La nuova civiltà

 

  By: uomoscarpi on Giovedì 25 Agosto 2011 19:53

ahhahaah...ma scusi Zibordi lei si è stupito per Castelvolturno? qui posti sono già africa da tempo....

Storia del sacco del Litorale Domizio - alevion  

  By: alevion on Giovedì 25 Agosto 2011 17:06

Storia del sacco della a suo tempo Malibu del sud italia. Chi di voi conosce los angeles e' certament estato a Malibu, una localita' molto celebre che effttivamente eesercita un fascino anche sui turisti che visitano ...a differenza di Santa Monica, Venice etc, Malibu e' sostanzialmente un agglomerato di ville neppure troppo appariscenti per la verita', dove chi puo' si gode l'oceano, tramonti spettacolari, una costa che mantiene tratti selvaggi de affascinantio, rimanendo a pochi minuti dal centro della citta', se ricordo bene 20 minuti da Beverly Hills. C'era una volta un pezzo di costa della Campania affascinante, che poi e' stato devastato e massacrato dall'incuria ed incivilta' degli abitanti, e soprattutto dalla fuga dello stato che ne ha fatto un piccolo distretto completamente gestito dalla criminalita'. Come e' potuto accadere? Nessun telegiornale italiano nessun report di rai 3 parla dell'incredibile scempio avvenuto nella zona del Litorale Domizio che negli anni '60 era appunto considerata la "Malibu" della Campania, un posto incredibile, senza abusivismo, con 60 kilomentri ininterrotti di pineta meravigliosa, qualche allevatore di bufale, un mare trasparente ed invitante, altro che la (vecchia) riviera romagnola, e qualche grazioso insediamento di villette ( in taluni casi ville per la verita', e pure belle, nel caso di baia domizia) dove avevano la casa "al mare" famiglie per bene della media borghesia napoletana. Questo accadeva sino alla fine degli anni 60. Poi lo stato come SANNO molti da queste parti, HA ABDICATO, scientemnte, lasciando che la speculazione edilizia, una delle classiche forme di attivita' della camorra locale, iniziasse ad invadere il litorale incantato dove mia nonna possedeva una piccola villetta... mettevano su costruzioni orrende e nessuno vedeva niente. Poi ci fu il terremoto dell'80, e le amministrazioni, in primis democristiane ma poi anche della sinistra comunista, dopo aver permesso il sacco di napoli ( che molti attribuscono solo ad achille lauro ma che a molti livelli di ruberia non solo edilizia ha trovato il suo acme proprio a partire dagli anni 70), si magnarono tutta la pecora dei finanziamenti post terremoto risolvendo il problema "incidentale" delle migliaia di sfollati dalle case pericolanti della regione nei modi piu osceni, con container di fortuna, ma anche con la REQUISIZIONE delle villette graziose del litorale domizio che divennero in molti casi abitazione proivissoria per questi disperati senza tetto. Che a volte non ernao tanto disperati e occupavano "a prescindere" anche le case NON requisite a prescindere dalla inservibilita' della loro abitazione, perche' (successe a mia nonna) la figlia si doveva sposare e giustamente aveva il diritto di occupare la casa altrui. Cosi i vecchi proprietari furono fisicamente allontanati dalle abitazioni, e ben prima che iniziasse il riflusso degli ex terremotati che spesso lasciavano le abitazioni in condizioni devastate, iniziò l'invasione degli immigrati senegalesi e marocchini. Questi disperati servivano alla criminalita' casalese in primis come manovalanza a costo zero per la coltivazione dei campi la speculazione edlizia che continuava cieca e senza sosta e l'inizio del piu grand ebusiness mai realizzato in quell'aria, che non e' il turismo (eppure era malibu!) ma lo spaccio di stupefacenti su larga scala. In pochi anni la meravigliosa pineta del litorale domizio dove da bambino trascorrevo indimenticabili pomeriggi di gioco, e' diventata la principale piazza EUROPEA di spaccio di stupefacenti classici, eroina e cocaina. Tutti lo sanno, lo so persino io, e nessuno muove un dito. Lo stato come detto ha definitivamente e scientemente e dolosamente deciso che quell'area andava "dismessa" e resa un vero e proprio principato senza legge e senza umanita' Adesso "malibu" e' il regno della prostituzione di infimo livello, dello spaccio di droga su larga scala, dello sfruttamento dei fantastici litorali sabbiosi in taluni casi resi discarica, in altri serbatoio di sabbia per le costruzioni abusive. Costruzioni abusive costruite in pochi giorni ovunque e destiante spesso a ospiare bordelli di basso rango o decine di senegalesi accampati in condizioni fatiscenti. In italia accadono queste cose. con l'incredibile complicita' di chi e' stato fisicamente espulso e talvolta definitivamente espropriato dei sui beni e dei suoi ricordi, cosi, nel silenzio, nell'indifferenza, incivilta', brutalita', squallore infinito. Tutti sanno e nessuno si e' opposto

 

  By: Tuco on Giovedì 25 Agosto 2011 16:10

Paolo-B ha scritto: >>>L'ideale sarebbe addirittura sposarsi con i secondi e riprodursi con i primi. ------------------------------------------------------------------------------------- ...Molte già lo fanno.

