Monte dei Pascoli di Siena e Banca Marche

 

  By: hobi50 on Mercoledì 16 Dicembre 2015 11:31

Io sono contro ogni salvataggio statale di azionisti ed obbligazionisti. Al contrario sono assolutamente favorevole alla garanzia statale sui correntisti. Sui correntisti bisognerebbe solo fare una normativa simile a quella dell'Art. 67 della vecchia L.F. che prevedeva la revocatoria se c'era una presunzione dello stato di insolvenza ( un correntista che prende il 5% DI TASSO DI INTERESSE COL CA.ZZO deve essere tutelato). L'unica tutela ammissibile invece per azionisti ed obbligazionisti è la LEGGE. Quindi se c'è stata una truffa o è stato carpita la buona fede ( e la si dimostra in giudizio )ci sono condanne da una parte e risarcimenti dall'altra. Altrimenti vale l'impalcatura generale dello stato di diritto che non si può stravolgere alla bisogna tanto che già i latini lo avevano capito . Dura lex sed lex. Ignorantia legis non excusat. E mi dispiace per i 5 stelle che fanno del populismo di maniera (li voterò lo stesso perché sono bravi giovani ..solo un po somari e che non fanno grandi danni ). Hobi

(S)Banca Marche - Moderatore  

  By: Moderatore on Mercoledì 16 Dicembre 2015 10:51

Sabato 19 dicembre sarò all'incontro organizzato dall’associazione Me-Mmt Marche all’hotel Mastai alle ore 17,30, per provare a comprendere cosa sia accaduto nella vicenda delle “4 banche” (compresa la Banca delle Marche) e a capire come difendersi dalle nuove norme che costringeranno i risparmiatori a pagare i fallimenti degli istituti di credito. Interverranno anche il giornalista Pier Paolo Flammini e l’avvocato ed esperto di questioni giuridiche europee Marco Mori #ALLEGATO_1# Ecco che l’incontro di sabato 19 dicembre alle ore 17,30 presso l’hotel Mastai di Senigallia (uscita A14, via Abbagnano 12), si prospetta davvero interessante sia per coloro che sono stati direttamente coinvolti dall’affaire “Salva-Banche” sia per chi vuole capire in che modo rischia di evolvere il sistema del risparmio italiano nell’ambito dell’Unione Bancaria Europea: quindi dipendenti delle banche, sindacalisti, associazioni dei consumatori, politici, amministratori, esperti del settore finanziario. L’incontro, dal titolo “(S)Banca Marche – All’attacco del risparmio degli italiani, l’ultima follia in nome dell’euro e contro la Costituzione Italiana”, organizzato dall’associazione Me-Mmt Marche Economia per la Piena Occupazione, vedrà l’introduzione di Pier Paolo Flammini, giornalista marchigiano e referente regionale dell’associazione, che illustrerà le vicende che hanno condotto al “crac del risparmio”, quindi la parola passerà a Giovanni Zibordi, trader finanziario emiliani e blogger del settore tra i più apprezzati e seguiti in Italia, e l’avvocato ligure Marco Mori, esperto in questioni giuridiche e da anni in prima linea nella difesa dei principi costituzionali rispetto ai Trattati Europei. Si tratterà quindi di un approfondimento con alcuni tra i massimi esperti del settore a livello nazionale, che consentirà non soltanto di comprendere le cause che hanno portato all’azzeramento dei risparmi da parte di tanti marchigiani e non solo, ma anche di capire quali sono le vere riforme del sistema bancario, finanziario necessarie al fine di evitare altri e più gravosi casi “Banca delle Marche”, cosa che purtroppo invece si farà sempre più concreta con l’applicazione delle politiche economiche volute dalla Troika e con le regole bancarie imposte dall’Unione Europea. L’ingresso è libero ma è gradita la prenotazione. Per informazioni: marche@memmt.info, 349.1257573, 333.8869721 ^MMT Marche#http://www.memmtmarche.info/sbanca-marche-lultimo-attacco-al-risparmio-italiano-evento-a-senigallia-evento-a-senigallia/^

 

  By: cavaliere on Giovedì 26 Settembre 2013 11:24

buon giorno, ieri leggevo che L'ITALIA sta uscendo dalla recessione.. http://www.corriere.it/cronache/13_settembre_25/le-cinquecento-donne-in-coda-e-il-sogno-di-fare-la-commessa-dario-di-vico_c37aadd6-25a1-11e3-baac-128ffcce9856.shtml

 

  By: cavaliere on Lunedì 23 Settembre 2013 14:11

http://www.project-syndicate.org/commentary/the-never-ending-struggle-with-speculative-bubbles-by-robert-j--shiller

 

  By: cavaliere on Lunedì 23 Settembre 2013 11:12

si defil lo stavo postando anche..io..mi pare tutto sotto controllo

 

  By: defilstrok on Lunedì 23 Settembre 2013 10:52

Monte Paschi Freezes Coupon Payments on hybrid debt - Reuters

 

  By: themaui on Domenica 15 Settembre 2013 15:15

E INTANTO IL DEBITO CORRE ALLA VELOCITA' DELLA LUCE. http://www.italiaora.org

 

  By: neofita on Domenica 15 Settembre 2013 13:14

o questi reperti archeologici come hai fatto a trovarli oscarone

 

  By: traderosca on Domenica 15 Settembre 2013 10:20

"Poveri grullini, casaleggio il burattinaio e' a sua volta sburattinato dai pupari yankee.. che tirano le fila con le loro mani lorde di sangue son 5 anni che entrei e esci dalle ambasciate usa.." certamente che la storiella raccontata da questi qui è veramente credibile...rob de matt http://www.pmli.it/index.html

 

  By: alberta on Sabato 14 Settembre 2013 18:53

http://www.google.com/url?sa=X&q=http://www.linkiesta.it/credito-imprese-garanzie-banche&ct=ga&cad=CAEQAhgAIAAoATAAOABAydLRkQVIAVgBYgVpdC1JVA&cd=5aRjKdq5rwk&usg=AFQjCNFOAv5gshif6sgVlCOGMUxlBunpxA Intanto i crediti alle imprese rimangno al lumicino

 

  By: DOTT JOSE on Giovedì 12 Settembre 2013 20:52

poveri grullini, casaleggio il burattinaio e' a sua volta sburattinato dai pupari yankee.. che tirano le fila con le loro mani lorde di sangue son 5 anni che entrei e esci dalle ambasciate usa.. http://www.pmli.it/usapianificaexploitm5s.htm

 

  By: shera on Lunedì 09 Settembre 2013 18:50

Si sta verificando quello che era inevitabile, aspettiamo le mosse del codacons. Sembra che le banche ultimamente siano più potenti anche della magistratura...

 

  By: defilstrok on Lunedì 09 Settembre 2013 17:35

Eheheh!!

 

  By: cavaliere on Lunedì 09 Settembre 2013 17:18

vedrai che se la compra unipol

 

  By: defilstrok on Lunedì 09 Settembre 2013 16:58

ZH: Just as we warned 4 months ago, the oldest bank in the world now faces a critical need to raise EUR2.5 billion in fresh capital - more than double its original plan. "There is no chance on the planet that they can raise [this] in 12 months... they are heading towards nationalization," exclaimed one investment banker, confirmed by another who added via Reuters, "it will be difficult to find someone to shell out all that money." The capital raise is equivalent to the entire market cap of the bank currently and it is becoming increasingly clear that the Italian state will be forced to provide the equity. The problem (for BMPS bondholders and depositors) is that under such a scenario, as Bloomberg notes, EC State Aid rules regarding a subordinated-debt bail-in could apply.