S&P Dax Mib.. trading

Re: S&P Dax Mib.. trading  

  By: hobi50 on Lunedì 23 Ottobre 2017 12:37

La faccenda degli Etf a me non è molto chiara .

Ho letto che qualcuno la teme e ...qualche altro no.

Attendo analisi più chiare.

E' sicuro che sugli ETF si entra con molta più facilità e probabilmente si esce con più difficoltà.

Ma  l'ente che gestisce l'ETF sarebbe costretto  COMUNQUE ad adeguare i "pesi" (operando direttamente sul mercato in lettera ) amplificando il ribasso.

Se invece fossero tutti investori "normali" potrebbero fottersene dei nuovi bassi  prezzi e le vendite sul mercato  non accadrebbero.

Comunque al momento mi sembra di poter dire ...boh!!

 

Hobi

Re: S&P Dax Mib.. trading  

  By: gianlini on Lunedì 23 Ottobre 2017 12:30

Defil, le 14 sedute consecutive al rialzo sul nikkei, record dal 1961 (!!) sono altrettanto stupefacenti.

Il mercato sembra essere stato privato del lato umano (quello che ancora residua in noi, e che dopo che hai guadagnato il 2 % ti fa vendere, per poi ricomprare più in basso) - è vero che i giovani di adesso sono molto più sicuri di sè di quanto fossimo noi, e magari i trentenni riescono a tenere al rialzo per settimane e settimane senza farsi tentare dalla vendita....però....

 

Ps Anti! come fa ad essere la raccolta? 10.000 miliardi non possono essere la raccolta di risparmio privato - leggevo ieri che in settembre il flusso in ingresso nei fondi azionari in Us è stato positivo per la prima volta da mesi, ed è assommato a 8,7 miliardi di dollari.....ci metteresti un secolo ad arrivare a 10.000....

 


 Last edited by: gianlini on Lunedì 23 Ottobre 2017 12:35, edited 5 times in total.

Re: S&P Dax Mib.. trading  

  By: antitrader on Lunedì 23 Ottobre 2017 12:29

Gian, e' la raccolta (soldi veri), poi magari il gestore si mette a giocare anche a leva.

 

Re: S&P Dax Mib.. trading  

  By: defilstrok on Lunedì 23 Ottobre 2017 12:27

E anche se consideri l'analisi tecnica una roba inutile o addirittura dannosa, comunque ti offre una rappresentazione plastica di quanto sta accadendo da tre settimane (TRE):

 

 


 Last edited by: defilstrok on Lunedì 23 Ottobre 2017 12:27, edited 1 time in total.

Re: S&P Dax Mib.. trading  

  By: defilstrok on Lunedì 23 Ottobre 2017 12:24

Anti, la vera anomalia sta nell'assenza di volatilità e nell'esplosione di ETF. 

Sai bene che nel passato, anche nel 1999/2000 potevi giocare short intraday anche in presenza di movimenti da +3% al giorno. Questo adesso è impossibile anche limitandosi al micro-trading. Io sono short di Cac, Ftse e SMI a -0,40% da qui da qualche giorno (e siamo sugli stra-massimi) ma ho visto i miei livelli solo per qualche minuto. Questa è l'anomalia 

Re: S&P Dax Mib.. trading  

  By: gianlini on Lunedì 23 Ottobre 2017 12:22

La faccenda accumulazione/distribuzione non conta piu' una beata mazza nel momento in cui i primi 10 fondi hanno munizioni per 10.000 miliardi.

---------

Anti, ma di chi sono quei 10.000 miliardi?  sono versamenti o, come penso, in gran parte soldi presi a prestito (o versamenti derivanti da uno schema piramidale tipo ponzi)?

 

 


 Last edited by: gianlini on Lunedì 23 Ottobre 2017 12:23, edited 1 time in total.

Re: S&P Dax Mib.. trading  

  By: antitrader on Lunedì 23 Ottobre 2017 12:19

Defil,

ho idea che qui di irrazionale ci siamo solo noi che ci mettiamo al ribasso avendo in mente le vecchie dinamiche della borsa che non contano piu' un cazzzz.

La faccenda accumulazione/distribuzione non conta piu' una beata mazza nel momento in cui i primi 10 fondi hanno munizioni per 10.000 miliardi.

L'inversione puo' venire solo dalla recessione USA, per farli cagare addosso ci vuole una produzione industriale a -10 o un ISM a 40.

Il trigger piu' naturale dovrebbe essere l'inflazione, ma quella ce la possiamo scordare con i cinesi che producono per 3 cocomeri e un peperone, la gloriosa classe rintronata e che va in ordine sparso, i sindacati e il padronato culo e camicia e i salari che aumentano solo per i palloni gonfiati.