 

  By: Paolo_B on Giovedì 25 Agosto 2011 15:26

> mi sono beccato del "nazista" Gianlini, mi sa che tu - come me - rientri nella categoria dei miti e sensibili. Mizzeca, sei il datore di lavoro. SEI IL CAPO. Dovrebbero essere così spaventati da darti ragione pure se dici che il sale nel caffè è buono, e farti vedere a berlo quando fanno pausa. Le personalità tiranniche sono molto efficaci sui posti di lavoro. Mio zio in ditta era così. Bastava che entrasse nella stanza e tutti si buttavano a terra a baciare dove aveva camminato. Incredibilmente la soggezione e l'obbedienza durava anche in sua assenza. Anche per questo, una volta estinti i tiranni in famgilia, ho preferito vendere. Più sei bastardo e più hai controllo, e paradossalmente più ti rispettano e collaborano. Se invece allunghi pacificamente e amichevolmente la mano te la tagliano e se la magnano. Mio zio me lo diceva apertamente a tu per tu: Sei troppo democratico, sei troppo buono, non funziona così, si approfitteranno di te. E purtroppo aveva ragione. E' parecchio triste la cosa.

 

  By: baro on Giovedì 25 Agosto 2011 15:17

le donne rispondono come tutti gli animali ,gli uomini e le cose dell'universo alle semplici leggi della convenienza e della comodita' ... "massimo risultato col minimo sforzo" diceva il famoso filosofo amico di Arbore : "è meglio avere un marito bello di uno brutto ..." è meglio un uomo potente di uno impotente " e via con queste ovvieta' ... certo la cattiveria di certi individui li fa' apparire piu' "macho" degli altri , e quindi piu' attraenti ... se non si comprende che il buonismo , l'altruismo , il civismo ,il pacifismo , sono forzature della natura umana ,che ci siamo creati qui in occidente per una quieta convivenza , complice il nostro invecchiamento ,e che con le ondate migratorie sono valori pronti ad essere spazzati via per decenni , si finira' per soffrirne le conseguenze ....

 

  By: Bullfin on Giovedì 25 Agosto 2011 15:08

lo vedo anche qui in ufficio, le ragazze sbavano dietro ai 3-4 egiziani che hanno esercizi qui nei dintorni; proprio ieri ho detto che ne trovavo uno in particolare insopportabile e mi sono beccato del "nazista" Gianlini, quello che scrivi è la verità.....che vadano a ciapà i rat quelle che ragionano così e se poi si trovano un egiziano (es.) che le tratta male....chi è causa del suo mal pianga se stesso....

FULTRA 10 MARZO 2020: Qui sotto la fotocopia dal vero "cialtrone medio italico" : Antitrader. Fatene una copia del pensiero per i posteri e quando tra 50 anni vorranno capire perchè l' talia sia finita miseramente

 

  By: Paolo_B on Giovedì 25 Agosto 2011 14:53

Gianlini wrote: > dentro le donne c'è qualcosa di cui si vogliono punire, e allora è per loro naturale nutrire simpatia per potenziali carnefici -- Parolisi dal carcare sta ricevendo una infinità di lettere d'amore. http://www.libero-news.it/news/795591/Lettere-d-amore-per-Parolisi-Fascino-macabro-del-maledetto.html E come non ricordare Vallanzasca, un tipo che, oltre agli innumerevoli omicidi, ha tagliato la testa ad un ragazzo nel carcere e ci ha giocato a palla ? Ovviamente non ha mai avuto problemi di solitudine sentimentale o sessuale. http://www.pagine70.com/vmnews/wmview.php?ArtID=643 Però non sono sicuro della tua interpretazione autopunitiva. Secondo me è un fattore più biologico. Probabilmente durante l'evoluzione umana accoppiarsi con individui capaci di uccidere e determinati a farlo, ha aumentato le probabilità di avere figli molto capaci a loro volta di trasmettere i propri geni. Ossia, accoppiarsi con i criminali (di successo) fornisce vantaggi evolutivi e di adattamento alla prole. Nel contempo fornisce un vantaggio evolutivo sposarsi - e quindi farsi mantenere - da uomini molto miti e sensibili, ideali invece non per l'apporto genetico ma per l'assistenza alla compagna e alla prole. L'ideale sarebbe addirittura sposarsi con i secondi e riprodursi con i primi.

 

  By: DRAGUTIN on Giovedì 25 Agosto 2011 11:14

.

