non immetti nel sistema nuovi consumatori? ad esempio solo in Italia, grazie all'immigrazione, sono entrati negli ultimi 10 anni circa 5 milioni di consumatori, che hanno parzialmente compensato il calo di circa 3 milioni di persone determinato dal mero dato demografico

 

  By: Ganzo il Magnifico on Giovedì 12 Giugno 2014 14:07

L' eccesso di immigrazione in Europa (un po' di immigrazione è salutare) è sì in parte desiderata dalle imprese locali incapaci di delocalizzare e che hanno bisogno di manodopera a buon mercato e di comprimere il mercato salariale, ma è soprattutto causata dalla creazione di nicchie (i classici lavori che "gli italiani non vogliono più fare") dovute ad una valuta troppo forte (l' euro) per l' economia reale (specialmente il caso di Italia, Spagna e Grecia). Infatti la Grecia ha "sorprendentemente" un problema immigrazione e ad Atene rimasi sorpreso a vedere così tanti immigrati. "Ma come, non ci dicevano che l' economia andava così male? E ci sono così tanti immigrati?" Sì certo l' economia va male, ma, purtroppo per lei, va male con una moneta troppo forte. Proprio per questo arrivano gli immigrati. Non tutti riescono a capire questo punto. Perché la debolezza di un' economia in presenza di una valuta troppo forte possa in realtà #b#aumentare#/b# la presenza di immigrati. Questo quesito lo uso come un test per il QI. D' altronde una moneta unica per economie diverse e senza una fiscalità in comune, è un fenomeno nuovo e mai sperimentato. Come tutte le cose sperimentali spesso porta ad aberrazioni e ad orrori. Questo è solo uno di quelli. Chissà quante altre sorprese ci porterà la moneta unica prima che la dismettiamo definitivamente...

Slava Cocaïnii!

 

  By: DOTT JOSE on Giovedì 12 Giugno 2014 14:01

Ma con i salari da fame e sfruttamento che le multinazionali danno, quandomai i lavoratori potranno consumare ? leggiti questo bel pezzo, 19 motivi per ridere in faccia a chi ti racconta che l'economia va bene, ma se dopo 60 anni di liberimo,il 50% degli americani non puo permettersi la casa e solo il 35 % ne possiede una ! Nella culla del liberismo capitalistico finanziario si sfascia tutto, e figurati come andranno le cose nel resto del mondo ! http://www.zerohedge.com/news/2014-06-11/19-reasons-laugh-when-anyone-tells-you-economy-good-shape

10 febbraio 1947 MATERIALI DI RESISTENZA STORICA GIORNO DEL RICORDO FOIBE dieci febbraio | MILLENOVECENTOQUARANTASETTE

 

  By: gianlini on Giovedì 12 Giugno 2014 05:20

Mi permetto di dissentire profondamente sulla motivazione per cui le corporation spingono sull'immigrazione non si tratta affatto di volersi rifornire di manodopera a basso costo, già oggi la pagano poco e cmq basta rivolgersi a cinesi ed indiani a casa loro che le corporation non hanno problemi quello a cui probabilmente mirano, è creare altre decine di milioni di consumatori, qualcosa che è impossibile da fare lasciando peruviani e messicani a casa loro (inn quei paesi le elites succhiano tutto quanto emerge al disopra del livello di sopravvivenza); è quello di cui hanno disperatamente bisogno le corporations....ogni anno il mercato per loro deve crescere, è la legge del capitalismo per le corporation sarebbe teoricamente equivalente che i bianchi americani ed europei si mettano a fare 3 figli a testa, anche se probabilmente non hanno la pazienza di apsettare 25 anni che crescano e preferiranno comunque, nel frattempo, importare giovani consumatori "già pronti all'uso" il problema è che in un nessuna parte del mondo benessere economico derivato dalla produzione e non dalla rendita di posizioni (tipo Paesi Arabi per intenderci) si accompagna a prolificità, per molte ragioni, che qui non è il caso di approfondire, ma è una legge praticamente matematica...ho postato qualche tempo fa i dati della prolificità in Corea che è 1,20 figli per donna, il minimo mondiale, ma Germania, Italia, Giappone, e le frazioni bianche di UK e US sono su quei valori lì....in europa fa eccezinoe ad esempio la Norvegia, ma solo perchè appunto rientra fra i paesi che godono di una rendita eccezionale (petrolio) e possono permettersi di concedere la maternità anche ai padri per cui bisogna scegliere....o far patire di stenti per decenni il mondo delle imprese, o concedere l'immigrazione come fonte di nuovi consumatori secondo me, tertium non datur