Scuola, Legge di stabilità: super aumento per i presidi, per i docenti 85 euro lordi (ma con beffa)

Le misure: 440 euro in più netti e concorso per i dirigenti, assunzioni per 2.500 bidelli. Ma il 40% dei prof perde il bonus da 80 euro. Biennali gli scatti dei prof d'ateneo (ma lo sciopero continua

 

Re: S&P Dax Mib.. trading  

  By: defilstrok on Lunedì 23 Ottobre 2017 12:13

Gianlini, bitcoin, cambi, metalli preziosi e mercato obbligazionario per la gente comune è roba esoterica. Se la borsa sale o scende, bene o male, lo capiscono tutti. Proclamare ad alta voce "l'esuberanza irrazionale" non è politically correct 

Re: S&P Dax Mib.. trading  

  By: gianlini on Lunedì 23 Ottobre 2017 12:13

Perfino Trump un anno fa era preoccupato che i savers non riuscivano a ricavare nemmeno un cent dal loro risparmio.

con l'inflazione al 1,8 %., i savers perdono il 2 % netto l'anno sulle obbligazioni sotto i 3 anni!

 

 

Re: S&P Dax Mib.. trading  

  By: defilstrok on Lunedì 23 Ottobre 2017 12:11

E' appena uscito il monthly report della Buba: economia in stato eccellente. Ma anche: l'inflazione è ormai all'1,8% e un eventuale calo a fine anno è da considerarsi temporaneo.

Un avvertimento e una presa di posizione indirizzata al board ECB di giovedì. E credo che Draghi dovrà ridurre gli acquisti. Ma credo anche che, abbandonando in parte quell'operato lo compenserà (complice anche il rimbalzone messo a segno in estate che lo ha portato a livelli stretched vs tutti i cross) con un calo pilotato dell'euro. E quello, se Wall Street non cede, potrebbe essere il volano dei listini europei

Re: S&P Dax Mib.. trading  

  By: gianlini on Lunedì 23 Ottobre 2017 12:10

Defil, il punto cruciale sono le BC, che sono complici di questo rialzo in modo assurdo!

Prendi il bitcoin, anche lui è in un bull market, ma ad un certo punto è intervenuta la Cina a dire che era troppo. Il bitcoin ha ritracciato, per poi riprendere il cammino verso l'alto, dato che ha forza per farlo. Questo è un comportamento normale.

Sulle borse invece nessuna BC o goverso si sogna di mettere un mezzo stop al mercato. Perchè?  Possibile che siano tutti così corrotti da ricavarne un tale profitto personale da fregarsene delle conseguenze? Perchè non vogliono che respiri nemmeno un po'?


 Last edited by: gianlini on Lunedì 23 Ottobre 2017 12:11, edited 1 time in total.

Re: S&P Dax Mib.. trading  

  By: defilstrok on Lunedì 23 Ottobre 2017 11:51

Ottima l'analisi di Hobi delle 11:07.

Mi permetto solo di aggiungere qualche mia considerazione. Con l'eccezione del Dax, Stoxx, Cac40, Ftse100 e mettiamoci anche il Fib, stanno lottando in un 5% di magnitudo da mesi a ridosso di una resistenza che, piaccia o no ai detrattori del'analisi tecnica, è importantissima. Idem per il Nikkei. Per essere chiari non sappiamo se siamo in distribuzione o accumulazione, ma sopra questi livelli si aprono praterie rialziste per gli indici citati. 

Passando dall'analisi tecnica a quella fondamentale resta il fatto che siamo in una situazione estrema sotto tutti i profili: estensione temporale dello strike rialzista, volatilità inesistente, p/e, p/cf, p/s, p/bv elevati o molto elevati rispetto alla media. Il che non comporta necessariamente un crollo, ma meriterebbe uno storno di qualche rilievo.

Passando poi a quella macro, qui il rischio di deragliamento a mio avviso strutturale è lento ma perentorio e preoccupante, ovvero il crescente divario tra offerta e domanda, col duplice problema di costante compressione dei margini lato offerta e di lenta ma inesorabile riduzione del potere d'acquisto lato domanda. Fanno eccezione, ovviamente, i big players da una parte e il famoso 1% dall'altra.

Infine la componente ETF che ha avuto parte preponderante nella dinamica degli ultimi mesi. Da lì potrebbe aprirsi una crisi nel momento in cui i mercati dovessero fare un -5% anche in più giorni, e la massa cominciasse a pensare che si è corso troppo.