 

  By: gianlini on Giovedì 25 Agosto 2011 09:32

l'abbiamo già scritto dentro le donne c'è qualcosa di cui si vogliono punire, e allora è per loro naturale nutrire simpatia per potenziali carnefici lo vedo anche qui in ufficio, le ragazze sbavano dietro ai 3-4 egiziani che hanno esercizi qui nei dintorni; proprio ieri ho detto che ne trovavo uno in particolare insopportabile e mi sono beccato del "nazista"

 

  By: baro on Giovedì 25 Agosto 2011 03:23

se guardi le foto di oggi di quel marocchino che stava sgozzando la fidanzata sdraiata in mezzo alla strada , come fosse una gallina .... (Firenze) http://www.dagospia.com/mediagallery/dago_fotogallery-41792/344933.htm e poi leggi sul Corrierone , il milionario sinistro Bassetti che elogia il ramadan , la svolta pro-islam di Milano ... pensi a Lenin che scriveva che "i capitalisti avrebbero venduto la corda con cui sarebbero stati impiccati " ... e pensi che aveva ragione ...

Castelvolturno, provincia di Lagos - GZ  

  By: GZ on Giovedì 25 Agosto 2011 03:16

Su AlJazeera c'era un servizio tempo fa che ho visto per caso ... un funerale molto agitato e affollato con centinaia di neri che sembravano infuriati oltre che piangenti e soprattutto urlavano quasi tutti, in un paese un poco sgarrupato, ma non desolato e povero-povero come in Nigeria.... sull sfondo alcuni bianchi che osservavano perplessi senza partecipare.... ho pensato ....saremo in Sudafrica, un posto appunto dove ci sono tanti neri, una minoranza di bianchi e una situazione malmessa, ma non terribile. Poi ho visto un zoom da vicino e c'erano scritte non in inglese, ma in italiano, era Castelvolturno, provincia di Napoli... Il reportage poi mostrava cosa era successo e come i nigeriani e la mafia nigeriana della droga e prostituzione conviva con la camorra, intervistavano soprattutto le prostitute nigeriane che dicevano che dovevano racimolare 10mila euro o 20mila per riscattarsi e le chiedevano quanto prendi ? 20 o 30 euro a pompino e devo dare però metà alla "mama" e non si capisce visto che devono poi vivere come funzioni .... hai l'impressione che siano numeri inventati e la storia del riscatto sia una balla.. queste nigeriane sono toste, robuste e cattive, io avrei paura ad affidare il mio coso a una di loro, mandavano 'fan *** poliziotti e le giornaliste inglesi bionde di AlJazeera (non so perchè ma non c'erano arabi ad AlJazeera Italia solo donne inglesi che spiegavano alle nigeriane i loro diritti e che potevano chiedere asilo e residenza in Italia anche se illegali in quanto vittime di schiavismo grazie a qualche legge della UE) Quando chiedevano alle immigrate illegali battone perchè non si ribellavano oltre alle botte o minacce, dicevano più che altro che la "mama" che le gestiva aveva fatto un rito magico al loro paese prima che partissero, con sangue, piume, polvere secca di qualche organo e non so che altro per cui se non obbedivano loro e la loro famiglia in Nigeria sarebbero morti, causa questa stregoneria La cosa triste era vedere anche un quartiere vicino al mare di villette che una volta erano da classe media e che erano diventate la base logistica della mafia nigeriana e ovviamente da cui tutti gli italiani erano spariti

 

  By: pana on Giovedì 25 Agosto 2011 01:12

dopo aver letto "Cinafrica" mi sono convinto che per prima conquisteranno l Africa.. poi si vedrea..gia ora importano piu petrolio dall Angola che dall Arabia Saudita..

 

  By: SpiderMars on Giovedì 25 Agosto 2011 00:10

Il problema dei cinesi e di tanti altri ha una unica soluzione... ----------------------------------------------- Non farli entrare e non favorire nessuna integrazione in special modo gli Islamici..! in particolare ai Cinesi e agli Indiani gli metti dazi all' Export al 30 % siccome fanno Dumping, invece gli stupidi e buonisti uomini bianchi che fanno i dazii se li mettono tra di loro e i cinesi li esentano. Ai Cinesi e agli Islamici che aprono Partite Iva gli fai versare ogni anno preventivamente all' agenzia delle Entrate il Corrispettivo Iva e Irpef calcolato in base agli Studi di settore. ..Ceterum Censeo Islam Esse Delendum... P.S. ed il Petrolio se lo possono ficcare in quel posto se ne puo fare a meno e diventare sempre meno dipendenti, l' Energia Libera esiste a disposizione di tutti quando l' Elite lo permetterà.

 

  By: muschio on Mercoledì 24 Agosto 2011 23:48

Se a quella foto non ci fosse stata la discalia che si era in Italia, avrei detto che si trattava dell'India. Non è questione di razzismo o genetica ecc. ecc. come ci bombarda qualcuno, ma la semplice constatazione che l'Italia è tale perché ci sono gli italiani dentro, non perché c'è il Tevere o il Monte Bianco. Questo è un tema sul quale noi di Sinistra, e rimarco "noi" come assunzione di responsabilità, abbiamo avuto dei ritardi, delle incapacità di comprensione, delle colpe enormi.

 

  By: gianlini on Domenica 21 Agosto 2011 17:46

Pessina Cremonese, in provincia di Cremona, oggi, 21 agosto 2011