 

  By: pana on Giovedì 12 Giugno 2014 03:46

per la millesima volta ripeto : basta razzismo e disprezzo nei contronti dell asino utile e degnissimo per trasportare oggetti pesanti, e non scordiamoci mai e poi mai che Nostro Signore entro a Gerusalemme per l ultima Pasqua cavalcando un asinello grande esempio di umilta ! Cavalcando l’asina, Gesù realizza la profezia del profeta messianico Zaccaria, citato espressamente nel racconto di Matteo: «Dite alla figlia di Sion: Ecco, il tuo re viene a te mite, seduto su un’asina, con un puledro figlio di bestia da soma» (Mt 21,5; cf Gv 12,15; citazione di Zc 9,9). Secondo sant’ Ambrogio l’asino è simbolo dell’uomo umile che impara a offrire se stesso a Cristo per portarlo nel mondo.

Hamas Fighter Chases Israeli Tank With Explosive Device In Rafah | Watch What Happened - YouTube

 

  By: lutrom on Mercoledì 11 Giugno 2014 09:40

Ah ah ah, kompagno Jose, bellissima questa, e io neanche la sapevo!!! Evidentemente 'sti americani hanno visto e preso ispirazione dalla vignetta che io spesso ho messo e rimesso qui sul forum... E ricordiamo sempre: il somaro è il "sommo" maestro di moltissimi, su questo forum e non solo!!!!

 

  By: DOTT JOSE on Mercoledì 11 Giugno 2014 04:51

ahah dici bene kompagno Lutrom, ma lo sai il partito democratico americano che animale ha come simbolo ?eheh dovrebbero gemellarsi col PD italico. http://www.style.it/news/dal-mondo/2012/09/13/asino-vs-elefante-cosa-significano-i-simboli-dei-partiti-americani.aspx D'altronde le spinte secessionistiche spingono sempre di piu pure nella culla dell imperialismo Yankee, il Tea Party vuole la SECESSIONE del Texas, sono zeppi di oro nero http://www.teaparty.org/texas-prepares-to-succeed-if-u-s-defaults-20237/

10 febbraio 1947 MATERIALI DI RESISTENZA STORICA GIORNO DEL RICORDO FOIBE dieci febbraio | MILLENOVECENTOQUARANTASETTE

 

  By: lutrom on Mercoledì 11 Giugno 2014 04:16

Terzo polo in emersione anche negli usa. alle presidenziali i tea party avranno un partito a sè stante (parola di armstrong) ----------------------- Buon segno, qualche somaro ragliante inizia a rendersi conto della realtà ed a smettere di ragliare: ma è poco, il coro dei somari è ancora troppo forte (idem dicasi per l'Italia degli ebetini e per altri paesi europei).

 

  By: Ganzo il Magnifico on Mercoledì 11 Giugno 2014 04:06

^Al Qaeda Militants Capture US Black Hawk Helicopters In Iraq#http://www.zerohedge.com/news/2014-06-10/al-qaeda-militants-capture-us-blackhawk-helicopters-iraq^ Il risultato di più di venti anni di guerre e di interventi politici e militari oltremare rischia di materializzarsi ora in un Califfato che prenderà mezzo Mediooriente. Agli arrosti non c'è mai fine...

Slava Cocaïnii!

 

  By: XTOL on Mercoledì 11 Giugno 2014 03:41

terzo polo in emersione anche negli usa. alle presidenziali i tea party avranno un partito a sè stante (parola di armstrong)