Purtroppo sono tutte considerazioni che hanno alte probabilità di manifestarsi nel medio/lungo, ma nel breve è assolutamente preponderante la componente irrazionale retail sapientemente cavalcata da qualche manipolo di speculatori molto smart

Re: S&P Dax Mib.. trading  

  By: gianlini on Lunedì 23 Ottobre 2017 11:35

Hobi, viene dai miei occhi!

tralasciando il caso del Giappone, il cui elevatissimo debito pubblico non importa a nessuno, catalonia e veneto, facendo mancare il gettito fiscale, potrebbero mettere in crisi il debito pubblico spagnolo ed italiano... ti sembra che i mercati siano anche solo stati sfiorati da un brivido di paura??

Segno che sono convinti che ad ogni problema di debito pubblico c'è soluzoine

 


 Last edited by: gianlini on Lunedì 23 Ottobre 2017 11:49, edited 4 times in total.

Re: S&P Dax Mib.. trading  

  By: hobi50 on Lunedì 23 Ottobre 2017 11:33

"Ormai i mercati si sono convinti dappertutto che il debito pubblico non è un problema. Le Banche centrali possono stampare quanto vogliono per annullarlo. Che sia al 50 % o al 300 % del PIL non cambia niente."

 

Gianlini ,questa è una stupidaggine ...ed io so da dove viene !

 

Hobi

Re: S&P Dax Mib.. trading  

  By: gianlini on Lunedì 23 Ottobre 2017 11:21

"Le azioni Usa continuano a stabilire nuovi record, con i titoli dell'S&P 500 che hanno aumentato il divario rispetto agli utili societari sottostanti e ad altri mercati azionari". Lo afferma Lukas Daalder, chief investment officer di Robeco Investment Solutions, aggiungendo che "tuttavia, il rimbalzo potrebbe proseguire fino all'arrivo di un evento dirompente, e paradossalmente anche nel caso di una tale correzione o di uno shock, "il posto piu' sicuro in cui aver investito sarebbe il mercato statunitense". Secondo l'economista, il valore del mercato Usa puo' essere analizzato in tre modi. Il primo e' quello di valuTare il rapporto prezzo-utili corretto per il ciclo (Cape), che mette a confronto la media degli utili reali su 10 anni con il prezzo dell'S&P 500. "E' noto che il dato sul Cape", prosegue l'analista, "raggiunse l'apice poco prima della bolla speculativa delle dot.com, oltre che poco prima del crollo delle borse che segno' l'inizio della Grande Depressione degli anni '30. Con un dato a fine settembre di 30,7 volte gli utili, le azioni americane sono ormai nettamente al livello del 5% piu' costoso della storia". "Un altro modo per mostrare come l'S&P 500 abbia scontato molte buone notizie superiori alla crescita economica reale", spiega lo strategist, "e' confrontare il rialzo dell'indice con gli utili attesi. Negli ultimi sei anni, gli utili per azione pubblicati sono aumentati del 22%, mentre l'S&P 500 cresceva cinque volte tanto (122%). Non si puo' quindi negare che negli ultimi anni l'S&P 500 abbia strutturalmente superato l'economia sottostante", commenta Daalder. "Un metodo meno ortodosso sviluppato da Bank of America Merrill Lynch e' quello di osservare per quante ore deve lavorare un cittadino statunitense medio per acquistare una unita' dell'indice S&P 500", riporta il chief investment officer di Robeco Investment Solutions. "Questo strumento mette in evidenza il divario che abbiamo rilevato negli ultimi anni tra lavoro e capitale, e la conclusione alla quale siamo giunti e' che le azioni Usa sono costose", dichiara l'esperto. L'economista sottolinea pero' la presenza di un paradosso, spiegando che "nel caso di una correzione dei mercati azionari, e' probabilmente meglio possedere azioni statunitensi che tendono a perdere meno di altre regioni in caso di flessione". "Questa linea di pensiero", puntualizza l'analista, "porta ad un esito paradossale: le azioni americane sono costose e potrebbero registrare una correzione, ma se questa probabilita' si concretizzasse, gli Usa sono il posto migliore in cui aver investito". "La questione principale per gli operatori ora e' capire se la sopravvalutazione dei mercati azionari statunitensi diventera' presto la principale fonte di preoccupazione", afferma Daalder. "Osservando il mercato, la risposta sembra essere un no piuttosto netto. Potrebbe trattarsi del rimbalzo meno amato della storia, ma questo non gli ha impedito di proseguire fino ad oggi. La valutazione potrebbe essere troppo alta, ma questo di per se' non rappresenta mai un'argomentazione valida per vendere azioni", chiarisce l'economista. "Il fatto che le brutte notizie relative alla Corea del Nord abbiano prodotto meramente una contrazione passeggera e' un chiaro segnale della solidita' del momentum e che le correzioni siano considerate semplicemente come opportunita' di acquisto, almeno per ora", prevede l'esperto.


 Last edited by: gianlini on Lunedì 23 Ottobre 2017 11:23, edited 2 times in total.